Il Chieti Calcio Femminile batte 5-0 la Roma XIV Stampa
Scritto da Administrator   
Lunedì 10 Febbraio 2020 20:10

Tags: Chieti Calcio Femminile | Giada Di Camillo

0a0aCHIETI-ROMA XIV

Con tre magie di Vukcevic, una perfetta punizione di Giulia Di Camillo ed un calcio di rigore trasformato da Di Sebastiano, il Chieti Calcio Femminile batte 5-0 la Roma XIV all’Antistadio di Francavilla al Mare.

Le neroverdi con un’ottima prestazione di squadra conquistano i tre punti e si portano a quota 28 al quarto posto in classifica a pari merito con l’Aprilia Racing.
È stata una partita sempre saldamente in mano alle ragazze di mister Lello Di Camillo con le ospiti che non hanno praticamente mai impensierito concretamente Falcocchia: per il portiere di casa novanta minuti di ordinaria tranquillità. Ottima la prova di tutte: nota di merito per Benedetti e Ferrazza, perfette in difesa e propositive in fase d’attacco, Di Sebastiano e Vukcevic, quest’ultima autrice di tre pregevoli reti.
Subito Chieti in attacco al 2' con Giulia Di Camillo che tira da fuori area, ma mette a lato.
La Roma XIV risponde al 6' con una punizione dal limite di De Luca che finisce fuori. Ancora ospiti in attacco tre minuti più tardi, ma è bravissima Falcocchia ad uscire e bloccare il pallone sul cross di Santacroce.
La difesa neroverde ha qualche attimo di sbandamento quando poco dopo Pomponi vola verso la porta, ma viene ancora una volta fermata da un’attenta Falcocchia che le chiude bene lo specchio.
Dopo la paura, le neroverdi vanno in vantaggio al 10': Carnevale lancia Scioli che pesca Vukcevic in area, perfetto diagonale ad incrociare di quest’ultima sul palo lontano che non lascia scampo a Quartullo.
Da questo momento in poi il match diventa un monologo del Chieti che avrà costantemente il pallino del gioco in mano senza lasciare minimamente spazio alle avversarie.
Al 14' Ferrazza colpisce di testa su punizione di Di Sebastiano, ma la sfera finisce fra le braccia di Quartullo.
Al 21' il Chieti sfiora il raddoppio: Benedetti, lancia perfettamente a rete Scioli che prova il lob sul portiere Quartullo, traversa piena.
Due minuti dopo ancora Scioli mette paura a Quartullo sfiorando il gol su lancio di Giada Di Camillo.
Al 33' è Vukcevic ad appoggiare per Benedetti che tira alto. L’indiavolata Vukcevic colpisce di testa al 40' sulla punizione di Di Sebastiani, blocca il pallone Quartullo.
Quasi allo scadere della prima frazione di gioco arriva il raddoppio del Chieti: Giulia Di Camillo se ne va sulla fascia, mette al centro dove Benedetti serve benissimo Vukcevic che con un rapidissimo movimento inganna un’avversaria e sferra un diagonale micidiale che trafigge ancora Quartullo. Si va dunque al riposo sul 2-0 per le neroverdi.
Neanche il tempo per riprendere il gioco che il Chieti fa tris dopo appena venti secondi dal fischio dell’arbitro: Scioli serve Carnevale che mette al centro per Vukcevic, stop e tiro perfetto e gran gol.
Al 4' arriva anche il poker con una magistrale punizione di Giulia Di Camillo. Il Chieti non è per nulla pago del risultato e continua ad attaccare sfiorando la quinta rete al 9' con Vukcevic il cui tiro viene deviato in angolo da un difensore. Sul corner è poi Giuliana di testa a spedire alto.
Al 12' una generosissima Scioli viene anticipata da Quartullo in tempestiva uscita.
La quinta rete è però solo rimandata di qualche minuto. Al 22' Ferrazza gira verso la porta con una spettacolare rovesciata sulla quale un difensore tocca con un braccio, l’arbitro non ha dubbi ed assegna il rigore. Giulia Di Camillo con un bel gesto lascia la possibilità di andare sul dischetto alla giovanissima Di Sebastiano che trasforma a coronazione di una bella prestazione personale.
Non è però finita qui perché le neroverdi continuano a spingere e sfiorano più volte la sesta marcatura.
Intorno alla mezzora Vukcevic ha ben due occasioni, ma nella prima trova la strepitosa risposta di Quartullo che devia in angolo (sul corner è poi Ferrazza a colpire di testa mandando alto) e nella seconda vede Quartullo fuori dai pali e prova a beffarla, ma il portiere ospite è brava a tornare in tempo fra i pali e bloccare il pallone. Non succede più nulla fino al fischio finale del direttore di gara: il Chieti corre verso la tribuna a festeggiare un successo prezioso ed importante in vista della impegnativa trasferta in Salento di domenica prossima.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile – Roma XIV 5-0

