Contenuto Principale
Campionato Ligure Middle Distance a Monte Penna (Val d’Aveto) Domenica 23 Settembre 2018 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 19 Settembre 2018 12:11

Ritorna nella straordinaria cornice della Val d’Aveto l’Orienteering ligure dopo la pausa estiva
dedicata tradizionalmente alle trasferte europee !

 
SCALET E POZZEBON CAMPIONI ITALIANI LONG PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 09 Settembre 2018 22:39

(Sergio Anesi, a sinistra e Sandro Passante, a destra, premiano gli Elite).

BOSCO DELLE QUERCE - CRISPIANO (TA): Riccardo Scalet ( 1h:37':21" PWT Italia) e Irene Pozzebon (1h:34':24" Pol. Besanese) sono in campioni italiani Long di Orienteering. Tra i maschi argento per Mattia Debertolis (1h:45':43" US Primiero) e bronzo per Sebastian Inderst (1h:48':08" PWT Italia). Il podio femminile è stato completato da Renate Fauner (1h:34':47" Terlano Orienteering) e Anna Caglio (1h:39':47" Pol. Besanese).

In una giornata di caldo torrido, il termometro è arrivato a segnare 34°, gli atleti sono stati messi a dura prova durante tutto il tracciato, ideato da Simone Grassi, che non prevedeva tratti in ombra. Oltre alla macchia mediterranea con i suoi arbusti, un altro elemento di difficoltà è venuto dai tipici muretti pugliesi.

In particolare alcuni atleti sono giunti sul traguardo allo stremo delle forze, tra questi anche il vincitore, Riccardo Scalet. 

"In effetti è stata una gara resa molto dura dal caldo - ha dichiarato il neo campione d'Italia e nel finale ho sofferto molto. Non sono completamente soddisfatto della mia prova perchè ho commesso alcuni errori". Per il trentino una stagione nazionale perfetta sin qui con 4 titoli italiani su 4 conquistati. "Vorrei precisare che sono solo a 4 su 5 perchè a ottobre si tiene anche il Campionato Sprint Relay e con il mio team lotterò anche per quel successo".

Argento per Mattia Debertolis: "Una giornata dura per tanti motivi. Ad un certo punto mi stavo per ritirare per un dolore molto forte ai piedi. Mentre ero in difficoltà ho però incontrato Sebastian Inderts e questo mi ha spinto a tenere duro".

Massima soddisfazione per Irene Pozzebon al suo secondo titolo tricolore in 2 anni. "Lo scorso anno sono stata un sorpresa nella Middle, questo campionato Long è frutto di un lavoro impostato durante l'estate. Durante la prima parte di stagione ho avuto dei momenti negativi ed ho voluto resettare tutto. Questo mi ha permesso di arrivare qui con il giusto spirito". La sua prova. "Sono partita molto forte ma ad un certo punto mi sono resa conto di non poter tenere quel rirmo.. allora ho provato a ragionare e ritrovare la lucidità mentale necessaria per condurre in porto questo tricolore. Le temperature alte e il terreno difficile hanno richiesto grande impegno".

Argento ad una delle favorite, Renate Fauner. "Credo di aver dato tutto quello che era nelle mie possibilità e per questa ragione non mi resta che fare i complimenti alla vincitrice. Una gara esigente e bella".

I GIOVANI: I titoli giovanili sono andati a Marco Orler (Primiero) in M16, Mattia Scopel (Fonzaso) in M18, Enrico Mannocci (Pol Masi) in M20. Tra le ragazze Debora Dalfollo (Gronlait) in W16, Vera Chiusole (SC Merano) in W18, Alize Bosio (Ori Pergine) in W20. 

All'evento, organizzato dalla Sportleader di Sandro Passante è intevenuto anche il Sindaco di Crispiano, Luca Lopomo con l'assessore allo sport. Per la FISO è intervenuto il Commissario Straordinario, Sergio Anesi che ha rilasciato alcune dichiarazioni, che verranno presentate in un apposito servizio, in cui spiega i prossimi step della FISO.

