Contenuto Principale
World Cup (2^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 23 Maggio 2018 16:13

L'Italia si giocherà la finale per il bronzo compound maschile a squadre. E' questo il verdetto uscito dalle sfide di oggi ad Antalya (Tur) nella seconda tappa di Coppa del Mondo. Sergio Pagni, il vicecampione paralimpico Alberto Simonelli e Valerio Della Stua venerdì sfidano la Russia per il podio. 

Al termine delle eliminatorie individuali del mattino Mauro Nespoli nell'olimpico e Sergio Pagni nel compound sono gli azzurri che arrivano più avanti, fermati entrambi ai quarti rispettivamente da Kim Woojin (Kor) vincente 7-3 e da Kristofer Schaff (Usa) per 147-146.

Domani giornata dedicata ai mixed team: nel ricurvo Nespoli-Andreoli dagli ottavi con la vincente del match Indonesia-Finlandia, mentre nel compound Pagni-Franchini sfidano l'Olanda. 


L'Italia è ancora in corsa per una medaglia nella seconda tappa di World Cup ad Antalya grazie alle frecce di Sergio Pagni, Alberto Simonelli e Valerio Della Stua che affronteranno dopodomani, venerdì 25 maggio alle 11 italiane, la Russia, nel match che vale il bronzo compound a squadre.
Nessuna finale, invece, per gli azzurri nelle gare individuali, ma buone indicazioni in vista delle prossime tappe della stagione internazionale. Mauro Nespoli nell’olimpico si ferma ai quarti di finale, battuto solamente dal primatista mondiale Kim Woojin. Si ferma ai quarti anche la corsa di Sergio Pagni nel compound.  

Domani, giovedì, scenderanno in campo i mixed team con tutti gli scontri fino alle semifinali. L'Italia schiererà nell'olimpico Nespoli-Andreoli che affronteranno la vincente di Indonesia-Finalndia, mentre nel compound sarà il turno di Pagni-Franchini contro l'Olanda. 

GLI UOMINI DEL COMPOUD IN FINALE PER IL BRONZO – Sergio Pagni, Alberto Simonelli e Valerio della Stua conquistano la finale per il bronzo. La loro giornata si apre con il 234-233 rifilato all’Iran (Ebadi, Kazempour, Mahboubi Matbooe) e continua con il successo allo shoot off 235-235 (28*-28) con la Francia (Boulch, Deloche, Peineau). In semifinale arriva la sconfitta con la Corea del Sud (Choi, Hong, Kim) testa di serie numero due del torneo per 239-232. Gli azzurri affronteranno per il bronzo la Russia (Bulaev, Dambaev, Voronov) venerdì 25 marzo alle 11 circa, ora italiana. 

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO MASCHILE
 – Solamente il primatista mondiale e numero uno del tabellone di Antalya Kim Woojin riesce a fermare la corsa di Mauro Nespoli. L’azzurro si arrende al fenomeno coreano ai quarti di finale con il punteggio finale di 7-3. Nei turni precedenti l’aviere aveva eliminato l’olandese Jan van Tongeren 6-4 e l’arciere di Taipei Ting-Yu Jao 6-0. Primo scontro di giornata fatale per David Pasqualucci sconfitto 6-0 dal malese Anuar Khairul Mohamad. 

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO FEMMINILE – Escono di scena ai sedicesimi di finale le due giovani azzurre ancora in gara dopo le prime giornate di gare. Lucilla Boari si arrende 7-3 alla numero quattro del tabellone Chien-Ying Lei (TPE) mentre Tatiana Andreoli si ferma allo shoot off contro la russa Inna Stapanova 6-5 (8-7).

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE – Si arrampica fino ai quarti di finale Sergio Pagni nel compound maschile. Il mancino della Nazionale ha la meglio 148-146 sul coreano Hong Sung Ho e 149-139 sul numero due del tabellone Jongho Kim (KOR) ma non riesce ad entrare in semifinale stoppato dello statunitense Kristofer Schaff 147-146. Ed è ancora un americano, questa volta Braden Gellenthien, ad eliminare ai sedicesimi l’altro azzurro Valerio Della Stua con il punteggio di 149-145. 

I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE
 – Si fermano agli ottavi Marcella Tonioli e Irene Franchini. La prima batte in scioltezza 147-142 la sudafricana Danelle Wentzel ma si arrende 147-142 alla statunitense Paige Pearce Gore; la seconda ha la meglio su Muskan Kirar (IND) 145-143 ma non può nulla contro la numero uno del tabellone, la coreana So Chaewon vincente nello scontro diretto 146-136.

I RISULTATI A SQUADRE – Nel pomeriggio sono scese in campo le squadre con gli scontri diretti fino alle semifinali. Il terzetto campione del mondo in carica nell’arco olimpico maschile formato da Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e David Pasqualucci perde agli ottavi allo shoot off contro la Russia (Kozhin, Makhnenko, Tsydypov) 5-4 (26*-26). Fanno solo un passo in più le iridate Junior Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Vanessa Landi vincenti 6-2 sulla Spagna (Galisteo, Lopez Sanchis, Marin) ma sconfitte subito da Taipei (Lei, Peng, Tan) 5-3. 
Primo turno fatale anche per Marcella Tonioli, Irene Franchini e Laura Longo nel compound femminile eliminate allo shoot off dall’ India (Dhayal, Kirar, Vennam) 227-227 (27-26).

 

 
LA PAGINA DELL'EVENTO CON IL LINK A NOTIZIE, RISULTATI, VIDEOGALLERY E FOTOGALLERY
http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=358
 
 
FOTO "WORLD ARCHERY" 
 
World Cup (2^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 22 Maggio 2018 21:16

Giornata di scontri diretti individuali per gli azzurri nella seconda tappa di World Cup ad Antalya, in Turchia. Sono 8 gli arcieri italiani ancora in corsa a partire dai 16esimi di finale: David Pasqualucci-Anuar Mohamad Khairul (Mas), Mauro Nespoli-Jan van Tongeren (Ned), Lucilla Boari-Lei Chien-Ying (Tpe) e Tatiana Andreoli-Inna Stepanova (Rus) nell'arco olimpico, Valerio Della Stua-Braden Gellenthien (Usa), Sergio Pagni-Hong Sung Ho (Kor), Irene Franchini-Muskan Kirar (Ind) e Marcella Tonioli-Danelle Wentzel (Rsa) nel compound. Per gli azzurri sfide dai 16esimi di finale. 

Domani il via alle sfide a squadre, si parte dagli ottavi e si arriva alle semifinali: nel ricurvo il trio maschile (Galiazzo, Nespoli e Pasqualucci) con la Russia e il femminile (Boari, Andreoli e Landi) con la Spagna. Nel compound gli uomini (Della Stua, Pagni, Simonelli) con l’Iran e le donne (Franchini, Tonioli, Longo) con l’India.



