Contenuto Principale
La giornalista Valentina Cristiani esprime la sua opinione su Bologna, Genoa e Sampdoria PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabiana   
Venerdì 22 Novembre 2013 16:26

Tags: Andrea Poli | Bologna | Daniele Portanova | Delio Rossi | Genoa | Giampiero Gasperini | Luca Antonelli | Sampdoria | Sinisia Mihajlovic | Valentina Cristiani

Abbiamo raggiunto telefonicamente Valentina Cristiani, la bella giornalista bolognese, per capire meglio l’andamento della compagine di Pioli e per cogliere un suo giudizio su Gasperini e Sinisa Mihajlovic, il nuovo allenatore blucerchiato. Possiamo definire Valentina un vulcano sempre in attività, infatti attualmente oltre a condurre “4-4-2” su 7Gold e Nuovarete al lunedì sera, collabora per la trasmissione radiofonica 4-4-2 on air su Punto Radio Tv al sabato, per le riviste “Il Pubblicista” e “Calcio d’inizio”, distribuite rispettivamente al Ferraris ed al Dall’Ara. Valentina cura inoltre la rubrica “A tu per tu con …” sul sito www.1000cuorirossoblu.it e scrive per diverse riviste settimanali e per il mensile “Sensi Magazine”.

3 vale

Il Bologna non ha iniziato positivamente il campionato, ma pian piano si è rialzato, spostandosi, anche se solo di un punto, dalla zona retrocessione. Vuoi fornire un giudizio sull'andamento della squadra?

"Dopo aver "toccato il fondo" con l'ultimo posto in classifica, con grande umiltà e lavoro si è ricominciata la scalata. Positivi i sette punti in una settimana per i rossoblù oltre che per la classifica, per il morale, prima della sconfitta a Bergamo. Destano invece grande preoccupazione le 24 reti
subite e la poca sicurezza di Curci tra i pali. Agliardi pare non abbia più la fiducia di Pioli e Stojanovic è ancora lontano dalla forma migliore. Dopo i controlli effettuati l'estremo difensore dovrà stare fermo ai box ancora una settimana. L'infortunio al terzo metacarpo della mano sinistra, per un portiere, non è affatto uno scherzo. Tanti i nomi caldi per gennaio, si pensa di puntare sullo svincolato Adan o sulle ipotesi "low-cost" Bizzarri o Castellazzi. Il pupillo di Pioli è Sorrentino, mentre il sogno resta Viviano, che peraltro non trova spazio all'Arsenal, senza tralasciare la pista Amelia. L'ingaggio non sarebbe un problema per quest'ultimo che a Milano percepisce 1,5 milioni di euro, ma essendo acquistato a metà stagione, il Bologna dovrebbe versarne solo 750.000,cifra che rientra nei parametri del club rossoblù. Un portiere di qualità ed un attaccante col fiuto del gol, dopo le cessioni di Gilardino e Gabbiadini, sarebbero i primi acquisti da effettuare. Anche se ciò che conta innanzitutto, è riuscire ad arrivare alla fine dell'anno con almeno tre squadre sotto. Impresa ardua dato che, dopo la pausa per la Nazionale, si ricomincia con un ruolino di marcia da paura: Inter-Parma-Juventus e Fiorentina. Partite sulla carta proibitive. Di questo e tanto altro ne parleremo sabato io, Ciaccio e Dario su Punto Radio dalle 17.00 e lunedì sera a “4-4-2” su 7Goldmusica dalle 19.00 ed in streaming su www.1000cuorirossoblu.it (in replica su Nuovarete dalle 21). Previsto un parterre de rois per la prossima puntata, quindi vi aspettiamo!!"

Ti occupi di Genoa e Samp scrivendo per “Il Pubblicista”. Come ha avuto inizio questa collaborazione?

"Ha avuto inizio per caso lo scorso inverno, come succede un po' per tutte le cose belle che ci capitano!! Avevo letto che il sito www.ilpubblicista.it sarebbe diventato anche la rivista dello stadio Ferraris ed ho contattato in primis un collaboratore, Marco Bovicelli, che poi mi ha presentato il direttore, Luca Podestà. Ho proposto un articolo di pagelle come primo pezzo ed il resto è attualità. Per Il Pubblicista, in questi nove mesi di collaborazione, ho scritto diversi articoli che mi hanno emozionato parecchio tra cui l'intervista all'Uomo Ragno, Walter Zenga, quella ai genitori del nazionale Andrea Poli, alla compagna ed al padre, ex calciatore e suo procuratore, del nazionale Luca Antonelli, la scorsa stagione. Quest'anno, invece, tra le interviste che ricordo con emozione, quelle ai cantanti genoani Sandro Giacobbe, alla sua compagna Marina Peroni ed a Francesco Baccini, inoltre quelle ai giornalisti sportivi Italo Cucci, Xavier Jacobelli, Peppe Di Stefano e Pierluigi Pardo di Tiki Taka"

Un giudizio sul Genoa e Gasperini?

“Con Gasperini il Grifone ha trovato la luce in fondo al tunnel. “Il gruppo è compatto, siamo una famiglia e abbiamo voglia di stupire i nostri tifosi. Gasperini ha portato entusiasmo e ci ha fatto capire che siamo tutti importanti. Dove possiamo arrivare? Siamo consapevoli che dobbiamo migliorare ma se il gruppo continua così, con armonia e seguendo il mister, possiamo arrivare lontano". Questa dichiarazione di Portanova, che conosco dato il suo trascorso al Bologna FC, penso che renda perfettamente l'idea. Non occorrono altre parole”

Un giudizio sui blucerchiati? Mihajlovic è l’uomo giusto per  la Sampdoria?

"Tanto tuonò che piovve, dopo dieci giorni è arrivato il nuovo mister, Sinisa Mihajlovic. Il mio pensiero, sino ad ora, è di un avvio di campionato sottotono e, soprattutto, sotto le aspettative estive. Tanta confusione, tanti moduli provati in queste 12 partite, senza aver trovato quello ideale per la seconda squadra più giovane del campionato. I numeri parlano da sè: 2 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte con 13 reti segnate e 22 subite. La terza difesa più perforata, dopo Sassuolo e Bologna. È una squadra priva di tre pedine fondamentali: una prima punta di spessore e gol, un centrocampista di qualità e quantità, che non faccia rimpiangere l'assenza di Andrea Poli, ed un esterno sinistro. Penso che due ex, Sinisa Mihajlovic ed il suo vice Nenad Sakic, che sentono la Samp "loro" possano costruire qualcosa di importante per il futuro blucerchiato. Sono positiva per i nomi che sto sentendo in chiave mercato ma preoccupata per l'immediato, dati i 10 giorni di lavoro "persi" dopo l'esonero di Delio Rossi e in quanto penso non sia un gioco da ragazzi, per un giovane allenatore, subentrare "strada facendo". Dulcis in fundo mi hanno colpito le parole di Sinisa in conferenza stampa: "Qui c'è solo il presente, solo la maglia della Samp che ho indossato per quattro anni e che ho ancora indosso" ed ha proseguito "Gli uomini vincenti trovano una strada, i perdenti trovano una scusa. Ecco, noi sono certo troveremo la strada giusta, senza cercare scuse". Penso sia davvero l'uomo giusto".

E dell'esonero di Delio Rossi cosa ne pensi?

"Umanamente devo ammettere che mi è dispiaciuto parecchio, ma non si poteva fare altrimenti".

Fabiana Rebora

 

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...