Contenuto Principale
Champions League : La Yamamay perde 3-0 con Conegliano e dice definitivamente addio alle competizioni Europee. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Mercoledì 11 Dicembre 2013 01:00

Tags: Imoco Conegliano | Unendo Yamamay

Dopo aver già detto addio alle speranze di una miracolosa qualificazione in Champions League (a causa della vittoria per 3-2 del Galatasaray contro Baku), la squadra di Parisi perdendo per 3-0 contro Conegliano abbandona matematicamente tutte le competizioni Europee rimanendo fanalino di coda del Pool E con 1 solo punto guadagnato. Settimana prossima, conterà solo la sfida tra Conegliano e Galatasaray, che ormai sicure della qualificazione si giocheranno prima e seconda posizione, non servirà a nulla il match di martedì al PalaYamamay contro Baku.

La  Yamamay gioca una partita sempre in affanno, senza trovare una vera trascinatrice in campo, capace di dare una scossa mentale alla squadra. Con poca grinta e convinzione, esce sconfitta per 3-0 contro Conegliano, che comanda per tutta la partita, mostrando anche nei momenti peggiori di avere la capacità di mantenere la calma e non perdere mai le redini del gioco. La squadra di Parisi mostra qualche segnale di ripresa solo nel terzo set, tenendo maggiormente testa alla formazione di casa. Segnali positivi in casa bustocca arrivano dalla prestazione di Bianchini, brava ad entrare in campo convinta forzando senza alcun timore attacco e battuta, Michel, subentrata ad una impercettibile Garzaro e Arrighetti. Busto paga ancora troppi errori al servizio, oltre che una ricezione che fatica abbastanza chiudendo con 31% di perfette. Conegliano, con una splendida Lloyd in regia, fa funzionare tutto alla perfezione, con le punte di diamante delle prestazioni di Kauffeldt, che non fa rimpiangere Calloni e Fiorin, che chiude 16 punti e 43% finale.

In avvio entrambi gli allenatori scelgono i sestetti classici, con la sola novità di Kauffeldt in campo dal primo minuto nelle fila di coach Gaspari, che deve far fronte all’assenza di Calloni. Nel primo parziale Busto si difende bene fino a metà set quando Barcellini mette a segno il break (4-0), che lancia le proprie compagne. Marcon e Buijs lavorano bene in attacco riducendo le distanze e costringendo Gaspari al time out discrezionale. Rientrate in campo le padrone di casa, trascinate da Nikolova, prendono nuovamente margine, amministrandolo fino a conquistare quattro set ball. Alla prima occasione utile le "pantere" chiudono i conti, sfruttando l’errore in attacco di Marcon. Nella seconda frazione Marcon e compagne staccano completamente la spina crollando subito nelle prime battute, al punto da subire tre muri consecutivi. Parisi prova a cambiare le carte in tavola inserendo la centrale inglese Michel al posto di una impalpabile Garzaro. La musica non cambia e  Conegliano, gestisce ancora il vantaggio accumulato, fino a quando Marcon prova a ridurre il gap. Nel finale Busto continua a sbagliare moltissimo, spalancando le porte del set alle ragazze di Gaspari che mettono le mani anche sul secondo parziale grazie alla palla messa a terra da Fiorin. Conegliano chiude il parziale facendo registrare ben 5 muri, al cospetto di  Busto che, invece, chiude con un preoccupante 26% in attacco e 6 errori al servizio. Nel terzo ed ultimo parziale, la Yamamay inizia male nelle prime battute subendo pronti via, due ace dalla mani di Kauffeldt. Le “farfalle”, con Bianchini in campo al posto di Ortolani, mostrano qualche segno di ripresa. Le ragazze di Parisi alzano il livello di attacco e muro mettono leggermente in crisi le ragazze di Gaspari. Basta poco perché Nikolova e Fiorin firmino il contro-break (4-0), ma Busto recupera nuovamente ristabilendo la parità in campo. Nel finale la solita battuta da Busto sbagliata, questa volta da Arrighetti, regala due set ball a Conegliano. Dopo averne annullate due la Yamamay crolla alla terza con Fiorin che mette a terra la palla che chiude definitivamente i conti.

La Cronaca :

Prosecco Doc - Imoco Conegliano:  3 Lloyd, 6 Fiorin, 11 Kauffeldt, 14 Nikolova, 16 Barcellini, 18 Barazza, 10 De Gennaro (L). All. Gaspari. Secondo allenatore: Flisi.

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 1 Ortolani , 3 Garzaro, 7 Marcon, 11 Buijs, 13 Arrighetti, 14 Wolosz, 7 Leonardi (L). All. Carlo Parisi, secondo allenatore Massimo Dagioni.

Primo set, avvio è equilibrato del match con Buijs che difende bene e si fa sentire anche a muro. Busto sfruttando il muro di Arrighetti porta la parità in campo (8-8). A spaccare il set ci pensa Barcellini, che macina punti con continuità e lancia le proprie compagne (16-11). La Yamamy prova a reagire, trascinata da Marcon, che riduce a tre le lunghezze di margine (19-16). Buij, tornata ad lavorare bene in attacco riduce ulteriormente il gap (19-17). Nel finale le padrone di casa non sbagliano più nulla. Dopo aver allungato nuovamente grazie alla vena realizzativa di Nikolova, Conegliano chiude il set alla prima occasione utile, grazie all'attacco out di Marcon (25-20).

Secondo set, Busto va in black-out subendo subito in avvio tre muri consecutivi, che innervosiscono subito Parisi, che decide di interrompere il gioco (5-2). Al rientro in campo coach Parisi decide di giocarsi la carte Michel, al posto di Garzaro. La Yamamay fatica molto in attacco con le padrone di casa che si portano a cinque lunghezze di margine (8-3). Fiorin e Barcellini, vanno a segno a ripetizione, facendo suonare la campanella del secondo stop tecnico, con le “pantere” ancora davanti (12-6). Al rientro in campo Arrighetti e il turno di servizio insidioso di Marcon riportano sotto le farfalle (12-9). Il muro di Barazza e le difficoltà della ricezione bianco-rossa  lanciano nuovamente Conegliano (19-12). Nel finale le padrone di casa mettono, senza problemi, le mani sul set, chiudendo con 5 muri messi a segno (25-15).

Terzo set, Parisi conferma in campo Michel che approccia bene il parziale, ma Conegliano mostra di avere ancora le redini del gioco (8-5). Lloyd sfrutta la serata positiva di Kauffeldt, che allunga a cinque lunghezze (12-7). Parisi prova a giocarsi la carta Bianchini al posto di Ortolani. Con la giocatrice toscana, che approccia molto bene la partita e il turno di servizio di Wolosz, riportano la Yamamay in gara. Arrighetti al servizio e Buijs in attacco concretizzano la rimonta riducendo a una sola lunghezza il (13-12). La doppietta in attacco di Michel stabilisce la parità in campo (14-14). Fiorin e Nikolova rispondo immediatamente presente, realizzando in contro parziale che riporta Conegliano avanti (18-14). Bianchini e Marcon prova a mettere nuovamente i bastoni tra le ruote (19-18). Arrighetti firma la parità (19-19), ma commette poi l’errore al servizio che regala due match ball alle padrone di casa. Dopo averne annullati due, Barcellini ne conquista una terza, che viene subito sfruttata da Fiorin che chiude definitivamente i conti (26-24).

Roberto Bojeri 

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...