Contenuto Principale
LEDROMAN@HOME, LA SFIDA VINTA DAGLI ORGANIZZATORI - 300 ISCRITTI DI TUTT’ITALIA E 2.000 EURO RACCOLTI PER LA SOLIDARIETÀ PDF Stampa E-mail
Giovedì 16 Luglio 2020 16:45

Tags: Carlo Santi | Ledroman | TriLedroEnergy | Valle di Ledro

Foto Ledroman 2020

Solidarietà e divertimento. Più di 300 partecipanti, in rappresentanza di 90 società di diverse regioni d'Italia, Puglia compresa, hanno dato vita alla Ledroman 2020, svoltasi con una formula decisamente inconsueta ma che ha permesso di raccogliere oltre 2.000 euro da destinare in beneficenza, a cominciare dalla RSA di Ledro.

Impossibilitati ad organizzare il classico triathlon sprint sul Lago di Ledro, gli organizzatori della TriLedroEnergy hanno comunque voluto mantenere vivo l'interesse verso una manifestazione che nel giro di pochi anni ha colpito gli appassionati della triplice disciplina. È così nata l'idea di Ledroman@Home, una sfida a distanza da effettuarsi durante il fine settimana dell'11 e 12 luglio - data in cui si sarebbe dovuta disputare la gara "vera": ciascuno sul proprio tracciato preferito ma con alcuni paletti per rendere il più omogenea possibile la competizione. Ovvero un unico punto di cambio e la distanza del duathlon classico, quindi 5 km di corsa, 20km in bici ed infine altri 2,5km di corsa. Il tutto con una quota d'iscrizione libera di almeno 3 euro interamente devoluta in favore della Residenza per Anziani Giacomo Cis di Ledro, profondamente colpita dall'epidemia di Covid-19.

La proposta ha avuto una grande eco, in tutti i sensi: sia in termini numerici che qualitativi. Sono stati infatti 313 gli atleti che hanno voluto impegnarsi nel fine settimana nella sfida con tanto di pettorale personalizzato marchiato Ledroman. Trecento e più atleti che hanno permesso agli organizzatori di raccogliere oltre 2000 euro di fondi visto che in media tutti hanno voluto donare almeno il doppio della quota prevista. E tra i partecipanti non sono mancati i volti noti, a cominciare da Michele Sarzilla, bergamasco campione in carica di Ledroman che ha voluto esserci anche a distanza, segnando tra l'altro il miglior tempo di giornata con 54 minuti netti di fatica, sulle strade della sua Brusaporto. E come lui hanno risposto all'appello anche Jacopo Butturini (vincitore tra l'altro della prima edizione del Winter Ledroman, a gennaio), Emanuele Faraco e via dicendo.

"La risposta è stata davvero eccezionale – commenta Carlo Santi, presidente del comitato organizzatore - e per certi versi sorprendente. Una sfida decisamente vinta, sotto tanti punti di vista.  All'evento hanno voluto e potuto partecipare anche realtà che in genere non frequentano Ledroman e mi riferisco in primis alla società pugliese Fitcenter Triathlon Team che ha schierato ben 19 atleti: stiamo già pensando di incentivarli perchè nel 2021 - Emergenza permettendo - possano partecipare al "vero" Ledroman. Non nascondo come domenica sia stata una giornata strana: il nostro campo gara invece dei 1000 e più triatleti ha salutato solo il gruppo della TriLedroEnergy ed io stesso per una volta sono riuscito a gareggiare. Mentre correvo e pedalavo davanti ai miei occhi sono passate le immagini degli scorsi Ledroman, come in un film. Ora siamo già pronti per rimboccarci le maniche e lavorare sodo per l'edizione 2021. Ma nel frattempo non posso che ringraziare tutti gli sponsor e gli amici che nonostante tutto ci sono rimasti vicini e hanno messo a disposizione sconti e agevolazioni per tutti gli iscritti di questo Ledroman@Home. Grazie davvero – conclude Santi, a nome dell’intero Comitato organizzatore -: abbiamo dimostrato di essere ancora vivi e presenti. Come mi piace ripetere, potevamo magari fare di più, ma potevamo anche fare niente".

A fare da cornice all'impegno dei 30 triatleti di TriLedroEnergy che hanno faticato sulle sponde del lago di Ledro c'è stata una di quelle giornate da cartolina: cielo terso, aria limpida e temperatura gradevole, l'ideale per affrontare un impegno fisico e soprattutto per ammirare le bellezze paesaggistiche della Valle di Ledro, con il suo lago color cobalto incastonato tra cime di oltre 2000 metri di quota, territorio inserito nel Progetto Riserva della Biosfera Unesco, ricco di biodiversità e di siti storici, compreso il villaggio preistorico sulle rive del lago. La Valle di Ledro si è confermata ancora una volta culla dello sport outdoor, nonostante le difficoltà di questi mesi: per Ledroman l'appuntamento è per il 2021.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...