Contenuto Principale
Sport Invernali


Inaugurata la cabina "Deville" a Kitzbuehel: "Una gioia immensa" PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Mercoledì 25 Luglio 2012 14:31

Inaugurata la cabina "Deville" a Kitzbuehel: "Una gioia immensa"

A 185 giorni dalla prima vittoria della carriera ottenuta in slalom sulla storica pista di Kitzbuehel, Cristian Deville è tornato sul luogo del delitto. Ed è stato nuovamente un momento di grande commozione per il finanziere di Moena, invitato dagli organizzatori della famosa località austriaca alla cerimonia di inaugurazione di una nuova cabina di colore rosso che conduce in cima alla Streif e dedicata proprio a Deville. Un onore riservato solamente ai vincitori sul mitico pendio e che vede presenti oltre al trentunenne trentino altri supercampioni dello sci mondiale come Gustav Thoeni, Piero Gros, Alberto Tomba e Kristian Ghedina.  

"E' stata una cerimonia emozionante davanti a tantissima gente - ha raccontato Cristian -. la giornata è cominciata subito bene perchè sono salito in cima alla pista di discesa sulla cabinovia di Tomba, seduto al fianco di Thoeni. Meglio di così non potevo chiedere. Ho notato che, oltre alla cabina a me dedicata, svettano anche le gigantografie dei tre vincitori dell'edizione di quest'anno, quindi mi sono fatto abbastanza pubblicità....Scherzi a parte, ho vissuto a Kitzbuehel momenti indimenticabili, l'impegno e la promessa è quello di impegnarmi ancor di più per cercare di rivivere le stesse sensazioni, la preparazione prosegue senza intoppi ed ho già una gran voglia di ripresentarmi al cancelletto di partenza".

Alla cerimonia erano presenti anche alcuni tennisti che partecipano al torneo di tennis di Kitzbuehel, la loro presenza ha fatto molto piacere a Deville, grande appassionato della racchetta. "Gli organizzatori mi hanno proposto di sfidare Rainer Schoenfelder in una sfida tennistica, il vincitore riceverà una wild card per il torneo di qualificazione dell'anno prossimo. Ho ovviamente accettato, vedremo se manterranno la promessa...".


Innerhofer lunedì a consulto per cercare di chiarire i problemi alla schiena

Christof Innerhofer sarà a consulto lunedì a Bassano del Grappa dallo stesso dottore che in passato aveva curato i problemi alla schiena di Lucia Recchia. Il consulto dovrebbe servire a chiarire una situazione vertebrale ancora non risolta. Il campione di Gais è infatti da tempo alle prese con un fastidioso problema che gli impedisce di rendere al massimo sugli sci.
Tempo fa, Inner aveva dovuto lasciare un raduno della Nazionale a Les Deux Alpes e nei giorni scorsi è stato pure vittima di un leggero tamponamento, che certo non facilita la soluzione del problema.

Il campione del mondo è in stretto contatto con i dottori della Commissione medica della Fisi, che stanno cercando di aiutarlo nel trovare la via d'uscita da questa dolorosa situazione che sta condizionando la preparazione estiva dell'azzurro delle Fiamme Gialle.


Sci alpino, le gigantiste subito in pista a Ushuaia. Alba di lavoro per i discesisti a Landgraaf

Una Ushuaia completamente imbiancata ha accolto la nazionale femminile di gigante all'arrivo in Argentina per il primo dei due periodi di allenamento che contempla diciotto giorni di lavoro in pista. Il primo giorno del programma ha previsto solamente una leggera sciata in campo libero per smaltire il lungo e faticoso viaggio dall'Italia, nella seconda giornata il gruppo di allenatori presenti in Sudamerica capeggiato da Stefano Costazza e comprendente Paolo Deflorian e Cesare Pastore ha previsto alcune prove di addestramento fra le porte larghe che metteranno subito alla prova il sestetto presente, formato da Denise Karbon, Manuela Moelgg, Federica Brignone, Lisa Agerer, Nadia Fanchini ed Elena Curtoni. "Abbiamo ottime condizioni di neve, sicuramente saranno giorni di allenamento proficuo", ha spiegato Costazza. 

