Contenuto Principale
Orientamento


AZIMUT TV: NELLA TERRA DEL BRUNELLO PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 06 Novembre 2018 08:49
 
FIRENZE: PRESENTATO IL TUSCANY ORIENTEERING CLASSIC PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 30 Ottobre 2018 19:59

(Da sinistra: Massimo Bianchi, Cristian Bovini, Stefania Saccardi, Riccardo Burresi, Claudio Cesarini).

FIRENZE: E’ stato presentato questo pomeriggio, presso la Sede di Regione Toscana in Piazza Duomo 10, il Tuscany Orienteering Classic, gara di Orienteering che si svolge dall’1 al 4 di novembre nei comuni di Abbadia San Salvatore (Monte Amiata), Castelnuove Dell’Abate, San Giovanni D’Asso e Montalcino. 

Al via, nel week end conclusivo con prove di Coppa Italia, 1.200 concorrenti provenienti da tutto il mondo. Oltre agli scandinavi sono arrivate iscrizioni da Israele e Stati Uniti. Il 40% dei partecipani proviene dall’estero per un totale di 25 nazioni rappresentate e 120 club al via.

Dal punto di vista sportivo ai massimi livelli, ossia la categorie Elite, la Coppa Italia andrà nelle mani di Alessio Tenani (Pol. Masi) mentre tra le donne Verena Troi (Terlano) conserva un grande vantaggio e difficilmente verrà scavalcata.

Alla conferenza stampa odierna sono intervenuti Stefania Saccardi, Assessore Regionali a Wellfare, Salute e Sport, Cristian Bovini, Assessore alla cultura del Comune di Montalcino, Fabrizio Tondi, Sindaco di Abbadia San Salvatore, Claudio Cesarini, Libertas Montalcino e Massimo Bianchi dell’IKPrato.

Ricordiamo che l'Orienteering è uno sport che si svolge nei centri storici, nella spettacolare formula Sprint, oppure nei boschi. I concorreti dotati di mappa e bussola devono coprire un percorso predefinito passando per dei punti di controllo. 

GLI INTERVENTI IN SINTESI:

Stefania Saccardi: “Si tratta di un evento sportivo che mette assieme anche turismo e una bellissima porzione del territorio toscano. Grazie al meeting di Orienteering si valorizzeranno location come il Castello di Banfi, dell’omonima Cantina, che ha supportato fattivamente gli organizzatori”.

Massimo Bianchi: “Abbiamo lavorato molto per portare tutti questi partecipanti in Toscana. Credo che il fascino del territorio ci abbia agevolato molto nella promozione del Tuscany Orienteering Classic. Si tratta di un appuntamento che si svolge a cadenza biennale e la scorsa edizione si svolse a Siena a San Gimignano. Avremo 240 svedesi, 130 svizzere e così via. La rappresentanza più folta è comunque quella degli italiani con 700 unità. Voglio ricordare che per l'occasione abbiamo realizzato una maglia celebrativa per tutti gli iscritti. Ringrazio i Comuni aderenti e le associazioni del territorio che in questi giorni stanno lavorando duramente per ripristinare le aree colpite dal maltempo". 

Fabrizio Tondi: "Vogliamo presentare l'Amiata nel suo complesso e la bellezza dei luoghi. Dovete sapere che abbiamo la faggeta più grande d'Europa. Credo che i colori dell'autunno faranno da cornice in modo straordinario. Abbiamo creduto fortemente nel rilancio di Abbadia attraverso lo sport. Siamo una piccola Central Park delle cose più belle e questo sport che non va a danneggiare l'ambiete è in linea con la nostra filosofia".

Cristian Bovini: "Siamo vicini all'Orienteering da 5 anni e grazie al supporto della Libertas Montalcino vorremmo che queste tappe fossero dei percorsi stabili, quindi progetti green come prevede l'articolo 34 del PIT. Puntando su progetti del genere favoriamo la destagionalizzazione e i numeri espressi sono interessanti".

Oltre alle associazioni e agli Enti del territorio, il Tuscany Orienteering Classic ha potuto contare sul supporto di Cantine Banfi, Erba Vita e Fiori Amiata. I premi sono costituiti interamente da prodotti del territorio.

