Contenuto Principale
Vania Della Bidia, un'attrice esplosiva! PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabiana   
Venerdì 14 Dicembre 2012 23:20

Tags: Gigi Proietti | Ilaria Della Bidia | Licia Colò | Vania Della Bidia

Vania Della Bidia, lucchese d’origine, lavora da ormai quindici anni nel mondo dello spettacolo ritenendosi molto fortunata perché la sua professione coincide con la sua più grande passione.

Vania 17

Vania ha lavorato in diversi film e fiction come “I Cesaroni 2”, “Maria Goretti”, “Casa Vianello”, “Piloti”, “Sweet Sweet Maria”, “Diario di Matilde Manzoni”, “Barzellette”, “Ti amo Lea”, “Non avere paura” ed ha interpretato diversi ruoli a teatro come Giacomina in “Medico per forza” di Moliere, Jessica in “Il mercante di Venezia” di William Shakespeare e  Claretta in “La lettera di mamma” di Peppino de Filippo. Il suo volto appare in noti spot pubblicitari; ricordiamo “Caffè Kimbo” dove affianca il grande Gigi Proietti, “Olio extra vergine d’oliva Carapelli”, “Birra Dreher”, “Cibalgina due Fast” e “Flauti al latte - Mulino Bianco”. Non c’è che dire, la bella toscana è una carica di vitalità!

Da quanto tempo lavori nel mondo dello spettacolo?

Ho iniziato come modella intorno ai venti anni, poi le prime esperienze come "valletta" in tv toscane, gli spot pubblicitari nazionali, la scuola di recitazione, il teatro, la conduzione, il cinema ed il tempo è volato! Sono circa 15 anni ormai!

Sei stata la conduttrice per diversi anni della telepromozione dell'integratore alimentare dietetico "American Diet System - Giorno e Notte". Ti è piaciuta questa esperienza ed hai mai provato il prodotto?

E’ stata un'esperienza iniziata quasi per caso, non avevo mai presentato una promozione commerciale ed informativa allo stesso tempo, ma probabilmente la mia innata capacità comunicativa da lì ha avuto modo di emergere e ha funzionato, direi piuttosto bene. È stato molto interessante, dietro queste produzioni c'è un grande lavoro, un team di molte persone che studiano, rinnovano, pianificano e niente è lasciato al caso. Professionalità e credibilità sono i capi saldi. E fanno parte anche del mio modo di essere. Sicuramente questa esperienza mi ha fatto crescere professionalmente, mi ha permesso di affinare le mie capacità di presentatrice. Ed è stato molto interessante anche conoscere i testimonial, tutti veri, che con il prodotto sono dimagriti. Storie di vita vera. E la gioia nei loro occhi era davvero emozionante. Io personalmente l'ho provato per sapere di cosa stessi parlando, ma non ne ho mai avuto bisogno, sono fortunata: resto in forma senza difficoltà! Sarà perchè non sto mai ferma!!

 DSC0373

Hai partecipato al programma "Cominciamo bene: animali e animali e .." insieme a Licia Colò, dove interpretavi monologhi di denuncia contro chi li maltratta. Quanto sono tutelati gli animali oggi e cosa ne pensi della vicenda Green Hill?

Ho partecipato al programma di Licia Colò solo in qualità di attrice, le tematiche erano decise dagli autori e dalla regia, ma l'esperienza mi ha dato forti emozioni, mi sentivo una vera paladina, perchè finalmente c'ero io a dare voce a chi non può parlare, gli animali e non si può immaginare quanta crudeltà ci sia nei loro confronti. Forse "umanizzare" i loro sentimenti era una provocazione un po' forzata, ma penso sia servita per far riflettere. E aggiungo che bisognerebbe porre maggiore attenzione sulle situazioni di sopruso, sfruttamento, maltrattamento nei confronti di tutti gli animali, non solo di cani e gatti che ci sono più vicini. Di Green Hill cosa vuoi che dica, posso solo pensare che è una vergogna, una crudeltà disumana, una delle peggiori manifestazioni dell'ottusità e dell'opportunismo più bieco di cui l'uomo è capace.

Uomo che non capiva 01

Hai animali?

Non personalmente, con la vita che faccio sempre avanti e indietro non potrei occuparmene a dovere, però a casa dei miei c'è Igor un bellissimo e vivace cagnolone che ogni volta che mi vede mi fa un sacco di feste!

Cosa ti ha colpito di Licia Colò? 

