Contenuto Principale
Unendo Yamamay sconfitta 3-1 contro Conegliano, chiude la stagione al sesto posto. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Domenica 06 Aprile 2014 00:35

Tags: Imoco Conegliano | Unendo Yamamay

IMG 8555

Ultima giornata della regular season che sancisce i tanti verdetti ancora in sospeso. Finale amaro per la Unendo Yamamay, che sconfitta per 3-1 in casa contro Conegliano, chiude al sesto posto. La squadra di Parisi ora affronterà nei quarti di finale dei play-off la Foppapedretti Bergamo. Gli altri verdetti sono, Novara in quarta piazza, quinto posto invece per Modena.

Nonostante la sconfitta nel complesso una buona gara quella giocata dalla Unendo Yamamay, che privata di un punto fermo come Ortolani (infiammazione alla spalla), riesce a rimanere bene in gara prima del suicido finale del quarto set che lascia l’amaro in bocca. La formazione di Parisi soffre l’organizzazione e l’intensità di una Conegliano che ha una pezza per tutto a partire dall’assenza di Barcellini, passando per la sostituzione di Barazza fino ad arrivare allo spostamento di Tirozzi come opposta per far fronte al problema fisico di Nikolova. Busto combatte con il cuore e con la testa pur lasciando lì due set, risorge nel secondo e poi sembra prendere il volo verso anche verso il quarto. Qui però, inizia l’incubo peggiore per Marcon e compagne, avanti 17-10, si fanno recuperare dalle venete, che sembravano ormai fuori dal set, ma non solo lasciano scivolare anche il set e conseguentemente il match con un doppio errore grave di Buijs. Conegliano lancia un messaggio importante alle avversarie in ottica play off mostrando di non arrendersi mai e di saper anche compiere una rimonta che sembrava impossibile, con un sestetto molto rimaneggiato in campo. Per Busto la partita riflette l’andamento dell’intera stagione del team di Carlo Parisi, spesso in gara capace di soffrire, di tirare il primo set al punto numero 33, risorgere per poi, però, perdersi in un bicchiere d’acqua e lasciarsi affondare da sola.

In avvio Parisi dovendo far fronte al problema alla spalla di Ortolani, sceglie di schierare dal primo minuto la ritrovata Sloetjes, con il resto del sestetto classico. Gaspari, anche lui colpito dalla defezione di Barcellini (infiammazione spalla) sceglie Lloyd al palleggio in diagonale con Nikolova, al centro Barazza e Gibbemeyer, in banda Fiorin e Tirozzi con De Gennaro libero.

Nel primo parziale la squadra di Paris, in avvio, argina con successo i tentativi di fuga dell’Imoco. Conegliano trova il break e trascinata da una strepitosa Lloyd, efficace anche in attacco, amministra il vantaggio. La Yamamay converte in errori anche i regali della squadra ospite, che ringrazia e prova a prendere il largo. Nel finale Busto, trascinata da Arrighetti e Buijs, trova la rimonta insperata. Si gioca uno strepitoso punto a punto finale che sembra non voler più terminare. Dopo uno spettacolare botta e risposta lunghissimo, il primo set si chiude 31-33 con l’errore in attacco di Buijs. Crisi nera per i terminali bustocchi che chiudono con un complessivo di 31% e neanche una giocatrice al di sopra della sufficienza. Nella seconda frazione Parisi prova a cambiare la gara inserendo Michel al posto di Garzaro. Busto tiene ancora nella prima parte di set fino a quando Conegliano trova il break (0-4). Con Sloetjes che non incide, Parisi prova a giocarsi anche la carta Bianchini. La giocatrice da più incisività al servizio e Busto riesce a concretizzare la rimonta incollandosi alle avversarie. Busto trova il break (0-3) con Wolosz al servizio e amministra la manovra fino al finale di set dove si regala tre set ball, ma c’è ancora da soffrire, chiude all’ultima occasione utile Buijs. Positivo l’apporto di Bianchini sia in fase offensiva sia come incisività in battuta, decisamente in crescita la retroguardia bianco-rossa con 62% di perfette a fronte delle ospiti che chiudono a meno della metà (30%). Nel terzo parziale Parisi ripropone il sestetto con Michel e Bianchini. Immancabile il botta e risposta inziale come nei precedenti set, dal quale esce con un piede avanti il team di Gaspari. L’Imoco mette una marcia in più e trova il break (0-4), che sorprende Busto. La Yamamay accorcia e mantiene il ritmo, senza però insidiare mai veramente le avversarie che riescono a rimanere a distanza di sicurezza. Nel finale Donà e l’invasione delle padrone di casa regalano il set alle venete. Quarta frazione, Busto parte subito con il piede sull’acceleratore piazzando il break (3-0). La squadra di Parisi cresce e Conegliano stacca completamente la spina sprofondando a meno sei. Conegliano non riesce più a risollevare la testa, anche con il cambio di regia, con la Yamamay che continua il monologo senza alcuna risposta. Nel finale si invertono i ruoli le ospiti fanno l’impossibile ribaltando le sette lunghezze di svantaggio. Busto spreca l’occasione di chiudere e regala il match ball alle ospiti che si aggiudicano il match grazie all’errore di Buijs.

