Contenuto Principale
Un pensiero panathletico agli atleti italiani presenti a Sochi 2014 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 05 Febbraio 2014 11:23

Sochi 2014

Alla vigilia dei Giochi Olimpici di Sochi, XXII edizione Invernale dell'Olimpiade è giusto rivolgere un panathletico pensiero ai nostri atleti che difenderanno l’Italia nelle diverse discipline invernali.


Una vigilia olimpica per chi ha vissuto anche solo una volta l’atmosfera dei cinque cerchi è sempre elettrica. Chi scrive ha raccontato agli italiani otto edizioni dei giochi olimpici, cinque estive e tre invernali, fino alla favolosa edizione di Lillehammer 1994, record di medaglie per l’Italia.
Da tenere d’occhio vi sono le difficoltà ambientali particolari che si aggiungono alle solite speranze di medaglia. Sochi, sul Mar Nero, è una sede piuttosto singolare. Le montagne spesso sono battute da correnti calde o umide che creano una grande variabilità climatica.
Questo tipo di ambiente non è certo familiare ai nostri atleti, abituati a climi diversi.
La Fisi porta alla XXII Olimpiade 86 atleti (55 uomini e 31 donne), divisi in dieci discipline.
La delegazione più numerosa sarà quella dello sci alpino con 19 atleti, seguono: il fondo con 16, lo snowboard con 12, il biathlon e lo slittino con 10, il salto e combinata nordica con 5, il freestyle e il bob con 4 e lo skeleton con 1.
Le speranze più realistiche di medaglia sono ancora nello slittino, ancorate a Armin Zoeggeler che sarà portabandiera. Il carabiniere altoatesino ha partecipato a cinque edizioni delle olimpiadi, portando a casa due medaglie d’oro, una d’argento e due di bronzo.
Le ultime gare di coppa del mondo nello sci alpino in campo maschile e femminile non autorizzano soverchie speranze. Ma le Olimpiadi sono sempre imprevedibili.
Nel fondo le prospettive sono leggermente migliori, soprattutto nelle prove veloci maschili.
Nella pattuglia del pattinaggio spicca, ancora una volta, la silhouette di Carolina Kostner , recente bronzo agli europei, ma anche nel short track vi sono molti eccellenti segnali.
Altrettanto vale per il pattinaggio veloce dove affronta la sua terza olimpiade il trentino Matteo Anesi, oro a Torino 2006.

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...