Contenuto Principale
TCW, Botte sotto l'albero 2013: i risultati PDF Stampa E-mail
Scritto da Luana Ambrico   
Domenica 29 Dicembre 2013 17:23

Tags: Borzonasca | TCW | Wrestling | Wrestling Italiano

botte sotto lalbero

Serata umida ed uggiosa in quel di Borzonasca (GE), per l’ evento “Botte sotto l’albero 2013” organizzato dalla federazione TCW di Wrestling.
Pochi ma buoni i piccoli fan, accompagnati dai genitori, accorsi al palazzetto che sembrano non risentire del clima e sono eccitati al pensiero di vedere in azione i loro beniamini di questo sport-spettacolo.
Gli atleti dal canto loro fremono, così come il General Manager della federazione Frank Basilico, che ha annunciato con trepidazione lo show ed anche una succosa novità, nei giorni subito precedenti l’evento, attraverso i social network.

A presentare la serata, un volto nuovo che potrebbe affacciarsi al mondo del wrestling, subito accolta da un caloroso applauso, che dopo aver annunciato l’inizio dello spettacolo, lascia il microfono al General Manager Frank Basilico.
Il primo lottatore ad entrare in scena è Black Orpheus, che richiede un incontro valevole per una cintura, ma si capisce subito che per lui non sarà serata, in quanto Basilico non ha nemmeno l’ intenzione di farlo partecipare allo show, se non come venditore di bibite.
Dopo questo simpatico siparietto finalmente si parte. Il primo incontro vede Black Ice, accompagnato dal suo Manager Arkham, poderoso ed alquanto inquietante con la sua maschera, affrontare Scandalo atleta agile dai capelli liberi e dalle sette vite come i gatti. Il match si svolge senza esclusione di colpi da entrambe le parti, ma come da tradizione, quando sembra che l’esito finale sia scontato ad appannaggio di uno dei due, in questo caso Black Ice, ecco che esce l’astuzia dell’ avversario pronto a ribaltare la situazione e a chiudere senza troppi fronzoli l’ incontro, vince quindi Scandalo dando buona prova di resistenza dopo aver subito gli attacchi dell’ avversario.
Rientra in scena il General Manager ed ecco arrivare la prima novità della serata: rivolto al roster della TCW, dà la possibilità, attraverso un incontro di coppia, alla squadra vincitrice di poter sfidare nel prossimo show gli attuali detentori del titolo di categoria.
I primi a farsi avanti sono Dr Yama, accompagnato da un lottatore sconosciuto, questa sarà la prima coppia, a farsi avanti poi è Big Marcus, però da solo, dopo un iniziale imbarazzo per il fatto che non può combattere in un match ad handicap, ecco che entra in scena colui che attraverso un promo on line della federazione ha seminato il panico tra i lottatori nelle giornate precedenti l’evento, The Evil. A questo punto le due coppie ci sono e Basilico, sancisce il match facendo firmare ai quattro lottatori il contratto, The Evil, tira fuori un coltello ferendosi la mano e firmandolo con il suo sangue, ed ecco il colpo di scena, il lottatore sconosciuto entrato con Dr Yama, altri non è che Black Orpheus, che con l’ inganno è riuscito a gabbare il General Manager, ed avere il suo incontro.
Il secondo incontro, vede contrapposti Il Marchese accompagnato da La Contessa e Carlo Birra, amatissimo dal pubblico. Un bell’ incontro che gioca molto sull’ emotività degli spettatori, il Marchese bravissimo a farsi odiare dai piccoli fan e Carlo Birra incitato più volte. Il lottatore più navigato, il Marchese, ha decisamente la meglio nello svolgimento del match, Carlo Birra tenta sporadicamente qualche reazione, ma è sempre dominato dall’ avversario, quando finalmente il lottatore più amato sembra essere riuscito a girare le sorti del match, entra nell’ arena Brutus, con l’ immancabile bottiglia di whisky, che distrae Carlo Birra, permettendo al Marchese di riprendersi e vincere il match.
Arriva il momento del Tag Team match, Dr Yama-Black Orpheus, contro Big Marcus-The Evil. Le buone doti di tecnica e agilità della coppia Yama-Orpheus, si scontrano con la potenza fisica di Big Marcus-The Evil. In un momento di appannaggio da parte di Big Marcus, nel quale il lottatore aveva bisogno dell’ aiuto del suo partner, The Evil, esce dall’ arena con un gesto di stizza, lasciando Big Marcus in balia degli avversari. Esito scontato con la vittoria del Team Yama, ma durante i festeggiamenti, rientra il cattivissimo The Evil che stende tutti, compreso l’arbitro Arturo.
Il quarto match in programma è un Triple Threat Hardcore Match valevole per il Titolo Extreme, entra subito in scena Pain, detentore del titolo, che prende in mano il microfono spiegando cosa è accaduto in precedenza: durante un incontro valevole per il titolo contro Skorpio, Brutus interviene e ruba la cintura, Pain, la rivuole chiamando in causa proprio il “ladro”.
Ecco però intervenire Skorpio che precisa la sua presunta titolarità della cintura, perché in quello stesso match, prima dell’ interferenza di Brutus, stava vincendo.
Quando finalmente entra in scena la “pietra dello scandalo”, Brutus, inizia il match. Un incontro senza esclusione di colpi come da tradizione Hardcore, a rotazione i lottatori sembrano prevalere uno sull ‘altro, utilizzando tutti gli strumenti a loro disposizione, sedie, scale ed addirittura puntine da disegno. Alla fine la spunta Brutus con scaltrezza, diventando così di fatto il nuovo campione Extreme TCW.
Prima di chiudere la serata, c’è spazio ancora per l’ ultimo match, “cattivi” contro “buoni”, la squadra dei “cattivi” nel wrestling denominati heel è composta da: Il Marchese, Dr Yama, Black Eyes e Break Bones, accompagnati da Arkham, la squadra dei “buoni”, denominati face, è composta invece da: Big Marcus, Scandalo, Carlo Birra e Darkness.
L’ incontro si svolge fluido e la conduzione del match si alterna, quando sembra che gli heel prendano il sopravvento, ecco che Scandalo mette sulla testa di Break Bones un cappello di Babbo Natale, che cambia le sorti dell’ incontro, diventato improvvisamente buono, stende tutti i suoi compagni heel con una Chockeslam a testa, soltanto alla fine Arkham riesce a togliergli il cappello, ma ormai è tardi, i face lo schienano facilmente e portano a casa la vittoria dell’ incontro.
Al termine dello show, i lottatori rientrano in arena e si concedono alle foto di rito, permettendo anche ai piccoli fan di provare qualche mossa e salire sul ring, ricordando sempre che questo sport va praticato seguendo precise regole di buon senso e dopo diversi allenamenti e non va assolutamente fatto a casa improvvisandosi wrestler.


 

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...