Contenuto Principale
PERCORSI SONORI: DANZA CONTEMPORANEA CON IL BALLETTO DI LIGURIA - 31 LUGLIO PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 27 Luglio 2012 13:01

BALLETTO DI LIGURIA la sagra della primavera

Martedì 31 Luglio - ore 21,30
Chiostri di Santa Caterina - Finalborgo
“La Sagra della Primavera” - Spettacolo di danza contemporanea
Anche quest’anno “Percorsi Sonori”, la stagione musicale della città di Finale ligure, riserva uno spazio particolare alla danza contemporanea con tre spettacoli in cartellone. Il secondo appuntamento è quello di martedì 31 luglio alle ore 21,30 presso i Chiostri di Santa Caterina a Finalborgo, con il “Balletto di Liguria” guidato dal coreografo Carlo Torre e composto da Maura Nascioli, Erika Guglieri, Daiga Bondare, Alessio Cattaneo, Lorenzo Morrone, Davide Venier. Si tratta della seconda esibizione a Finale Ligure del corpo di ballo genovese che l’anno scorso aveva interpretato i Carmina Burana di Carl Orff e che quest’anno sarà impegnato in un’altra pagina capitale della musica e della danza del Novecento: la Sagra della primavera di Igor Strawinskij.
Il balletto mette in scena un rituale pagano dove una fanciulla veniva scelta per ballare fino alla morte, lo scopo era quello di ingraziarsi gli dei. Si tratta di uno spettacolo di forte energia ed impatto, in quanto il rituale vuole rappresentare in modo del tutto allegorico l’anima di ogni uomo che in base alla sua necessità si trasforma diventando buono o cattivo.  Il tutto si svolge con passi concentrici dove la tecnica si unisce all’espressione. La musica di Stravinskij, con il suo ritmo incalzante ed ossessivo si adatta perfettamente ai turbamenti più profondi e nascosti dell’essere umano.  Anche se la prima volta che fu eseguita a Parigi il 29 maggio 1913 con i famosi Balletti Russi di Sergej Diaghilev sollevò un grande scandalo per la sua modernità, la ritmica ossessiva e sconvolgente e le sonorità innovative (si trattò di uno dei più clamorosi “fiaschi” della storia della musica) subito dopo, ed oggi a maggior ragione,  la Sagra della primavera è considerata una delle pagine più alte del Novecento e uno dei più grandi capolavori musicali di sempre.
Ingresso: intero euro 12, ridotto 10, Ufficio Cultura e Turismo Comune di Finale Ligure, via Ghiglieri 1 - Finalmarina - Tel. 019/6816004 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Luglio 2012 13:05
 
Della Bianca (Riformisti Italiani): ILVA PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 27 Luglio 2012 12:21

Dopo il provvedimento di sequestro, senza facoltà d'uso, dell'intera area a caldo dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto, la situazione diventa ancor più allarmante per lo stabilimento genovese e per i suoi dipendenti.
“A seguito del sequestro dell'industria di Taranto per disastro all'ambiente, i lavoratori temono di rimanere senza un lavoro - dice Della Bianca -. Purtroppo anche per Genova inevitabilmente si apre uno scenario davvero preoccupante. E’ necessario intervenire al più presto.  Oggi, oltre 200 lavoratori dell'Ilva di Cornigliano sono usciti dai cancelli per protestare contro la decisione dei giudici di sequestrare le aree della società a Taranto. La preoccupazione dei dipendenti genovesi è molto forte, perché le lavorazioni svolte a Genova dipendono in gran parte da manufatti provenienti dalla Puglia. Il segretario della Fiom ha detto senza mezzi termini, che tra cinque giorni non avranno più materiale per lavorare. Lo scenario che si apre sull’Ilva del Ponente genovese è quindi sempre più preoccupante”.
Intanto la protesta dei lavoratori andrà avanti ad oltranza, in attesa di avere delle risposte da parte del Presidente del Consiglio Monti.