Emozionato Sandro Passante che ha voluto ringraziare tutti gli orientisti presenti e chi ha contribuito alla buona riuscita della manifestazione. "Voglio ringraziare ognuno di voi. Fare Orienteering al sud non è semplice come nelle regione del Nord Italia. Per me questo è stato un grande risultato che voglio condividere con Istituzioni locali e volontari. Spero che abbiate potuto apprezzare il nostro impegno e i commenti ricevuti mi hanno onorato".

Un ringraziamento particolare va al gruppo motociclisti La Francesca che ha contribuito alla produzione del servizio per RAI Sport mettendo a disposizione i mezzi. In occasione delle 2 giorni pugliese è stata presente anche la moto medica, un servizio inedito in Italia.

Da segnalare la collaborazione dell'ASD Estrema Outdoor di Armando Nuzzone.

Segue il resto...

RISULTATI

1 Riccardo Scalet PARK WORLD TOUR ITALIA Italy 0 1:37:21
2 Mattia Debertolis U.S. PRIMIERO Italy 0 1:45:43
3 Sebastian Inderst PARK WORLD TOUR ITALIA Italy 0 1:48:08
4 Michele Caraglio AGOROSSO OR. S. ALESSANDRO Italy 0 1:49:12
5 Samuele Tait GRONLAIT OR. TEAM Italy 0 1:50:07
6 Alessio Tenani POL. 'G. MASI' Italy 0 1:54:04

DONNE:

1 Irene Pozzebon POL. BESANESE Italy 0 1:34:24
2 Renate Fauner TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER Italy 0 1:34:47
3 Anna Caglio POL. BESANESE Italy 0 1:39:47
4 Francesca Taufer U.S. PRIMIERO Italy 0 1:47:44
5 Christine Kirchlechner SPORTCLUB MERAN Italy 0 1:48:03
6 Adrienne Brandi CORSAORIENTAMENTO CLUB ROMA  Italy 0 1:48:19

 
CAMPIONATI ITALIANI: SCALET E TAUFER CAMPIONI SPRINT PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 09 Settembre 2018 00:58

(Da sinistra: Sergio Anesi, il sindaco Franco Ancona, Sebastian Inderst, Eleonora Donadini, Riccardo Scalet, Francesca Taufer, Alessio Tenani, Nicole Scalet e l'assessore Tiziana Schiavone).

MARTINA FRANCA (TA): Riccardo Scalet (12':56" PWT Italia) e Francesca Taufer (13':41" US Primiero) sono in nuovi campioni italiani Sprint di Orienteering. I 2 trentini hanno vinto la gara cittadina di Martina Franca che si è svolta nel pomeriggio e che ha visto salire sul secondo gradino del podio Sebastina Inderst a 23" (PWT Italia) ed Eleonora Donadini a 26" (Pol. Besanese). Bronzo per l’esperto Alessio Tenani a 35"  (Pol. Masi) e per Nicole Scalet ( a 35" US Primiero).

La gara tracciata da Cristian Bellotto si è rivelata molto tecnica. Le vie molto strette e lastricate di pietra bianca hanno saputo mettere in difficoltà i 500 atleti provienienti da tutta Italia.

La più felice di tutti era la neo campionessa Taufer: “Sono incredula e contenta, sapevo di essermi preparata bene. In questa stagione mi sono impegnata tantissimo svolgendo training camp e maturando esperienza internazionale”. La dedica della trentina è tutta di cuore. “Alla mia società e ai tecnici che mi hanno supportato in questo percorso di crescita”.

Eleonora Donadini: “Un argento che ha sorpreso pure me”.  Nicole Scalet: “Dopo l’Europeo ho dovuto rallentare la preparazione perché avevo i tendini doloranti, ora sono in recupero”.

Riccardo Scalet è invece abituato a vincere tricolori. Per lui questa stagione sono già arrivati i titoli Middle e Staffetta. Questo è il terzo titolo nel 2018, vedremo se domani saprà fare poker nella Lond di Parco delle Querce. Per lui il peso del pronostico non è stato un handicap. “Fortunatamente non mi lascio influenzare dalle pressioni e riesco a concentrarmi sull’obiettivo. Questo successo arriva dopo un’estate che non ha regalato le soddisfazioni sperate, ho comunque ritrovato il successo che è sempre utile per il morale”.

Sebastiani Inderst: “Come anticipato ho sopperito alla mancanza di spunto veloce con una tecnica di Orienteering solida. Questo risultato conferma che sono in crescita a livello di carriera”.

