Contenuto Principale
Coppa Cev: Yamamay, serve il tie-break PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 24 Febbraio 2012 00:35
Nonostante un po' di fatica la formazione di Parisi vince il match per 3-2, ma tutto si giocher

Settimana intensa e ricca di soddisfazioni per la Yamamay Busto Arisizio, che tra le tante conferme dell’ottimo momento vede anche il suo allenatore dichiarato Head Coach della Repubblica Ceca, insieme a molti membri del team vincente bustocco. Ma ora è tempo di tornare in campo per la fase finale del Challenge Round di Coppa Cev, a provare a fare lo sgambetto alla formazione di Carlo Parisi ci saranno le tedesche dello Schweriner SC, già affrontate in passato. Le due squadre tuttavia sono cambiate e migliorate molto il verdetto lo stabilirà il campo.

Il primo set si chiude in favore delle ospiti che mostrano una buona fase di ricezione e un buon contrattacco. La gestione della palla da parte della Yamamay non è perfetta con una scarso utilizzo di Havelkova e della seconda linea, che quindi fatica in fase di attacco. Marcon e Leonardi tengono bene la ricezione con un buon 40 %, ma trova un’ampia risposta da parte delle tedesche che rispondono con un ottimo 50% che mette in crisi l’attacco bianco-rosso. Il risultato è un 23-25 per le ospiti.  

La risposta Yamamay arriva nel secondo set, con i martelli bustocchi che tornano a fare quello che sanno e perforare la difesa avversarie con un 50% a fronte di una ricezione ospite che cala del 5%. Anche Meijners e Lotti, chiamata nel finale, entrano subito bene nel match portando il proprio team alla vittoria del set per 25-16.

Il terzo set vede una sola squadra in campo, la Yamamay, che annulla letteralmente le avversarie che vengono schiacciate sotto i colpi di Bauer, Havelkova e Lloyd. La formazione di Parisi mette a segno parziali da record, partendo con un 3-0 iniziale e rifacendosi con un 8-0. La reazione delle tedesche è inesistente perché la Yamamay divora letteralmente il set senza lasciare alcuno spazio e si porta 2-1 nel conto dei set 25-11. Ottima ancora la palleggiatrice californiana Carli Lloyd, che mette a terra 4 muri punti, incredibile per una palleggiatrice.  

Inizio storto del quarto set per la Yamamay, che sembra faticare ancora, come nel primo set ad andare a terra e prolungare la partita al quinto set. Il turno a servizio di Havlickova e l’efficienza in attacco di Havelkova rilanciano la formazione di casa, che sembra aver trovato lo spunto giusto per chiudere la partita. Nulla da fare però perché le tedesche ritornano e chiudono il set 22-25, allungando la partita al quinto set. Miglior realizzatrice di set Bauer con 7 punti all’attivo.

Il tie-break si proietta subito in favore della Yamamay, che mette subito a segno il break e lo mantiene fino alla fine chiudendo il match con Havlickova sul 15-7.

La Yamamay mette in cassa un 3-2, poco utile in vista del match di ritorno, che vedrà comunque disputarsi il golden set decisivo. Nonostante due set regalati alle avversarie la formazione di Carlo Parisi mette in cassa il match, mostrando grande capacità di reagire anche nei momenti più difficili.

 

La Cronaca :

Al fischio di inizio le due formazioni scendono in campo così :

Yamamay Busto Arsizio: 3 Lloyd, 4 Havlickova, 5 Dall'Ora, 6 Leonardi (L), 7 Marcon, 8 Bauer,16 Havelkova. All. Carlo Parisi, 2a all. Mariela Codaro.

Schweriner SC: 1 Thomsen (L), 2 Joachim,4 Topic, 7 Thormann, 8 Kauffeld, 10 Hanke, 11 Buijes, 12 Brandt.

