Contenuto Principale
Varie


Dolomites SkyRace: si farà il percorso originale PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Sabato 21 Luglio 2012 21:03

Tags: Carola Dellagiacoma | Chiara Manzoli | Pamela Croce

mireia miro

Dopo tre anni il Piz Boè con i suoi 3152 metri di altitudine, dovrebbe tornare protagonista della Dolomites SkyRace, la suggestiva competizione della Val di Fassa inserita quest'anno sia nel circuito Skyrunner World® Series

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Luglio 2012 21:11
 
Nuova puntata di Diario di bordo PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Sabato 21 Luglio 2012 11:08

Da stamattina, sul sito Internet della Tigulliana (www.tigulliana.org), è in rete la nuova puntata di “DIARIO DI BORDO”, il settimanale (di cultura, politica, attualità, satira, riflessioni e varia umanità) curato da Marco Delpino.

Siete tutti invitati (anche idealmente, per i nostri lettori più lontani) alla “Tigulliana Incontri Estate 2012”, che si svolgerà a CHIAVARI, a partire da
Martedì 24 luglio, ore 21, Auditorium San Francesco, Chiavari
INGRESSO LIBERO

“Il legame tra stampa e libertà ai giorni d’oggi”
 

Intervengono: Raffaello Uboldi, Giornalista e scrittore, già direttore dell’agenzia ADN-Kronos e autore Rai, Roberto Pettinaroli, Responsabile redazione chiavarese del “Secolo XIX”, Mauro Boccaccio, Giornalista e scrittore, Lorenzo Podestà, Direttore di “Menabònews.it”
Modera: Marco Delpino, Giornalista, Editore e Presidente della “Tigulliana”
Intermezzi musicali di Graziano Nardini

Per visualizzare e leggere la nuova puntata di DIARIO DI BORDO e tutto il programma completo di “Tigulliana Incontri”, invece, basta andare sul nostro sito e cliccare sul logo “DIARIO DI BORDO” alla voce: puntata del  21  LUGLIO  2012.

Questa volta parliamo di:

“TIGULLIANA INCONTRI ESTATE 2012” EMIGRA A CHIAVARI - SALTANO GLI INCONTRI A “SANTA” PER COLPA DEL SINDACO DE MARCHI - IL PROGRAMMA QUASI COMPLETO DEGLI APPUNTAMENTI CHIAVARESI

E INTANTO… PARTE L’INIZIATIVA “QUOTE DELLA LIBERTA’”: ECCO COME ADERIRE

MESSAGGI DI SOLIDARIETA’ DA SANTA MARGHERITA: “INSIEME SANTA NEL CUORE” E “PROGETTO PER SANTA”

ASSOCIAZIONE “FOTODIMARE”: I PROSSIMI PROGRAMMI

IL TEATRINO DELLA POLITICA… di Michele Sequenzia

LA PELLICOLA VAGANTE - “TUTTO UN LAVORO DA RICOMINCIARE” / TERZA PARTE (RACCONTO TRA L’EDITO E L’INEDITO) di Vincenzo Calò

RIFLESSIONI POETICHE di Aurelio Invernizzi

LA COSTITUZIONE, L’UNITA’ D’ITALIA E I SUOI CENTOCINQUANT’ANNI - Commento Settuagesimo Transitorio di Giacinto Sica

CON LA CULTURA SI BEVE?


Inoltre: sul nostro sito è possibile acquistare i nostri libri, visionare le foto più belle e antiche del Tigullio e leggere un mare di informazioni...
Visitate il nostro sito: www.tigulliana.org http://www.tigulliana.org
Per idee, suggerimenti e commenti inviate una e-mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Dalle rinnovabili un antidoto alla disoccupazione nell’edilizia PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Sabato 21 Luglio 2012 11:03

