Contenuto Principale
La Unendo Yamamay rialza la testa vincendo per 3-1 con Conegliano. PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto   
Domenica 11 Gennaio 2015 00:36

Tags: Imoco Conegliano | Unendo Yamamay

La Unendo Yamamay scaccia più lontana l’aria di crisi, dopo lo schiaffo ricevuto a Scandicci, la formazione di Parisi mostra il suo volto nascoto, affondando l’Imoco Conegliano con un entusiasmante 3-1.

La prima del 2015 tra le mura amiche, davanti a oltre 4000 presenti, dice di una Yamamay che esce dal campo con una bella vittoria, necessaria soprattutto per il morale in un momento molto difficile in cui iniziavano a sorgere dubbi e perplessità. Nel giorno del ventunesimo compleanno di Valentina Diouf, la numero 13 fa lei il regalo più bello ai tifosi mettendo a terra 23 palloni complessivi, di cui gli ultimi due decisivi per la vittoria finale. Il PalaYamamay si conferma un bel talismano per Marcon e compagne che tra le mura di casa possono vantare 6 vittorie e una sola sconfitta contro la capolista Novara. La squadra di Parisi sembra Dr.Jekyll and Mr. Hyde, nel primo set è la solita squadra, si trova ad affrontare momenti di black-out e crolla sotto i colpi delle venete evocando brutti spettri ai tifosi. Poi ecco la trasformazione e il  Mr.Hyde che scende in scena mettendo alle corde l’Imoco, che perde via via le certezze e subisce il colpo. L’armata Yamamay svela un volto diverso, incassato il primo colpo non lascia affondare la nave, ma apre il fuoco colpendo e affondando la nave giallo-blu con tre cannonante dritte al centro. L’Imoco crolla, mostrando molta fatica soprattutto in attacco dove paga sicuramente il cambio al palleggio, con i centrali che non trovano ìfeeling con la palla di Katic e la premiata ditta  Nikolova-Ozsoy che prova a tenere a galla la squadra, poi annega nel corso del match. Tra le bianco-rosse buone notizie arrivano anche dagli ingressi di Pisani e Perry impiegate con più continuità nel corso della gara e capaci di dare la freschezza giusta per colpire le avversarie. La formazione di Parisi può finalmente tornare a sorridere in un momento fondamentale, visto il prossimo impegno decisivo in Champions League contro il Dresden SC.

Negro deve fare a meno di Glass ferma ai box, si affida a Katic in regia opposta a Nikolova, Ozsoy-Barcellini in banda, Adams con Barazza coppia centrale, De Gennaro libero. Parisi non cambia le sue scelte partendo ancora una volta con il sestetto classico. Nel primo parziale le padrone di casa riescono a trovare il break nelle prime battute e amministrano per oltre metà set, poi arriva il black-out con le giallo-blu che fanno 0-5 e invertono la rotta. Le venete alzano il ritmo andando a giocarsi quattro possibilità per chiudere, la prima delle quali subito capitalizzata da Fiorin, subentrata a Barcellini. Busto nonostante un prima fase in cui si è vista molto ordinata e compatta in difesa dando molto filo da torcere alle bocche di fuoco ospiti, non riesce a togliersi il vizio e il black-out, una volta di più costa caro. L’Imoco argina bene e l’attacco bianco-rosso ne risente (26% complessivo). La reazione tanto attesa arriva nella seconda frazione dove dopo le prime battute in cui si gioca all’insegna dell’equilibrio con le due formazioni in fase di studio. La svolta arriva al rientro in campo dopo lo stop tecnico con Busto che trova il break decisivo e si mette a condurre. Nel finale l’errore al palleggio di Katic regala cinque occasioni per chiudere, ma non è tempo di sbagliare, le padrone di casa chiudono alla prima con Lyubushkina . Crollo totale per l’Imoco in fase realizzativa con Ozsoy in bianco e la sola Nikolova che prova a reggere il peso dell’attacco con 6 punti. Il terzo parziale è una fotocopia del secondo a parti invertite. Conegliano trova per due volte il break poi fa la frittata subendo un sonoro 5-0 che lancia in orbita Busto. Negro prova a cambiare le carte inserendo la giovanissima Nicoletti (classe 1996) al posto di Nikolova, ma i giochi sono compromessi la Yamamay vola sulla ali dell’entusiasmo chiudendo i conti sull’erroraccio di Ozsoy. Nel quarto parziale la Yamamay inizia con il piede sull’acceleratore poi subisce il ritorno di Conegliano, che si porta avanti con il dente più che avvelenato. La Yamamay sembra subire il colpo, ma non è così perché Marcon e compagne reagiscono e ribaltano tutto piazzando un altro 5-0 che taglia le gambe alle venete. Nel finale ci pensa la “festeggiata” Diouf a mandare in delirio tutto il palazzetto mettendo a terra i due palloni che chiudono il match e regalano una vittoria dal sapore dolcissimo.