Primo set, prova subito la formazione ospite ad entrare bene in partita portandosi avanti di due grazie alla palla out e al primo tempo di Brandt (3-5). La Yamamay rientra subito, ma l’invasione di Bauer fa suonare la campanella del primo tempo tecnico con le ospiti che conducono con le medesime lunghezze (6-8). Al rientro in campo sono le farfalle bianco-rosse a dover inseguire le ospiti, che vanno a segno bene con Thormann e Buijes (12-14). Secondo ace del match per le tedesche che vanno a segno ancora con Thormann e vanno al secondo tecnico con quattro lunghezze di margine (12-16). L’errore in parallela di Marcon costringe Parisi al time out, che poco dopo decide di inserire Meijners per Marcon (13-18). La Yamamay fatica ad andare a segno e sfrutta poco l’apporto della seconda linea, lasciando troppi spazi che permettono alle ospiti di portarsi a cinque lunghezze grazie al tocco di secondo di Hanke (16-21). La Yamamay riduce il gap ma fatica a superare la ricezione delle ospiti e subisce il contrattacco tedesco soprattutto con Thormann e Buijes, che regala alla propria formazione quattro set ball (20-24). La formazione di casa spinta dal proprio pubblico annulla ben tre set ball grazie all’errore al servizio delle ospiti e ai palloni messi a terra da Meijners e Havlickova, ma il set si chiude in favore delle ospiti grazie al mani out di Buijes, che sancisce il 23-25.

Secondo set, parte subito con il piede sull’acceleratore la formazione di casa che mette a segno un parziale di 6-0, grazie soprattutto ai palloni messi a terra da Dall’Ora e Havlickova. La Yamamay mantiene il ritmo e continua la sua corsa fino al primo al primo tempo tecnico che arriva grazie alla palla messa a terra da Bauer (8-2). La Yamamay prosegue il match cercando di mantenere la distanza di sicurezza e reagendo ai piccoli parziali positivi delle ospiti (12-8). Bauer e il tocco furtivo di seconda di Carli Lloyd proiettano la Yamamay al secondo tempo tecnico con cinque lunghezze di margine (16-10). Il turno di servizio e l’apporto in attacco di Helena Havelkova, tornata a lavorare come sa, fanno volare le farfalle bustocche (20-13). Il servizio di Lotti subentrata a Meijners è una spina nel fianco per le avversarie che subiscono due ace consecutivi (24-15). Il primo tempo di Brandt annulla la prima, ma è buona la seconda per le ragazze di casa che chiudono con il diagonale di Meijners sul 25-16.

 

Terzo set, l’inizio del set è ancora devastante per la Yamamay che mette a segno il primo break di 3-0. La formazione tedesca prova a trovare subito la reazione, ma se ci si mette anche Lloyd che chiude sola a muro sulla palla di Topic, non si può proprio nulla contro questa squadra (7-3). La Yamamay macina punti e mette a terra un altro parziale record di 8-0, grazie ad una Bauer che va a segno per a ripetizione e ad una Lloyd che si fa sentire nuovamente a muro (18-7).  La corazzata Yamamay prosegue la sua corsa, grazie anche ad una Meijners strepitosa e ancora ad un doppio muro di Lloyd (22-9). La parallela lunga di Topic concede qualcosa come 13 set ball alla Yamamay, che neanche a dirlo non perde tempo e chiude subito alla prima occasione buona con l’ace della capitana Helena Havelkova (25-11).

 

Quarto set, fotocopia dell’inizio primo set con lo Schweriner che prova a prendere le redini del match  e grazie a Thormann e all’ace di Topic si porta a cinque lunghezze (2-7). Il duetto Meijners-Bauer riduce il margine, ma Thormann va ancora a segno e fa suonare la campanella (6-8). Le tedesche provano a scappare andando a segno a ripetizione con Ratzlaff e Thormann che trova due ace consecutivi su Leonardi (7-13). La squadra ospite prova a mantenersi a distanza, ma il tunro di servizio di Havelkova rilancia le bianco-rosse che  si portano a meno quattro (14-18). Il turno a servizio di Havlickova rilancia le farfalle che con le sue punte di diamante riduce il gap e con Havelkova trova il pareggio (21-21). La Yamamay va anche in vantaggio ma le ospiti rispondono e con Kauffeld prima e poi con l’incomprensione tra Lloyd e Bauer chiudono il set 22-25.

 

Quinto set, iniziale equilibrio che viene subito rotto dalla fast di Bauer che lancia le ragazze di Parisi che doppiano le avversarie (6-3). Solo Yamamay in campo in questo tie-break, che spinge e con la perforante azione dei proprio martelli e una Lotti, ancora buona in fase di servizio vola con  il tocco furtivo di Bauer a rete, che non si fa trovare imparata sul 14-6. La prima palla non va a terra a causa dell’errore al servizio della giovane Lotti, ma non c’è molto da attendere perché Havlickova chiuda i giochi con una bella parallela (15-7).

Miglior realizzatrice del match Bauer con 22 punti messi a segno.

 

Roberto Bojeri

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Febbraio 2012 00:35
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...