Contenuto Principale
MINERVA EDIZIONI - "LA STRAGE DEL 2 AGOSTO" di Beppe Boni - Le novità di Minerva PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 02 Agosto 2020 11:20

Tags: Beppe Boni | Minerva Edizioni

0a0aaaa la strage del 2agosto cover.pdf Adobe Acrobat Pro Extended

2 agosto 1980: 85 morti, 200 feriti. Quello di Bologna è uno degli atti terroristici piu' gravi del secondo dopoguerra per il quale si giunge a una sentenza definitiva solo il 23 novembre 1995.

La verità non ha tempo: non è mai troppo tardi per raccontarla. Non è mai troppo tardi per mettere insieme tutti i tasselli di un mistero di Stato.
Per farlo, per tessere il filo sottile ma tenace che collega questo eccidio al contesto nazionale e internazionale dell’epoca, è di vitale importanza che il lettore tenga a mente alcune date e luoghi e raccolga le testimonianze.

Perchè non c'è futuro senza memoria.
--

LA STRAGE DEL 2 AGOSTO

LA BOMBA ALLA STAZIONE,
I PROCESSI, I MISTERI, LE TESTIMONIANZE
BEPPE BONI

L’orologio è ancora lì, ancora fermo sull’ora dell’Apocalisse. Alle 10:25 del 2 agosto 1980, un sabato di sole, mentre l’Italia va in vacanza con il sorriso sulle labbra, una bomba fa esplodere la stazione di Bologna.

È la più grande strage del Dopoguerra in Italia, in quel periodo già devastata dal terrorismo, al centro della strategia della tensione e degli Anni di piombo: muoiono 85 persone e 200 rimangono ferite.

Le indagini partono a senso unico, verso la bomba di matrice neofascista, replay di precedenti fatti analoghi.

La verità giudiziaria, in un’altalena di svariati processi, certifica la condanna all’ergastolo per Valerio Fioravanti e la sua compagna Francesca Mambro, la coppia “Bonnie and Clyde” dei Nar, e per Gilberto Cavallini, a 30 anni per Luigi Ciavardini. Il quinto uomo, in attesa di giudizio dopo 40 anni, è Paolo Bellini, ex Primula Nera.

Ma la condanna di Mambro e Fioravanti divide ancora, non convince da più parti, anche a sinistra, è considerata piena di lacune.

Intorno allo scenario della strage si muovono personaggi ambigui, depistatori e servizi segreti, affiora piena di misteri e indizi la pista alternativa dei terroristi palestinesi indicata dai nostri 007, ma non presa per buona dalla magistratura.

E i mandanti di Fioravanti e Mambro? Secondo un’ultima inchiesta innescata dall’Associazione familiari delle vittime sono quattro deceduti, fra cui Licio Gelli capo della P2. I palestinesi, che collaboravano con brigatisti rossi e terroristi di Carlos lo Sciacallo, finanziati dalla Germania dell’Est, avevano avvertito: faremo attentati in Italia.

Perché? Perché, dicono i servizi segreti e le conclusioni della commissione Mitrokhin, l’Italia non rispettò il Lodo Moro, patto che prevedeva libera circolazione di armi e membri del Fplp in Italia.

Un romanzo criminale, fra trame e ombre, che non ha ancora la parola fine

Scopri il libro: https://minervaedizioni.com/la-strage-del-2-agosto.html
--

LE NOVITA' MINERVA
__________________


CARLO CAVICCHI
RAPIREMO NIKI LAUDA


Un piano perfetto messo a punto nell’arco di quasi un anno: rapire il pilota migliore del mondo, Niki Lauda, nel momento della sua massima ascesa a metà degli anni Settanta. Un blitz in grado di fruttare un grande riscatto capace di far svoltare la vita ai suoi due ideatori, un austriaco e un italiano. Una storia che nasce da lontano e si dipana fra Bologna e il Friuli Venezia Giulia, con ?ash veri e sorprendenti, in buona parte ben poco noti dai circuiti della Formula 1, in un anno in cui potevano capitare vicende incredibili come quella di un pilota famoso che ruba la donna a un popolarissimo attore del cinema, e quella di un altro celebrato attore del cinema che porta via la moglie a un pilota non meno illustre.

Il romanzo, fra scommesse illecite, case chiuse, amori sinceri e altri traditi, muove la sua trama avvincente, come un vero giallo, da una “diceria, mai provata e mai nemmeno smentita” che girava nel sottobosco degli addetti ai lavori dell’automobilismo e del giornalismo nello scorcio di quegli anni, quando la città delle Due Torri non era Chicago, però…
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/rapiremo-niky-lauda.html

--

MICHELE CASSETTA
LA MENTE LATENTE

La Mente Latente è uno spettacolo teatrale scritto e interpretato da Michele Cassetta nel quale si parla del funzionamento della mente umana.
Le musiche dal vivo sono di Gianluca Petrella e la regia di Antonio Lovato.

Ogni giorno ci troviamo di fronte a migliaia di futuri possibili. Ci comportiamo in modo automatico, guidati da abitudini e da convinzioni.

Scegliamo cosa fare spesso in modo inconsapevole e ogni singola decisione può far prendere alla nostra vita una strada oppure un’altra. Viviamo sul sottile equilibrio tra istinto e ragione.

Questo libro racchiude le storie di Michele Cassetta, le illustrazioni di Tommaso Torelli, la musica di Gianluca Petrella, le fotografie di Giulia Cassetta ed è il frutto di due anni di tour nei teatri italiani.
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/la-mente-latente.html
--

FRANCESCO VIDOTTO
IL CERVO E IL BAMBINO


«Il cervo vecchio chiese al cane cieco:
"ma gli uomini, sono tutti adulti?"
E il cane cieco rispose:
"No, ve ne sono anche di saggi:
li chiamano bambini."»