“Il nostro territorio è sempre più fragile dal punto di vista industriale - spiega Della Bianca -. Realtà importantissime come Finmeccanca, Ansaldo, Centrale del Latte e Ilva rischiano il collasso e noi non possiamo restare a guardare. Il Presidente Burlando è chiaramente preoccupato, proprio per questo motivo mi appello a lui, affinché si attivi in modo deciso per salvaguardare queste realtà  e di conseguenza i posti di lavoro. Chiedo inoltre, in che modo intenda coinvolgere su tale delicata questione il consiglio regionale”.

Il consigliere dei Riformisti Italiani aveva presentato pochi mesi fa un’interrogazione,  per sapere dalla Giunta con quali modalità pensava di intervenire sulla questione, e se intendeva verificare lo stato di attuazione del piano industriale relativo alle bonifiche delle aree di Cornigliano da parte del Gruppo Riva.

“Ricordai, - continua Della Bianca - che l’occupazione risultava di gran lunga inferiore alle 3000 unità che il piano di bonifica del 2005 prevedeva in cambio della consegna delle aree di Cornigliano a Riva. Ad oggi, si parla di sole 1100 unità, più 600 persone con contratti di solidarietà. E’ fondamentale in questo momento storico, tutelare l’occupazione e migliorare la condizione degli occupati. Con la stipula dei contratti di solidarietà si è cercato di salvaguardare i lavoratori in termini salariali e di diritti normativi, ma dal momento che le cose, dopo i fatti di Taranto, rischiano di prendere una brutta piega, è assolutamente necessario correre ai ripari”.

 
PonentevarazzinoNews PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 27 Luglio 2012 09:25

Sera di giovedì 26 luglio Rocco Papaleo, con “Una Piccola Impresa Meridionale”, uno spettacolo di teatro-canzone che rievoca le atmosfere e i contenuti che hanno ispirato e caratterizzato la sua poliedrica carriera, ha dato il via alla tre serate del Minifestival che per la prima volta la Marina di Varazze offre al suo pubblico.

Dopo la trionfale esperienza all’ultimo Sanremo al fianco di Gianni Morandi e a poche settimane dall’uscita nelle sale del film in cui è protagonista con Luciana Littizzetto, l’artista lucano è sbarcato nell’accogliente e capiente darsena della Marina di Varazze dove, grazie alla sua disponibilità ad intrattenersi con il pubblico presente per dialogare, firmare autografi e pazientemente posare per una lunga sequenza di foto ricordo, si è assicurato l’unanime ed incondizionata simpatia di tutti gli spettatori, con applausi, strette di mano, abbracci, baci e tanti “bravo, sei unico”, ancora prima di salire sul palco e iniziare la sua performance.

Uno spettacolo, scritto dallo stesso Rocco Papaleo insieme a Valter Lupo (che ne firma anche la regia), con aneddoti personali e canzoni, gag surreali e racconti poetici, storie buffe, accompagnato in scena da una veramente molto brava e simpatica band composta da 5 elementi.

Può essere soddisfatta la Direzione del porto, per il buon esito della serata del Minifestival che per la prima volta approda sulla “banchina palcoscenico” della Marina, inaugurando una nuova formula di intrattenimento ideata per offrire al pubblico tre serate consecutive di eventi di grande prestigio.

Programma restanti due serate inserite nel “Diario di Bordo 2012”:

Venerdì 27 luglio alle ore 21.30 salirà sul palco il comico Beppe Braida con  “Scusate il disagio”. Un nutrito gruppo di cabarettisti si alterneranno regalando al pubblico le migliori gag del loro repertorio.
Sabato 28 luglio alle ore 21.30 il Minifestival si chiuderà ballando la musica che i “Discoinferno” porteranno in Marina con “special guest Gazebo”.

Rocco Papaleo è un noto attore, regista e musicista che ha partecipato a diversi film e nel 2010 ha debuttato come regista e attore protagonista con “Basilicata coast to coast”. Nel 2012 ha affiancato Gianni Morandi nella conduzione del Festival di Sanremo e nella serata finale del 18 febbraio canta, fuori concorso, “Come vivere”, brano con il quale s'era già proposto in qualità di concorrente al Festival di Sanremo 2011 e che non venne ammesso in gara dallo stesso Morandi; è il primo pezzo dell'album La mia parte imperfetta.

