Contenuto Principale
Orientamento


A BELLUNO PRESENTATA LA 5 DAYS DI AURONZO E COMELICO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 26 Marzo 2019 14:53

 

(Amministratori e organizzatori oggi durante la conferenza stampa di Belluno a Palazzo Piloni).

BELLUNO: Si è svolta questa mattina, presso la Sala Piloni della Provincia di Belluno, la conferenza stampa di presentazione della Five Days of Italy che si tiene dal 30 giugno al 4 di luglio ad Auronzo di Cadore e Comelico Superiore. 

Questa la sintesi degli interventi, aperti dal Vicepresidente della Provincia di Belluno, Serenella Bogana:

“La Provincia si complimenta per un evento di tale portata nel nostro territorio con uno sport giovane che ha un largo seguito. Questo non può che farci ben sperare nelle nostre zone ricche di bellezze e di montagne. Ricordo che l’Ente provincia con ^Vivere Dolomiti^ lavora per l’attivazione del piano marketing territoriale e ha messo a disposizione una cifra significativa per sottolineare quanto questi eventi possano contribuire a far conoscere le nostre bellezze. Auspico un cospicuo ritorno sul territorio”.

Tatiana Pais Becher, Sindaco di Auronzo di Cadore:

“Grazie alla Provincia di Belluno per il sostegno morale ed economico. Mi complimento per quello che si sta facendo. Il turismo sostenibile, che coniuga sport e natura, è un concetto innovativo in una cornice come quella delle Dolomiti Patrimonio Unesco. Lo scorso anno abbiamo ospitato la mountain bike e la canoa oltre al ritiro di Lazio Calcio e  per il 2023 avremo i Mondiali Junior di Canoa”.

Ivan Da Fabbro, Consigliere del Comune di Comelico Superiore: “E’ nata una bella collaborazione tra comprensorio e 5 giorni di Orienteering. Il Comelico ne trarrà beneficio. Faremo capire al territorio che l’unione fa la forza anche grazie alle associazioni”.

Ivano Tomasella,Presidente Consorzio Turistico e membro DMO: “Siamo alla conclusione di un percorso che ha comportato un lavoro intenso e importante. Il territorio è poco conosciuto e questo appuntamento sarà importante per farci conoscere”.

Camilla Larese De Santo, Assessore Turismo Auronzo di Cadore: “Ritento che l’appuntamento rappresenta un arricchimento culturale che ci farà crescere”.

Giuliano Vantaggi, Presidente DMO Dolomiti: “La 5 Days è un evento che porta i mercati scandinavi che per noi sono importanti. Hanno capacità di spesa e pernottamenti di lunga durata. Per noi questo è solo l’inizio di un lungo percorso, perché la nostra provincia è ricca di boschi. Spero in futuro altri eventi di questo tipo si possano ripetere”.

Mauro Gazzerro, Presidente Comitato 5Days of Italy: "Parliamo di un prodotto della Federazione di Orienteering, FISO. Oggi non è presente Sergio Anesi, Commissario Straordinario FISO, che sta rientrando da Tokyo ma porto i suoi saluti e quelli di Mauro Tona, Presidente FISO Veneto. Si tratta di un evento family che valorizza un territorio bellissimo e le 3 cime di Lavaredo rappresentano un biglietto da visita importante. 

Auronzo di Cadore sarà l’event Center, poi 2 tappe sul lago di Misurina, per chiudere a Comelico Superiore.  In Scandinavia l’Orienteering è uno stile di vita e una necessità in un territorio poco antropizzato. La 5 Days prevede 15.000 pernotti e 1.500 concorrenti.  Ad oggi abbiamo 700 iscritti”.