I RISULTATI DELL’OLIMPICO MASCHILE – David Pasqualucci raggiunge Mauro Nespoli ai sedicesimi di finale del tabellone maschile dell’arco olimpico. L'atleta capitolino batte l’indiano Jagdish Choudhary 7-3 e il russo Alexander Kozhin 6-2: il suo prossimo ostacolo sarà il malese Anuar Mohamad Khairul. Nespoli, approdato al terzo turno dopo l’ottima qualifica di ieri, affronterà l’olandese Jan van Tongeren. 
Finisce invece ai 24esimi la corsa di Marco Galiazzo e Michele Frangilli: entrambi vincono il primo match 7-1 contro il polacco Pawel Marzec e 7-1 con il russo Erdem Tsydypov, ma si arrendono subito dopo rispettivamente 6-4 al giapponese Tomoaki Kuraya e 6-2 contro l’indonesiano Ega Riau Agatha.
 
I RISULTATI DELL’OLIMPICO FEMMINILE – Sono due anche le azzurre che rimangono in gara nell’olimpico femminile. Tatiana Andreoli vince 6-2 contro la britannica Bryony Pitman e al prossimo turno se la vedrà con la russa Inna Stepanova, Lucilla Boari non incontra troppi problemi nell’eliminare 6-2 Asel Sharbekova (KGZ) e 6-0 l’indonesiana Diananda Choirunisa, ora si troverà di fronte la testa di serie numero quattro del tabellone Lei Chien-Ying (TPE). Fuori dai giochi l'azzurra che aveva vinto il bronzo nella prima tappa di Shanghai Vanessa Landi, vincente 7-3 sulla kazaka Alexandra Voropayeva ma sconfitta alla shoot off dall’ucraina Veronika Marchenko 6-5 (9-8), e Claudia Mandia che dopo il 6-4 rifilato alla cinese Jiaman Li cede 6-0 alla giapponese Ayano Kato. 

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE – Doppietta azzurra anche tra gli uomini del compound. Valerio Della Stua e Sergio Pagni grazie ai successi 143-138 sullo slovacco Vladimir Buzek e 147-145 sull’australiano Daniel Oosthuizen accedono ai sedicesimi di finale dove si troveranno di fronte rispettivamente il campione americano Braden Gellenthien e il coreano Hong Sung Ho. Eliminato invece Alberto Simonelli che, dopo il successo 145-143 sul belga Jonathan Kools, si arrende al tedesco Kristofer Schaff 148-143.
 
I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE – Doppio accesso ai sedicesimi di finale anche per le compoundiste della Nazionale. Irene Franchini vince il derby con Laura Longo 146-143, vincente a sua volta al primo turno 142-137 sulla giapponese Yumiko Honda, mentre Marcella Tonioli si aggiudica il match con l’iraniana Fereshteh Ghorbani 146-145. La sfide azzurre al prossimo turno saranno Tonioli-Danelle Wentzel (RSA) e Franchini-Muskan Kirar (IND). 

LA GARA A SQUADRE
 - Oggi ad Antalya sono andati in scena anche i primi scontri diretti a squadre. L’Italia dopo le qualifiche aveva già fatto il suo approdo agli ottavi e ora i maschi dell'olimpico (Galiazzo, Nespoli e Pasqualucci) sfideranno la Russia (Kozhin, Makhenko, Tsydypov) e le donne, sempre del ricurvo, (Boari, Andreoli e Landi) affronteranno la Spagna (Galisteo, Lopez Sanchis, Marin). 

Nel compound gli uomini (Della Stua, Pagni, Simonelli) agli ottavi pescano l’Iran (Ebadi, Kazempour, Mahboubi Matbooe) mentre le donne (Franchini, Tonioli, Longo) aspettano l’India (Dhayal, Kirar, Vennam) 

LA PAGINA DELL'EVENTO CON IL LINK A NOTIZIE, RISULTATI, VIDEOGALLERY E FOTOGALLERY
http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=358
 
 
FOTO "WORLD ARCHERY"
 
World Cup (2^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 21 Maggio 2018 21:11

La prima giornata della seconda tappa di World Cup ad Antalya, in Turchia, va in archivio con buoni risultati da parte degli azzurri dopo le 72 frecce di ranking round e con due nuovi record mondiali nell'arco olimpico femminile, individuale e a squadre, tutti firmati dalla Sud Corea. Domani i primi scontri diretti.


Prima giornata di Coppa del Mondo ad Antalya con buone indicazioni per la Nazionale Italiana. Nell’arco olimpico brilla Mauro Nespoli, ottavo dopo le qualifiche, bene anche Tatiana Andreoli, quattordicesima e migliore delle azzurre del ricurvo. Nel compound Sergio Pagni è diciottesimo, mentre Irene Franchini si assesta in sedicesima posizione. Bene anche le squadre che accedono tutte agli scontri. La copertina di giornata però è tutta per le arciere della Corea del Sud, Kang Chae Young batte di 4 punti il primato mondiale individuale dell’olimpico femminile sulle 72 frecce con 691 punti e poi, insieme alle compagne Chang Hye Jin e Lee Eung Gyeong, firma anche il nuovo record del mondo a squadre con 2053, superando il precedente di 8 punti.  

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO MASCHILE – E’ un super Mauro Nespoli quello che scende sulla linea di tiro di Antalya. L’azzurro si piazza ottavo con 678 punti in una classifica in cui al comando ci sono i coreani Kim Woojin (697) e Lee Woo Seok (691), terzo posto per il francese Jean-Charles Valladont. Nespoli inizierà la sua corsa negli scontri diretti direttamente dai sedicesimi di finale. Ventitreesimo posto con 666 punti per Marco Galiazzo atteso al primo turno dal match con il polacco Pawel Marzec, David Pasqualucci partirà invece dalla quarantacinquesima posizione (655) e dalla sfida con l’indiano Jagdish Choudhary, mentre Michele Frangilli, sessantesimo con il punteggio di 650, se la vedrà con il russo Erdem Tsydyposv. 

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO FEMMINILE – La classifica in rosa è dominata come da pronostico dalla Corea del Sud che piazza in cima alla graduatoria ben tre atlete: Kang Chae Young con 691 punti firma il nuovo record del mondo, Chang Hye Jin (683) e Lee Eung Gyeong (679). Per l’Italia quattordicesimo posto per la junior Tatiana Andreoli (659), ventisettesimo per Vanessa Landi (648), ventinovesimo per Lucilla Boari (648) e settantaquattresimo per Claudia Mandia (612). Andreoli accede direttamente al secondo turno degli scontri diretti dove si troverà di fronte una tra la polacca Kamila Naploszek e la britannica Bryony Pitman, tutte le altre azzurre scenderanno in campo già al primo turno con questi accoppiamenti: Landi-Alexandra Voropayeva (KAZ), Mandia-Jiaman Li (CHN) e Boari-Asel Sharbekova (KGZ).

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE 
– Qualifica combattutissima nel compound maschile con i primi tre arcieri tutti a quota 513 punti: dal primo al terzo a chiudere in cima alla graduatoria sono l’olandese Mike Schloesser, il coreano Jongho Kim e lo statunitense Braden Gellenthien. Il migliore per l’Italia è Sergio Pagni diciottesimo con 703 punti e atteso dalla sfida al secondo turno degli scontri diretti dal vincente del match tra Danie Oosthuizen (AUS) e Reginald Kools (BEL). Accesso diretto al secondo turno anche per Valerio Della Stua, trentesimo in ranking round con 699 punti e pronto al match contro uno tra Prima Wisnu Wardhana (INA) e Vladimir Buzek (SVK). Il terzo azzurro in gara è Alberto Simonelli, cinquantacinquesimo in classifica (690), e atteso al primo turno dal belga Jonathan Kools. 