La Cronaca :

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 1 Lyubushkina, 5 Michel, 7 Marcon, 13 Diouf, 14 Wolosz, 16 Havelkova, 6 Leonardi (L). All. Carlo Parisi. Secondo allenatore: Marco Musso.

Imoco Conegliano: 8 Adams12 Katic, 13 Ozsoy, 14 Nikolova, 16 Barcellini, 18 Barazza, 10 De Gennaro (L). All. Nicola Negro. Secondo allenatore Rossano Bertocco.

Arbitri: Tanasi – Ravallese

Primo set, avvio equilibrato con le due formazioni che si tengono “a braccetto” fino a quando Busto fa 3-0 con Diouf e prova l’allungo (6-3). Le padrone di casa mantengono la distanza di sicurezza con il diagonale di Havelkova che ferma la rincorsa ospite (10-7). Le “farfalle” provano a spiccare il volo ma l’Imoco non ci sta e si porta allo stop ancora a meno tre (12-9). Al rientro in campo bianco-rosse che premono sull’acceleratore e Negro ferma il gioco (14-10). Busto va in stallo e le giallo-blu ne approfittano per fare 0-5 e portarsi avanti con il muro di Nikolova su Havelkova (16-17). Botta e risposta con Conegliano che prova per prima la fuga sull’erroraccio di Diouf (19-21). Ci pensa Ozsoy in pipe a regalare quattro set ball a Conegliano (20-24). Chiude i conti Fiorin (20-25).

Secondo set, Busto trova il mini-break in avvio sfruttando la pipe di Diouf, ma Conegliano ristabilisce immediatamente la parità (4-4). Le “farfalle” ripetono il break sfruttando l’errore al servizio di Katic (8-6). Conegliano reagisce subito ristabilendo la parità con il primo tempo di Adams (11-11). Al rientro dopo lo stop, Diouf trascina le compagne verso il più tre, che arriva con il muro su Fiorin (17-14). Busto si tiene a distanza sfruttando la crisi delle ospiti al servizio (21-16). Nonostante qualche brivido nel finale ci pensa l’errore al palleggio di Katic a regalare cinque set ball (24-19). Buona la prima con Lyubushkina che chiude (25-19).

Terzo set, inizio fotocopia rispetto al set precedente solo a parti invertite con Conegliano che trova il break per prima e poi arriva la rimonta (4-4). Pisani, in campo al posto di Michel, mette la firma sul pareggio (7-7). Conegliano sfrutta la vena realizzativa di Nikolova e scappa a tre lunghezze (9-12). Al rientro in campo cresce Busto ed è pareggio con il muro di Marcon su Nikolova (12-12). Le venete ripetono il break poi perdono la testa subendo un sonoro 5-0 che lancia le padrone di casa (17-14).Subito il colpo le ragazze di Negro non riesco a riprendere le redini e la Yamamay vola a più cinque con Diouf (23-18). E’ ancora la numero 13 in diagonale a concedere cinque occasioni per chiudere. Ci pensa Ozsoy alla prima spedendo out la palla (25-19).

Quarto set, piede sull’acceleratore per la Yamamay che prova subito la fuga con l’ace di Havelkova (3-0). Le ospiti non ci stanno e invertono subito rotta con il pallonetto di Ozsoy che sigla il più due (3-5). Conegliano tiene la distanza di sicurezza con il mani out di Ozsoy (7-10). La Yamamay prova ad accorciare ma Nikolova fa suonare la campanella (9-12). Al rientro in campo Parisi si gioca la carta Perry al posto di Havelkova, ma le ospiti si tengono a distanza con il muro su Marcon (11-16). Con Diouf al servizio Busto ribalta tutto trovando un altro 5-0 che significa parità e vantaggio (18-17). Tripudio bianco-rosso con Wolosz che di seconda timbra il più due (20-18). Diouf manda in estasi tutto il palazzetto mettendo a terra i due palloni che mettono la parola fine alla gara (25-21).

Roberto Bojeri

 

Collegati o registrati per inviare un commento

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...