Il settore delle energie rinnovabili sembra aver retto bene la batosta della crisi. Secondo l’indagine dell’Ufficio studi di Confartigianato, in Italia tra il 2010 e 2011 l’occupazione è aumentata dell’11,9% nel settore dell’installazione di impianti elettrici, elettronici, idraulici, di riscaldamento e condizionamento dell’aria. La crescita dei posti di lavoro nel comparto risulta ancora più rilevante se confrontata con il contesto fortemente critico del mercato del lavoro nelle costruzioni, dove nell’ultimo anno si sono persi 100.100 occupati, con un decremento del 5,2%.
«Nonostante la crisi e le incertezze legate al conto energia nello scorso anno con i ridimensionamenti agli incentivi introdotti dall’allora ministro Romani – commenta Anna Alfano, presidente di Confartigianato Energie Liguria – il comparto ha dato dimostrazione di essere in salute. L’Italia si sta avvicinando sempre di più alle quote di produzione da fonti rinnovabili dei maggiori Paesi europei con un 10,1%, appena sotto la quota dell’11% della Germania e dell’11,9% della Francia. Inoltre, la crescita di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili tra la fine del 2009 e maggio 2012 è cresciuta del 14,9%, mentre quella da energia termica, quindi per esempio da combustibili fossili, è calata del 2,4%».
Le fonti più utilizzate sono il sole e il vento. A maggio 2012 la produzione con fotovoltaico è stata di 14.490 GWh contro gli 11.541 GWh prodotti dall’eolico. «In attesa del Quinto Conto Energia sugli incentivi che, seppur ridotti, saranno attivati dopo l’estate – commenta Alfano – il fotovoltaico si conferma la fonte trainante il comparto. A questo è riconducibile anche la parte più consistente delle imprese attive in Liguria: su 2.777 aziende potenzialmente interessate alla filiera Fer, Fonti energetiche rinnovabili, 2.667 lavorano nell’installazione di impianti elettrici in edifici o in altre opere di costruzione».
In Liguria, le imprese potenzialmente interessate dalla filiera Fer costituiscono il 2,8% del totale delle aziende presenti su tutto il territorio regionale. Oltre agli installatori, anche le imprese che di occupano di produzione di energia elettrica (49 in Liguria), di fabbricazione di motori, generatori e trasformatori elettrici (31), di recupero e preparazione per il riciclaggio di rifiuti (24) e di fabbricazione di turbine (6). «Per numero di imprese, la nostra regione si colloca a metà classifica su scala nazionale dopo realtà territorialmente molto più estese come Lazio, Lombardia, Veneto e Toscana. Questa buona performance del settore in Liguria è anche il frutto delle misure messe in campo negli ultimi anni dai bandi dedicati agli incentivi sulle rinnovabili da parte della Regione. Pertanto è auspicabile, da parte degli enti locali, che venga confermata l’attenzione verso questo settore, che punta sull’innovazione e un know how ormai consolidato e che ha dimostrato di portare ossigeno al settore delle costruzioni».
In Italia, secondo i dati di Unioncamere aggiornati al primo trimestre 2012, sono circa 100.200 le imprese potenzialmente interessate dalla Fer, con oltre 369 mila occupati e una dimensione media di 3,7 addetti per impresa.
«Un’ulteriore spinta all'edilizia sugli interventi di risparmio energetico – spiega Alfano – è rappresentata dalle misure introdotte dal decreto crescita, dl 83/2012, che proroga al 30 giugno 2013 il recupero percentuale per gli interventi di riqualificazione energetica, in scadenza a fine anno, anche se l’agevolazione fiscale scende dal 55 al 50 per cento. Gli sgravi prorogati di un anno potrebbero incrementare gli interventi dei privati nel settore, anche in considerazione del fatto che dal 1° luglio 2013, in base a quanto fino a ora disposto dal dl 201/2011, il bonus, salvo ulteriori modifiche, sarà allineato con quello per il recupero edilizio al 36%».

 
Solo i licheni fanno rilevamenti sugli inquinanti? PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Tagliabue   
Venerdì 20 Luglio 2012 22:57

è indubbio che ogni analisi debba essere fatta da "esperti" del settore, ma alle volte non sarebbe neppure necessario scomodarli, quando i dati sono evidenti oltre un certo livello.

Inquinamento nell'area savonese: possiamo farci molte domande, ma intanto siamo di fronte ad una situazione di silenzio quasi omertoso da parte di molti, specie quelli che  hanno come loro specifico compito quello di salvaguardare la salute dei cittadini. Comprensibile che Tirreno Power ed altre aziende cerchino di "occultare" verità che potrebbero essere nocive ai loro interessi economici. Ma non sono accettabili i comportamenti di Regione, Arpal, ASL che non fanno accurate indagini sui livelli degli inquinanti e sulla epidemiologia. Ritornando ai silenzi: ho detto "omertosi" perchè la "trasparenza" è tutt'altra cosa! Trasparenza è comunicare i dati a "tutti" in modo "accessibile" e "comprensibile". E' stato fatto così? No, no, no! Assolutamente no! Ed allora mi pare che il termine "omertoso" sia quello giusto. Che dopo sei anni, dicasi ben sei anni, si scoprano negli anfratti del Ministero dell'ambiente dati sul monitoraggio dei licheni è una
 ennesima prova che si vogliono occultare dati relativi alla realtà savonese. Dico savonese perchè l'area di influenza dell'inquinamento prodotto dalla centrale è vasto: un raggio di circa 50 km! I vertici della centrale Tirreno Power di Vado Ligure osservano che non esiste solo la centrale a produrre inquinamento. E' vero! Esistono tante altre industrie ed attività inquinanti. Ma certamente i "volumi" prodotti dalla centrale sono prevalenti.
Ma sono stati fatti censimenti e rilevamenti sulle possibili fonti di emissioni inquinanti? Quanti e quali studi "a camino" e quanti "a terra"? Quali dati nell'aria, nel suolo, e nelle acque sottostanti? L'area di Quiliano-Vado è un bacino inbrifero importante.