 

Da Firenze Pietro Illarietti

 
A CALTENA SUCCESSO PER ROBERT MERL E CARLOTTA SCALET PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 21 Ottobre 2018 19:01

 

(Da sinistra: Manuel Corso, Riccardo Scalet, Christine Kirchlechner, Carlotta Scalet, Robert Merl, Roberto Dallavalle, Francesca Taufer, Sergio Anesi, Roberto Pradel, Lino Orler, Adriano Bettega).

CALTENA - VALLE DI PRIMIERO (TN): Vittoria per l'austriaco Robert Merl (PWT Italia) e Carlotta Scalet (PWT Italia) nella prova di Coppa Italia Long che si è tenuta a Caltena, splendida località a pochi chilometri dal centro di Fiera di Primiero che ha visto al via 700 concorrenti.

Per i 2 atleti, compagni di vita, si tratta dunque di un successo speciale che viene dopo una giornata molto difficile, sportivamente parlando. Proprio Carlotta Scalet, ieri era stata protagonista di un errore piuttosto grave che ha fatto perdere al team PWT il titolo italiano a squadre.

"Quella di oggi è una grande gioia - spiega la ragazza di Transacqua - che segna un pronto riscatto dopo la disavventura di ieri. Ho subito cercato di ritrovare la concentrazione e di gareggiare senza l'assillo del risultato. Una volta superata la prima fase di gara ho recuperato sicurezza e automatismi. Vincere nella mia vallata ha una sapore speciale. Ora ci godremo una giornata di vacanza ancora qui sul territorio prima di rientrare nella nostra casa in Austria. Questa che si chiude è stata una stagione molto intensa e con oggi terminiamo l'annata agonistica".

Sconfitte di giornata Christine Kirchlechner "Sto tornando a buoni livelli dopo l'infortunio" e Francesca Taufer "Più di così le gambe non potevano fare. Io sono più brava nelle Sprint".

Raggiante Robert Merl che ha vissuto una stagione esaltante con un 4 e un 5° posto nelle Staffette dei Campionati Mondiali ed Eurpoei. A questo si aggiunge un 6° in Coppa del Mondo. "Un'annata incredibile - afferma il vincitore - e chi se la sarebbe aspettata? Questo successo finale, qui a Caltena, è proprio la ciliegina sulla torta. Il percorso mi si addiceva molto con delle zone impervie come abbiamo anche in Austria. Per questa ragione mi sono sentito a mio agio nel terreno alpino ricco di bosco, prati e pietraie".

Sconfitto ma con onore Riccardo Scalet. "Ci tenevo molto a fare bene qui anche se Merl è un avversario di valore. La mia prova è stata condizionata da una serie di errori che nel complesso mi sono costati il successo. Anche la mia stagione agonistica termina qui. Nei prossimi giorn con lo staff del PWT faremo il punto della situazione e programmeremo gli impegni futuri. Non sarò al via della prova di Montalcino". Questo dettaglio è importante ai fini della classifica finale di Coppa Italia che a questo punto va ad Alessio Tenani. Nella medesima graduatoria al femminile Verena Troi (Terlano), oggi 5^, ha allungato leggermente su Irene Pozzebon (Besanese), oggi 7^

Roberto Dallavalle. "Sono stato raggiunto da Merl verso il 5° punto di gara e poi è stato un testa a testa fino alla fine".

I GIOVANI: Le prove giovanili sono state vinte in MW 20 da Fabio Brunet (Primiero) e Alice Selem (Galilei). In M18, Francesco Mariani (Orsa Maggiore), in W18 Cecile Calandry (AgoRosso BG).

Ottimo il bilancio degli organizzatori del GS Pavione guidato da Adriano Bettega. "E' andato tutto al meglio ed abbiamo fatto un grosso lavoro. La soddisfazione per noi è stata enorme e ancora una volta abbiamo dato un ottimo segnale al movimento e al territorio che ancora una volta ci ha sostenuto".

All'evento sono intervenuti il Commissario Straordinario FISO, Sergio Anesi, il Presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel, il Direttore dell'APT, Manuel Corso, il Presidente del Comitato FISO Trentino, Lino Orler.

Il tracciatore di giornata era Fabio Dalla Riva.

L'appuntamento sportivo verrà trasmesso da RAI Sport nei prossimi giorni. 