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia (22' st Seravalli) , Di Camillo Giada, Ferrazza, Di Sebastiano, Benedetti (31' st Colecchi), Vukcevic, Di Camillo Giulia, Gangemi, Giuliana, Carnevale, Scioli.
A disp.: De Vincentiis.
All.: Di Camillo Lello
Roma XIV: Quartullo, Rossi, Monti, De Luca (33' st Guerrini), Gerardi (17' st Rodati), Di Carlo C. (25' st Iommi), Pomponi, Di Vincenzo, Santacroce (25' Carnevali), Berardi ( 1' st Panetta), Di Carlo A.
A disp.:  Riso, Caponi, Arcieri, Latini.
All.:
Arbitro: Eremitaggio di Ancona
Assistenti: Alonzi e Colabianchi di Avezzano.
Ammonita: Gangemi
Reti: 10' pt, 45' pt e 1' st Vukcevic, 4' st Di Camillo Giulia, 22' st Di Sebastiano (rig.).  

LE IMPRESSIONI POST PARTITA DEL CAPITANO GIADA DI CAMILLO:

“È stata una bella partita. L’abbiamo preparata bene in settimana. Il mister ci ha rischierato con un 4-4-2 con il quale la squadra ha più sicurezza. Sono stati importanti i gol del primo tempo e poi abbiamo chiuso il match segnando subito all’inizio del secondo tempo il nostro gol più veloce della stagione.
Dopo il risultato è stato messo al sicuro giocando con molta più leggerezza riuscendo anche spesso a giocare palla a terra: questo fa la differenza nelle nostre prestazioni. In generale il calcio si gioca meglio se si fraseggia fra le calciatrici, ma per farlo deve  esserci un buon lavoro di base. Noi proviamo molto queste cose in allenamento, poi quando stai bene di testa e fisicamente tutto riesce meglio.
Abbiamo anche commesso piccoli errori, ma siccome ci siamo messe bene in campo abbiamo potuto metterci una pezza. Il gioco palla a terra ci dà una marcia in più. In una prestazione molto positiva è chiaro che poi tutto o quasi ti gira al meglio. Ferrazza, in occasione del rigore assegnato a noi, con la sua rovesciata certamente meritava miglior sorte, un vero peccato. C’è stata anche un a traversa di Scioli.
La grande differenza in una squadra viene fatta da personalità importanti, noi le abbiamo, vedi i tre gol di Vukcevic, quello di Giulia che avrebbe anche potuto siglare una doppietta, ma ha poi lasciato il rigore ad Antenisca con un bellissimo gesto.
Le ragazze prendono così coraggio: Antenisca ad esempio è fra le ragazzine che giocano maggiormente, riesce a fare buone partite, l’esperienza serve a tutte. Sottolineo comunque la presenza di queste grandi personalità nella nostra rosa in grado di trascinare tutte le altre ragazze.
Il nostro settore giovanile sta andando veramente bene. Stiamo mettendo delle basi solide in casa per il futuro così tra qualche anno non dovremo andare a pescare tutte le giocatrici o quasi tutte fuori regione, ma riusciremo a fare una squadra magari per la maggior parte teatina o comunque della nostra zona che avrà un forte attaccamento alla maglia.
Stiamo avendo dei bei numeri: abbiamo superato le trenta ragazzine tra Under e bambine, stiamo facendo un buon lavoro. La società è soddisfatta e noi siamo veramente contente.
L’Under 15, togliendo la sconfitta con il Pescara, sarebbe a punteggio pieno ed è seconda in classifica, posizione che garantirebbe il passaggio del turno.
L’Under 17 sta disputando un buon campionato seppur inserita in un girone con grandi squadre (c’è anche l’A.S. Roma ad esempio che è più avanti di noi). Stanno facendo tutte esperienza e questo garantisce che, nel momento in cui serva di attingere qualche ragazzina per portarla in prima squadra, si può fare con maggiore tranquillità”.        

https://www.chieticalciofemminile.it