La Cronaca :

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 3 Garzaro, 7 Marcon, 10 Sloetjes, 11 Buijs, 13 Arrighetti, 14 Wolosz, 6 Leonardi (L).All. Carlo Parisi. Secondo allenatore Massimo Dagioni.

Imoco Conegliano: 3 Lloyd, 5 Gibbemeyer, 6 Fiorin, 17 Tirozzi, 18 Barazza,10 De Gennaro (L). All. Gaspari. Secondo allenatore: Flisi.

Arbitri: Bartolini – Genna

Primo set, inizio equilibrato con Conegliano che per due volte tenta la fuga, ma la Yamamay non si fa sorprendere (5-5). Le ospiti trovano il mini break grazie al muro di Lloyd e l’errore di Buijs (5-7). Busto soffre molto il gioco del team di Gaspari, che allunga a quattro lunghezze con Gibbemeyer, al suono della sirena (8-12). Al rientro in campo la Yamamay, trascinata da Buijs prova la rimonta costringendo Gaspari a fermare il gioco (17-19). Le padrone di casa completano l’opera firmando la parità con Arrighetti e Sloetjes (19-19). Nel finale va in scena un avvincente punto a punto, con continui ribaltamenti di fronte, fino a quando l’errore di Tirozzi regala un set ball alle padrone di casa (24-23). La doppietta di Barazza inverte tutto, ma questa volta Busto annulla (25-25). Il botta e risposta sembra non volersi fermare, le due formazioni combattono annullandosi occasioni a vicenda, è l’errore di Buijs a mettere la parola fine ad un lunghissimo primo set (31-33).

Secondo set, sono ancora le ospiti a partire con il piede giusto, ma la Yamamay risponde, trovando la parità con la pipe di Buijs (5-5). Busto prova a tenere duro, ma Conegliano alza il ritmo portandosi a tre lunghezze al suono della sirena, grazie al primo tempo di Gibbemeyer (9-12). Bianchini al servizio, subentrata a Sloetjes, infastidisce la retroguardia ospite, trovando l’ace che riduce ad uno il gap (12-13). Con Arrighetti ritrovata, Busto conclude la rimonta (14-14). Nel botta e risposta è la Yamamay che sembra avere la meglio allungando tre lunghezze con l’ace di Wolosz (19-16). Nel finale la squadra di Parisi, riesce a mantenere il margine e regalarsi tre set ball grazie a Buijs (24-21). Buona la terza per le padrone di casa che chiudono con l’attacco Buijs (25-23)

Terzo set, ancora equilibrio in campo nelle prime battute con le due formazioni che si scambiano subito un tirato botta e risposta, che si risolve in favore delle venete che allungano a tre lunghezze (7-10). Imoco mantiene il margine al suono della sirena grazie all’ace sporcato dal nastro di Tirozzi (8-12). Le “pantere” spingono sull’acceleratore volando a sei lunghezze (8-14). Busto accorcia le distanze riducendo a due il gap con Marcon e costringendo Gaspari al time out discrezionale (14-16). Le padrone di casa mantengono la concentrazione ma le ospiti si tengono a distanza di sicurezza con il pallonetto di Fiorin (17-20). Ci pensa Donà a regalare tre set ball alle proprie compagne (21-24). Buona la prima con Conegliano che chiude i conti sull’invasione della Yamamay (21-25).

Quarto set, inizio sprint per le padrone di casa che fanno registrare subito il break (3-0). Busto sorprende le ospiti abbastanza distratte che vanno a meno quattro sull’ace di Buijs (7-3). Conegliano stacca la spina e le bianco-rosse trascinate dalla capitana Marcon, prendono il largo (10-5). Le ospiti sembrano uscite dal campo e Busto ne approfitta per volare a più sei (12-6). Al rientro in campo continua il monologo Yamamay con il gap che sale a otto con il diagonale di Bianchini (15-7). Conegliano non smette di crederci e passo dopo passo, quando tutto sembra ormai fatto, si risveglia portandosi a meno due con il diagonale di Donà (20-18). Nel finale Busto soffre il ritorno delle ospiti, ma il diagonale di Buijs regala un set ball per andare al quinto set (24-23). Entrambe le formazioni sprecano l’occasione per chiudere, poi Buijs spreca tutto prima in difesa e poi in attacco regalando il match alle ospiti (26-28).

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Aprile 2014 22:35
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...