CLASSIFICA UOMINI:

1 Robert Merl PARK WORLD TOUR ITALIA  83:03
2 Riccardo Scalet PARK WORLD TOUR ITALIA  +00:58
3 Roberto Dallavalle G.S. MONTE GINER +02:45
4 Michele Caraglio AGOROSSO OR. S. ALESSANDRO  +02:52
5 Mikhail Mamleev TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER  +05:01

CLASSIFICA DONNE:

1 Carlotta Scalet PARK WORLD TOUR ITALIA 68:07
2 Christine Kirchlechner SPORTCLUB MERAN  +02:30
3 Francesca Taufer U.S. PRIMIERO +05:50
4 Nicole Scalet U.S. PRIMIERO  +06:05
5 Verena Troi TERLANER ORIENTIERUNGSLAEUFER +09:19

MEN 20

1 Fabio Brunet U.S. PRIMIERO  68:51 
2 Cesare Mattiroli POL. BESANESE  +05:55
3 Francesco Magenes POL. BESANESE  +06:38

WOMEN 20

1 Alice Selem OR. G. GALILEI 59:17 
2 Erica Ceresa OR. COMO  +00:25
3 Francesca De Nardis POL. 'G. MASI' +01:12


Da Caltena, Pietro Illarietti

 
US PRIMIERO CAMPIONE D'ITALIA SPRINT RELAY PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 20 Ottobre 2018 21:49

L'US Primiero (Francesca Taufer, Mattia Debertolis, Manuel Negrello) si laurea Campione d'Italia Sprint Relay di Corsa Orientamento con il tempo di 47':39", davanti ai bolognesi della Polisportiva Masi (Lucia Curzio, Samuele Curzio, Alessio Tenani 50':04").

 
PRESENTATI I TRICOLORI SPRINT RELAY E LA COPPA ITALIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 17 Ottobre 2018 20:01

(Da sinistra: Sergio Anesi, Adriano Bettega, Ivano Orsingher, Antonio Stompanato e Giacobbe Zortea).

MEZZANO (TRENTO): La Valle di Primiero il Trentino si prepara ad accogliere un nuovo evento orientistico di carattere nazionale. Nel week end del 20 e 21 di ottobre si tiene infatti il Campionato Italiano Sprint Relay, a Mezzano, e la 7^ prova di Coppa Italia Long, in località Caltena. Ad oggi sono ben 650 gli iscritti (con russi, austriaci, slovacche e sloveni), numero che andrà a crescere con i last minute. Si tratta di 2 appuntamenti nel cuore delle Dolomiti organizzati dal GS Pavione guidato da Adriano Bettega che conta su uno staff di 40 persone. Un sodalizio abituato alle grandi organizzazioni e che solo 2 anni fa ha dato vita ai Campionati Italiani Sprint a Caoria e Calaita, nella Valle del Vanoi.

L’appuntamento è stato presentato oggi mercoledì 17 ottobre presso il Tabià del Checo, suggestiva location nel centro storico di Mezzano, e sono intervenuti:

  • il Presidente dell’Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi Antonio Stompanato
  • l’Assessore al turismo, istruzione, cultura e borghi del comune di Mezzano Ivano Orsingher
  • l'Assessore allo sport di Primiero, Giacobbe Zortea
  • il Presidente dell’ASD Gs Pavione Adriano Bettega
  • il Commissario Strarordinario FISO, Sergio Anesi

GLI INTERVENTI: Sergio Anesi ha spiegato il suo ruolo di Commissario Straordinario FISO. In seguito si è soffermato sul concetto di sport e natura e di come l’Orienteering permetta di scoprire il territorio e le sue peculiarità. La chiave turistica è inoltre una grande opportunità per questo tipo di eventi che in Trentino trovano spesso casa. Infine ha ricordato come al termine di questo Campionato Italiano e delle Coppa Italia Long l’area interessata si troverà a disporre di una nuova mappa che è di fatto una palestra a cielo aperto e luogo di nuove opportunità per gli orientisti.