I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE – E’ Irene Franchini la migliore delle azzurre nelle qualifiche al femminile con 694 punti che le valgono il sedicesimo posto. Adesso aspetta la sua avversaria al secondo turno, e potrebbe essere anche la compagna Laura Longo, quarantanovesima in qualifica con 675 punti. Se l’azzurra dovesse vincere contro la giapponese Yumiko Honda sarà derby. La terza atleta della Nazionale in gara è Marcella Tonioli, sedicesima in classifica con 694 punti e pronta al secondo turno degli scontri a vedersela contro l’iraniana Fereshteh Ghorbani. In graduatoria dopo 72 frecce comanda la coreana Chaewon So (709) davanti all’indiana Jyothi Surekha Vennam (706) e alla danese Tanja Jensen (701).

I RISULTATI A SQUADRE – Nella gara a squadre dell’arco olimpico maschile l’Italia si arrampica fino ad un ottimo quinto posto con Galiazzo, Nespoli e Pasqualucci che chiudono a 1999 punti e aspettano agli ottavi la vincente di Polonia-Russia. Al femminile Landi, Andreoli e Boari si assestano in settima posizione con 1955 punti e agli ottavi affronteranno la Spagna (Galisteo, Lopez Sanchis, Marin). Per il mixed team sarà la coppia Nespoli-Andreoli a difendere i colori azzurri: per loro quarto posto in classifica (1337) e salto immediato agli ottavi, il prossimo avversario sarà uno tra Indonesia e Finlandia. 
Nel compound maschile l’Italia di Pagni, Simonelli e Della Stua è undicesima con il punteggio di 2092 e agli ottavi sfiderà l’Iran (Ebadi, Kazempour, Mahboubi Matbooe). Nel femminile Longo, Franchini e Tonioli raggiungono la settima posizione (2059) e agli ottavi se la vedranno con l’India (Dhayal, Kirar, Vennam). Nel mixed team la coppia Franchini-Pagni è undicesima (1397 punti), il primo avversario degli azzurri sarà l’Olanda (De Laat, Schloesser). 

IL PROGRAMMA DI DOMANI 
– Mercoledì giornata ricca di scontri diretti, si parte al mattino con i primi due turni di sfide individuali arco olimpico maschile e femminile e con il primo turno a squadre. Al pomeriggio programma ripetuto ma a scender sulla linea di tiro saranno i compound.  

 
LA PAGINA DELL'EVENTO CON IL LINK A NOTIZIE, RISULTATI, VIDEOGALLERY E FOTOGALLERY
http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=358
 
 
FOTO "WORLD ARCHERY"
 
World Cup (2^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 20 Maggio 2018 20:03

Alla seconda tappa di Coppa del Mondo ad Antalya (Tur), oggi tiri di prova ufficiali per gli azzurri che domani saranno impegnati nelle 72 frecce di ranking round che determinano il tabellone degli scontri diretti individuali e a squadre. Venerdì le finali compound e sabato si chiude con le finali dell'olimpico.


Gli azzurri sono sbarcati venerdì sera ad Antalya, in Turchia, per la seconda tappa di Coppa del Mondo. Oggi si sono svolti i tiri di prova ufficiali e la Nazionale azzurra domani sarà in gara per le 72 frecce di ranking round che determineranno il tabellone degli scontri diretti, sia individuali che a squadre. Le finali sono invece previste per venerdì e sabato, rispettivamente dedicate a compound e olimpico. 
Dopo le ottime prestazioni di Shanghai l'Italia si attende una conferma, anche se non sarà facile visto che saranno in gara 361 arcieri in rappresentanza di 48 Paesi, 212 nel ricurvo e 149 nella divisione compound. 

IL PROGRAMMA
Domani, lunedì 21 maggio, la mattina le 72 frecce di ranking round dedicate alla divisione compound e al pomeriggio quelle per l'arco ricurvo. Martedì giornata dedicata alle prime fasi eliminatorie di tutte le divisioni, maschili e femminili: 48esimi e 24esimi individuali, 12esimi a squadre. Mercoledì si va avanti al mattino con le eliminatorie individuali dai 16esimi fino alle semifinali, mentre il pomeriggio le eliminatorie a squadre dagli ottavi alle semifinali. Giovedìgare solo al mattino tutte dedicate alle eliminatorie mixed team, dagli ottavi alle semifinali. Venerdì si disputeranno invece tutte le finali bronzo e oro del compound, a squadre al mattino, a squadre miste e individuali al pomeriggio. Sabato, ultima giornata di gare, con lo stesso programma ma dedicato all'arco olimpico. 

GLI AZZURRI IN GARA
Nell’arco olimpico maschile si schiererà in campo di nuovo il terzetto campione del mondo in carica formato da Mauro Nespoli, quinto a Shanghai, David Pasqualucci e Marco Galiazzo. La formazioni azzurra sarà tutta griffata Aeronautica Militare visto che il quarto arciere sulla linea di tiro sarà Michele Frangilli.
In campo femminile spazio a Vanessa Landi (Arcieri Montalcino) reduce dal bronzo della prima tappa nell’individuale, insieme a lei le compagne nell’avventura iridata Junior Lucilla Boari (Arcieri Gonzaga) e Tatiana Andreoli (Iuvenilia). La quarta maglia azzurra andrà sulle spalle di Claudia Mandia (Fiamme Azzurre).
Nel compound la convocazione è stata recapitata a Sergio Pagni (Arcieri Città di Pescia), al vicecampione paralimpico in carica e ormai colonna anche della Nazionale normodotati Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre) e  Valerio Della Stua (Arcieri Pol. Solese). Nel femminile ci saranno Marcella Tonioli (Arcieri Montalcino), fermata ai quarti di finale a Shanghai, Irene Franchini (Fiamme Azzurre) e Laura Longo (Arcieri Decumanus Maximus). 
A seguire la selezione italiana ad Antalya ci sarà lo staff formato dal capo delegazione Leonardo Terrosi, dal direttore Tecnico del Settore Olimpico Mauro Berruto, dai tecnici dell’Olimpico Wietse van Alten e Ilario Di Buò, dal tecnico compound Flavio Valesella e dal Fisioterapista Andrea Rossi

I VINCITORI DELLO SCORSO ANNO AD ANTALYA - Difenderanno i titoli conquistati lo scorso anno nell'ormai classica tappa di Antalya il francese Jean-Charles Valladont e la russa Ksenia Perova nell'arco olimpico, l'atleta di Taipei Chen Hsiang-Hsuan e la danese Sarah Sonnichsen nel compound. 
Per gli azzurri la volontà di assaltare il podio come accaduto lo scorso aprile nella tappa in Asia con Vanessa Landi, che conquistò il bronzo ricurvo, e con Federico Pagnoni, che arrivò all'argento compound. 
A difendere gli ori a squadre del 2017 in Turchia ci saranno proprio gli italiani che, con Nespoli, Pasqualucci e Galiazzo vinsero la finale del ricurvo col Kazakistan, mentre nel femminile si imposero Taipei sia a squadre femminile che nel mixed team, mentre nel compound tutte le prove a squadre furono dominate dalla Danimarca. 