Sveglia particolarmente mattutina invece per i discesisti, impegnati sulla pista al coperto di Landgraaf. Il programma giornaliero prevede due sessioni, la prima delle quali si è svolto fra le 7 e le 9 con particolare riguardo per i pali nani e i ciuffi. Nel pomeriggio, fra le 14.30 e 16.30, Peter Fill, Werner Heel, Siegmar Klotz, Matteo Marsaglia e Mattia Casse si dedicheranno ai pali lunghi. 

 
Biathlon, il punto della situazione sugli allenamenti di Bessan e Obertilliach PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Martedì 24 Luglio 2012 14:47

Procedono spediti i lavori nel sito olimpico di Sochi, che ospiterà la rassegna a cinque cerchi degli sport invernali dal 7 al 23 febbraio 2014. Il direttore tecnico del salto speciale e combinata nordica Ivo Pertile ha effettuato un sopralluogo nella località russa in occasione delle gare del Grand Prix effettuate nello scorso fine settimana ed è rimasto sorpreso positivamente.
"Gli impianti sono molto belli - spiega -, i trampolini sono già terminati, ci sarà la novità della pista di fondo che per la combinata nordica parte dalla zona di frenata del trampolino e sarà diversa rispetto a quella dei fondisti. Tutto intorno invece è ancora un cantiere, sono all'opera migliaia di operai che stanno costruendo una strada unica destinata ai diversi siti di gara, parallelamente sorgerà invece una ferrovia. Credo che assisteremo a gare spettacolari sia in termini di qualità che in termini di atmosfera".

 
Biathlon, il punto della situazione sugli allenamenti di Bessan e Obertilliach
Proseguono gli allenamenti della squadra di Coppa del mondo femminile, giunta al quarto raduno della stagione. Sulle montagne di Bessans, nella Savoia francese a quota 1750 metri, il gruppo formato da Nicole Gontier, Alexia Runggaldier, Karin Oberhofer, Michela Ponza e Dorothea Wierer lavora in compagnia degli juniores (Einar Carrara, Thierry Chenal, Maicol Demetz, Denis Oreiller, Benkjamin Plaikner, Raffaele Magi, Xavier Guidetti, Eugenia Mozzi, Carmen Runggaldier, Lisa Vittozzi, Annika Weissenegger) che fanno parte del progetto "FuturFisi".

La quota e la costante presenza di vento stanno rendendo molto tecnico il poligono, una situazione ideale per stimolare gli adattamenti degli atleti alle condizioni più particolari. La pista per lo ski roller è di moderate qualità tecniche, ma sufficiente per l'introduzione di lavori specifici di questo periodo. Gli allenatori Alexander Inderst e Barbara Ertl hanno programmato ulteriori esercizi sui lavori di base, con strade e colli per lo ski roller e una vasta scelta di percorsi per effettuare camminate in montagna e allenamenti di corsa lungo un'ampia vallata.

Prosegue invece a Obertilliach (Aut) il raduno degli uomini di Coppa del mondo agli ordini del tecnico Patrick Oberegger. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha convocato fino al 28 luglio Christian De Lorenzi, Pietro Dutto, Lukas Hofer, Dominik Windisch, Markus Windisch, Michael Galassi, Christian Martinelli e Riccardo Romani.

Fondo, il gruppo B/Under 23 a Selva Val Gardena
Nuovo raduno per la squadra B/Under 23 dello sci di fondo guidata dai tecnici Alberto Rigoni e Giuseppe Cioffi. Il direttore tecnico Silvio Fauner ha convocato Fabrizio Clementi, Mattia Pellegrin, Fabio Clementi, Stefano Gardener, Ilaria Debertolis, Francesca Di Sopra, Lucia Scardoni, Debora Roncari, Stefania Zanon, Dietmar Noeckler, Mirco Bertolina, Claudio Mueller, Maicol Rastelli e Giandomenico Salvadori per il periodo che si concluderà sabato 28 luglio, la sede prescelta è Selva val Gardena, ospiti della caserma del Centro Sportivo Carabinieri.

Mondiali juniores di sci d'erba al via giovedì 26 a Burbach, cinque gli azzurri in gara
Sono cinque gli azzurrini che prenderanno parte ai Mondiali juniores di sci d'erba che si disputano a Burbach (Ger) dal 26 al 29 luglio. Il direttore tecnico Armando Calvetti ha convocato Nicholas Anziutti, Matteo Battocchi, Jacopo Facchin, Lorenzo Martini ed Elisabetta Polvara. Il programma prevede il supergigante per giovedì 26, seguito nelle giornate successive da supercombinata, slalom e gigante. L'Italia va a caccia di una medaglia che manca dalla stagione 2008, quando Manuel De Zan conquistò tre argenti a Rieden (Svi) in supercombinata, supergigante e gigante.