Infine uno dei favoriti, Alessio Tenani. “Ho fatto bene, piccoli errori, ma i giovani  in questo caso sono stati bravi ed hanno vinto. Domani c’è un altro importante obiettivo”.

I GIOVANI: Nella categoria M20 Francesco Mariani (Orsa Maggiore), in W 20, Serena Raus (OriPergine). Nella M 16 oro per Lorenzo Brunet (US Primiero), W16 Iris Aurora Pecoari (Semiperdo Maniago).

Presente il Commissario straordinario FISO, Sergio Anesi. “Complimenti agli organizzatori che hanno dato vita ad un evento riuscito. Martina Franca è stata una bellissima scoperta”.

La soddisfazione degli organizzatori è tutta nelle parole di Sandro Passante, Presidente dell’ASD Sportleader, coadiuvato a Armando Nuzzone di Estrema Outdoor: “E’ stato un successo straordinario per noi. I concorrenti hanno gradito il lavoro fatto ed il tracciato è stato di altissimo livello. Voglio ringraziare le associazioni del territorio, la Protezione Civile, l’Associazione Carabinieri e le società sportive di atletica che ci hanno supportato. Hanno saputo dare vita ad una rete organizzativa importante e tutto è andato al meglio. Quella che si è chiusa è stata solo la prima grande giornata ora ci aspetta la Long a Parco delle Querce a Crispiano”.

Sono intevenuti il sindaco di Martina Franca, Francesco Ancona, l'assessore allo sport di Martina Franca, Tiziana Schiavone e il rappresentante del 16° stormo dell’Aereonautica Militare.

CLASSIFICA:

1 Riccardo Scalet PARK WORLD TOUR ITALIA  12:56 
2 Sebastian Inderst PARK WORLD TOUR ITALIA  +00:23
3 Alessio Tenani POL. 'G. MASI'  +00:35
4 Samuele Curzio POL. 'G. MASI'  +01:06
5 Mattia Debertolis U.S. PRIMIERO  +01:11
6 Samuele Tait GRONLAIT OR. TEAM +01:14

WOMEN ELITE:

1 Francesca Taufer U.S. PRIMIERO  13:41
2 Eleonora Donadini POL. BESANESE +00:26
3 Nicole Scalet U.S. PRIMIERO +00:35
4 Irene Pozzebon POL. BESANESE +01:02
5 Viola Zagonel U.S. PRIMIERO  +01:07
6 Adrienne Brandi CORSAORIENTAMENTO CLUB ROMA +01:33

RISULTATI

FACEBOOK FISO

Da Martina Franca Pietro Illarietti

 
DOMANI SI GAREGGIA PER IL TRICOLORE IN PUGLIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 07 Settembre 2018 15:39

(Alcuni di protagonisti in una foto d'archivio. Da sinistra, Marco Seppi (non presente in Puglia), Nicole Scalet, Christine Kirchlechner, Riccardo Scalet, Alessio Tenani, Francesca Taufer).

CRISPIANO (TA): Tutto pronto a Crispiano dove oggi pomeriggio la tre giorni pugliese parte con un prologo di livello regionale denominato “Crispiano City Race”, una prova cittadina che permetterà ai 500 orientisti giunti in Puglia da ogni parte d’Italia di prendere confidenza con le mappe locali. 

Facciamo una breve carrellata sulle dichiarazioni di alcuni dei protagonisti attesi durante l’week end.  Uno di favoriti per entrambe le prove è Riccardo Scalet, trentino di Primiero. Lui come gli altri azzurri, sono reduci dalla trasferta di Coppa del Mondo in Norvegia.

“ Sto bene – precisa Scalet (PWT Italia) – sabato, nella Sprint, avremo una gara tecnica e divertente. Chi sono gli uomini da battere? Ad esempio Alessio Tenani, bolognese specialista sulle brevi distanze. Bisognerà saper tenere il controllo la situazione e non perdere la concentrazione”. 

Scalet quest’anno punta a ottenere i 4 titoli tricolori in palio (Long, Sprint, Middle e Staffetta). 

