Brescia: parla Giuseppe Cesari Stampa
Scritto da Administrator   
Sabato 28 Gennaio 2012 20:23
"Godiamoci questo momento" Il Brescia, in un colpo solo, batte il Bardolino nello scontro diretto, scavalca le veronesi in classifica e aggancia la Torres in vetta, grazie al pareggio strappato dal Tavagnacco in Sardegna. A questo punto della stagione le rondinelle non pensavano di ritrovarsi in questa posizione, alla luce della partenza a rilento.
"Godiamoci questo momento, davvero unico, per la società Brescia e per il sottoscritto - commenta il presidente Giuseppe Cesari -. Le ragazze hanno disputato una partita eccellente, per gioco e comportamento. Alla vigilia di questa gara avevo fiducia, anche se la preoccupazione c'era, perché il Bardolino, se era lì, qualcosa sa fare. Non pensavo che giocassimo così, a questi livelli, ma le recenti prestazioni con 5 e 4 gol realizzati, mi facevano ben sperare. Il nostro tecnico è al secondo anno con noi, sappiamo che partiamo con fatica, ma usciamo in crescendo. Dal punto di vista atletico siamo stati devastanti e il risultato poteva essere più largo. Abbiamo anche sbagliato il rigore del possibile 3-0 che poteva chiudere anticipatamente il match. Loro non ci hanno mai impensierito. Non ci aspettavamo il contemporaneo pareggio della Torres, ma il Tavagnacco sta dimostrando il suo valore. La Torres non veniva da un buon periodo, ma è pur sempre la Torres. Siamo contenti di essere al loro fianco. In classifica avevamo davanti tre squadroni, lì abbiamo superati e raggiunti. Il nostro gioco sta dando i risultati sperati. Sabato prossimo ci attende la trasferta sul campo della Lazio, la nostra bestia nera. L'anno scorso in casa loro abbiamo lasciato due punti, a cui si aggiungono i tre persi in casa. Dovremo scendere in campo con la testa concentrata come contro il Bardolino".
Ultimo aggiornamento Sabato 28 Gennaio 2012 20:23