Il programma delle gare:
26.07.2012 Supergigante femminile
 26.07.2012 Supergigante maschile
 27.07.2012 Supercombinata femminile (SG+SL)
 27.07.2012 Supercombinata maschile (SG+SL)
 28.07.2012 Slalom femminile
 28.07.2012 Slalom maschile
 29.07.2012 Gigante femminile 
 29.07.2012 Gigante maschile

 
Sci alpino, i velocisti volano al Nord nell'impianto al coperto di Landgraaf PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Lunedì 23 Luglio 2012 14:09

Sci alpino, i velocisti volano al Nord nell'impianto al coperto di Landgraaf. Carca: "Soddisfatti per l'impegno dei ragazzi"

Dagli allenamenti acrobatici di Cesenatico all'impianto al coperto di Landgraaf passando per i ghiacciai di Stelvio e Les Deux Alpes. Continua a diversificarsi la preparazione dei velocisti azzurri, che da mercoledì 25 a venerdì 27 luglio si alleneranno sul pendio artificiale olandese che presenta un dislivello di 93 metri e ospita ogni anno una tappa della Coppa Europa di sci alpino e la Coppa del mondo di snowboard.

In pista saranno presenti cinque atleti: Peter Fill, Werner Heel, Siegmar Klotz, Matteo Marsaglia e Mattia Casse con gli allenatori Massimo Carca, Christian Corradino e Alberto Sinigagliesi. Ed è proprio l'allenatore responsabile Carca, diventato papà di Edoardo da una quindicina di giorni, a fare il punto della situazione quando manca un mese esatto alla partenza per l'Argentina.

"Il primo obiettivo era quello di variare un po' la preparazione atletica per coinvolgere maggiormente i ragazzi e rendere l'attività ancor più stimolante. Sia allo Stelvio che in Francia abbiamo trovato buone condizioni di pista. Allo Stelvio c'era neve invernali e ci siamo concentrati sul facile con una tecnica sugli sci differente. A Les Deux Alpes è toccato al gigante, con qualche giro sugli sci lunghi. Adesso in Olanda prevediamo cinque turni su tre giorni con particolare occhio ai punti di riferimento e allo slalom, per riprendere quello che abbiamo fatto negli anni ultimi. Non dobbiamo dimenticarci che in certe condizioni di neve molle non eravamo competitivi, ma sul duro siamo fra i primi al mondo e non dobbiamo perdere quello che abbiamo sempre fatto".

In Olanda non saranno presenti Christof Innerhofer e Dominik Paris. "I parametri di forza e resistenza di Inner sono buoni, in questi giorni sta pensando a curarsi la sua schiena ballerina. Paris è vicino alla completa guarigione dall'infortunio alla spalla, ma non vogliamo forzare il suo rientro. Gli altri invece stanno tutti abbastanza bene fisicamente. Heel è molto concentrato e presenta margini di miglioramento, Fill vive di qualche alto e basso ma in questa fase della stagione è normale, Marsaglia sta allenandosi per crescere pure in gigante, dove sono convinto possa fare bene. Casse è il più in forma attualmente, col cambio di materiale si è trovato subito bene, così come siamo soddisfatti di Klotz che di solito impiegava più tempo per rispondere alle nostre sollecitazioni e invece quest'anno è più avanti rispetto al passato".

Salto speciale, Colloredo 11simo nel Grand Prix estivo di Wisla

Sebastian Colloredo era l'unico azzurro presente nella finale della prima tappa del Grand Prix estivo di salto speciale dal trampolino polacco di Wisla. Il friulano ha concluso all'undicesimo posto nella gara vinta dal paladino di casa Maciej Kot sul quattro volte campione olimpico Simon Amman e l'austriaco Wolfgang Loitzl. Sebastian ha leggermente peggiorato la propria posizione nella seconda serie dopo l'ottimo nono posto della prima parte, ma le sue due prestazioni a 123 metri rimangono un risultato di valore in una competizione che vedeva parecchi saltatori di Coppa del mondo. Non aveva superato invece le qualificazioni Andrea Morassi. La prossima tappa (delle nove in programma) si disputerà invece a Courchevel il giorno di Ferragosto.

