Contenuto Principale
Eventi a La Feltrinelli Genova di Via Ceccardi 16r dal 20 al 31 gennaio 2020 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 16 Gennaio 2020 11:41

Eventi a La Feltrinelli Genova di Via Ceccardi 16r dal 20 al 31 gennaio 2020:





1. Lunedì 20 gennaio ore 18.00

La via del ricordo

Renata è una bambina di origine ebraica che frequenta la scuola media. La morte dell'amata nonna Anna, sopravvissuta assieme al nonno Umberto al campo di sterminio di Auschwitz, lascia in lei un vuoto improvviso. La nonna si adoperava per preservare la memoria di quei giorni parlando ai ragazzi nelle scuole e, tramite un'associazione, cercava altri sopravvissuti come lei. Nonno Umberto, al contrario, si era sempre rifiutato di parlare dell'esperienza del campo e ora, a causa di una malattia, fatica sempre di più a ricordare le cose. Un giorno Renata scopre che la nonna, di nascosto da tutti, faceva visita a una persona. Aveva forse trovato un altro sopravvissuto? Per la piccola Renata inizia così una doppia sfida: recuperare la memoria perduta della nonna e accompagnare il nonno lungo la via dei ricordi. Il libro si rivolge a ragazzi di seconda e terza media e prima superiore.

Sergio Badino (Genova, 1979) è sceneggiatore, scrittore e insegnante di narrazione. Esordisce nel 2001 su Topolino e prosegue la collaborazione passando, negli anni, da Disney Italia a Panini Comics. Per Disney scrive anche per PK e per Paperinik; collabora con Disney Libri traducendo e adattando i volumi per ragazzi tratti dai film I Robinson – Una famiglia spaziale, Come d’incanto e Wall-E. Nel 2009 entra nello staff di Martin Mystère (Sergio Bonelli Editore). Le storie Protocollo Leviathan e Il Nilo Giallo gli valgono per due volte il Premio Atlantide, assegnato dai lettori, come miglior esordio e miglior storia. Scrive anche la storia di Dylan Dog Il banco dei pegni, pubblicata su Dylan Dog Color Fest.

Scrive serie animate per la televisione collaborando con Rai, Mediaset e Rainbow. Con Tunué ha pubblicato il libro intervista Conversazione con Carlo Chendi (2006), il saggio Professione Sceneggiatore (prima edizione 2007; nuova edizione riveduta e ampliata 2012) e ha diretto, insieme a Daniele Bonomo, la rivista Mono. Ha curato la sezione dedicata alla scrittura creativa nel volume per il liceo Una vita da lettori (Zanichelli 2018). Ha scritto il racconto Dov’eri quand’è successo?, pubblicato nel volume Il ponte – Un’antologia (Il Canneto 2018).

Dal 2004 insegna sceneggiatura e scrittura creativa: prima in diverse scuole di fumetto, poi al Dams di Imperia (2008) e, per quattro anni consecutivi (2009/2012), all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, fino all’apertura, nel 2012, della sua scuola di scrittura, StudioStorie. Ha tenuto seminari di storytelling nelle agenzie pubblicitarie milanesi MSL Group e Kiwi Digital. Dal 2018 insegna scrittura creativa e sceneggiatura anche alla Scuola Internazionale di Comics di Genova; dal 2019 alla SDAC, Scuola di Arte Cinematografica di Genova, e all’Università IULM di Milano.

Il suo sito web è www.sergiobadino.com. Con l’autore intervengono Ariel Dello Strologo e Alberto Bruzzone.

