Contenuto Principale
Bella Yamamay : vittoria e sorpasso in classifica su Piacenza. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Domenica 14 Dicembre 2014 21:57

Tags: Unendo Yamamay

IMG 6257 Medium

La Unendo Yamamay a tre giorni dalla vittoria in Champions League ripete una grande prestazione di carattere trovando vittoria e sorpasso in classifica sulle campionesse d’Italia in carica di Piacenza.

E’ vittoria che significa tanto quella di Marcon e compagne, tanto entusiasmo, morale che torna alto e anche sorpasso in classifica questi i tanti significati della gara. Nonostante i precedenti più prossimi della finale scudetto dello scorso anno e della Supercoppa Italiana fossero a favore delle ospiti, cambia il verdetto, con la squadra di Parisi che trionfa per 3-1 davanti al proprio pubblico. La Yamamay dopo l’handicap iniziale mostra grande organizzazione e concretezza, ribaltando la situazione e mostrando di saper soffrire, recuperare e chiudere nel momento cruciale. Le buone notizie arrivano anche da una battuta sempre più incisiva e un muro sempre più in crescita (18 contro 12). Busto può contare su una Diouf in crescita costante, fissa top scorer di squadra (28 punti con 40%), capace di mantenere grande continuità nel corso di tutta la gara, caratteristica che le era un po’ mancata in avvio di stagione. Piacenza paga le difficoltà in ricezione, che si riflettono anche su un attacco davvero troppo poco incisivo (30% complessivo) con le bocche di fuoco, in particolare Van Hecke sostituita da Brussa, che hanno il fiato corto e faticano a creare problemi ad una retroguardia compatta e organizzata come quella bianco-rossa.

Chiappini, dovendo rinunciare a Vargas (problema muscolare) e Carocci (problema di salute), propone una formazione inedita con Dirickx in diagonale con Van Hecke, al centro Leggeri in coppia Wilson, Ampia scelta in banda Di Iulio con Sorokaite con Valeriano libero. Coach Parisi si oppone con il sestetto classico visto anche mercoledì in coppa. Nel primo parziale Piacenza parte subito forte, ma la Yamamay non si fa cogliere impreparata ristabilendo la parità in campo. Le due squadre danno vita ad un avvincente punto a punto che sembra risolversi in favore delle ospiti, per prime capaci di trovare il break. Busto non avverte il colpo e ribalta tutto firmando 5-0 sul turno di servizio devastante di Lyubushkina. Dopo lo stop Piacenza mette a segno il contro break che significa nuova parità. Il secondo botta e risposta del set vede ancora uscire avanti Piacenza, ma ancora per poco perché Busto rientra ancora una volta in gara. Nel finale le ospiti trovano il break decisivo 5-0 andando così a prendersi il set con il doppio muro su Diouf e Havelkova. E’ un primo set dalle mille emozioni, giocato in perfetto equilibrio, con le due squadre che si affrontano a viso aperto senza esclusione di colpi. La seconda frazione si apre con Busto che prova a fare la voce grossa, ma le ospiti rispondono colpo su colpo per poi subire il break sul turno di servizio di Diouf. Piacenza ritrova la parità e da vita all’ennesimo botta e risposta della partita. Busto trascinata da una strepitosa Diouf spicca il volo lasciando Piacenza attonita a rincorre ad otto lunghezze. Nel finale la Yamamay amministra bene, nonostante qualche brivido di troppo nel finale, mette la mani sul parziale con il muro di Diouf su Di Iulio. Le ospiti hanno un crollo totale in attacco (27% di squadra) con la sola Sorokaite che prova a reggerne il peso. Decisamente in grossa difficoltà Valeriano nel ruolo di libero con impressionante 10% sia in positività che in perfezione. Nel terzo parziale le ragazze di Chiappini provano a rialzare la testa dopo il ko, mettendo pressione con il break nelle prime battute. Busto ritrova gioco e concretezza riproponendo il punto a punto dei precedenti parziali. E’ un continuo sali scendi con le due compagini che si affrontano con grande equilibrio. Marcon e compagne per prime mettono a segno il break (4-0) trascinate dalla coppia Diouf-Havelkova. La squadra di Parisi chiude i conti, gestendo bene il margine e mettendo la parola fine con la pipe di Havelkova. Il quarto parziale vede Piacenza trovare il break e provare a scappare costringendo le padrone di casa ad inseguire a vista. Sale in cattedra Michel che stampa tre muri consecutivi che riportano le padrone di casa avanti. Piacenza ribalta poi scivola ancora sotto i colpi di Diouf e Marcon. Busto mostra più fame e concentrazione andando a prendersi il match grazie al muro di Lyubushkina su Sorokaite.