Ordine d'arrivo HS134 Wisla (Pol) Grand Prix:
1 KOT Maciej  1991  POL   128.0  123.0  252.2
 2 AMMANN Simon  1981  SUI   130.0  124.0  245.3
 3 LOITZL Wolfgang  1980  AUT   122.5  126.5  243.7
 4 TEPES Jurij  1989  SLO   125.0  126.5  243.4
 5 FREITAG Richard  1991  GER   127.0  125.0  242.4
 6 MUELLER Lukas  1992  AUT   123.5  125.0  241.8
 7 STOCH Kamil  1987  POL   128.0  124.5  241.3
 8 NEUMAYER Michael  1979  GER   125.5  126.0  240.6
 9 WANK Andreas  1988  GER   125.5  126.0  239.8
 10 WATASE Yuta  1982  JPN   124.0  124.5  236.7

I due gruppi dello snowboardcross in allenamento a Courmayeur

Le squadre di Coppa del mondo e di Coppa Europa di snowboardcross sono in allenamento a Courmayeur fino a venerdì 27 luglio agli ordini dei rispettivi responsabili Luca Pozzolini e Simone Malusà. Il direttore tecnico Cesare Pisoni ha convocato per l'occasione Emanuel Perathoner, Luca Matteotti, Omar Visintin, Tommaso Leoni, Raffaella Brutto, Michela Moioli, Michele Godino, Cristian Belingheri, Matteo Menconi, Luca Visintin e Fabio Colella.

 
F.I.S. NORDIC WORLD SKI CHAMPIONSHIPS FIEMME 2013 PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Mercoledì 11 Luglio 2012 20:16

assessoremellarini

I Campionati del Mondo di sci nordico Fiemme 2013 vedono assottigliarsi sempre più il count-down che divide dal via ufficiale del prossimo 20 febbraio.

Nel frattempo strutture, progetti e attività collegate continuano a concretizzarsi in successione. I due nuovi siti di gara sono stati realizzati pensando anche e soprattutto alla fruizione da parte dei portatori di handicap, eliminando le barriere architettoniche e dotando i due stadi di Lago di Tesero e di Predazzo di tutti gli accorgimenti necessari.

Ma c’è di più, la Provincia Autonoma di Trento si dimostra nuovamente all’avanguardia in questo campo, ed ecco oggi nell’affascinante e storico contesto del palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme, a Cavalese, la firma del protocollo in relazione al Progetto “Fiemme Accessibile  – Certificazione dei Campionati del Mondo Trentino-Fiemme 2013 – Open Event” proposto da Accademia della Montagna, Comitato Organizzatore dei Campionati del Mondo Trentino Fiemme 2013 e ApT Val di Fiemme.

È un progetto significativo,  approvato e finanziato dalla Comunità di Fiemme e dalla Provincia Autonoma di Trento, condiviso da tutte le categorie economiche e che vuole rappresentare un elemento di forte innovazione all’interno del contesto nazionale ed internazionale nel settore dell’offerta turistica e sportiva.

Il Progetto “Fiemme Accessibile” ha dato avvio al protocollo Open Event attraverso il quale Accademia della Montagna del Trentino, all’interno del programma Montagna Accessibile, ha definito un processo volto a garantire uno standard di accessibilità degli eventi, di varia tipologia, e più in generale a perseguire gli obiettivi del turismo accessibile. 

Scopo dell’Open Event è stato quello di definire i requisiti necessari per poter garantire un evento ad alta accessibilità con l’iniziativa che si colloca all’interno di una precisa scelta operata dalla Provincia Autonoma di Trento, in merito alla creazione e gestione di Marchi di Qualità innovativi. Open Event è stato definito nel solco tracciato da altri Marchi di proprietà della PAT in materia di politiche sociali – Marchio FAMILY e in materia di edilizia sostenibile – Marchio LEED, ed è lecito pensare al Trentino inteso come Provincia ed Ente certificatore a livello internazionale.

Accademia della Montagna con la definizione del protocollo di Open Event e attraverso il progetto Fiemme Accessibile afferma il proprio ruolo strategico nelle iniziative riguardanti le tematiche della montagna accessibile, e dunque la certificazione dell’evento Campionati del Mondo di sci nordico Trentino Fiemme 2013 con la creazione di Open Event risponde alla scelta della PAT di dare “la dovuta attenzione per rendere il Trentino una destinazione turistica realmente accessibile a chiunque: ai diversamente abili, ai soggetti in età avanzata, a coloro che presentano particolari esigenze perché portatori di allergie o con esigenze dietetiche particolari...”.

