Contenuto Principale
WHR Web Hotel Revenue 2012 - Successo per la prima giornata dedicata ai LAB PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 20 Novembre 2012 16:54

Partita con successo la quarta edizione del WHR Web Hotel Revenue che, a giudicare dall’afflusso di partecipanti, si conferma uno degli eventi formativi più importanti ed attesi dell’anno da parte degli operatori del comparto turistico alberghiero.


Nella prima giornata l’evento - che si sta svolgendo all’Hotel Capannelle di Roma - ha ospitato gli interventi dei relatori che hanno animato le 4 sale Lab Session One con 17 laboratori pratici di Revenue e Online Distribution e Web Marketing, Social e Brand Reputation,


Tra gli speakers che hanno animato il Day 1, grande successo è stato riscosso dal Lab di Diennea-MagNews tenuto nella Sala 2 da Giovanna Bettio e Fabio Canzini. I due relatori hanno invitato i partecipanti sia a riflettere sullo stile comunicativo di ogni mezzo disponibile (puntualizzando quanto il fenomeno mobile sia ormai sempre più presente nella vita di tutti i giorni), sia ad imparare a monitorare lo strumento con il quale i clienti leggono le email: questo processo è infatti di fondamentale importanza se si intende confezionare un messaggio su misura che punti alla massimizzazione delle conversioni. Joseph Ejarque di Four Tourism, invece, ha tenuto un’importante lezione di innovazione e destination branding. Il relatore ha appassionato e coinvolto la platea invitandola alla cooperazione e a far sì che tutti gli operatori di una destinazione abbiano un revenue positivo perché è questo che deve essere l'obiettivo di una destinazione.

Molto seguito anche il Lab di Nicoletta Polliotto di Muse Comunicazione, che ha spiegato come progettare il business online e come scegliere la giusta strategia per il sito web, e quello di Riccardo Mangano di NH Hoteles, che durante l’intervento ha analizzato la questione "parity rate" e l’effettiva validità dell’affidarsi o meno per la vendita delle proprie camere. Mangano ha invitato gli albergatori a non ragionare tanto sulla quantità, quanto piuttosto sul valore aggiunto che riesce a dare ogni OTA. Manuel Faé e Nicola Melillo di Gp Dati, invece, dopo aver analizzato la case history de “I viaggi di Boscolo”, hanno dato agli albergatori 7 consigli pratici da utilizzare per generare revenue ed incrementare la domanda sfruttando i social, fornendo poi specifici consigli per fare Lead Generation attraverso Email Marketing. La prima giornata del Web Hotel Revenue ha visto protagonisti anche Alex Kornfeind di Piranide.net, che ha parlato dell’ultramarketing generato da smartphone, phablet e ultrabook, e Giovanni Cerminara, che davanti ad una sala gremita di albergatori ha parlato di Twitter, lo strumento a disposizione dell’Hospitality per creare relazioni, dare informazioni e fare customer care come integrazione del centralino d'albergo e come servizio concierge online. Molto bene anche i Lab di Cristiano Favaro, di Gianpaolo Soreca e di Simone Scalzo di DosDeVideo, così come sono stati molto seguiti quelli di Fabrizio Zezza e Stefano Tiribocchi di EasyConsulting, Fabio Rizzo dello Studio Nacamulli, Alessandro Zucconi e Fulvio Capparella del Comitato Giovani Albergatori Romani (GAR).

Danilo Pontone e Alessandro Fontana di Hotel 2.0, hanno invece spiegato l’utilizzo di strumenti come Pinterest, Forsquare e Istagram in ambito turistico, mentre si è parlato di dati, di cosa soddisfa di più il turista e del rapporto qualità prezzo con Elena Di Raco dell’Isnart: la Responsabile Dipartimento Ricerca dell'Istituto Nazionale Ricerche Turistiche ha evidenziato quanto la crisi attuale abbia accentuato le difficoltà del nostro sistema ricettivo. Le ricerche dimostrano la presenza di un segnale positivo del tasso di occupazione all’interno delle strutture ricettive soltanto nel periodo estivo, e solo le città, tra turismo culturale e turismo business, riescono a catturare una fetta più ampia di mercato, integrato con quello internazionale. Inoltre, nella comparazione fra il prezzo medio alberghiero ed extralberghiero, si nota una forte variazione nel periodo 2009-12: da inizio crisi il comparto alberghiero ha dovuto ridurre di più di 1/3 il prezzo medio della camera, ma anche la presenza online si conferma elemento fondamentale: attraverso il booking online si riesce infatti ad ampliare il periodo attraverso cui ottenere prenotazioni. Per quanto riguarda l'intermediazione, dal 2010 si è ampliata linearmente la quota di strutture che usano tali canali. Ma quali sono le motivazioni che spingono i turisti internazionali a scegliere l’Italia? L’Isnart ha risposto anche a queste domande al WHR 2012: una risposta fra le più significative riguarda la specificità dell'offerta, oltre a relax e divertimento; dalle ricerche emerge infatti che il prezzo ricopre solo il 10% di importanza nella scelta di una struttura.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...