Questa brevissima storia racconta di un cervo ucciso da un cacciatore a caccia con il figlioletto di cinque anni. L'animale era in fin di vita e il bambino abbracciò il suo forte collo.

Il cervo vecchio allora parlò all'anima del piccolo di come, nel tempo lungo della sua esistenza aveva imparato a conoscere l'uomo.

Gli animali del bosco vivono nelle pagine delle favole con i pensieri, i sogni, le paure, i pregi, i difetti di tutti i bambini. Esplorano il mondo, imparano a conoscere se stessi e gli altri, a volte soffrono, proprio come chi deve crescere.

Trovano lungo il cammino adulti e bambini, questi ultimi ponti ad aiutarli, incontrano abitanti del bosco come loro, ognuno con la propria natura. E così, giorno dopo giorno, imparano a trovare la loro strada, come tutti i piccoli eroi, del bosco e della vita.
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/il-cervo-e-il-bambino.html
--

DANIELE BUZZONETTI
MAURO FORGHIERI
MARCO GIACHI

CAPIRE LA FORMULA 1 (3a edizione aggiornata)

Perché le monoposto di Formula 1 hanno le caratteristiche attuali e quale è stata l’evoluzione delle vetture, a partire dagli Anni Sessanta?
Perché l’aerodinamica è diventata fondamentale per il comportamento delle auto?
Perché in pista le monoposto hanno determinate reazioni e quali sono gli strumenti utilizzati dal tecnico e dal pilota per ottimizzare la messa a punto?
Sono solo alcuni dei quesiti, ai quali gli ingegneri Mauro Forghieri e Marco Giachi rispondono con un testo di elevato livello tecnico, ma totalmente accessibile anche ai semplici appassionati.
Partendo dal celebre primo alettone della storia, ideato dall’ingegnere Forghieri nel 1968, finoai giorni nostri, le Formula 1 sono spiegate in tutti i loro aspetti, in particolare quelli aerodinamici. Accompagnano il testo i disegni tecnici al computer dell’ingegnere Giachi.
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/capire-la-formula-1-3a-edizione-aggiornata.html
--

MARINO BARTOLETTI
BAR TOLETTI 4
Così ho cambiato Facebook


Dopo il successo dei primi tre volumi, Marino Bartoletti, uno dei più noti e apprezzati giornalisti sportivi italiani, torna con la quarta raccolta di racconti dedicati ai fatti salienti e ai personaggi più chiacchierati dell'ultimo anno (giugno 2019-maggio 2020): dal Sanremo di Amadeus, alle riflessioni personali sul Coronavirus, dai ricordi che lo legano ai grandi personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, a grandi storie di musica, sport, cinema, cronaca...

Al Bar Toletti per fortuna non servono le mascherine, perché è fatto della stessa sostanza dei sogni e i virus, si sa, sono allergici ai sogni.

Questo bar, dove l’oste con i baffi ti regala incantesimi, è un po’ come la luna.

Qui ritrovi tutte le cose che gli umani hanno smarrito sulla terra: ricordi di gioventù, figurine introvabili, canzoni dimenticate, storie che nella fretta hai smesso di raccontare.
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/bar-toletti-4.html
--

GIOVANNI MARI
KLAUSENER STRASSE 1970: caccia al cadavere di Hitler, il diario segreto del KGB

Marzo-aprile 1970: una brigata di agenti sovietici del Kgb, su ordine diretto del segretario generale Leonid Brežnev, ha il compito di ritrovare e distruggere i cadaveri di Adolf Hitler, di Eva Braun e dell’intera famiglia Goebbels. Nel 1945 quei corpi erano stati portati via dalle macerie fumanti di Berlino, nascosti in casse di legno dall’Armata Rossa e interrati in un luogo segreto.

Klausener Straße è la strada dove avvenne la presunta sepoltura e questo romanzo narra minuto per minuto la delicatissima missione, ricalcando la Storia realmente accaduta.

Il via libera del Cremlino tra titubanze, misteri e autopsie; la composizione della squadra per l’incursione invisibile nel cuore della Germania; la meticolosa stesura del piano operativo; le strategie e le coperture per eseguire l’ordine nel massimo riserbo. I progetti, ma anche gli incubi, sull’inumazione del Führer e sul colossale rogo per incenerire per sempre quelle scomode salme.
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/klausener-strasse.html
-- -- --


                                                                          DIARIO DI UN TEMPO RITROVATO
                                                                                      46 autori e un eBook

                        a sostegno del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi, dell'Ospedale Bellaria e dell'Ospedale Maggiore.

                                                

Distanziati ma vicini: la solidarietà degli autori Minerva ai tempi della COVID-19

Abbiamo pensato e vissuto la solidarietà sempre più in termini di presenza e prossimità. Ma quando la presenza fisica pone a rischio la vita altrui, quell’idea di solidarietà attiva basata sulla presenza non basta più.

La voce, il pensiero e l’emozione diventano più importanti del contatto fisico.

E' così che nasce "DIARIO DI UN TEMPO RITROVATO", per esprimere una condivisione che non possiede più la grammatica dei gesti e che si esprime con la voce di un’emozione.
Sia attraverso una ricerca personale, sia, invece, aderendo a delle modalità collettive.

46 Autori raccontano la loro esperienza personale e la trasformano in grande voce collettiva a sostegno della Fondazione Policlinico Sant'Orsola, di 3 meravigliosi Ospedali: Ospedale Maggiore di Bologna, Ospedale Bellaria, Policlinico Sant'Orsola-Malpighi e il loro personale medico.
Scopri di più: https://minervaedizioni.com/blog/post/ebbok-sant-orsola
-- --

https://minervaedizioni.com/

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Agosto 2020 11:58
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...