 
Courmayeur accoglie le "Rencontres alpines" ai piedi del Monte Bianco PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Martedì 24 Luglio 2012 17:24

Intorno al Monte Bianco si è sviluppata una visione comune, che oltrepassa le frontiere nazionali. Da sempre le montagne, infatti, uniscono le persone e fanno da ponte tra le culture. Francesi, italiani e svizzeri nati e cresciuti ai piedi del massiccio più alto d’Europa condividono un patrimonio linguistico e un comune sentire, legato a saperi e memorie che affondano le loro radici nell’identità di popoli di montagna. E’ proprio “Monte Bianco, tre paesi, una lingua, un territorio” il sottotitolo della manifestazione Rencontres Alpines, una serie di appuntamenti ed eventi che vedranno protagoniste le regioni che fanno parte dell’Espace Mont-Blanc, nel nome dell’amicizia che storicamente lega questi territori. In programma ci sono proiezioni, dibattiti, animazioni ed esposizioni, che avranno luogo nelle varie località coinvolte, a cavallo tra Italia, Francia e Svizzera.
 
Le Rencontres Alpines sono organizzate nell'ambito del progetto “Educazione all'ambiente”, una delle sei macroaree di intervento del  “Piano integrato transfrontaliero dell’Espace Mont-Blanc” (PIT EMB), finanziato con i fondi di cooperrazione territoriale europea Alcotra. L’obiettivo è quello di promuovere la conoscenza di un ambiente naturale unico come quello del Monte Bianco e di costruire una rete di eccellenza per la disseminazione delle conoscenze acquisite sul territorio. Courmayeur avrà l’onore di aprire la manifestazione, l’8 agosto, con una serie di proposte che mettono in luce le principali tematiche della rassegna, attraverso molteplici linguaggi e strumenti, il cinema, lo spettacolo, i dibattiti, l’esplorazione dell’ambiente e molto altro. Per l’occasione è stato istituito un servizio gratuito di navette che collegheranno Chamonix a Courmayeur, che sarà attivato anche per la serata del 19 agosto (Antoine Le Menestrel).

-Ore 08.00-13.00: al Jardin de l’ange sarà allestito il Marché Agricole de la Valdigne, un mercato di prodotti agricoli tradizionali, biologici e a denominazione di origine protetta (D.O.P.). A partire dalle ore 11.30 sarà possibile degustare le specialità dei produttori locali.
-Ore 10.30-12.30 e 16.30-19.30: sempre al Jardin de l’Ange verrà allestito un punto informativo dedicato ai progetti del PIT Espace Mont-Blanc.
-Ore 9.30-16.30: appuntamento al Parco Bollino per i ragazzi dai 7 ai 12 anni, invitati a scoprire la montagna in tutta sicurezza, grazie ad un’escursione guidata nella vicina Val Ferret. Per aderire al progetto didattico "ALL'ERTA … alla scoperta dell'alta montagna" è possibile prenotare presso la biblioteca di Courmayeur (tel. 0165 831351).
-Ore 18.00: nella sede del museo transfrontaliero del Monte Bianco verrà inaugurata la mostra  “Haute Montagne: une vie sous-influence”, che sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 19.00 fino al 26 agosto. Testi, fotografie, testimonianze sonore, stimoli sensoriali fanno appello alla curiosità dei visitatori, invitati a scoprire attivamente i contenuti dell’esposizione attraverso un approccio allo stesso tempo scientifico e ludico. L’esposizione, totalmente accessibile alle persone con mobilità ridotta e non vedenti, è stata preparata dai partner francesi dell’evento, ed è stata  già allestita nel Comune di Sallanches, ed è arricchita dai pannelli esplicativi realizzati dalla Fondazione Montagna Sicura e da CVA.
-Ore 21.00: chiude la giornata di apertura della rassegna un incontro pubblico al Jardin de l’Ange, dal titolo “Mon Tour du Mont Blanc”, strutturato attorno alle testimonianze dell’atleta di Courmayeur  Francesca Canepa, trailer di del Team Vibram, dei ragazzi del progetto “Education à l’environnement” e delle guide escursionistiche naturalistiche, che attraverso parole ed immagini accompagneranno il pubblico in un viaggio attorno alla vetta più alta d’Europa. Modera l’incontro Silvano Gadin.