“Ho molto rispetto dei miei avversari ma ovviamente quando sei in gara l’obiettivo è vincere”.  Ultimi sforzi di stagione per Sebastian Inderst (PWT Italia):  “E’ stata un’annata molto intensa. In pratica quest’appuntamento chiude la mia stagione, poi partirò per il giro del mondo fino al 29 dicembre. Tornando alla gara per il titolo italiano voglio precisare che sono ancora carico e punto a fare molto bene. Nella Sprint spero di cavarmela. Con la tecnica punto a colmare la mancanza di velocità. La mia prova è sicuramente la Long di domenica che si disputa su un terreno particolare e l’ho preparata da casa a tavolino. Oggi ci alleneremo su un terreno simile per capire meglio le difficoltà”.

Chi prova a distogliere l’attenzione è Alessio Tenani che vorrebbe spostare la tensione sugli avversari. 

“Farò entrambe le prove anche se non ho potuto prepararle come avrei voluto per via del lavoro. L’esperienza potrebbe compensare in parte il gap ma ricordo che gli altri sono reduci da gare internazionali importanti.

Al femminile non correranno la Sprint Verena Troi e Christine Kirchlechner.

“Gareggierò solo nella Long – conferma Troi (Orienteering Terlano) - Non amo la Sprint e inoltre sono molto stanca al termine di un’estate intensa ma molto bella”. 

“Gareggerò libera da pressioni” aggiunge Kirchlechner (SC Merano). Non ha ancora vinto titoli tricolori ma nel 2018 è stata in Nazionale sia per i Campionati Europei che Mondiali, Francesca Taufer (US Primiero):  “Arrivo a questi Campionati Italiani molto provata perché la trasferta in Norvegia è stata pesante con 4 gare in 3 giorni. Uno stile di corsa a cui non siamo abituati mi ha messo a dura prova. A questi tricolori chiedo solo di riuscire a disputare delle belle prove”.

In attesa delle dichiarazioni degli altri protagonisti, per ora è tutto.

Da Crispiano, Pietro Illarietti

 
IN PUGLIA SI ASSEGNA IL TRICOLORE SPRINT E LONG PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 05 Settembre 2018 23:45

(Orienteering in Puglia. Immagine di repertorio).

MARTINA FRANCA (TA): I primi partecipanti del Campionato Italiano Sprint e Long di Orienteering a Martina Franca - Parco delle Querce sono arrivati in Puglia e già da ieri  hanno iniziato a familiarizzare con l'ambiente. Durante il giorno il termometro raggiunge e supera i 30° e molti hanno approfittto della situazione per prendere la via del mare. 

C'è molta attesa da parte degli organizzatori dell'ASD Sportlearder e Estrema Outdoor che da 2 anni stanno lavorando intensamente per la realizzazione dell'evento tricolore che vede 500 iscritti.

"La soddisfazione è tanta - dichiara Sandro Passante coadiuvato da Armando Nuzzone- per aver portato ancora una volta tanti orientisti al Sud Italia. Grazie all'iniziativa si abbina la passione per la disciplina dell'Orienteering alla scoperta di una zona nuova della regione. Era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati".

"Come anticipato si è trattato di un grande sforzo di tutto il nostro staff, perchè come sapete non è semplice organizzare un evento così ricco di difficoltà tecniche nella nostra terra. In questo caso saremo nelle Murge Tarantine che sono diverse dalle aree che gli orientisti hanno conosciuto in passato del Gargano e Porto Selvaggio. Ad accrescere le difficoltà organizzative ci ha pensato il nuovo piano di sicurezza che è un argomento molto impegnativo da affrontare, uno scoglio non semplice da superare che comporta tanti obblighi per le società".

Infine una precisazione: "La raccoandazione che faccaimo a tutti è quella di dotarsi di una buona protezione per arti superiori e inferiori. La macchia meditteranea presenta infatti una vegetazione ricca di spine".

(Riccardo Scalet uno dei grandi favoriti per entrambe le prove).