2. Martedì 21 gennaio ore 18.00

A tavola con gioia

Chicca (Alessandra Giambertone) e Augusta (Augusta Rapallo) hanno una grande passione per la cucina. Ma anche un grande tesoro: hanno ereditato dalle loro famiglie i rispettivi ricettari. Tale patrimonio, per la sua bellezza e per i significati che contiene, non può non essere condiviso. Le ricette di questo volume hanno un ingrediente particolare in più: la gioia di stare insieme in cucina. Sono ricette semplici che mettono di buon umore e che animano le nostre tavole…

I ricettari trovano sviluppo nella magica scenografia del mare di Liguria, in particolare a Portofino, dove le due autrici amano spesso cucinare per i loro amici e ospiti. Ricette mediterranee alternate a belle fotografie che infondono luce e benessere e che, al contempo, raccontano la storia di due famiglie, il loro vissuto e le loro intime relazioni condivise a tavola! A tavola con gioia!

Il libro è curato da Ilaria Fioravanti, già autrici di numerose pubblicazioni dedicata alla cucina.

Alessandra Giambertone – Chicca, come la conoscono tutti, è decoratrice, creatrice di bijoux, cuoca, mamma e viaggiatrice instancabile, sempre in movimento, con una forte anima artistica e creativa. Il suo bagaglio culturale le viene da una famiglia eclettica, amante del bello con forti radici  di varie origini, dalle quali attinge ispirazione per la sua cucina, sempre alla ricerca del nuovo.

Augusta Rapallo – Augusta è imprenditrice, mamma e nonna, cuoca talentuosa, con una passione assoluta per la cucina – il suo regno – dove ogni giorno prepara le sue ricette, fortemente radicate nella tradizione genovese tramandatale dalla sua famiglia e conducendo con successo e passione il suo B&B a Portofino, vero angolo di paradiso (www.tremariportofino.it)

3. Mercoledì 22 gennaio ore 18.00

Donne da sfogliare

"Donne da sfogliare" è l'omaggio che Alessandra Bialetti e Lidia Borghi hanno voluto rendere a Edda Billi e Maria Laura Annibali, attiviste italiane dei diritti civili. Diverse per cultura e per formazione politica, queste donne dalle vicende particolari hanno in comune l'orientamento sessuale e l'epoca in cui nacquero, quella della dittatura fascista. Dalle risposte alle domande che le autrici hanno rivolto loro sono emersi sia l'aspetto privato sia l'impegno civile delle due donne, l'una femminista separatista, l'altra impegnata nel mondo LGBT, romano e non solo. Ne è nata una visione d'insieme in cui le vicende di Billi e Annibali si inseriscono nel complesso spaccato storico della nostra storia recente. Il libro offre due testimonianze che prendono per mano la lettrice e il lettore e li conducono alla comprensione del viaggio, spesso lungo e difficile, che porta alla presa di coscienza del vero sé. Con contributi di Danilo Gattai. Le autrici presentano “Donne da sfogliare” (Mezzelane) insieme a Federica Amadori.

4. Giovedì 23 gennaio ore 18.00

Parla con Dario – Incontro con Brunori Sas

A quasi tre anni dall'uscita di A casa tutto bene, l'album certificato platino che ha conquistato pubblico e critica, Brunori Sas torna sulla scena con un nuovo album disponibile ovunque dal 10 gennaio: Cip! (Island Records) è un disco che non rinuncia alla forza delle sue parole che tanto raccontano dell'anima introspettiva, diretta e sincera di Brunori Sas. L'album è stato prodotto da Taketo Gohara e dallo stesso Dario Brunori e registrato tra la Calabria e Milano. In libreria l'artisita presenta il nuovo lavoro e suona dal vivo. L'accesso all'area dell'evento è prioritario per chi ha acquistato il cd presso la Feltrinelli di Genova e ottenuto il pass. Sarà possibile durante l’evento rivolgere domande direttamente all’artista (compilando un apposito modulo e depositandolo in una teca) che risponderà estraendone alcune a sorte. Mini –live al termine dell’incontro. Accesso prioritario sia all’evento che al firmacopie con acquisto del cd presso La Feltrinelli di Genova ed ottenimento del pass.