La cittadina di Courmayeur sarà la sede di altri due appuntamenti targati Rencontres Alpines: il 19 agosto il funambolico climber Antoine le Menestrel porterà in scena il suo spettacolo L’Aimant, alle ore 18.30, in piazza Petigax, un mix coinvolgente di teatro di strada e arrampicata, ricco di ironia e poesia. Alle ore 21.15, al Jardin de l’Ange, Antoine incontrerà il pubblico e presenterà, assieme agli autori e al moderatore Enrico Montrosset, il documentario che lo vede protagonista, “Un Menestrel”. Il 26 agosto la parola passa alla Guida Alpina valdostana Hervé Barmasse, e al suo ultimo film “Non così lontano”, dedicato alle “montagne di casa”. Il dibattito successivo servirà a puntare i riflettori sul Monte Bianco, che dall’ottocento ad oggi continua ad affascinare generazioni di alpinisti ed esploratori.

Rencontres Alpines proseguirà in un ideale passaggio di testimone che accenderà i riflettori sulle altre località valdostane, savoiarde e svizzere coinvolte. In particolare, la rassegna farà tappa, in autunno, sul versante francese, con vari eventi e serate. Il 6 ottobre, a Chamonix, dalle ore 14.00 alle ore 19.00 è stato organizzato un incontro pubblico con il giornalista e ambientalista Nicolas Hulot, mentre l’8 ottobre e l’11 ottobre, a Sallanches, alle ore 20.00, sono previste delle serate di cinema e dibattito.
Sono otto i partner dell’iniziativa: la Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur, il Museo regionale delle Scienze naturali della Valle d’Aosta, i Comuni di Courmayeur e di La Salle, il Syndacat Mixte Pays du Mont Blanc, il Centre de la nature montagnarde, il Comune di Chamonix Mont-Blanc, la Confederazione Svizzera e il  Cantone del Valais.

Per maggiori informazioni, consultare il sito www.rencontresalpines.org

 
Sculture Verbo-Sonore PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Lunedì 23 Luglio 2012 17:13

Località:                       Fabriano

Spazi:                          Giardini del Poio

Indirizzo:                      Complesso del Buon Gesù

Orario:                         21.00

Periodo:                       3 agosto

Titolo:                          Sculture Verbo-Sonore

Artisti:                          Tomaso Binga, Antonio Amendola

Curatore:                     Giuseppe Salerno

Organizzazione:            InArte

Patrocini:                      Regione Marche, Provincia di Ancona, Città di Fabriano, Fondazione CARICAF

La performance “Sculture Verbo-Sonore” di Tomaso Binga e Antonio Amendola è un intreccio continuo di parola, suono e gestualità finalizzato a mettere in luce tematiche e contraddizioni del quotidiano in un incalzante e liberatorio rincorrersi di significanti e significati.

 
CALCIO 12 ORE: IL CALCIO DEI CAMPIONI! PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Sabato 21 Luglio 2012 19:46

calcioliguria

Nasce il CALCIO DEI CAMPIONI, circuito calcistico per eventi 12 ore o 24 ore (sia maschilichefemminili).

Ci saranno diverse  tappe e date nel corso dell'anno.