LA GARA: Confermate le presenze di molti big del panorama orientistico nazionale. Partendo dalla categoria femminile certa la presenza del trio Renate Fauner, Verena Troi, Sabine Rottesteiner del Terlano, così come in forze si presenta la Polisportiva Besanese con Irene Pozzebon, Anna Caglio, Maria Chiara Crippa, Eleonora Donadini. L'US Primiero risponde con il terzetto Nicole Scalet, Viola Zagonel e Francesca Taufer. Da Roma le sorelle Adrienne e Andreina Brandi (CCRoma). Agguerrita, come sempre, una pluricampionessa italiana come l'altoatesina Christine Kirchlechner (Merano). Tornano in gara dopo un periodo di assenza la laziale Maria Novelal Sbaraglia (GOSubiaco) e la trentina Alice Ventura (GS Verena). Da segnalare, soprattutto in ottica Sprint, la Campionessa 2013, Lucia Curzio.

Tra i maschi nella distanza breve potrebbe dire ancora la sua Alessio Tenani (Pol. Masi) il bolognese si è sempre comportato molto bene nei centri storici intricati. Da tenere d'occhio in entrambe le prove, Mattia Debertolis di Primiero che quest'anno si è espresso ad ottimi livelli anche in campo internazionale. Competitivi al massimo anche i ragazzi del PWT Italia con il campione uscente Riccardo Scalet scortato da Sebastian Inderst e Tommaso Scalet. Atleta di grande esperienza è Michele Caraglio (Agorosso Bergamo). Tra i giovani pronti a graffiare Samuele Tait (Gronlait), Fabiano Bettega (GS Pavione) e Samuele Curzio (Masi).

Il fine settimana tricolore, valido come World Ranking Event, è preceduto dalla gara di venerdì a Crispiano.

a cura di Pietro Illarietti

 
TRICOLORI: LUNEDI' LA PRESENTAZIONE A MARTINA FRANCA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 31 Agosto 2018 14:25

(Roberto Dallavalle in azione durante una gara di Orienteering).

(Una tipica masseria pugliese).

MARTINA FRANCA (TA): Si terrà lunedì 3 settembre alle 12:00, presso la Sala Museo del Parco delle Pianelle di Palazzo Ducale a Martina Franca, la Conferenza stampa di presentazione di prossimi Campionati Italiani Sprint e Long di Orienteering che si tengono l'8 e 9 di settembre a Martina Franca e Crispiano (Parco delle Querce). La gara di domenica è valida anche come 6^ prova di Coppa Italia, entrambe godono della qualifica di WRE, World Ranking Event. A questo si aggiunge un prologo, a carattere regionale, il venerdì a Crispiano

Presenti alla Conferenza Stampa  il sindaco di Martina Franca, Francesco Ancona, e di Crispiano, Luca Lopomo, l'assessore allo sport di Martina Franca, Tiziana Schiavone,  il Presidente del CONI Regionale Puglia, Angelo Giliberto e il rappresentante del 16° stormo dell’Aereonautica Militare. Presenti anche gli organzzatori Sandro Passante dell'ASD SportLeader di Squinzano coadiuvado dall'ASD Estrema di Armando Nuzzone.

Saranno circa 500 i partecipanti che arriveranno soprattutto dalle regioni del Nord Italia, come Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia, Friuli VG, Emilia Romagna, Toscana. Prevista anche una folta delegazione laziale e alcune associazioni del Sud Italia. Ricordiamo che sono 15 le società pugliesi affiliate alla FISO (Audax, Azimut 2009, Club Piloti delle Puglie, Estrema Outdoor, Alhena, Altha Sport Academy, Faera, Foresta Umbra Sport, Orienteering Monti Dauni, Salento Orienteering, Sport Orienteering School, Sportleader, Ciuchino Biricchino, Pol. Hermes). 

Nelle categorie Elite sarà molto qualificato il lotto dei partecipanti infatti il titolo tricolore esercita sempre un certo richiamo. Tra i maschi il grande favorito è il trentino Riccardo Scalet che questa stagione si è già aggiuicato il titolo Middle Distance e la Staffetta tricolore con il suo team il PWT Italia. Con lui i compagni Sebastian Inderst e Tommaso Scalet. In forze anche l'US Primiero con circa 20 atleti. Tra questi, in campo maschile, Mattia Debertolis (US Primiero). Al via anche Alessio Tenani (Pol Masi) e Samuele Curzio (Masi). Tenani in particolare è uno specialista della gare cittadine e durante la scorsa settimana ha sostenuto dei training specifici in Puglia per essere al top per questa manifestazione.

