Contenuto Principale
Doppio Palacio, l'Inter passa a Marassi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 03 Aprile 2013 20:37

Tags: Inter | Rodrigo Palacio | Sampdoria

Due reti dell'ex genoano Rodrigo Palacio regalano il successo, nel recupero della decima giornata di ritorno al Ferraris contro la Sampdoria, ad un'Inter apparsa non brillantissima ma che ha vissuto sulla capacità realizzativa del suo attaccante principale in chiusura dei due tempi. I blucerchiati ci hanno messo impegno ma non sono riusciti a creare reali occasioni da rete salvo calciare da fuori in alcune occasioni trovando però sempre pronto l'estremo difensore avversario.


Stramaccioni opta per Guarin dietro alla coppia Cassano-Palacio. A proposito, il barese è stato accolto da fischi e applausi da parte del suo ex pubblico nel momento del riscaldamento. In difesa parte titolare Jonathan con il rientro di Juan Jesus. Delio Rossi risponde con l'inserimento di Sansone al posto dello squalificato Eder al fianco di Icardi. Partenza lampo della squadra di casa con Sansone trovato in area di rigore. Il suo colpo di testa però è troppo centrale e non ci sono problemi per Handanovic. Replicano gli ospiti con Palacio che giunto a tu per tu con Romero viene frenato dall'estremo difensore di casa poi la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Avvio interessante delle due squadre ce non stanno a guardare cercando di colpirsi a vicenda. Portiere argentino dei liguri bravo nell'uscita quindi sull'imbeccata per Guarin. Il cross era di Jonathan. Sul fronte opposto Palombo spreca una puniizone calciando il pallone alle stelle. Sicuramente un'opzione che poteva essere sfruttata meglio dai ragazzi di Delio Rossi.
L'incontro, dopo un avvio che pareva promettere molto, cade di tono. Non arrivano grandi pericoli per le due porte. Il gioco ristagna prevalentemente a centrocampo. Al 21' Icardi in torsione di testa trova la pronta risposta di Handanovic ben piazzato. Primo giallo della sfida un attimo dopo per Poli per simulazione. Scambio Icardi-Sansone con conclusione di quest'ultimo tra le braccia del portiere interista. Pericolosa la Sampdoria poco oltre la mezzora con un tiro improvviso di Krsticic. Bravo il numero uno milanese a mettere la sfera in calcio d'angolo. Adesso sono i liguri a giocare meglio. Ma proprio in questo periodo, è l'Inter a segnare. Cross di Jonathan dalla fascia, Palacio si libera bene dei centrali difensivi e di testa batte Romero, 1 a 0. Ci prova subito a pareggiare la Samp ma Estigarribia da fuori calcia fuori. Termina in primo tempo ancora con un'iniziativa di Palacio alquanto pericolosa.

La ripresa ricomincia senza alcun cambio e con i padroni di casa in avanti. Prima Palombo trova la potenza ma non la precisione su punizione quindi pesca Sansone che tira bene trovando però ancora Handanovic. Dall'altra aprte è sempre Palacio il più attivo. Mustafi all'11' però è bravo a frenarlo prima che arrivi al tiro. Prima sostituzione, due minuti dopo, quando Stramaccioni inserisce Silvestre per Jonathan mentre Delio Rossi risponde inserendo Maxi Lopez per Sansone. Obiang da fuori centra la porta ma trova ancora il portiere sloveno. Esce quindi Cassano ed al suo posto entra Kuzmanovic. Viene quindi sanzionato Krsticic per gioco scorretto ed il tecnico doriano manda in campo Pulsen per Estigarribia. Palcio resta la spina più pericolosa nel fianco genovese. Gastaldello è bravo comunque in chiusura. Fa girare palla l'Inter per abbassare i ritmi, non certo forsennati, della gara. Maxi Lopez ci prova due volte, prima su punizione e quindi da fuori area ma Handanovic resta imbattibile. Ultimo cambio per i genovesi con Munari che sostituisce uno stanchissimo ma applaudito Krsticic. Ammonito quindi Kovacic per gioco scorretto. Sono 4 i muniti di recupero concessi dall'arbitro nei quali i doriani vanno all'assalto dell'area nerazzurra che però si rendono pericolosi ancora con Palacio che apre per un Guarin tutto solo sulla destra. Conclusione del portoghese però abbondantemente sopra la traversa. E proprio nel finale ancora Palacio chiude la sfida con un'azione personale conclusa con un tocco sull'indeciso Romero fermo in porta, 2 a 0 e tutti a casa.

franco avanzini

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...