LA PAGINA DELL'EVENTO CON IL LINK A NOTIZIE, RISULTATI, VIDEOGALLERY E FOTOGALLERY
 
FOTO "WORLD ARCHERY"
 
European Youth Cup (1^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 19 Maggio 2018 17:12
 



 

Azzurrini super a Rovereto.

L'Italia chiude la prima tappa d

ella European Archery

Youth Cup col pieno di medaglie e il secondo posto nel medagliere. Per gli azzurri nel complesso 3 ori, 2 argenti e 1 bronzo. Solo la Russia fa meglio degli azzurrini vincendo 4 ori, 2 argenti e 3 bronzi. Terzo posto alla Turchia con 3 ori e 1 argento. 
Dopo i podi a squadre conquistati grazie all'oro mixed team ricurvo juniores con Simone Guerra e Tanya Giaccheri e l'argento degli junior ricurvo Matteo Canovai, Simone Guerra e Federico Musolesi, nell'ultima giornata di gare sono arrivat

e

altre 4 medaglie nelle finali individuali sulle cinque disputate. Nel compound Jesse Sut ed Elisa Roner sono d'oro, Antonio Brunello bronzo, mentre Elisa Bazzichetto si ferma al 4° posto. Nel ricurvo Elisa Ester Coerezza chiude con l'argento. 

LE MEDAGLIE INDIVIDUALI AZZURRE 
Argento arco olimpico per Coerezza
 - Nel

ricurvo

allieve Elisa Ester Coerezza ha provato fino alla fine a salire sul gradino più alto del podio contro la russa Viktoria Kharitonova che alla fina ha vinto 7-1, mantenendo una media punti elevatissima, mettendo a segno tutte frecce nel giallo e un solo 8 al termine della sfida per l'oro. L'atleta lombarda ha perso i primi due set andando sotto 4-0 con i parziali 25-28 e 28-29, pareggia il terzo set 26-26 che vale il 5-1 per la russa che infine si aggiudica la vittoria col 28-26 conclusivo. 

 



4° posto compound allieve per Bazzichetto - Gli azzurri hanno poi confermato le loro qualità

 
anche
 

nella divisione compound. Tra le allieve compound sfiora il bronzo nella prima sfida di giornata Elisa Bazzichetto, superata nella sfida per il bronzo dalla estone Meeri-Marita Paas per 142-140. L'atleta veneta dopo le prime due volée va sotto di 4 punti, ma reagisce e si rimette in corsa vincendo il terzo parziale 29-27. Nelle ultime due volée però l'avversaria riesce e mantenere il vantaggio pareggiando 27-27 e 28-28. 

Oro compound allieve per Roner -
 per Nella sfida per l'oro compound allieve l'atleta di casa Elisa Roner riesce invece ad avere la meglio sulla croata Amanda Mlinaric per 144-141, con una vera e propria prova d'autorità. L'arciera roveretana in forza al Kappa Kosmos, società organizzatrice dell'evento, dà subito seguito alle prestazioni e i successi ottenuti ai Mondiali Indoor di Yankton (Usa), dove aveva vinto l'argento individuale e il bronzo a squadre con Bazzichetto e Ret: dopo le prime tre volée si porta a +5 e cede qualcosa solo nella quarta fase, dove la croata recupera 2 punti, ma non può nulla nell'ultima serie di frecce che si chiude sul 29-29. 

Bronzo compound allievi per Brunello -
 All'oro della Roner fa seguito il bronzo dell'esordiente Antonio Brunello, veneto ma tesserato con la società di casa, che mette da parte l'emozione e batte nella finale per il bronzo allievi compound lo svedese Marcus Arlefur-Wallstedt con un netto 143-138, mantenendo sempre una media elevatissima che non lascia scampo all'avversario. 

Oro compound juniores per Sut -
 A chiudere la festa italiana è un altro atleta del Kappa Kosmos: il friulano Jesse Sut conquista l'oro dando vita a un match emozionante risolto allo spareggio contro il danese Simon Olsen. Sut va avanti di 3 punti dopo le prime tre volée, ma subisce il ritorno dell'avversario che riesce a pareggiare il conto alla quinta serie portandosi sul 144-144. Allo spareggio però l'azzurro è implacabile e piazza il 10 contro il 9 dell'avversario che vale il gradino più alto del podio. 

A queste medaglie vanno aggiunti anche i podi ottenuti nei "chocolate match" a squadre, le sfide che non prevedono l'assegnazione del titolo perché non erano presenti le 4 squadre in gara come da regolamento. Nel dettaglio sono arrivati l'oro mixed allievi compound di Antonio Brunello ed Elisa Bazzichetto vincitori 152-151 sull'Estonia (Jaatma, Paas), l'oro a squadre allieve compound di Camilla Alberti, Elisa Bazzichetto ed Elisa Roner che hanno superato l'Estonia (Lippand, Paas, Puusepp) 222-217. Per l'Italia anche l'argento nella sfida vinta 223-219 dalla Gran Bretagna (Carpenter, Gibson, Moon) sulle azzurre Francesca Bellini, Sara Ret e Aurora Tozzi

 

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO DEGLI AZZURRINI - 

La prossima tappa del circuito di Youth Cup si

svolgerà

 in occasione

dei Campionati Europei Giovanili di Patrasso, in Grecia, che si disputeranno dal 26 giugno al 1 luglio. In quella occasione, oltre ai punti utili per la classifica del Circuito di Coppa Europa e ai titoli europei saranno in palio anche gli ultimi pass continentali per i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires 2018. Gli azzurri ai Mondiali Giovanili di Rosario (Arg) del 2017 avevano ottenuto la qualificazione al maschile grazie a Federico Fabrizzi. L'obiettivo è di ottenere in Grecia anche la carta olimpica nel femminile e andare al completo ai Giochi in Argentina il prossimo ottobre. 
 
 

 

 
I RISULTATI COMPLETI
 
European Youth Cup (1^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 18 Maggio 2018 20:56

 

Alla European Archery Youth Cup di Rovereto la penultima giornata di gare dedicata alle finali a squadre vede gli junior dell'olimpico Canovai, Guerra e Musolesi uscire con l'argento superati dalla Russia 5-3, mentre nel compound il trio delle allieve con Alberti, Bazzichetto e Roner si aggiudica l'oro vincendo 222-217 sull'Estonia. Argento per le junior compound Bellini, Ret e Tozzi superate dalla Gran Bretagna 228-224.