Janos Manarin: "Nel dettaglio si tratta di 5 gare. Una ogni giorno con la conclusione in Val Granda. Ci avvarremo di un centinaio di volontari, di cui una 60ina orientisti e 40 del territorio. Abbiamo prodotto ad oggi 5 mappe più altre per gli allenamenti. Stiamo lavorando da un anno e mezzo per cartografare l’area che per noi deve essere aggiornato al momento più vicino alla gara. Da aprile saremo di nuovo nell’area e creeremo 40 percorsi con categorie dai 10 fino agli 80 anni. Per ognuno è richiesto un percorso che tenga conto delle capacità fisiche”. 

da Belluno, Pietro Illarietti

 
RICCARDO SCALET: LA FINE DI UN INCUBO. VITTORIA AL MOC PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 18 Marzo 2019 17:21

 

(La russa Gemperle con un sorridente Riccardo Scalet).

VITTORIOSA (MALTA): Dopo tanta sofferenza finalmente il successo di Riccardo Scalet che oggi, a Malta, ha chiuso nel migliore dei modi il MOC (Mediterranean Orienteering Championship) che è terminato con una prova Sprint WRE nella città di Vittoriosa.

L'azzurro, con il tempo di 14':42", ha avuto la meglio sul britannico Chris Smithard (15':05").  5° posto per Tommaso Scalet, 15':28". Al femminile successo per la campionessa mondiale Middle, Natalia Gemperle che ha conquistato anche il successo finale. Tra gli uomini è andato a Yannik Michiels.

Per chi non lo sapesse infatti, durante tutto l'inverno il campione trentino ha sofferto per una fastidiosa infiammazione (Hoffite) al ginocchio che ne ha limitato il rendimento. Ha praticato molti sport alternativi come lo sci alpinismo, bicicletta e palestra per mantenersi in forma. 

"Ho corso con la voglia di vincere - racconta Scalet - e questo successo è una bella iniezione di fiducia. Qui a Malta abbiamo trovato concorrenti di alto livello ed essere riuscito a mettermi in luce è stato importante. Ora guardo con fiducia alle prossime prove".

Scalet è già rientrato in Italia dove prenderà parte al MOC Camp nei prossimi giorni.

Al MOC sono presenti anche gli azzurri Francesca Taufer, Samuele Tait, Sebastian Inderst, Carlotta Scalet, Martina Palumbo.

 

p.i.

 
V prova trofeo “Sea-OL” a Camogli Domenica 17 Marzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 13 Marzo 2019 15:32

Sarà il Golfo Paradiso a far da scenario per la quinta ed ultima prova del trofeo invernale “Sea-OL” (Orienteering near the Sea) 2019, che farà da trampolino ideale per la stagione dei boschi che gli orientisti liguri attendono con trepidazione.

 
Campionato Ligure Sprint e IV prova trofeo “Sea-OL” a Finalborgo (Finale Ligure) Domenica 24 Febbraio PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 20 Febbraio 2019 17:36

Tags: Finalborgo

Dopo tre splendide tappe, il Trofeo SEA OL approda nella splendida Finalborgo, dove la prova
sarà anche valida per l’ambitissimo Campionato Regionale Sprint in prova unica.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Febbraio 2019 17:58
 
BARI: PRESENTATA L'ASSEGNAZIONE DEI MONDIALI MASTER 2022 ALLA PUGLIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Febbraio 2019 14:22

(Da sinistra: Sigismondo Mangialardi, Gabriele Viale, Ennio Sannicandro, Sergio Anesi, Raffaele Piemontesi,Nicolino Sciscio, Carmela Strizzi e Michele Barbone).

BARI: E’ stata presentata questa mattina a Bari, presso la Presidenza delle Regione Puglia l’assegnazione dei Campionati Mondiali Master di Orienteering 2022 che si terranno in Gargano. Ancora da definire con esattezza le date ma saranno a inizio estate, quando la stagione turistica non è ancora nel vivo.  

Sono intervenuti: Raffaele Piemontese, Assessore al bilancio, programmazione, politiche giovanili e sport per tutti della Regione Puglia, Sergio Anesi, Commissario Straordinario Fiso, Michele Barbone, Presidente Comitato Promotore, Gabriele Viale, Coordinatore Progetto di Candidatura, Ennio Sannicandro, Commissario Straordinario ASSET, Carmela Strizzi, Direttrice del Parco del Gargano.

Telefonicamente è arrivato il saluto di Jorgen Martensson (ex campione di Orienteering). 