Diverse le entità coinvolte in questo protocollo, tra le quali la Comunità Valle di Fiemme, le Amministrazioni comunali fiemmesi, il comitato organizzatore dei Campionati del Mondo Trentino-Fiemme 2013, l’APT Valle di Fiemme, Il Dipartimento Turismo della Provincia Autonoma di Trento, BIM, la Magnifica Comunità di Fiemme e Accademia della Montagna.

A presentare il progetto, oggi, la direttrice dell’Accademia della Montagna e attiva promotrice della nuova certificazione, come fu nel 2003 per quella ambientale, Iva Berasi. Il primo saluto è stato quello di Giuseppe Zorzi, Scario della Magnifica Comunità, orgoglioso di ospitare questo momento significativo per la Val di Fiemme, ma ci sono stati anche interventi di Egidio Bonapace, presidente dell’Accademia della Montagna, del presidente della Comunità di Valle Raffaele Zancanella che ha sottolineato come l’adesione al progetto sia stata totale da parte della Val di Fiemme, ma anche delle amministrazioni pubbliche locali e provinciali. Pietro De Godenz, presidente del comitato organizzatore dei Campionati del Mondo 2013, ha ribadito insieme ad Iva Berasi che l’accessibilità non è solo limitata agli avvenimenti sportivi ma ai comuni interessati dagli eventi ed in generale tutta la Val di Fiemme a breve sarà completamente sbarrierata ed accessibile, non solo ai disabili con problemi motori o cognitivi ma anche a quelle persone che soffrono di intolleranze o di allergie alimentari.

Ogni luogo possibile di accesso, dai normali parcheggi ai ristoranti, dagli eventi sportivi a quelli collaterali alla stessa mobilità nei paesi è oggetto di particolare attenzione.

Ha chiuso gli interventi l’assessore al turismo della Provincia di Trento Tiziano Mellarini, che ha portato il saluto del Presidente Dellai impegnato in una riunione importante a Roma. “Questa certificazione è anche un fatto sociale rilevante – ha detto l’assessore Mellarini – e dà al turismo trentino una connotazione importante e speciale. Tutti uniti si riesce a realizzare fatti importanti e di grande respiro come questo, col quale possiamo dimostrare al mondo la nostra sensibilità nei confronti di chi soffre di una qualsiasi disabilità. Un coinvolgimento che ha visto tutta la Valle di Fiemme compatta, una dimostrazione che il turismo non è solo business, ma è portatore di valori significativi”.

Ha destato molto interesse anche l’intervento di Graziella Anesi, presidente della Cooperativa HandiCREA che ha tenuto alta l’attenzione con il suo discorso e che ha contribuito alla stesura del progetto. “Per noi diversamente abili il primo problema è poter contare su una mobilità normale. In Trentino e in Val di Fiemme si è fatto molto, siamo sulla buona strada”. Molto seguito anche l’intervento di Eraldo Busarello di Trentino Senza Barriere, che con una battuta al termine ha voluto sdrammatizzare: “Noi non vedenti così camminando in Val di Fiemme non prenderemo botte da ..orbi!”

Ne sono consapevoli anche gli altri firmatari del protocollo, fra cui tutte le categorie economiche della Valle e del Trentino, il mondo della scuola fiemmese, il Progetto Spazio Giovani di valle, il mondo della Cooperazione e Cassa Centrale e le Casse Rurali della Val di Fiemme, i Consorzi Impianti a Fune e ultimo, ma non per importanza, Sportabili Onlus che da oltre 13 anni organizza attività sportive per disabili in Val di Fiemme.

I Campionati del Mondo del 2013 e la Val di Fiemme sono solo un primo passo verso l’accessibilità ai siti sportivi e turistici, piano piano anche le altre vallate del Trentino seguiranno questa strada intrapresa con grande determinazione dall’Accademia della Montagna.

Info: www.fiemme2013.com

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Luglio 2012 20:20
 
Piacenza Paracycling PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 20 Maggio 2012 21:29
Strepitoso successo
Ultimo aggiornamento Domenica 20 Maggio 2012 21:29
 
<< Inizio < Prec. 1531 1532 1533 1534 1535 1536 1537 1538 1539 1540 Succ. > Fine >>

Pagina 1540 di 1542

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...