LE FINALI ARCO OLIMPICO - In attesa delle finali individuali di domani, dove l'Italia si giocherà 3 ori e 2 bronzi, è terminata al Pala Kosmos di Rovereto la giornata dedicata alle finali a squadre. L'Italia ha ottenuto l'argento con la squadra junior maschile arco olimpico composta da Federico Musolesi, Matteo Canovai e Simone Guerra che sono stati superati in finale dalla Russia (Budaev, Irdyneev, Zhargalov) per 5-3. Gli azzurri hanno provato a portare il match fino allo spareggio, ma per 1 punto i russi sono riusciti ad evitarlo portandosi a casa il metallo più prezioso. Il primo set finisce in parità col parziale di 51-51 che vale l'1-1. Nella seconda volée i russi si portano sul 3-1 col parziale di 55-49, ma gli azzurri non demordono e pareggiano il conto arrivando al 3-3 vincendo il set 54-49. Nella terza e decisiva tornata di frecce il 51-50 in favore dei russi vale l'oro. Il bronzo va alla Polonia che supera nella finalina la Germania allo spareggio 5-4 (29*-29).

Nel ricurvo junior femminile a salire sul primo gradino del podio è l'Ucraina che batte dopo lo shoot-off la Francia 5-4 (28-26). Bronzo alla Russia che ha avuto la meglio sull'Estonia per 5-3. 

Per quanto riguarda gli allievi la finale a squadre maschile se l'aggiudica il Belgio che batte con un netto 6-0 la Turchia. Terzo posto per la Russia che supera allo spareggio l'Estonia 5-4 (30-27). Nel femminile è invece la Turchia a festeggiare l'oro sconfiggendo la Polonia 6-2, mentre il terzo posto va alla Germania che ha la meglio sulla Gran Bretagna per 5-1. 

Sempre nell'arco olimpico, a godersi invece il primo gradino del podio nella cerimonia di premiazione, sono gli azzurri Simone Guerra e Tanya Giaccheri che, nella seconda giornata di gare, avevano battuto nella finale mixed team ricurvo per 6-0 la Russia (Irdyneev, Gomboeva). 

Il podio allievi mixed team vede invece al primo posto la Turchia davanti alla Francia e sul terzo gradino la Polonia. 

 

 

LE FINALI COMPOUND - Nel compound non erano presenti in tutte le categorie almeno 4 squadre per assegnare il titolo secondo regolamento. Il cosiddetto "Chocolate match" ha quindi visto vincere 223-219 nel match unico la Gran Bretagna (Carpenter, Gibson, Moon) sull'Italia (Bellini, Ret, Tozzi). Stesso discorso per gli allievi maschile dove la Danimarca si impone sulla Gran Bretagna 228-224. Erano tre invece le squadre in gara nella prova compound allieve dove l'Italia, con Camilla Alberti, Elisa Bazzichetto ed Elisa Roner si impone sull'Estonia (Lippand, Paas, Puusepp) 222-217. Il terzo posto va alla Romania, che era stata superata dalle estoni 215-193. 

La cerimonia di premiazione ha poi visto chiudere al 4° posto della classifica junior mixed team gli azzurri Sara Ret e Jesse Sut che, nella seconda giornata di gare, erano stati superati nella finalina dalla Svizzera per 153-149. Oro per l'Estonia vincente sulla Russia 153-151. 

A chiudere la giornata la premiazione del compound allievi mixed team dove, a salire sul gradino più alto del podio sono l'esordiente atleta di casa Antonio Brunello insieme ad Elisa Bazzichetto che erano usciti vincitori 152-151 sull'Estonia (Jaatma, Paas). Bronzo alla Croazia che era stata battuta dagli italiani in semifinale 153-143.  


LE FINALI INDIVIDUALI ANTICIPATE 
- Nella giornata odierna si sono svolte anticipatamente anche due finali per l'oro individuale - previste inizialmente per domani - perché in gara c'erano due atleti estoni in partenza per raggiungere la Nazionale senior ad Antalya, dove è pronta a partire la seconda tappa di Coppa del Mondo. 

La finale oro compound juniores femminile ha quindi visto vincere 139-136 la estone Lisell Jaatma sulla britannica Ella Gibson. A festeggiare anche il fratello dell'atleta baltica, nella finale oro compound allievi: Robin Jaatma ha infatti superato il danese Oliver Christiansen 143-130. 


DOMANI TUTTE LE FINALI INDIVIDUALI - Domani giornata di chiusura con le finali individuali che valgono il podio olimpico e compound, juniores e allievi. L'Italia è in corsa per 5 podi: 3 per l'oro e 2 per il bronzo. Nell'arco olimpico allieve Elisa Ester Coerezza si giocherà il primo gradino del podio contro la russa Viktoria Kharitonova. Le altre finali tutte affidate al compound. 

Tra gli junior Jesse Sut è in corsa per l'oro contro il danese Simon Olsen, mentre tra gli allievi l'atleta di casa Antonio Brunello sfiderà per il bronzo lo svedese Marcus Arlefur-Wallstedt. Due azzurre nel sfide per il podio allievi femminile: Elisa Roner se la vedrà per il primo posto con la croata Amanda Mlinaric, mentre Elisa Bazzichetto tierà per il bronzo con l'estone Meeri-Marita Paas. 

 

 

FOTO A CURA DI DANIELE MONTIGIANI
 
I RISULTATI COMPLETI
 
European Youth Cup (1^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 17 Maggio 2018 20:59



Terza giornata di gare a Rovereto per la prima tappa della European Youth Cup, massima competizione giovanile a livello europeo. Dopo i due ori conquistati ieri dai mixed team, l’Italia continua a costruire successi. La giornata di oggi, contrassegnata dal maltempo del pomeriggio che ha fatto interrompere per un’ora i match individuali femminili, regala alla Nazionale ben cinque finali: tre per l’oro e due per il bronzo. 
Nel compound Junior maschile è
Jesse Sut a volare alla sfida che vale l’oro. L’atleta di casa vince tutti gli scontri diretti e nell’ultima sfida si troverà di fronte il danese Simon Olsen. Sempre nel compound maschile, ma questa volta tra gli Allievi, a festeggiare è l'esordiente roveretano Antonio Brunello che approda al match che vale il bronzo nel quale sfiderà lo svedese Marcus Arlefur-Wallstedt. 
Italia brillante anche nel settore femminile. Nell’arco olimpico Allievi è Elisa Ester Coerezza a raggiungere la finale per l’oro, l’ultimo avversario prima di salire sul podio sarà la russa Viktoria Kharitonova. Grande impresa delle azzurre nel compound Allievi femminile, dopo una semifinale decisa alla seconda freccia di spareggio, Elisa Roner vola in finale per l’oro contro la croata Amanda Mlinaric mentre Elisa Bazzichetto tirerà per il bronzo contro l’estone Meeri-Marita Paas. 
Tutte le finali individuali andranno in scena sabato, domani la giornata sarà invece dedicata a tutti match fino alle finali per l’oro a squadre. L’Italia schiererà ai blocchi di partenza dei vari tabelloni tutti i suoi terzetti. 


I RISULTATI DEL COMPOUND JUNIOR MASCHILE 
– L’Italia festeggia nel compound Junior la finale per l’oro conquistata dal beniamino di casa Jesse Sut. L’atleta azzurro vince tutti gli scontri della mattina e approda al match che vale il successo finale in cui affronterà il danese Simon Olsen. Percorso netto per Sut che batte in rapida successione lo svedese Alexander Kullberg 144-143 e poi si ripete con lo svizzero Andrea Vallaro 140-139. I quarti di finale sono invece fatali per gli atri due azzurri: Giovanni Abbati viene sconfitto dallo svizzero Andrea Vallaro 141-140 mentre Alex Boggiatto ha la peggio contro il danese Simon Olsen. Nei precedenti match Abbati ha battuto 142-135 l’arciere della Namibia Christiaan Louw mentre Boggiatto ha eliminato Martin Nielsen 146-140.

