A1 femminile Stampa
Scritto da Administrator   
Sabato 14 Aprile 2018 17:10

Tags: RAPALLO PALLANUOTO

6^giornata di ritorno




Rapallo Pallanuoto – SIS Roma: 8-11


Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta 3, Gragnolati, Avegno, Marcialis 2, Sessarego 1, Giavina, Giustini, Van Der Graaf 2, Cuzzupè, Genee, Gagliardi, Gaetti. All. Antonucci

SIS Roma: Sparano, Tabani, Marani, Giovannangeli 2, Tankeeva, Picozzi 5, Sinigaglia, Galardi 2, Centanni 2, Giachi, Cellucci, Galbani. All. Formiconi

Parziali: 3-2, 3-5, 2-2, 0-2

Superiorità numeriche Rapallo 5(11), Roma 6(14)

Uscite per limite di falli Gragnolati (Ra) e Centanni (Ro) nel quarto tempo


Va alla SIS Roma il match giocato oggi pomeriggio al Poggiolino. Partita tesa e combattuta già dai primi minuti, in lizza il terzo posto in classifica nella regular season. Il Rapallo parte attento e grintoso e al termine del primo parziale di gioco conduce 3-2. A metà del secondo tempo il Rapallo si porta a +2, momento decisivo del match ma le giallorosse non fanno sconti e non permettono alle padrone di casa di gestire il vantaggio: al termine del tempo è la Roma trascinata da Picozzi a passare a condurre, e si va al cambio campo sul 6-7.

Terzo tempo, la musica non cambia. Agonismo in campo e continui avvicendamenti di fronte, il Rapallo trova due volte il pareggio ma le avversarie non demordono e sul finale del tempo trovano il +1 con Galardi. Nel quarto tempo le gialloblu ci provano, ma non trovano la determinazione giusta per andare a conquistare il match. Esce Gragnolati al terzo fallo personale, Picozzi e Galardi vanno a segno e archiviano la pratica. Finisce 8-11, il Rapallo Pallanuoto mantiene la terza piazza in classifica appaiata proprio con la Roma e il Milano.

«Risultato giusto, non siamo riuscite a chiudere la partita quando ci si è presentata la possibilità e la Roma, squadra di grande qualità, ne ha approfittato – commenta il tecnico gialloblu Luca Antonucci - Paghiamo anche questa volta lo scotto dell'inesperienza, peccato perché un pochino di cinismo in più in un paio di episodi avrebbe forse portato a un esito diverso. Ora, subito testa alla partita di sabato prossimo. Il terzo posto al termine della regular season resta comunque nel mirino».