Al femminile confermata la presenza dell'azzurra Carlotta Scalet (PWT Italia) e del trio altoatesino Verena Troi, Renate Fauner, Sabine Rottesteiner (Terlano). Presente in forze un altro dei top team, quello delle lombarde della Polisportiva Besanese, Anna Caglio, Irene Pozzebon, Eleonora Donadini. Il blocco dell'US Primiero vede invece Francesca Taufer, Viola Zagonel e Nicole Scalet. Per la prova sprint una delle favorite è Lucia Curizio (Pol Masi). Ancora da confermare Christine Kirchlechner (Merano).

Osservatore interessato di questa rassegna tricolore il Commissario Tecnico della Nazionale di Orienteering Mikhailm Mamleev che ha già confermato la sua presenza così come il Commissario straordinario FISO, Sergio Anesi.

La corsa d'Orientamento, chiamata anche lo sport dei boschi, prevede che i concorrenti dotati di mappa e bussola effettuino un percorso prestabilito passando per dei punti di controllo. In Italia sono circa 150 le società affiliate alla FISO, Federazione Italiana Sport Orientamento.

L'evento, patrocinato dal CONI, godrà delle copertura TV di RAI Sport che sarà presenti a Martina Franca e Crispiano.

Una fondamentale collaborazione sarà data dal 16° stormo dell’Aeronautica Militare che offrirà per l’evento un supporto logistico e organizzativo, insieme a diverse associazioni di volontariato

PROGRAMMA:

Venerdì 7 settembre – Crispiano City Race, centro storico, sprint

15.00 prima partenza
18.00 premiazione

Sabato 8 settembre – Martina Franca, centro storico, sprint

15.00 (prima partenza) – Campionato Italiano Sprint e WRE
18.00 premiazione

9 settembre – Crispiano (Parco delle Querce), long

10.00 (prima partenza) – Campionato Italiano Long e WRE, Coppa Italia (5^ prova)
14.00 premiazione

 

Pietro Illarietti

 
WOC2018: IL COMMENTO DEGLI AZZURRI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 08 Agosto 2018 12:34

Si è chiusa la giornata della Middle ai Campionati Mondiali di Orienteering in corso a Sigulda (Lettonia). E' stata la gara delle prime volte infatti si è trattato del primo oro per Natalia Gemperle (RUS) e per il norvegese Eskil Kinneberg.

Ultimo aggiornamento Sabato 18 Agosto 2018 00:12
 
Mobilità sostenibile che rispetta la natura: i Nokian Tyres World Orienteering Championships si terranno in Lettonia dal 4 all’11 agosto PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 02 Agosto 2018 15:46

Tags: Nokian Tyres

NokianTyres WOC 2018

Dall'inizio di agosto le foreste saranno occupate dagli amanti dell’orienteering che gareggeranno ai Nokian Tyres World Orienteering Championships in Lettonia dal 4 all'11 agosto.

 
5 DAYS: VITTORIA FINALE A BAKKMAN E WENNMAN PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 30 Giugno 2018 17:58

(Da sinistra: il Presidente del Comitato Organizzatore Mauro Gazzerro, i vincitori Fredric Bakkman e Heini Wennman, il Commissario straordinario FISO, Sergio Anesi).

PINZOLO (TN): La "5 Days of Italy 2018" parla straniero con il successo finale dello svedese Fredric Bakkman (3h:24':35") e della finlandese Heini Wennman (3h:36':24"). Non è riuscito nella rimonta il norvegese Emil Wingsted che si è piazzato secondo nella generale, a 7':40", dopo aver vinto la Sprint conclusiva. Bronzo nella generale per lo svedese Peter Max Bejmer a 8':06".  Molto bene oggi anche l'azzurro Riccardo Scalet, terzo a 35" con una straordinaria seconda parte di gara in cui ha fatto segnare una serie di migliori intertempi. Peccato per lui essere incappato in un errore inziale che gli ha fatto perdere 3'. Piazzato di giornata Julian Dent (IFK Lidingö +01:53).

Miglior azzurro nella graduatoria generale è Sebastian Inderst che ha chiuso al 5° posto, sfiorando il podio con un ritardo di 19':52".

Nella Women Elite Wennman ha preceduto finlandese Marttiina Joensuu di 6':41" e la norvegese Maria Magnusson di 14': 52".  

