Contenuto Principale
Il Genoa si rialza, la Sampdoria crolla. Alla Juventus il derby della Mole PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 28 Aprile 2013 16:18

Tags: Genoa | Juventus | Marchisio | Palermo | TORINO | Vidal

CHIEVO-GENOA 0-1: non gioca Thereau tra i veneti, Corini punta tutto su Paloschi e Stojan in attacco.

Pisano sulla fascia e Rigoni per Kucka sono le novità in casa rossoblu. Brutta gara del Grifone nella prima frazione di gioco nella quale non arrivano, almeno per 43 minuti, tiri in porta. Chievo sterilmente in attacco, con qualche traversone pericoloso ben controllato da Frey ed un possesso palla offensivo che però non porta a molto. Parlavamo dei tiri degli ultimi minuti. Il primo è locale al 43' con Stoian, Frey ribatte la conclusione coi pugni a terra mentre il secondo è di Moretti in mezza girata proprio allo scadere dopo la battuta di un angolo. Anche in questo caso bravo Puggioni nella deviazione. Ma è troppo poco per poter ambire a passare in vantaggio.
Molto meglio la ripresa del Genoa che spinge alla ricerca del gol del vantaggio. Chievo sicuramente meno propositivo. Il primo tentativo è di Marco Rigoni con Puggioni che para a terra deviando la sfera in angolo. Male la battuta dalla bandierina genoana. Tifosi rossoblu che insistono nell'incitamento ai propri beniamini. Papp tocca la palla in area ma l'arbitro lascia correre. Lo stesso giocatore e Sardo vengono poi ammoniti entrambi per gioco scorretto. Sul taccuino arbitrale poi finirà pure Borriello per un intervento con la mano. Corini inserisce quindi Luciano e Thereau per Papp e Stoian. E porprio il primo dei due entrati chiama Frey al grande intervento sul tiro cross, palla diretta verso Paloschi. Al 29' il Genoa passa in vantaggio. Angolo battuto dalla destra, stacco di testa di Borriello che non da scampo a Puggioni, 1 a 0. Il Chievo potrebbe pareggiare poco dopo con Andreolli in anticipo su Frey uscito male, sfera di poco a fondo campo. Ma l'occasione arriva anche al Genoa con Borriello che calcia rasoterra dopo un intervento errato di Dainelli, porta mancata di poco. Ultimi cambi Hauche per Luca Rigoni nel Chievo e Toszer per Vargas tra i rossoblu. Non accade altro e per il Genoa arrivano tre punti d'oro.

PALERMO-INTER 1-0: Miccoli e Ilicic per i tre punti siciliani mentre Rocchi e Alvarez sono i primattori d'attacco lombardi. Inizio forte dei locali che passano dopo 9 minuti. Silvestre a centro area sbaglia il rilancio, Miccoli serve indietro a Ilicic che batte di precisione, nulla da fare per l'immobile Handanovic, 1 a 0. Siciliani caricati che insistono in attacco creando altre buone occasioni ma Handanovic dice no ancora a Ilicic ed a Miccoli. Nerazzurri che perdono pure Zanetti per infortunio, sostituito da Schelotto. Finale con i milanesi che provano a farsi vedere dalle parti di Sorrentino bravo su di un tiro di Alvarez.
Ripresa nella quale i rosanero tengono perfettamente mentre l'Inter ci prova in tutti i modi senza però riuscire a pervenire al pareggio.

PARMA-LAZIO 0-0: Mesbah sulla fascia di appartenenza, la destra per gli emiliani mentre Konko torna in campo tra i romani. Equilibrio costante tra le due squadre che giocano senza grandi assilli di classifica. Lazio evanescente in attacco con Mirante praticamente inoperoso mentre sull'altro fronte Marchetti è chiamato in causa da un gran colpo di testa di Amauri dalla breve distanza. Bravissimo il numero uno ospite nella ribattuta a mani aperte. Gioco veloce con rapidi capovolgimento di fronte ma poche le occasioni per passare in vantaggio.
Non cambia il punteggio nella ripresa anche se la Lazio una rete la segna, proprio allo scadere con Kozak ma questa viene annullata per un netto fuorigioco. Incontro che gli emiliani controllano mentre i romani hanno portato in attacco per gran parte di tempo senza però riuscire a bucare Mirante, almeno in maniera regolare.