Antonio Stompanato: “I panorami dolomitici della Valle di Primiero si rivelano ancora una volta lo sfondo perfetto per eventi sportivi di tutti i livelli. Speriamo che le gare dei prossimi giorni rappresentino per gli atleti e per le loro famiglie un’occasione per apprezzare le bellezze ai piedi delle Pale di San Martino, rese ancora più straordinarie dall’esplosione di colori che caratterizza la stagione autunnale.”

Adriano Bettega: “Il Campionato Italiano Sprint Relay ci offre la possibilità di vedere gli atleti impegnati in uno scenario affascinate sia dal punto di vista paesaggistico che sotto l’aspetto sportivo. Nutriamo grandi aspettative per una competizione che qui a Primiero ha già avuto un importante precedente con i mondiali juniores del 2009. Inoltre, con la 7^ prova di Coppa Italia Long andremo a rispolverare una cartina storica come quella di Caltena, ideata ben trentatré anni fa e del tutto adatta ad ospitare una competizione della distanza di tipo “long” in un paesaggio naturale con pochi eguali a livello internazionale.”

Ivano Orsingher: “È un grande piacere per noi ospitare una competizione sportiva di tale caratura che porterà i migliori atleti italiani a gareggiare in uno scenario estremamente caratteristico come quello di Mezzano, uno dei Borghi più belli d’Italia. Siamo davvero felici che sia stato scelto il nostro paese ed auspichiamo che tutti i partecipanti possano godersi l’occasione per apprezzare le bellezze e i panorami che meglio lo rappresentano.”

Giacobbe Zortea: “Come comune di Primiero San Martino di Castrozza siamo felici di poter ospitare una competizione sportiva di questo tipo. L’orienteering è uno degli sport che meglio si sposa con le caratteristiche e le peculiarità del nostro territorio. Ci auguriamo che le due giornate di gara possano portare qui a Primiero tanti atleti desiderosi di confrontarsi nel pieno rispetto dell’ambiente che li circonda” 

LE PROVE NEL DETTAGLIO: Le prove saranno alquanto spettacolari. Il sabato è prevista la gara a squadre che si svolge nel centro di Mezzano, uno dei Borghi più belli d’Italia, rinomato per i suoi scorci caratteristici e per il suo carattere rurale. Questa formula permette al pubblico di seguire con facilità l’evolversi della prova che vede al via dei team misti con l’obbligo di almeno una donna, in prima frazione, nel terzetto.

Difficilissimo stilare un pronostico ma sicuramente formazioni come US Primiero, Park World Tour Italia, Ori Tarzo, Pol. Besanese e altre ancora daranno vita ad una sfida emozionante. Lo scorso anno a Bobbio s’impose la Pol. Masi davanti all’Agorosso Bergamo e GS Pavione.

Discorso diverso nella Long dove il favorito numero uno è l’atleta locale Riccardo Scalet, reduce da una brillante prova in Coppa del Mondo in Rep. Ceca. Con lui l'altro primierotto, Mattia Debertolis (US Primiero), Roberto Dallavalle (MonteGiner), Robert Merl (PWT), Alessio Tenani e Michele Caraglio (AgoRosso). Tra le donne in pole position Verena Troi (TOL), Christine Kirchlechner (SC Merano), Carlotta Scalet (PWT), Francesca Taufer (US Primiero), Irene Pozzebon (Pol. Besanese),

IL TESTER: In questi giorni i percorsi sono stati supervisionati da Fabiano Bettega, atleta del GS Pavione. "La gara Sprint metterà a dura prova gli atleti perchè è richista una grande velocità sia nella corsa che nella lettura della mappa. Anche io, che ho fatto il test senza la pressione agonistica, ho commesso vari errori". La Long. "Nella gara in bosco, dove sono previsti 26 punti di controllo, lo scenario cambia totalmente. Ci sono salite molto ripide e ragionare in certi frangenti diventa complicato. I concorrenti dovranno fare i conti con l'acido lattico. Stimo un tempo di 90' per i vincitori".

DOVE:

sabato pomerggio ritrovo ore 13:30 a Mezzano in piazza del Brolo. Premiazioni ore 18:00

domenica dalle 8:30 a Le Vale - Caltena - Premiazioni ore 14:00

RAI SPORT: L'evento verrà trasmesso da RAI SPORT che solitamente lo manda in onda dopo 15 giorni. La puntata avrà una puntata di 30'.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 62

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...