Ecco i primi  eventi:


12 ORE NOTTE DEI RECORD 2: Campo Cogoleto - 1 Settembre  (dalle 20 alle 8.00)

12 ORE ENDURACNCE GIRLS FEMMINILE : Campo Coronata- 9 Settembre (dalle 10 alle 22)

12 ORE MASTER LEAGUE MASCHILE : Campo Coronata - 14 Ottobre (dalle 10 alle 22)


INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:


A.S.D. CALCIO LIGURIA | Piazza Piccapietra 83/18 (quarto piano) 16121 Genova


CONTATTI:     345 2294844  -  010 591090

INFO:     Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 WEB:      www.ilcalciodeicampioni.it    www.calcioliguria.com

 
Della Bianca (Riformisti Italiani): Impegno di 200 mila euro a favore di Infrastrutture S.r.l. PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 20 Luglio 2012 15:05

“Con la deliberazione della Giunta regionale n. 1124 del 6/08/2009 - spiega Della Bianca -, è stato approvato lo schema di Convenzione tra la  Regione Liguria e la Società Infrastrutture Liguria S.r.l. per la realizzazione di attività per l’attuazione di un programma di studi di fattibilità e progettazioni di opere infrastrutturali strategiche regionali, sottoscritta in data 14/09/2009. Inoltre, l’articolo 21 della l.r. 28/12/2009, n. 63 (Disposizioni collegate alla legge finanziaria 2010) stabilisce che Infrastrutture Liguria S.r.l. ha come finalità primaria la riqualificazione, la gestione, la valorizzazione e lo sviluppo della dotazione infrastrutturale della  Liguria, e svolge attività di centrale di committenza per conto della Regione medesima”.
Il consigliere, dopo aver controllato il bilancio di previsione per l’anno 2012, in cui è previsto lo stanziamento al cap. n. 1223, UPB 5201 della somma di 700 mila euro per progetti e studi di fattibilità, ha deciso di presentare un’interrogazione per avere risposte su tale impegno di spesa da parte della Giunta.
“L’ANAS ha in corso di realizzazione la variante all’abitato di Savona tra Albisola Superiore e Savona - dice Della Bianca -, e RFI ha in corso di realizzazione la nuova stazione ferroviaria di Diano a seguito del raddoppio dello spostamento della linea ferroviaria costiera. La Giunta ha autorizzato la spesa per la realizzazione dei sopra richiamati studi e progettazioni, per un importo di euro 200.000,00 dei fondi “Spese dirette in conto capitale per studi di fattibilità di infrastrutture di interesse regionale”, a favore di Infrastrutture Liguria S.R.L.. Proprio per fare chiarezza su questi stanziamenti, ho presentato un’interrogazione per sapere se Regione Liguria ritenga opportuno, in momenti di profonda difficoltà economica, destinare 200 mila euro a Infrastrutture Liguria S.r.l. Chiedo inoltre di poter conoscere nel dettaglio e avere copia dei progetti in questione, e intendo sapere in base a quali parametri, tali interventi vengono considerati prioritari da Regione Liguria rispetto ad altri”.

 
www.ilcittadinosarzana.it PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 20 Luglio 2012 07:24

www.ilcittadinosarzana.it

Aggiornamento del 20 luglio 2012

60.352 visitatori

Una voce che, dall’ormai lontano marzo 2008, esprime il dissenso verso una gestione che sta facendo solo del male alla nostra bella Sarzana.

Una voce che critica il Governo fallimentare della Giunta Caleo e documenta degrado, incuria e disinteresse dei nostri Amministratori.

EDITORIALE

BUM DEL COMMERCIO ITINERANTE A SARZANA!! Oppure illegalità sotto gli occhi dei nostri amministratori

NEWS SARZANA

E ORA, INTERVENITE?.....oppure è il degrado che volete

CITTÀ DEGLI ZINGARI, uno dei risultati più eclatanti di 7 anni di fallimentare gestione della Giunta comunale di Massimo Caleo

MARINELLA: COSÌ NON SI PUÒ ANDARE AVANTI!!!

SAN BARTOLOMEO: ERA PREVEDIBILE!