ROMA-SIENA 4-0: Bradley per Pjanic tra i locali con Lobont in porta mentre Iachini non cambia l'attacco in Rosina inserendogli a fianco Valiani alle spalle di Emeghara. Equilibrio spezzato dopo 10 minuti con uno scambio Osvaldo-Lamela-Osvaldo, tocco sotto e nulla da fare per Pegolo, 1 a 0. Due minuti dopo Totti lancia Lamela che colpisce al volo di sinistro, palla in fondo al sacco, e raddoppio locale. Roma molto positiva soprattutto in Osvaldo che colpisce anche un palo dopo aver superato in dribbling Terzi con un tiro ad incrociare. Insiste la squadra di casa che triplica con Osvaldo bravo a sfruttare un assist di Florenzi che aveva strappato palla ad un Angelo alquanto debole nel contrasto, 3 a 0. Chiusura con i toscani groggy che proprio non riescono a reagire alle mazzate romane.
Non c'è gara nella ripresa ed al 21' Totti evita tre avversari e calcia, Pegolo devia aterra, arriva Osvaldo che insacca per il 4 a 0. I restanti minuti di ripresa sono pleonastici. La Roma controlla e da spettacolo, il Siena proprio non c'è e deve subire una sconfitta davvero molto grave.

SAMPDORIA-FIORENTINA 0-3: Maxi Lopez si riprende la maglia da titolare nella squadra di Delio Rossin Mustafi gioca in difesa. Viola che ritrovano Jovetic assieme a Cuadtrado e Ljajc a formare il trio offensivo. Inizio brillante della squadra di Rossi con la viola che non riesce a creare granché. Non che Viviano debba fare dei miracoli per salvare i suoi ma sicuramente resta sempre con l'attenzione ben presente visto l'attacco avversario. Poi però cala il ritmo doriano e la Fiorentina prende campo. Ljajic e Jovetic provano a rendersi pericolosi, Cuadrado è bravo nella corsa ed a superare gli avversari ed alla fine arriva al 35' il vantaggio ospite. Cuadrado da fuori area calcia verso la porta, Romero parte in netto ritardo e la palla lo supera, 1 a 0. Ma importante l'errore del numero uno argentino che probabilmente non ha visto partire il pallone. Passano sette minuti e i gigliati raddoppiano. Mustafi sbaglia in area, Ljajic non perdona con un bel tiro rasoterra, 2 a 0. Il giocatore si prende una grande rivincita nei confronti del tecnico della Sampdoria dopo l'episodio dello scorso anno. Non succede altro e il primo tempo va in archivio con i viola in avanti nel punteggio.
Ripresa che riparte con Eder per Estigarribia e che comincia subito bene attaccando alla ricerca di una possibile rimonta. Ma la viola è pericolosa in azione di contropiede con Ljajc che vede bene Borja Valero, tocco per Cuadrado che un difensore ribatte. Esce anche Lopez ed al suo posto entra Icardi. Quindi dopo alcuni assalti doriani non riusciti alla porta di Viviano, si fa male Sansone ed al suo posto entra Gianni Munari. La gara si chiude praticamente alla mezzora quando Ljajic avanza palla al piede senza trovare contrasti, palla a Aquilani che non ha difficoltà a battere ancora Romero, 3 a 0. La Sampdoria ci prova quanto meno a accorciare il punteggio ma le punte hanno le polveri bagnate e per la viola non è duro portare a casa i tre punti, basilari per la lotta ad un posto, il terzo, Champions League.

TORINO-JUVENTUS 0-2: Bianchi in campo nell'attacco granata mentre Conte punta su Vucinic più un centrocampo molto folto con Pirlo e Pogba nella zona centrale. Bianconeri che partono forte creando varie opportunità ma non riuscendo mai a bucare Gillet. Portiere belga bravo e fortunato in alcune circostanze su Vucinic e Pogba. Partita giocata sotto una forte pioggia che condiziona notevolmente il possesso palla delle due squadre. Granata più titubanti che solo nel finale con Rolando Bianchi si fanno vedere in avanti impensierendo anche Buffon in una occasione proprio allo scadere.
Succede tutto negli ultimi cinque minuti di gara. Prima Vidal segna con un tiro da fuori area che non da scampo a Gillet quindi, proprio allo scadere, Marchisio mette la firma sul risultato con un tocco sotto. da registrare, in questa fase di gara, anche l'espulsione di Glick per doppia ammonizione e il rigore non concesso al Torino per una trattenuta in area apparsa netta.

franco avanzini

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...