La Cronaca :

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 1 Lyubushkina, 5 Michel, 7 Marcon, 13 Diouf, 14 Wolosz, 16 Havelkova, 6 Leonardi (L). All. Carlo Parisi. Secondo allenatore: Marco Musso.

Nordmeccanica Rebecchi Piacenza: 1 Sorokaite, 3 Dirickx, 4 Leggeri, 6 Van Hecke, 9 Di Iulio, 13 Wilson, 2 Valeriano (L),. All. Chiappini. Secondo allenatore: Stefano Saja.

Arbitri: Longo - Gini

Primo set, Piacenza subito con il piede sull’acceleratore trova il break con Di Iulio (0-3). Busto risponde presente alla chiamata riportando la parità con il doppio errore di Van Hecke (4-4). Bel punto a punto tra le due formazioni, con le ospiti che provano a scappare, ma le “farfalle” con Lyubushkina al servizio ribaltano tutto (5-0) portandosi a tre lunghezze (12-9). Al rientro in campo contro break bianco-azzurro e nuovo botta e risposta (13-13). Piacenza trova ancora il break con l’ace di Sorokaite (17-19). Le bianco-azzurre provano a gestire, ma Busto non ci sta incollandosi di nuovo grazie al muro di Michel su Van Hecke (20-20). Le ospiti affondano la doppietta con Di Iulio riprendendosi il margine (20-23). Il muro di Dirickx su Diouf regala quattro set ball, il primo dei quali subito sfruttato con la chiusura di Di Iulio su Havelkova (20-25).

Secondo set, Busto prova a replicare l’inizio sprint, ma le ragazze di Chiappini non si fanno cogliere impreparate riportandosi in parità (3-3). La Yamamay con Diouf al servizio manda in crisi la retroguardia bianco-blu che subisce il break (3-0) con Chiappini che ferma il gioco (6-3). Piacenza alza il ritmo firmando nuovamente la parità con una super Sorokaite (7-7). Come da copione nuovo punto a punto, dal quale ne escono avanti le padrone di casa, che sfruttano l’errore in palleggio di Dirickx (11-8). Le ospiti crollano in attacco e Busto ne approfitta per scappare a più cinque con il muro su Di Iulio (15-10). Il turno di servizio di Diouf è una condanna per le avversarie, con le “farfalle” che spiccano il volo scappando a sette lunghezze (18-11). La Yamamay mantiene la distanza di sicurezza grazie al primo tempo di Michel (23-16). Piacenza prova a rialzare la testa (0-4), ma non basta perché Marcon in diagonale regala quattro set ball alle compagne (24-20). Chiude i conti il muro di Diouf su Di Iulio (25-20).

Terzo set, le bianco-blu provano a ribaltare il finale negativo del precedente set, trovando il break nelle prime battute (2-5). Busto sull’onda dell’entusiasmo recupera immediatamente ristabilendo parità e vantaggio (8-7). Chiappini prova a giocarsi la carta Angeloni al posto di Sorokaite, la numero dodici risponde presente e Piacenza si porta a tre lunghezze (9-12). Al rientro in campo le padrone di casa alzano il muro chiudendo prima Van Hecke e poi Angeloni (12-12). Dopo essersi tenute a braccetto le “farfalle” trovano il break (4-0) trascinate dalla premiata ditta Diouf-Havelkova (18-14). Busto può gestire il margine accumulato concedendosi quattro set ball grazie al lungo linea di Diouf (24-20). Buona la prima con Havelkova che in pipe chiude i conti (25-20).

Quarto set, Chiappini schiera ancora Brussa al posto di Van Hecke. La Yamamay distratta, subisce il ritorno di Piacenza che si porta a tre lunghezze con il muro di Di Iulio su Marcon (2-5). Dopo il time-out di Parisi arriva la scossa con il muro di Michel su Di Iulio che riduce ad una le lunghezze (5-6). Piacenza mantiene la distanza di sicurezza grazie all’errore al sevizio di Diouf che spedisce la palla out (10-12). Sale in cattedra Michel firmando tre muri consecutivi che riportano le compagne avanti (17-15). Lieve calo di concentrazione e le ospiti tornano in vantaggio con la pipe di Di Iulio (18-19). Ennesimo botta e risposta che vede prevalere le padrone di casa grazie alla coppia Diouf-Marcon (22-20). Nel finale ci pensa l’invasione di Dirickx a concedere due match ball alle “farfalle” (24-22). Buona la prima con il muro di Lyubushkina su Sorokaite che mette la parola dine al match (25-22).

Roberto Bojeri

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Dicembre 2014 22:54
 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...