I RISULTATI DEL COMPOUND ALLIEVI MASCHILE – La seconda finale conquistata dall’Italia nella mattinata di Rovereto arriva grazie ad un altro arciere di casa Antonio Brunello al suo esordio internazionale. Tra gli Allievi del compound l’azzurrino vince la doppia sfida con i danesi Valdemar Astrup-Jensen (144-133) e Martin Nielsen (145-138) nei primi due turni ma deve cedere alla testa di serie numero uno del tabellone Robin Jaatma (EST) per 144-140. Nella finale per il bronzo Brunello se la vedrà con lo svedese Marcus Arlefur-Wallstedt.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO JUNIOR MASCHILE – Gli azzurri dell’olimpico Junior maschile non riescono a raggiungere le finali individuali. L’ultimo ad arrendersi è Simone Guerra che batte nei primi due scontri 7-1 lo slovacco Jan Jakub Hanuliak e il 6-2 lo svizzero Valentin Choffat ma agli ottavi si deve arrendere per 7-3 al russo, testa di serie numero uno del tabellone, Sodnom Budaev. Si interrompe invece ai 24esimi di finale la corsa di Matteo Canovai eliminato dal tedesco Hauke Martijn Kuhlmann 6-2. Fa solo un passo in più Federico Musolesi che prima vince 6-2 contro il russo Akhmad Nabill Rukhulla ma subito dopo cede all’ucraino Ivan Kozhokar 7-3.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO ALLIEVI MASCHILE 
– Si conclude ai sedicesimi l’avventura negli scontri individuali della selezione azzurra Allievi. Niccolò Lovo si piega 6-4 al britannico Thomas Susca mentre Pierpaolo Masiero viene estromesso dalla corsa alle medaglie allo shoot off dal russo Stanislav Cheremiskin. In precedenza i due avevano battuto rispettivamente il lettone Glebs Kononovs 6-0 e con lo stesso punteggio il Jakob Barret-Rees (GBR). Esce di scena al primo scontro diretto della sua giornata Antonio Vozza sconfitto 6-2 dal romeno Balas Tudor Buzila.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO FEMMINILE 
– Tra gli Allievi festeggia Elisa Ester Coerezza che si prende la finale per l’oro in cui affronterà la russa Viktoria Kharitonova. L’azzurra batte tutti gli avversari che si trova davanti: Madalina Amaistoaie (ROU) 6-4, l’ucraina Orysia Didych 6-2, Aiko Rolando nel derby azzurro 7-1 e in semifinale Heather Hughes (GBR) 6-4. Rolando prima della sconfitta nel match contro la compagna aveva avuto la meglio su Beatrice Miklos (ROU) 6-0 e allo shoot off 6-5 (10-9) sulla turca Selin Satir. Ed è la freccia di spareggio ad estromettere Karen Hervat ai sedicesimi di finale della classe Allievi. L’azzurrina perde 6-5 (7-4) contro la slovena Spela Fers. Ottavi di finale sfortunati per la Junior Tanya Giaccheri che cede allo shoot off 6-5 (10-9) contro la belga Charlotte Destrooper.

I RISULTATI DEL COMPOUND JUNIOR FEMMINILE – Si spengono ai quarti di finale le speranze di arrivare a medaglia delle azzurre. Francesca Bellini viene sconfitta 139-136 dalla britannica Ella Gibson, mentre Sara Ret si arrende 142-140 dall’ucraina Oleksandra Hrabik. In precedenza le due italiane avevano sconfitto rispettivamente Isabelle Carpenter (GBR) 141-140 e Abbie Spinks (GBR) 144-140. Esce di scena agli ottavi Aurora Tozzi sconfitta 145-138 dall’estone Kristi Ilves. 

I RISULTATI DEL COMPOUND ALLIEVI FEMMINILE - E’ addirittura doppia la finale conquistata dalle azzurre tra le Allieve compound. Al termine di una semifinale straordinaria Elisa Roner batte Elisa Bazzichetto dopo una doppia freccia di spareggio, la prima infatti finisce per entrambe sulla X, la seconda è sul 10 per tutte e due ma quella di Roner è più vicina al centro di pochimillimetri. La vincitrice in finale per l’oro affronterà la croata Amanda Mlinaric mentre Bazzichetto per il bronzo si troverà di fronte l’estone Meeri-Marita Paas. 
Nei match precedenti alla semifinale Roner ha sconfitto 142-141 la compagna Camilla Alberti, vincente in precedenza 141-125 su Alexandra Creanga (ROU), mentre Bazzichetto aveva eliminato con il risultato di 146-142 l’estone Liina Hanna Lippand. Termina agli ottavi la corsa di Francesca Micheli sconfitta 134-124 dalla ceca Petra Zikmundova. 

IL PROGRAMMA DI DOMANI
 – Venerdì la giornata di gare a Rovereto sarà dedicato tutto alle squadre con i match fino alle finali per l’oro.  

 

FOTO A CURA DI DANIELE MONTIGIANI
 
I RISULTATI COMPLETI
 
European Youth Cup (1^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 16 Maggio 2018 17:15

Le frecce azzurre fanno subito centro alla Youth Cup di Rovereto. Nella giornata tutta dedicata ai mixed team l’Italia vince due ori grazie alle frecce nell’olimpico Junior di Tanya Giaccheri e Simone Guerra, vincenti in finale 6-0 contro la Russia, e a quelle nel compound Allievi di Elisa Bazzichetto e Antonio Brunello che all’ultima sfida battono 152-151 l’Estonia.

 
European Youth Cup (1^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 15 Maggio 2018 20:22

Terminato il primo giorno di gare a Rovereto per la prima tappa di Youth Cup. Italia subito in evidenzia, tutte gli arcieri, sia nell'individuale che nelle squadre volano agli scontri diretti dopo le 72 frecce di qualifica. Domani le prime medaglie con le eliminatorie e finali del mixed team. La competizione verrà trasmessa in diretta streaming su YouArco. 

 


Pioggia lieve e temperatura non proprio primaverile hanno accompagnato la prima giornata di Youth Cup a Rovereto. Le condizioni meteo non hanno però influito sulla gara che è andata in scena mettendo in risalto un'Italia subito competitiva, con tanti azzurri ai vertici delle classifiche.