Quello che mi ha colpito di Licia è la sua autenticità. Si dice spesso che "tutto quello che passa in tv è finto o concordato, ma lei, a differenza di molti, è personalmente molto coinvolta e attenta a che le cose siano riferite esattamente come stanno, che le varie tematiche vengano chiarite, che chi di dovere si assuma le responsabilità. Una grande amante della natura e del mondo animale. E u'ottima professionista, esigente e allo stesso tempo molto generosa.

Ti esprimi meglio esibendoti a teatro o recitando in un film?

Bella domanda! Ma impossibile rispondere, sono due cose diverse ed entrambe due grandi passioni per me. In teatro c'è la magia e l'adrenalina del pubblico presente, attento, vivo, che si diverte o si emoziona insieme a me. C'è la verità e l'estemporaneità di azione e reazione, c'è immediatezza. E' un lavoro che richiede tanta preparazione, prove, costruzione per esplodere poi appena si apre il sipario. Che meraviglia! Lo adoro. Il cinema è un altro linguaggio, si viaggia su altre forme espressive, su toni più intimi e richiede grandi capacità di concentrazione, per aderire al personaggio a comando, per ripetere e ripetere lo stesso sguardo, la stessa intensità, la stessa battuta. Mentre sei sul set, spesso, non sembra di star facendo un qualcosa di senso compiuto, si salta da un punto all'altro del copione, scene di giorno girate di notte e viceversa, attori che prima ci sono e poi nel controcampo invece reciti con nessuno. Quando vedi i lavoro finito, montato, sonorizzato, proiettato sul grande schermo la scossa elettrica, la soddisfazione, è grandissima!!

 DSC0214

C'è un personaggio che hai interpretato in cui ti rispecchi?

In ogni personaggio che interpreto c'è un po' di me, sono un'attrice generosa, non ho timore a mettere l'anima e tutta me stessa mentre do vita ad un personaggio, ma se proprio devo scegliere, Edna la moglie di Lillo nello spettacolo "L'Uomo che non capiva troppo" (di e con Lillo & Greg, in scena a Roma, Milano) mi ha dato grandi soddisfazioni, perchè finalmente ho potuto metterci tutta la mia autoironia. Diciamo che mi assomiglia molto: femminile, ironica, dinamica, romantica, pratica, dolce, risoluta e simpaticamente imbranata quanto serve.

Che rapporti hai con tua sorella Ilaria?

Con Ilaria il rapporto è meraviglioso! Ma anche con Sara, la nostra terza sorellina. Siamo molto unite, siamo sorelle e migliori amiche. Da sempre siamo l'una il sostegno dell'altra. Nostra madre ci ha sempre insegnato che il nostro rapporto, la nostra unione, sarà sempre la nostra forza, un tesoro da difendere ed alimentare sempre.

Avete mai pensato di lavorare insieme a qualche progetto?

Eccome no! È anche capitato diverse volte. Io come attrice o presentatrice, lei come cantante, abbiamo preso parte a spettacoli e serate speciali. Abbiamo anche girato una puntata Pilota per una sitcom! Sarebbe fantastico condividere un palcoscenico importante, magari con un musical, una commedia musicale o condurre insieme un programma televisivo, itinerante, perchè no, alla scoperta dei segreti musicali, artistici, storici del nostro bel paese, chissà!

All'orizzonte ci sono progetti in vista?

Al momento sono impegnata con le prove per il prossimo spettacolo che mi vedrà in scena al Teatro Ambra Jovinelli di Roma con Lillo & Greg, ovvero "La Baita degli spettri" (dal 4 al 27 gennaio 2013) e non vedo l'ora di debuttare! In più mi divido tra il palcoscenico e gli studi televisivi di Hse24, il canale di teleshopping per cui ho iniziato a lavorare da qualche mese come presentatrice.

Carabinieri

Sei soddisfatta del tuo lavoro o ti manca ancora qualcosa?

Sono molto contenta e mi ritengo fortunata, il mio lavoro coincide con una mia grande passione. Mi dà soddisfazione, mi diverte, mi entusiasma. Non son tutte rose, naturalmente ma il gioco val bene la candela! Logicamente spero sempre di migliorare, di avere opportunità sempre più importanti, che mi permettano di crescere e di arricchire il bagaglio delle mie esperienze. È un lavoro in cui non si finisce mai di imparare!

Se avessi la bacchetta magica che cosa faresti?

Posso sparare alto? Un film con Al Pacino, un viaggio intorno al mondo e tanti regali alle molte persone a cui voglio bene.

Un tuo pregio ed un tuo difetto?

Un pregio è la generosità. Un difetto è che forse sono un po’ troppo esigente e pignola.

Fabiana Rebora

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...