Il sole24ore del 18 luglio 2012: L'Ilva di Taranto a rischio chiusura articolo di Domenico Palmiotti. Che dice?

Con voto unanime del Consiglio regionale diventa infatti legge la nuova norma che introduce in Puglia una stretta sulle emissioni industriali inquinanti attraverso la Valutazione del danno sanitario (Vds). La Vds sarà un rapporto che Ares, Asl e Arpa dovranno redigere ogni anno, tenendo conto dei dati del Registro tumori e delle mappe epidemiologiche delle principali malattie a carattere ambientale. Se il rapporto Vds - dice la Regione - dovesse evidenziare delle criticità, gli stabilimenti responsabili dovranno essere dotati di sistemi che evitino la diffusione delle polveri e degli inquinanti.

Oltre alla diffida è anche prevista la sospensione dell'esercizio dell'impianto in caso di inadempienza.

Ma non è solo la legge, che limita anche gli scarichi e prevede la copertura dei parchi minerali dell'Ilva, l'unica mossa con cui le istituzioni cercano di evitare i sigilli giudiziari all'acciaieria.

Domani a Roma (19 luglio 2012) ci sarà un vertice fra ministeri dell'Ambiente, dello Sviluppo e della Coesione territoriale e Regione Puglia per mettere in pista il piano per la bonifica dell'area di Taranto, dove c'è da fronteggiare un inquinamento che rinviene da 50 anni di industrializzazione pesante, ben prima, dunque, della privatizzazione dell'Ilva. L'incontro dovrebbe rendere spendibile una prima dote di 300 milioni tra fondi nazionali e regionali. Con un pressing bipartisan, i parlamentari pugliesi (a partire dall'ex ministro Pdl Raffaele Fitto e dal senatore Pd Nicola Latorre) chiedono che il Governo riconosca «la specificità e l'emergenza di Taranto».

Possiamo "COPIARE" dalla regione Puglia?

Intanto leggiamo la tabella dei rilievi sui licheni sul rapporto sull'inquinamento realizzato da Tirreno Power. Che nella nostra area ci sia una fortissima "sofferenza" dei licheni è cosa nota. I licheni sono dei misuratori naturali di inquinamento. Non mentono! Che dire di 17 volte più cromo medio rispetto al valore di naturalità media, e di 5,5 volte più cromo massimo rispetto al più alto valore italiano? Comunque il valore massimo di cromo rilevato è superiore di 82 volte rispetto al valore del cromo come naturalità media. La voce agli esperti!

Paolo Forzano
presidente
Comitato Casello Albamare
aderente alla
Rete Savonese Fermiamo il Carbone

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Luglio 2012 16:29
 
Confortola e Kuhar vincono il Dolomites Vertical Kilometer PDF Stampa E-mail
Venerdì 20 Luglio 2012 21:27

Tags: Alba di Canazei | Antonella Confortola | Nejc Kuhar

dolomiti sky race

Una sorpresa e una conferma nel Dolomites Vertical Kilometer®, valido come terza delle cinque prove delle Vertical Kilometer® Series (la Coppa del Mondo di specialità) e andato in scena sul tradizionale percorso che dai 1465 metri di Alba di Canazei ha portato i 250 partenti in località Crepa Neigra, lungo il “sentiero del Fulmine”, per uno sviluppo di 2100 metri e un dislivello di 1000 metri.

 
<< Inizio < Prec. 11031 11032 11033 11034 11035 11036 11037 11038 11039 11040 Succ. > Fine >>

Pagina 11032 di 11326

Calcio

Tutte le notizie su Professionisti, Dilettanti, Giovanili, Calcio a 5, Calcio Femminile

Sport Acquatici

sportacquatici

Tutte le notizie su Canottaggio, Canoa, Nuoto, Pallanuoto, Pesca Sportiva...

Sport da Combattimento

Tutte le notizie su F.i.j.l.k.a.m., Pugilato e Scherma

    Sport di Squadra

    Tutte le notizie su Basebal, Basket, Football, Hockey, Pallavolo, Rugby...