Contenuto Principale
ANGELO VACCAREZZA - ORE 12 E 45, IN TEMPO DI CORONAVIRUS PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 30 Marzo 2020 15:32

Tags: Angelo Vaccarezza

La settimana è appena iniziata, sono giorni molto difficili per tutti, vi chiedo di continuare a rispettare le prescrizioni che tutti voi conoscete. Andiamo avanti, divisi per tornare uniti.

Oggi voglio spendere due parole per un settore che per il nostro territorio é una risorsa importante, ed e quello della selvicoltura.
Il mio è un appello affinché le attività forestali volte alla tutela dell'ambiente e del patrimonio boschivo vengano ricomprese tra quelle essenziali.
Ne ho già parlato nel video pubblicato ieri pomeriggio, richiedendo un impegno concreto dei parlamentari liguri, ma ritengo sia opportuno tornare sull'argomento.
Sono pervenute alla regione infatti, numerose richieste proprio in merito alla possibilità di conduzione delle attività selvicolturali in relazione alle regole di sicurezza previste per contrastare il Covid 19.
Il CONAIBO (coordinamento Nazionale per le Imprese Boschive) ha fatto richiesta ufficiale al Governo affinché venga fatta chiarezza sul punto, e vengano effettuate azioni di coordinamento e sostegno nazionale alle imprese forestali iscritte agli elenchi o albi regionali colpite dalle
norme di contenimento COVID-19.
Al momento infatti la situazione non è molto chiara: le attività selvicolturali non sono comprese tra quelle ritenute essenziali dal provvedimento, che però autorizza lo svolgimento delle attività nel caso in cui queste vengano effettuate da aziende agricole o da altri soggetti privati, che invece sono autorizzate a continuare la loro attività.
Questa mattina, proprio per dare un segnale importante e di supporto alla categoria, si è svolto nel palazzo comunale di Calizzano un incontro sul tema, coordinato dal Sindaco nonché Presidente della Provincia di Savona Pierangelo Olivieri, che ringrazio per la sensibilità dimostrata nei confronti della categoria: è necessario fare chiarezza e dare la possibilità alle categorie coinvolte di lavorare e questo per differenti motivi:
Cosa più importante di tutte: le attività forestali, per motivi di sicurezza sul lavoro e per la loro natura, sono svolte da professionisti che operano in un ambiente aperto, largamente distanziati tra loro, in modo tale da garantire tutte le misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica in corso.
La selvicoltura è un'attività stagionale, bloccarne l'operatività creerebbe un danno profondo all'economia locale: non dimentichiamoci che molti interventi riguardano la pulizia e la conservazione boschiva ma anche la produzione e distribuzione del legname da riscaldamento ad uso domestico e non solo.
La permanenza a terra nel bosco di materiale legnoso tagliato in fase di essiccazione aumenta il rischio di incendio nel periodo di allerta, annullando così  facendo, tutte le attività di prevenzione.
È necessario che la tutela del settore avvenga quanto prima, sia per quel che riguarda l'equiparazione di attività forestale e agricola, con tutte le specifiche  connesse all'operatività e all'indifferibilità delle operazioni legate al taglio, alla produzione e alla consegna di legname nei vari settori nei quali viene utilizzato.
Speriamo davvero che questa richiesta venga presa in carico da chi di dovere, pensando alle nostre aziende, che dove possono e in completa sicurezza, devono essere operative.
#avantiliguria

Angelo Vaccarezza

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...