A vincere la Sprint di Pinzolo, nella categoria Elite femminile, è stata Johanna Öberg (OK Linné 30:32) che ha preceduto Marttiina Joensuu (SK Pohjantähti +00:35). La miglior azzurra, oggi 16^ è Verena Troi (TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER +03:28) che si è piazzata nella generale al 7° posto a 27':18".

Le parole dei vincitori:

BAKKMAN: "Una grande gara quella italiana, organizzata nel migliore dei modi. Personalmente avevo voglia di dimostrare il mio valore con avversari qualificati. Credo di aver dato il megli di me nelle prove in bosco al Grostè e Passo Campo Carlo Magno".

WENNMAN: "Mi sono fatta un grande regalo. Come sapete questa è la mia luna di miele essendomi sposata la settimana scorsa. Sono stati 5 giorni emozionanti, bellissimi e duri. Ora mi gordrò una vera settimana di vacanza rimanendo qui sulle Dolomiti".

RICCARDO SCALET: "Il mio obiettivo era quello di vincere entrambe le Sprint. Ci sono riuscito a metà: Ho vinto a Campiglio e sono giunto 2° qui a Pinzolo. Peccato per quei 3' persi nella prima parte e poi di rabbia ho tenuto duro fino alla fine provando una rimonta impossibile. Per me è stato comunque un bel segnale il fatto di non aver perso la testa. In questi giorni mi sono comunque allenato molto e l'obiettivo sono ora i Campionati del Mondo del prossimo mese".

SEBASTIAN INDERST: "Non sono mai andato benissimo, direi che la regolarità è stata la mia arma vincente".

VERENA TROI: "Mi sono impegnata anche oggi, in una prova non adatta alle mie caratteristiche. Un ottimo allenamento mentale in una settimana positiva in cui rimpiango un paio di errori nella Long di ieri. Dal punto di vista fisico ho invece notato di essere ad ottimo livello".

Il commento degli organizzatori spetta a Mauro Gazzerro, Presidente del Comitato Organizzatore. "Il bel tempo ed il grande lavoro dei volontari sono gli elementi che vorrei evidenziare. Abbiamo raggiunto un grande risultato portando 2.000 partecipanti che hanno generato un indotto importante su tutto il territorio. Guardando al futuro abbiamo già fissato il prossimo obiettivo con la "5 Days di Auronzo di Cadore 3 Cime di Lavaredo. Le iscrizioni sono già aperte".

Adriano Alimonta, Presidente dell'APT Madonna di Campiglio, Pinzolo Val Rendena: "Chiudiamo con un bilancio ottimo e che premia il nostro concetto di destagionalizzazione grazie allo sport".

All'evento di oggi è intervenuto anche il Commissario Straordinario FISO, Sergio Anesi, il Sindaco di Pinzolo, Michele Cereghini e il direttore dell'APT, Matteo Bonapace 

(Il gruppo giovani dei volontari della 5 days).

CLASSIFICA DI GIORNATA DONNE:

1 Johanna Öberg OK Linné 30:32
2 Lotta Kirvesmies LS-37  +00:22
3 Marttiina Joensuu SK Pohjantähti +00:35
4 Heini Wennman SK Pohjantähti +00:59
= Laura Parjanne Hiidenkiertäjät  +00:59

16 Verena Troi TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER +03:28

UOMINI SPRINT:

1 Emil Wingstedt Halden SK 12:40:00 25:58
2 Julian Dent IFK Lidingö +01:53
3 Riccardo Scalet PARK WORLD TOUR ITALIA +01:57
4 Jens Wångdahl IFK Göteborg  +02:21
= Albin Ridefelt OK Linné  +02:21
6 Sebastian Inderst PARK WORLD TOUR ITALIA +02:25

Da Pinzolo, Pietro Illarietti

 
RICCARDO SCALET E VERENA TROI SONO CAMPIONI ITALIANI PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 19 Maggio 2018 23:16

(Il podio femminile oggi a Passo Lavazè: Kirchlechner, Troi, Zagonel.)

 Riccardo Scalet (PWT) e Verena Troi (TOL) sono i nuovi campioni italiani di Orienteering della Middle distance che si sono svolti a Lavazè. Il podio tricolore ha visto salire anche Roberto Dallavalle (Monte Giner) e Giacomo Zagonel (Primiero) al maschile, e Christine Kirchlechner (SC Merano) e Viola Zagonel(Primiero) al femminile.