5. Venerdì 24 gennaio ore 18.00

Balleremo ancora

A distanza di quasi tre anni I Simon Dietzsche pubblicano un nuovo lavoro discografico intitolato BALLEREMO ANCORA, dedicato alla figura di Raul Pon, bassista della band scomparso prematuramente nel 1986: altre 10 canzoni, sospese tra ricordi ed attualità, registrate e mixate negli studi di Nadir Music a Sestri Ponente da Tommy Talamanca, che oggi presentano dal vivo. Dialoga con la band la musicologa Giulia Cassini.







6. Domenica 26 gennaio ore 10.30



Tutti matti questi gatti



Laboratorio kidz di Dario Apicella ispirato al libro “Tutti matti questi gatti!” con suoni, canzoni, racconti e tanto divertimento! Ingresso libero fino a esaurimento scorte.







7. Lunedì 27 gennaio ore 18:00



Destinazione Ravensbruck



Alcune erano bambine, accompagnate dalle madri, altre ragazze di vent'anni, madri di famiglia, oppure già anziane. Sui treni che le portavano al campo di concentramento di Ravensbruck, a nord di Berlino, finirono detenute politiche, prostitute, o appartenenti a famiglie ebraiche: reiette da isolare, da eliminare, per il regime nazista. Mille tra le italiane deportate, di ogni età, nontornarono mai: tra loro anche alcune passate per un piccolo e quasi dimenticato centro di detenzione nell'estremo ponente ligure, a Vallecrosia. Ne parlano le autrici Donatella Alfonso, Raffaella Ranise, Laura Amoretti in "Destinazione Ravensbruck" (All Around) insieme a Carla Peirolero, direttrice festival Suq.









8. Martedì 28 gennaio ore 18:00



Le trasformazioni di Genova



Le profonde modifiche della città avvenute negli ultimi decenni sono l’oggetto di questo libro. Inizia dalla revisione del Piano regolatore comunale e prosegue analizzando le edificazioni in collina, il recupero delle aree industriali dismesse, la trasformazione del porto nella zona antica e l’espansione a ponente, gli interventi nel centro storico, l’insediamento nella zona degli Erzelli, i progetti della Gronda e del Terzo valico. Bruno Giontoni presenta " Le trasformazioni di Genova" (ERGA) insieme a Franco Manzitti e Giuseppe Pericu.







9. Giovedì 30 gennaio ore 18:00



Lucia Caponetto legge Barbara Fiorio



L’attrice Lucia Caponetto (Lucci_legge su YouTube), recita alcune pagine tratte dai romanzi di una delle più apprezzate scrittrici genovesi, Barbara Fiorio (“Qualcosa di vero”, “Vittoria” per Feltrinelli), che sarà presente in sala.





10. Venerdì 31 gennaio ore 18:00



Il sangue dei padri



Genova, 1964. Hanno vent'anni o poco più, sono senza scrupoli e scalpitano per diventare i padroni della città. Il loro tirocinio è stato la strada - scippi, furti, piccole rapine violente nei caruggi - e ora, mentre l'Italia cambia e soffia il vento di nuove rivoluzioni, Caio, Parodi, Criss, Albino, Pumas e Michele sono pronti a dare l'assalto al cielo criminale di Genova, spazzando via la vecchia malavita al ritmo di Beatles e Rolling Stones. La loro è una banda di fratelli, tutti con la stessa violenta brama di emergere ma con un capo riconosciuto: Caio. Il carisma del leader ce l'ha anche Mauro, detto il Moro: nato come gli altri ragazzi nei vicoli, e nell'immediato dopoguerra, perciò frutto delle colpe e delle storie disperate di chi lo ha messo al mondo, forma con Vittorio una coppia criminale diversa, che rispetta le leggi non scritte della strada. Ma quando i percorsi delle due bande si incrociano, tra pestaggi in galera, risse nelle bische e rapimenti messi a segno, la scia di sangue che si lasciano dietro degenera presto in una serrata caccia agli uomini che ha come teatro il cuore della città. Giuseppe Fabro presenta “Il sangue dei padri” (Rizzoli) insieme a Bruno Morchio.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...