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO MASCHILE – Tra gli Junior dell’arco olimpico a guidare la classifica è il russo Sodnom Budaev (656) davanti al tedesco Nils Schwertmann (654) e all’altro russo Erdem Irdyneev (654). Il migliore degli azzurri è Simone Guerra diciassettesimo con 628 punti, Federico Musolesi si piazza ventitreesimo con 623 mentre Matteo Canovai si assesta in trentaquattresima posizione con il punteggio di 612. Già decisi gli accoppiamenti del primo turno degli scontri individuali di giovedì: Guerra se la vedrà con il numero 48 del tabellone lo slovacco Jan Jakub Hanuliak, Musolesi affronterà il russo Nabil Akhmad Rukhulla, 42esimo al termine delle qualifiche, e Canovai proverà a vincere contro il numero 31 del tabellone il tedesco Hauke Martijn Kuhlmann. 
Scalano la classifica Allievi i portacolori dell’Italia. In una ranking round in cui comanda il belga Senna Roos (673) davanti al turco Efe Gurkan Maras (671) e all’olandese Damian Vaes (669), gli azzurri volano con Niccolò Lovo ottavo a quota 658, Pierpaolo Masiero diciottesimo con 644 punti e Federico Fabrizzi 26esimo con 638. Antonio Vozza chiude al 41esimo posto con 612 punti.
Lunga sarà la strada degli Allievi nella corsa alle medaglie, la competizione degli scontri diretti partirà dai 48esimi di finale, ma le prestazioni della mattinata permettono a tutti gli azzurri di approdare direttamente al secondo turno. Lovo affronterà il vincente del match Orel (CZE)-Kononovs (LAT), Masiero sfiderà il britannico Jakob Barrett-Rees mentre Fabrizzi è stato accoppiato con Cezar Budeci (MDA).  L’ultimo azzurro è Antonio Vozza che se la vedrà con il romeno Tudos Balas Buzila.

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE – Il campo di casa galvanizza Jesse Sut che chiude la qualifica tra gli Junior compound al secondo posto con 695 punti dietro solamente allo sloveno Stas Modic (699) e davanti allo svizzero Andrea Vallaro (694). Bene anche gli altri azzurri: Alex Boggiatto è quinto (689) e Giovanni Abbati è sesto (686). Deciso anche il tabellone degli scontri con Jesse Sut che è già ai quarti dove affronterà uno tra l’olandese Max Verwoerdt e lo svedese Alexander Kullberg, mentre gli altri due azzurri inizieranno la propria corsa verso le medaglie dagli ottavi. Alex Boggiato sfiderà Martin Nielsen (Den) e Giovanni Abbati se la vedrà con l’atleta della Namibia Christiaan Louw, i due avversari degli arcieri della Nazionale di casa si sono piazzati rispettivamente dodicesimo e undicesimo al termine della ranking round. 
Tra gli Allievi molto bene Antonio Brunello, altro atleta del Kosmos Rovereto, quarto dopo 72 frecce con 679 punti dietro al terzetto di testa formato dall’estone Robin Jaatma (694), allo svedese Marcus Arlefur-Wallstedt (684) e al britannico Lewis Haslam (683). Il primo ostacolo agli scontri diretti per Brunello sarà il danese Valdemar Astrup-Jensen, numero 12 del tabellone. 

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO FEMMINILE – Grande impresa di Tanya Giaccheri nell’arco olimpico Junior femminile che conclude le frecce della ranking round al secondo posto con 646 punti dietro solamente alla francese Elodie Kaczmareck (657), ma davanti all’ucraina Yevhenia Chybisova (634). L’ottima qualifica permette all’azzurra di raggiungere direttamente gli ottavi di finale dove si troverà di fronte una tra Iryna Zastavna (Ukr) e Charlotte Destrooper (Bel).
Italia protagonista anche tra le Allieve con Elisa Ester Coerezza quarta (645) e Aiko Rolando quinta (643), subito sotto il podio occupato al termine del pomeriggio dalla polacca Karolina Jurasz (649), dalla russa Tuiana Budazhapova (649) e dall’ucraina Polina Zhuk (647). Ottimo quattordicesimo posto per Karen Hervat con 636 punti. Tutte le azzurrine volano direttamente al secondo turno: Hervat si troverà davanti una tra Spera Fers (SLO) e Anastasia Katsaiti (GRE), Rolando affronterà la vincente del match tra Beatrice Miklos (ROU) e Laura Van Der Winkel (NED), mentre Coerezza aspetta una tra Weronnika Swiecka (POL) e Madalina Amastroaie (ROU). 

I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE – Tra le Junior le prime tre posizioni sono occupate da Elizaveta Koroleva (RUS) con 688 punti, Lisell Jaatma (EST) con 685 e da Oleksandra Hrabik (UKR) con 678. Per l’Italia chiude sesta Sara Ret (671), nono posto per Aurora Tozzi (664) e dodicesima Francesca Bellini (660). Questi gli accoppiamenti al primo turno di scontri diretti: Tozzi-Kristi Ilves (EST), Bellini-Carpenter (GBR) e Ret-Abbie Spinks (GBR).
Podio quasi completamente azzurro nelle qualifiche delle Allieve, Elisa Bazzichetto e la beniamina di casa Elisa Roner sono seconde e terza con i punteggi di 687 e 685 dietro solamente alla croata Amanda Mlinaric (691). Per l’Italia si qualificano agli scontri anche Camilla Alberti, sesta con 651 punti, e Francesca Micheli, nona con 612 punti. Bazzichetto e Roner sono già ai quarti dove sfideranno rispettivamente la vincitrice del match tra Hanna Linna Lippand (EST)-Anca Danilet (ROU) e Camilla Alberti-Alexandra Creanga (ROU). Francesca Micheli al primo turno sfiderà la Petra Zikmundova (CZE).

I RISULTATI A SQUADRE -  Nell’arco olimpico Junior maschile Canovai, Guerra e Musolesi concludono le frecce di qualifica al sesto posto (1863)  e affronteranno gli Emirati Arabi Uniti (Alkaabi, Alketbi, Alketbi), undicesima forza del torneo. 
Quinto posto per gli Allievi dell’olimpico (Fabrizzi, Lovo, Masiero) con 1940 punti, il loro primo avversario sarà l’Austria (Daxbock, Schweighofer, Zika) dodicesimi al termine della ranking round. 
Italia prima tra le Allieve dell’Olimpico dove Coerezza, Hervat e Rolando entreranno in tabellone direttamente ai quarti dove si troveranno di fronte una tra Romania (Amaistroaie, Fecioru, Miklos) e Turchia (Basaran, Kafalier, Satir). 
Nel mixed team arco olimpico Junior la coppia Giaccheri-Guerra è quarta nella ranking round (1274) e sfiderà l’Austria (Schoenfellner, Straka), mentre il misto Allievi formato da Lovo-Coerezza chiude sempre quarto (1303) ma al primo turno se la vedranno  con la Moldavia (Lupan-Trosteanetchi). 
Per il compound femminile Junior Bellini, Ret e Tozzi dopo il secondo posto in qualifica con 1995 punti si giocheranno l’oro con la Gran Bretagna (Carpenter, Gibson, Moon). Finale per l’oro già conquistata anche perle Allieve Alberti, Bazzichetto, Roner che aspettano l’avversaria che vincerà tra Estonia (Lippand, Paas, Puusepp) e la Romania (Creanga, Danilet A., Danilet I.)
Italia prima anche nelle qualifiche mixed team Junior con Ret e Sut (1366) e pronti alla semifinale con l’Estonia (Jaatma, Puusepp). Tra gli Allievi Bazzichetto e Brunello dopo il secondo posto in ranking round (1366) sfiderà in semifinale la Croazia (Mlinaric, Vujanic)
 
IL PROGRAMMA DI DOMANI – La seconda giornata di gare a Rovereto prevede un programma tutto dedicato al mixed team con le sfide fino alle finali per l'oro.

