Rapallo Pallanuoto vs SIS Roma: 7-8 Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 20 Febbraio 2019 19:26

Tags: RAPALLO PALLANUOTO

A1 femminile - Recupero 1^ giornata di ritorno

Rapallo Pallanuoto vs SIS Roma: 7-8


RAPALLO PALLANUOTO: Lavi, Zanetta, Viacava 1, Avegno 1, Marcialis 3, Gagliardi, Giustini, D'Amico, Emmolo 1, Zimmerman, Genee 1, Cocchiere, Risso. All. Antonucci


SIS ROMA: Sparano, Tabani, Galardi, Tori, Motta 1, Tankeeva 2, Picozzi 1, Sinigaglia, Nardini, Di Claudio, Chiappini 3 (1 rig.), Fournier 1, Brandimarte. All. Capanna


Parziali 2-1, 3-2, 2-3, 0-2


Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 2/7 e SIS Roma 4/8 + un rigore.

Per il Rapallo Pallanuoto, la rivincita della finale di Coppa Italia resta in sospeso, e con gli interessi. Forse per una Final Six che, a questo punto, si preannuncia davvero interessante. Va alla SIS Roma il big match giocato oggi pomeriggio al Poggiolino, recupero della prima

giornata di ritorno del campionato di A1 femminile. La spuntano le capitoline con una vittoria di misura, 7-8 il finale, arrivata al termine di una partita di grande agonismo.


Pubblico delle grandi occasioni sugli spalti, con le tribune piene nonostante il pomeriggio infrasettimanale. Tra i presenti il ct del Setterosa Fabio Conti.


Si parte ed è subito ritmo intenso. Passa il Rapallo con Avegno in superiorità, risponde la ex gialloblu Tankeeva, anche lei approfittando dell’uomo in più per la Roma. Sfiora il 2-1 il Rapallo con Marcialis, tiro e palla che colpisce la traversa per poi fermarsi sulla linea di porta senza però infilarsi nel sette. Ci pensa Emmolo in controfuga a lanciare un bolide verso la porta difesa da Sparano e a chiudere il primo tempo con le gialloblu avanti 2-1.


Secondo tempo, Rapallo in attacco a sfumano i 30 secondi e la Roma ne approfitta: Picozzi parte in controfuga e non perdona, è il gol del 2-2. Dalla parte opposta controfuga di Emmolo, la mancina gialloblu fornisce un assist a Viacava e la numero 3 del Rapallo non sbaglia, 3-2. Chiappini dalla distanza riporta il risultato in parità 3-3, poi le padrone di casa tentano di ingranare la quinta e vanno a +2 prima con Genee in superiorità, poi con Marcialis che inganna Sparano con una colomba, 5-3 e si va al cambio campo.


Terzo tempo, errore difensivo del Rapallo, Motta lasciata sola trova l’angolino alla sinistra di Lavi e la Roma si riporta a -1. A questo punto sale in cattedra Carolina Marcialis: per la numero 5 del Rapallo, una doppietta che vale il 7-4: è il momento cruciale del match, quello in cui le gialloblu hanno la possibilità di mettere un’ipoteca sulla partita. Ma le cose non vanno come sperato ed è invece la Roma ad iniziare la risalita: prima Chiappini in superiorità, poi Tankeeva portano il risultato sul 7-6 e nell’ultima frazione di gioco la musica non cambia: il Rapallo non riesce a incidere in attacco, arriva invece il parecchio di Chiappini su rigore e, a 6 minuti, la rete di Fournier in superiorità che vale il sorpasso della SIS. Scivolano i secondi, le gialloblu ci provano ma i tentativi si infrangono sulla sirena: finisce 7-8, Roma avanza in classifica e si piazza al secondo posto a una lunghezza dalle gialloblu, ora terze.


«Partita decisa dagli episodi, come del resto avevo preventivato - commenta il coach Luca Antonucci - Purtroppo abbiamo commesso due errori gravi quando eravamo sopra di due gol e ne abbiamo pagato lo scotto. Avremmo dovuto chiudere la partita quando era il momento: non ci siamo riuscite. Di sicuro avremmo potuto vincere o quantomeno pareggiare, ma va bene così. Non cambia nulla, tutto si deciderà alla Final Six. Proveremo comunque a fare più punti possibile da qui al termine della regular season per chiudere nella miglior posizione prima delle finali. Non è un gran momento per noi dal punto di vista fisico, abbiamo un po’ di scorie da smaltire per i tanti impegni dell’ultimo periodo. La pausa campionato servirà per ricaricare le batterie».

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Febbraio 2019 19:40