BENVENUTI A SARZANA! Tra rifiuti e degrado

LAVORI E DISAGIO: OTTIMA SCELTA DI TEMPO

DENTRO LA NOTIZIA

SEGNALI TURISTICI PER MENU’ TURISTICI

 
Della Bianca (Riformisti Italiani): Offerta Siemens per Ansaldo Energia PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Giovedì 19 Luglio 2012 15:47

Il consigliere regionale Raffaella Della Bianca, che da tempo, tramite numerose interrogazioni, interpellanze e odg interviene per conoscere quale futuro si aprirà sul più grande gruppo a livello occupazionale della Liguria, ritiene che non ci sia più tempo da perdere per salvare Finmeccanica.
“Secondo indiscrezioni di stampa - spiega Della Bianca -,  il colosso industriale tedesco Siemens si prepara a lanciare un’offerta (circa 1,3 miliardi di euro) su Ansaldo Energia, attualmente controllata da Finmeccanica per il 55% del capitale. Purtroppo ci sono ancora diversi punti da chiarire, soprattutto per ciò che concerne la posizione dei soci di minoranza, (il fondo americano First Reserve, che due anni fa ha pagato 500 milioni di euro per accaparrarsi il 45% di Ansaldo Energia, ha un’opzione sulla quota di Finmeccanica in caso di dismissione)”.
Il consigliere dei Riformisti Italiani ricorda, che il presidente e amministratore delegato di Finmeccanica Orsi ha recentemente rilasciato un’intervista, in cui ribadiva la volontà di proseguire nella sua strategia, per fare in modo che il Gruppo diventasse ‘una vera società internazionale’ in grado di essere competitiva nelle 3 aree di mercato (Italia, Inghilterra, Usa e Polonia).
“Non è accettabile la cessione di un gioiello come Ansaldo Energia (3500 addetti al lavoro) - insiste Della Bianca - una realtà nota in tutto il mondo, che ha sempre portato risultati economici eccellenti nei bilanci di Finmeccanica e che è conosciuta per il valore strategico che questo comparto industriale ha portato per la crescita del sistema paese”.
“E’ notizia recente - dice il consigliere - l’ipotesi di una possibile cordata di banche e imprenditori locali in grado di contrastare i tedeschi della Siemens, iniziativa che sembra un diversivo per rendere meno dolorosa la perdita dell’italianità, e che è un’evidente marcia indietro del Presidente Burlando, che fino a pochi giorni fa ha fatto un autentico elogio sulla presenza di Siemens in Liguria”.
Per Della Bianca, Regione Liguria non può più permettersi di tergiversare, per questo motivo ha presentato l’ennesima interrogazione  a risposta immediata.
“Non si può restare a guardare mentre una delle più importanti realtà industriali, non solo del nostro territorio ma dell’intero Paese, viene ceduta per motivi bilancio e non strategici - conclude Della Bianca -. Intendo sapere in che modo la Giunta e il presidente Burlando vogliano attivarsi per tutelare Ansaldo Energia. Ho presentato l’ennesima interrogazione per capire se Regione Liguria intenda vigilare sulle modalità di cessione per salvaguardare quella ‘trasparenza’ invocata da Orsi, che dovrebbe evitare inutili discussioni e dare all’intera operazione, la sicurezza di effettuare una scelta seguendo ragioni prettamente industriali”.

 
Iscrizioni chiuse alla Dolomites: oltre 900 in gara PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Lunedì 16 Luglio 2012 17:45

podio 2011

Nella foto il podio 2011 con Hernando Alzaga (1°), Miguel Caballero Ortega (2°) e Michele Tavernaro (3°)

La Dolomites SkyRace, la prestigiosa manifestazione di corsa in montagna della Val di Fassa che prevede la disputa del Vertical Kilometer venerdì 20 luglio e della gara lunga il 22 luglio, ha chiuso anticipatamente le iscrizioni per il superamento della quota massima gestibile. Nel Vertical saranno al via 200 atleti e ben 720 nella Dolomites, per un totale di oltre 900 partecipanti: un vero e proprio record.