La prova maschile è stata vinta da Roberto Merl, austriaco, che non era in lizza per il tricolore.

La sfida più avvincente per il titolo probabilmente era quella al femminile. Verena Troi, sempre più a suo agio nel ruolo di leader del movimento, ha dichiarato: "Come sapete mi sento più a mio agio nella nella Long distance e quindi il mio obiettivo era quello di mantenere i nervi saldi. La preoccupazione era legata alla velocità di gara, infatti nella Middle ci vuole un ritmo superiore ed io non sapevo se potevo averlo nelle gambe. Ovviamente so che a livello internazionale ci sono avversarie più forti di me ma oggi siamo al Campionato Italiano e mi godo questo risultato".

Per la portacolori del TOL il pensiero è già alla prova di domani con la gara a Staffetta che la vede impegnata con Sabine Rottesteiner e Renate Fauner. "Credo di avere buone compagne e possiamo lottare per un ottimo risultato. Le avversarie da tenere d'occhio sono quelle della Pol. Besanese".

Christine Kirchlechner: "Sono contenta della mia prova. Per ora anche il ginocchio che mi ha infastidito resiste".Tra le donne da segnalare anche il quarto posto di Michela Guizzardi che compie un nuovo passo avanti verso la miglior condizione.

Tocca a Robert Merl, austriaco tesserato per PWT Italia, commentare la sua prova: "E' stata una gara molto veloce e credo di aver saputo tirare fuori il meglio da me stesso".

Riccardo Scalet ha messo in bacheca il sul 9° titolo tricolore Elite.  "Robert riesce spesso a mettermi in difficoltà. Mi piacerebbe che ci fossero sempre avversari del suo livello perchè rappresentano uno stimolo importante per il miglioramento".

Roberto Dallavalle: "Una prova condizionata da una storta alla caviglia già infortunata 2 anni fa. Per quello che riguarda la mia performance ho puntato sulla regolarità. Domani non avremo ambizioni perchè il Monte Giner non presenta una squadra per la Staffetta".

I GIOVANI: Titoli tricolori per Lorenzo Brunet (M16 Primiero), Giulia Dissette (W16 OriAppennino), Vera Chiusole (W18 SC Merano),Niklas Loss (M18 Primiero), Fabio Brunet (M20 Primiero). La W20 applaude Benedetta Vanzella (Tarzo).

Bravi gli organizzatori che sono riusciti a gestire un evento che ha registrato tutte le condizioni meteo possibili e immaginabili: pioggia, grandine, freddo e un pallido sole. In settimana a Passo Lavazè era scesa anche la neve e per questo il terreno era piuttosto lento. 

La giornata ha visto la presenza del Presidente FISO, Tiziano Zanetello, dell'Assessore allo sport di Castello di Fiemme e del Sindaco di Varena.

L'evento, organzzato dalle società GS Castello e US Varena è stato tracciato da Anna Corradini.

Domani è tempo di Staffetta e si spera in un meteo più clemente. Saranno in gara anche Irene Pozzebon per la Besanese e Mikhail Mamleev per il TOL.

Una segnalazione particolare va a Chiaretta Ramorino (classe 1931), proveniente da Roma, in gara oggi.

FOTO BY DE NARDIS

CLASSIFICA FEMMINILE:

  1.  Troi Verena 36':01"
  2. Kirchlechner Christine 38:56
  3. Zagonel Viola 39:23
  4. Guizzardi Michela 39:47
  5. Caglio Anna 41:01
  6. Scalet Carlotta 41:17
  7. Taufer Francesca 41:26
  8. Donadini Eleonora
  9. Giovanelli Anna
  10. Brandi Adrienne

CLASSIFICA MASCHILE:

  1. Merl Robert 32:21
  2. Scalet Riccardo 32:37
  3. Dallavalle Roberto 34:25
  4. Zagonel Giacomo 34:59
  5. Debertolis Mattia 35:03
  6. Bettega Fabiano
  7. Inderst Sebastian
  8. Tait Samuele
  9. Negrello Manuel
  10. Guthier Cedric

da Passo Lavazè di Pietro Illarietti

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 26

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...