LA YOUTH CUP IN STREAMING
 – Ogni giorno verrà prodotta una sintesi delle frecce di Rovereto grazie allo staff di YouArco. Sul canale ufficiale Youtube della Fitarco verranno trasmesse anche le eliminatorie e tutte le finali in diretta con commento in italiano, mentre venerdì e sabato le finali potranno essere seguite anche con commento in inglese sul canale youtube di World Archery Europe. 

 

IL PROGRAMMA DI MERCOLEDI' 16 MAGGIO (tra parentesi gli azzurri in gara):

09:00-09:20 riscaldamento

09:20-09:45 ottavi arco olimpico cadetti (Coerezza e Lovo) e juniores (Giaccheri e Guerra)

09:45-10:10 quarti di finale arco olimpico e riscaldamento compound juniores

10:10-10:35 semifinali arco olimpico cadetti e juniores e compound juniores (Ret e Sut)

11:00-11:20 finale terzo-quarto posto compound juniores

11:20-11:40 finale primo-secondo posto compound juniores

11:40-12:00 finale terzo-quarto posto arco olimpico cadetti

12:12-12:20 finale primo-secondo posto arco olimpico cadetti

12:20-12:35 finale terzo-quarto posto arco olimpico juniores

12:35-12:50 finale primo-secondo posto arco olimpico juniores

 

 
LA VIDEOGALLERY DELL'EVENTO
https://www.youtube.com/watch?v=kMsMvAnSBOM&;list=PLe_Dn-FBfDDODvasPbgUpJQF_jLpda1d-
 
I RISULTATI COMPLETI
 
"FOTO MONTIGIANI"
 
European Youth Cup (1^ prova) PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 14 Maggio 2018 19:36

Si è svolta presso la Campana dei Caduti a Rovereto la cerimonia di apertura della prima tappa della European youth Cup. Domani il via alle gare con 34 rappresentative nazionali e 250 atleti della classi allievi e juniores. 

A dichiarare ufficialmente il via alla manifestazione il Presidente Fitarco e World Archery Europe Mario Scarzella: "E' una tappa importantissima per la nostra nazionale in quanto si tratta del primo test realmente valido del 2018 e precede di un mese i campionati europei in Grecia dove saranno in palio gli ultimi pass per i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires. Lì ci giocheremo un posto nel femminile, l'unico che ancora ci manca, ma tutti i giovani che partecipano a Rovereto sono tenuti a dare un segnale di crescita in vista dei prossimi appuntamenti internazionali". 


L'attesa è finita, da domani si fa sul serio. Con la cerimonia inaugurale alla Campana dei Caduti si è aperta ufficialmente la European Youth Cup di tiro con l'arco che prenderà il via domani mattina, martedì 15 maggio, al Pala Kosmos in località Baldresca a Rovereto. 
Emozionante il vernissage nella sempre suggestiva cornice del colle di Miravalle: all'ombra di Maria Dolens sono sfilate, chiamate dallo speaker, tutte le 34 rappresentative nazionali presenti alla manifestazione per un totale di quasi 250 atleti. Per ultima, come da copione, la nazionale azzurra guidata dal capo delegazione Oscar De Pellegrin. Terminati i discorsi delle autorità è stata la volta del giuramento degli atleti recitato dalla beniamina di casa Elisa Roner, una delle atlete più attese della kermesse internazionale.

Al termine, dopo la chiusura con l'Inno di Mameli, il presidente FITARCO e World Archery Europe Mario Scarzella benedice così la manifestazione: “Questo è un evento già riuscito – spiega il presidente della Federazione Europea e Vicepresidente della Federazione Mondiale – perché un numero così alto di atleti e di nazioni partecipanti è lì per testimoniare come le organizzazioni italiane sono sempre ben viste all'estero e tutti vi partecipano volentieri. La nostra soddisfazione aumenta pensando che alcuni atleti che vedremo all'opera sono tesserati per la società ospitante. La K-Kosmos è una società che storicamente ha dato molto alla nazionale giovanile e constatare che prosegue con il buon lavoro sui giovani ci dà orgoglio e fiducia per il futuro. A livello assoluto la gara roveretana è l'unica nel suo genere a livello mondiale al punto che ne prendono parte anche nazioni extraeuropee ed è una tappa importantissima per la nostra nazionale in quanto si tratta del primo test realmente valido di questo 2018 e precede di un mese i campionati europei in Grecia dove saranno in palio gli ultimi pass per i Giochi Olimpici Giovanili

di Buenos Aires

. Lì ci giocheremo un posto nel femminile, l'unico che ancora ci manca, ma tutti i giovani che partecipano sono tenuti a dare un segnale di crescita in vista dei prossimi appuntamenti internazionali”.

Prima della cerimonia, i giovani arcieri hanno già potuto assaggiare e apprezzare il campo di gara con i tiri di prova ufficiali e domani sarà dato il via alle gare individuali con i tiri di qualificazione per tutte le categorie (cadetti e juniores) e divisioni (olimpico e compound). I primi a confrontarsi sono i maschi dalle 9.40 alle 13.20, nel pomeriggio dalle 14 alle 18.20 sarà la volta delle femmine. 

Questi gli azzurrini che andranno sulla linea di tiro per difendere il tricolore: Nell’arco olimpico vestiranno la maglia dell’Italia gli Junior Matteo Canovai (Arcieri Augusta Perusia), Simone Guerra (Compagnia Arcieri Vicenza) e Federico Musolesi (Castenaso Archery Team) e Tanya Giaccheri (Arcieri Bosco Delle Querce). Tra gli Allievi saranno sulla linea di tiro Niccolò Lovo (Arcieri Del Cedro), Federico Fabrizzi (Arcieri Montalcino), Antonio Vozza (Arcieri Campani Capua), Pierpaolo Masiero (Arcieri Padovan), Aiko Rolando (Iuvenilia), Karen Hervat (Trieste Archery Team) ed Elisa Ester Coerezza (C.a.m.- Compagnia Arcieri Monica).
Doppia squadra anche tra gli Junior del compound con Jesse Sut (Kosmos Rovereto), Alex Boggiatto (Ar.co. Arcieri Collegno), Giovanni Abbati (Arcieri Augusta Perusia), Sara Ret (Arcieri Cormòns), Aurora Tozzi (Arcieri Kentron Dard), Francesca Bellini (Arcieri La Meridiana). Gli Allievi saranno Antonio Brunello (Kosmos Rovereto), Elisa Roner (Kosmos Rovereto), Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin), Francesca Micheli (Arcieri Augusta Perusia).
Ad accompagnare gli azzurrini in questa avventura internazionale “casalinga” saranno il capo delegazione Oscar De Pellegrin, il responsabile Tecnico Stefano Carrer, i tecnici Giovanni Falzoni, Tiziano Xotti e Stefano Mazzi oltre all’assistente Amedeo Tonelli.  

 

LA PAGINA DELL'EVENTO CON LE NOTIZIE E I LINK UTILI
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 141

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...