Niente da fare dunque per i ritardatari e tanta soddisfazione nel Comitato Organizzatore di questo evento che quest’anno si è sdoppiato proponendo addirittura due competizioni, entrambe valide per le Skyrunner® World Series, in pratica la Coppa del Mondo della federazione di riferimento, l’Isf. E a dare ulteriore lustro all’appuntamento è arrivato pure l’inserimento della competizione di domenica nel nuovo quanto ambizioso circuito La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup, che racchiude le classiche italiane.

«Da un lato – spiega il presidente dell’organizzazione Diego Salvador – siamo entusiasti del risultato ottenuto anche quest’anno visto che abbiamo raggiunto il record massimo di partecipanti con ben 920 iscritti, dall’altra ci dispiace perché siamo costretti a dire di no ai ritardatari, ma siccome è nostra filosofia e nostro interesse garantire qualità e un regolare svolgimento delle due competizioni non possiamo gestire un numero superiore di skyrunner».

La quantità dunque non manca nell’edizione 2012 della Dolomites SkyRace, ma non manca neppure la qualità, in entrambe le competizioni, visto che ad una starting list già importante proprio nelle ultime ore si sono aggiunte altre adesioni illustri.

Il protagonista più atteso è senza dubbio lo spagnolo Kilian Jornet Burgada, la stella mondiale dello skyrunning che ha deciso di partecipare sia al Vertical sia alla Dolomites, mentre fra le ultime conferme c’è da segnalare quella dell’emergente Dai Matsumoto, il giapponese che ha stupito tutti agli SkyGames iberici di quindici giorni fa, centrando una medaglia d’argento nella competizione skyrace. E sempre rimanendo in tema di adesioni dell’ultima ora ne sono arrivate due decisamente prestigiose per la gara Vertical di venerdì, ovvero quella del lecchese Nicola Golinelli e quella del detentore del record Augusti Roc Amador, che nel 2007 impiegò solamente 1h16’47” per percorrere la salita della Dolomites fino al Piz Boè.

Si annuncia dunque un’edizione di assoluto livello pure per la Dolomites Skyrace, anche perché fra i protagonisti più attesi ci sono anche gli altri spagnoli Luis Alberto Hernando Alzaga, vincitore dodici mesi fa a Canazei e dominatore degli Skygames, e Miguel Caballero Ortega. Ed ancora il recordman della competizione fassana, lo sloveno Mitja Kosovelj, lo scozzese Tom Owens, l’australiano Mick Donge e il forte romeno Ionut Zinca dato in grande forma. Per quanto riguarda gli italiani occhi puntati su Michele Tavernaro, Fulvio Dapit, Gil Pintarelli, Daniele Cappelletti e Paolo Larger. Fra le donne lotta aperta fra la fiemmese Antonella Confortola e la vincitrice dello scorso anno Mireia Mirò, senza tralasciare l’inossidabile Emanuela Brizio, la svedese Emelie Forsberg e la statunitense Kasie Enman.

Il programma della tre giorni di gare, particolarmente nutrito visti anche i festeggiamenti per il 15° compleanno, prevede  la cerimonia d’apertura giovedì 19 luglio in piazza Marconi a Canazei, quindi venerdì 20 luglio alle 10.30 la partenza del Vertical Kilometer da Alba di Canazei ed arrivo in località Crepa Neigra e alle 14.30 la premiazione ufficiale.

Sabato alle 16 la Mini Dolomites SkyrRace in piazza Marconi, alle 18.30 il briefing atleti presso il cinema Marmolada, alle 20.30 la premiazione della gara dei piccolini e alle 21 la serata di presentazione della Dolomites SkyRace con tanti ospiti: dai senatori a tutti i vincitori delle passate edizioni e perfino dei tre azzurri fassani dello sci alpino Cristian Deville, Stefano Gross e Chiara Costazza.

Domenica il grande giorno con lo start della 15ª Dolomites SkyRace con partenza alle ore 8.30 da Piazza Marconi a Canazei. Alle 14 le premiazioni.


 

 
<< Inizio < Prec. 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 Succ. > Fine >>

Pagina 109 di 112

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...