Contenuto Principale
ARIA nella festa di Trieste alla Barcolana Classic PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 13 Ottobre 2019 09:33

Tags: Barcolana Classic | Serena Galvani | SV Barcola Grignano

0a0GC1 4057

Foto da Elena Giolai

Nella categoria Spirit of Barcolana, ARIA conquista il terzo posto alle spalle di imbarcazioni ben più moderne come il 12 m SI di Coppa America Kookaburra

ARIA, l’8 metri Stazza Internazionale di Serena Galvani, varata nel 1935 e restaurata secondo un attento percorso storico-filologico nel 1998, dopo aver dovuto rinunciare, domenica scorsa, alla partecipazione al 22° Raduno Città di Trieste per le forti raffiche di bora che avrebbero potuto compromettere la sua raffinata e originale struttura, sabato 11 ottobre ha voluto essere in mare per onorare e vivere la grande festa del mare e della Vela di Trieste, presentandosi sulla linea di partenza di Barcolana Classic Trofeo SIAD, manifestazione organizzata oltre che dalla SV Barcola Grignano, anche dallo storico Yacht Club dove ARIA ha trovato casa ed è ormeggiata, l'Adriaco.

Senza timore nei confronti di imbarcazioni ben più moderne e performanti, come il 12 m SI di Coppa America Kookaburra (1987) o il 5.5 SI Kukururu (1952), in regata con attrezzature in carbonio, ARIA ha regatato in tempo reale, così come prevedeva la categoria Spirit of Barcolana, scegliendo questa volta una navigazione libera da  rating e compensi AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca).

Ormai vicina ai suoi 85 anni, ARIA si è presentata sulla linea di partenza con un equipaggio di amici, tra cui alcuni membri della Tavola di Trieste dei "Fratelli della Costa Italia" cui lei stessa appartiene.  Oltre infatti ai già presenti Marko Pischiutta (comandante di ARIA), Fabio Pischiutta e Mauro Padoan,  l’armatrice bolognese (affiliata alla Tavola di Trieste dei Fratelli) ha voluto avere a bordo come ospite d’onore Pietro Vecchi, della Tavola di Fratellanza di Bologna. L’equipaggio è stato completato da Lorenzo Pujatti, Andrea Zoccarato, Marco Zuzzi e Paolo Segalla.

ARIA, con le sue eleganti quanto gentili linee d’acqua, ma con uno spirito sicuramente agonistico e combattivo, nonostante l’età, tra le poche barche d’epoca della classe 8 metri S.I. ben conservate in Italia, ha svolto il suo percorso di regata come una regina del mare che, insieme alle altre barche partecipanti, si è divertita a veleggiare in una Trieste già pronta ad accogliere la 51^ Barcolana, con i sui eventi collaterali e i tanti incontri tra grandi, lontani e vecchi amici di navigazioni.

In una regata con quasi assenza di vento, ARIA, impiegando poco più di un'ora a concludere il percorso, che ha visto partenza e arrivo in prossimità del porticciolo di Barcola Grignano, ha dolcemente tagliato il traguardo in terza posizione in tempo reale, salutando col cuore quella Kookaburra, che nel 1987 fece piangere gli australiani che persero la Coppa America faticosamente conquistata quattro anni prima.

Ormai alla soglia dei suoi 85 anni, l’8m SI di Serena Galvani ha già iniziato la programmazione a 360° della sua vita futura, con obiettivi che andranno anche oltre la Vela, come già annunciato e dimostrato lo scorso mese di settembre con il bellissimo evento “ROCK IN ARIA", dove l’ex chitarrista di Vasco Rossi, Maurizio Solieri si é detto emozionato per aver timonato ARIA prima di esibirsi nella piazzetta di Porto Piccolo in un intenso e bellissimo concerto live con la Band “Klara and the Black Cars”.

Non ci resta che attendere le nuove “sorprese” di ARIA, barca d’epoca ma con spirito sempre molto rock!


SERENA GALVANI
Serena Galvani, bolognese, pronipote dello scienziato Luigi Galvani, ricercatrice storica e armatrice di una delle più prestigiose barche d’epoca del Mediterraneo, ARIA (8 m. Stazza Internazionale, 1935), con la propria Associazione A.R.I.E. (Associazione per il Recupero delle Imbarcazioni d’Epoca) si occupa da oltre vent’anni della salvaguardia del patrimonio nautico italiano. Nel 2003, è riuscita a far approvare al Parlamento italiano un articolato di Legge secondo il quale le imbarcazioni di valore storico sono considerate a tutti gli effetti ‘Beni culturali’. Dal gennaio 2012 al luglio 2014 ha seguito, come fotoreporter professionista membro A.I.R.F., la vicenda della Costa Concordia. Le sue foto sono state scelte dall’Ordine Nazionale degli Ingegneri per tre Convention.
Fotografa ritrattista e naturalista, dal 2013 collabora con Associazioni di Falconeria italiane e internazionali. Collaboratrice di molte testate nautiche e autrice di libri ( tra cui il volume fotografico “ARIA, UOMINI, FALCHI”).  

ARIA e la sua storia:
ARIA nel 2020 compirà 85 anni. Dopo il primo restauro presso i cantieri dell’Argentario (1998), cui ne sono seguiti altri presso il Cantiere dell’Alto Adriatico di Monfalcone, l’8 metri Stazza Internazionale “ 8-I.17”, classe 1935, forgiato da quello stesso Ugo Costaguta, padre dell’olimpionica “Italia” (Kiel, XI Olimpiade), ha ripreso, nel 1999, a solcare i mari di tutta Europa partecipando alle regate più prestigiose della sua categoria, vincendo tutto quello che c’era da vincere, sapendo portare ‘aria nuova’ nella vita della sua armatrice, Serena Galvani, con cui ha sempre combattuto importanti battaglie che sono andate oltre le regate. ARIA, sulla cui coperta sono sfilati anche molti personaggi di spicco, non si è fermata a questo e per anni si è occupata di solidarietà, promuovendo iniziative a sostegno di giovani, anziani, e di persone diversamente abili con particolare attenzione per chi soffre di disturbi psichiatrici.

I FRATELLI DELLA COSTA
Fondata nel 1951 in Cile ad opera di sette yachtsmen di Santiago, la Fratellanza della Costa nasce in Italia nel 1953 con la costituzione della Tavola di Riccione mentre la consacrazione ufficiale della Fratellanza Italiana avviene nel 1957 a bordo della turbonave Cristoforo Colombo in navigazione. Scopo dell’associazione è riunire tutti coloro che, appassionati della vita marinaresca, dimostrino amore e rispetto per il mare e le sue tradizioni. Le più alte virtù che il mare da sempre insegna agli uomini, declinate nelle qualità dell’amicizia fraterna, della mutua comprensione, della lealtà, generosità e modestia sono i valori fondanti della Fratellanza della Costa che con la sua opera contribuisce a mantenere vivo l’esempio di tutti i naviganti che nel passato fecero del mare la loro sacra casa. Attualmente la Fratellanza Italiana è organizzata in 58 tavole per un totale di quasi 800 fratelli.
Fratelli della Costa Italia: http://www.fratellidellacosta.it/fratellanzadellacosta.asp

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...