Terza vittoria consecutiva per il Chieti Calcio Femminile nell’ultima di campionato con l’Apulia Trani Stampa
Scritto da Administrator   
Lunedì 29 Aprile 2019 15:21

Tags: Chieti Calcio Femminile

ch-apulia trani

Il Chieti Calcio Femminile conclude il campionato come meglio non poteva: sul Campo di Sant’Anna batte l’Apulia Trani 3-2 e sigla la terza vittoria consecutiva.


Di Vukcevic, Giada Di Camillo e Scioli le reti per i tre punti che permettono di chiudere la stagione a quota 28 al settimo posto.
Grande soddisfazione per le neroverdi che hanno vissuto un’annata non facile, ma che hanno alla fine ottenuto un bel risultato.
Tante le giovani ragazze lanciate da mister Lello Di Camillo e la conferma delle giocatrici di esperienza: c’è da essere orgogliosi di una squadra che ha conquistato giornata dopo giornata i suoi irriducibili tifosi che l’hanno sempre supportata con grandissimo calore ed affetto.
Il gruppo: è stata questa la forza del Chieti Calcio Femminile che ha saputo far quadrato con tutte le giocatrici e la società intorno al suo condottiero, mister Lello Di Camillo, quando ad inizio stagione forse non in molti avrebbero scommesso su un campionato così entusiasmante.  
Contro l’Apulia Trani non è stata una partita facile: sotto per ben due volte, le neroverdi hanno saputo ribaltare il risultato portando a casa una bellissima vittoria.
Le prime fasi di gioco vedono un leggero predominio delle ospiti che si spingono spesso in avanti e al 7' trovano il vantaggio grazie ad uno sfortunato retropassaggio di Gangemi che inganna Falcocchia.
Il Chieti reagisce subito e al 13' Vukcevic ci prova dalla distanza, ma il suo tentativo si spegne a lato.
La rete del pareggio è solo rimandata di qualche minuto: al 16' un’ottima palla filtrante di Giada Di Camillo mette in movimento al centro dell’area Vukcevic che si libera di un’avversaria e segna un gran gol mettendo la palla sul palo opposto con un millimetrico tiro sul quale nulla può fare Maldera.
Le neroverdi insistono e al 20' un’imprendibile Scioli se ne va sulla fascia e mette al centro per Benedetti, gran tiro di quest’ultima, ma Del Vecchio salva miracolosamente quasi sulla linea di porta a portiere battuto deviando la palla in angolo.
Due minuti dopo altra bella azione in velocità del Chieti fra Vukcevic e Scioli la cui conclusione in girata impegna severamente Maldera che para a terra.
Al 28' è ancora Scioli a tirare da fuori, Maldera respinge la sua conclusione.
Alla mezzora una spettacolare conclusione volante dalla distanza di Vukcevic finisce alta di pochissimo.
Al 39' Vukcevic deve lasciare il campo per infortunio, al suo posto entra Forcella.
Non succede più nulla fino alla fine del primo tempo e si va dunque negli spogliatoi sull’1-1.
La ripresa si apre con lo stesso copione con il quale era iniziata la gara e l’Apulia Trani va di nuovo in vantaggio al 7': da una punizione dalla fascia nasce il gol di Calabrese brava ad approfittare di una distrazione generale della difesa neroverde.
Il Chieti pareggia i conti al 16': si scontrano in area pugliese Maldera e Scioli, il pallone finisce sui piedi di Giada Di Camillo che da posizione defilata centra la porta e segna la rete del 2-2.
La squadra di  mister Lello Di Camillo vuole la vittoria e si porta con insistenza in fase di attacco.
Al 25' è Scioli a segnare un gran gol con un tiro da fuori: è la rete che decide la partita.
Due minuti più tardi è Falcocchia a blindare la sua porta parando di piede la conclusione ravvicinata di Dibenedetto. Al 39' Scioli entra in area, ma conclude a lato.
L’ultimo tentativo del match è di Di Sebastiano, ma il suo tiro si spegne debolmente fra le braccia di Maldera.
Finisce il match con il Chieti che va a festeggiare la vittoria con i suoi tifosi.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile - Apulia Trani 3-2

Chieti: Falcocchia, Di Camillo Giada, Benedetti, Vukcevic (39' pt Forcella), Di Sebastiano, Gangemi, La Mattina, Scioli, De Vincentiis (25' st  Colecchi), Coscia, Di Domizio (37' st La Centra). A disp.:.
All.: Di Camillo Lello
Apulia Trani: Maldera, Calabrese(15' st Rucci), Saltarelli, Cottino, Spinosa (38' st Chiapperini), Ventura (30' st De Musso), Dibenedetto, Sibilano, Racioppo, Andriolo, Del Vecchio. A disp.:.
All.:
Arbitro: D’Incecco di Perugia
Assistenti: Nunziata e Di Santo di Sulmona
Marcatrici: 7' pt autorete Gangemi, 16' pt Vukcevic, 7' st Calabrese, 16' st Giada Di Camillo, 29' st Scioli
Ammonita: De Vincentiis (C)

Le impressioni post partita di Giorgia Colecchi:

“Il nostro bilancio finale è decisamente positivo: siamo molto soddisfatte. Ci tenevamo a conquistare questi ultimi tre punti di fronte al nostro pubblico contro una squadra che era sicuramente alla portata.
Dovevamo anche rifarci della partita dell’andata nella quale ci sfuggì la vittoria nei secondi finali di gara.
Volevamo concludere al meglio il campionato di fronte ai nostri tifosi che ci hanno spronato dall’inizio alla fine dandoci una spinta in più. Anche nelle precedenti partite volevamo fortemente vincere e ci siamo riuscite con tre vittorie nelle ultime tre partite. C’è stata paura perché siamo andate sotto due volte contro l’Apulia: la partita poteva complicarsi, ma non abbiamo mollato continuando a spingere riuscendo così a rimontare e portare a casa il risultato.
L’approccio alla gara è stato anche un po’ sfortunato visto anche il primo gol che abbiamo subito, ma poi con caparbietà ce l’abbiamo fatta.
In tante altre partite avremmo potuto conquistare punti ed invece non sono arrivati: ad esempio all’andata contro l’Apulia, ma anche con il New Team abbiamo pareggiato sfiorando però di vincere.
Avremmo dunque potuto avere una classifica ancora migliore di questa alla fine, più che altro visti i tanti sacrifici fatti dalla società ed il lavoro svolto, ma siamo comunque molto felici.
Se ricordiamo come era iniziato il campionato, fra tante difficoltà, c’è da essere soddisfatti dei 28 punti conquistati.
La nostra è una squadra molto giovane: siamo felicissime anche per questo: siamo ripartite ad inizio stagione quasi da zero con tante ragazzine e dunque il bilancio è veramente positivo.
È stato un anno di esperienza per tutte noi, ma credo sia andata decisamente bene: abbiamo gettato le basi per il futuro”.