Ad aprire gli interventi l'Assessore Piemontese (a breve le dichiarazioni)

Sergio Anesi: “L’Orienteering è una disciplina che rispetta l’ambiente ed è presente nelle scuole. Ogni anno 70.000 studenti lo praticano. Per questa ragione la FISO vuole guidare questi ragazzi verso le società che possano poi svolgere attività sul territorio. Faremo delle tappe di avvicinamento, eventi con cui verificheremo la nostra bontà organizzativa".

"Ringraziamo il Comitato Promotore che ha saputo tener duro in questo percorso che non è stato semplice e noi come FISO abbiamo saputo concretizzare la candidatura. Il background organizzativo maturato negli anni è stato un ottimo biglietto da visita per far fronte alla concorrenza internazionale. Si tratta comunque di una manifestazione che fa onore a tutta l’Italia. La Puglia saprà affrontare nel migliore dei modi quest'evento che è anche turismo e promozione della nostra disciplina. Vi sono professionalità che possono crescere nelle società locali di uno sport vicino alla natura”.

I numeri: “Potrebbero arrivare circa 4-5000 persone ad inizio stagione estiva che si fermeranno per le 7 gare e anche oltre. Avranno l’opportunità di apprezzare gli aspetti ambientali, culturali, enogastronomici”. 

Michele Barbone: “Fino al 2004 nel Centro Sud si conosceva poco l’Orienteering. Poi sono stati creati una serie di eventi, anche grazie a Ennio Sannicandro, allora Presidente Regionale CONI. In un secondo tempo venne scoperta la faggeta del Gargano, dove Nicolino Sciscio, a suo tempo assessore allo sport di Vico del Gargano, ci supportò e da allora la Foresta Umbra è una palestra di Orienteering. Abbiamo lottato tanti anni per avere quest’assegnazione dei Mondiali 2022 che è andata a vuoto in varie occasioni. Poi alcuni giorni fa la Federazione Internazionale ha finalmente accolto la nostra candidatura. Guardando avanti possiamo dire che a breve a Bari ci sarà un evento con 1000 studenti organizzato dalle società locali con a capo Pippo Sisto. Il coinvolgimento è comunque ampio e riguarda pure le Università di Foggia, Lecce e Bari”.

Gabriele Viale ha spiegato l'Orienteering: "Si tratta di un sport nato in Scandinavia. Per gareggiare serve una mappa ed una bussola. I concorrenti vanno in questo caso dai 35 ai 90 anni, avranno percorsi differenti in base all'età. L'organizzazione di un evento del genere è molto complessa ma la FISO ha le capacità per affrontare tutto al meglio. Voglio dire che sono emozionato per questa presentazione. Sono 10 anni che lavoriamo per ottenere un risultato così prestigioso. In conclusione ricordo che indiremo un concorso per realizzare il logo dell'evento ".

Elio Sannicandro: “Si tratta di una disciplina importante che è inserita come materia obbligatoria nei Licei Sportivi. In Puglia abbiamo ormai una tradizione specifica e nel 2017 ospitammo le squadre nazionali. Per quest’iniziativa sono state attivate anche Puglia Promozione, perché non si tratta solo di fare sport e altri interlocutori come il Parco del Gargano”.

Carmela Strizzi : “Vicino alle attività sportive ci siamo da sempre. Negli ultimi anni la sensibilità è accresciuta e ora vi posso dare una notizia in anteprima. Da ottobre abbiamo previsto che la nostra area abbia progetti di educazione ambientale che prevede lo sport e il benessere nelle aree naturali. Stiamo lavorando con le scuole e quando è arrivata la notizia del Mondiale non ci è sembrato vero. Saremo al fianco ai Mondiali in tutto il loro percorso. Per noi è un’attività promozionale di livello internazionale perché sul Gargano c'è di tutto. Siamo lo 0,7% del territorio nazionale ma abbiamo, 1/3 del panorama naturalistico italiano, oltre 90 specie di orchidee e 450 ettari della nostra foresta sono sito UNESCO”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 61

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...