WAGNER SUONA LA CARICA PER CONTENERE L'ATTACCO DEI LUPI SANTA CROCE Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 04 Dicembre 2019 17:15

Tags: Olimpia Bergamo | Olimpia Pallavolo

0a0a78298892-9f5f-4b89-966f-1ee01634b497

Foto Luca Giuliani

Il primo segno di continuità in casa Olimpia Bergamo con le due vittorie consecutive ha dato ai ragazzi di Spanakis una bella iniezione di fiducia, che servirà ad affrontare il prossimo avversario di domenica 8 dicembre, una prova tutt’altro che semplice: i Lupi di Santa Croce della Kemas Lamipel arriveranno agguerriti,

nell’ultima giornata hanno battuto la Pool Libertas Cantù tra le mura amiche, e occupano in questo momento la terza posizione in classifica immediatamente dopo Ortona Brescia e Calci a -1 dalla vetta. Hanno nel loro roster componenti di spicco quali l’opposto Padura Diaz, (27 punti nell’ultimo match contro Cantù)una vera e propria mina vagante, capace di trascinare la squadra alla vittoria come fece due stagioni fa in sede di Coppa Italia allenato proprio da mister Spanakis che quindi ne conosce le qualità meglio di chiunque.

“Non sono io a scoprire Padura, è un giocatore fortissimo e che mette sempre tanta energia in campo. Giocatore completo, buoni numeri in ogni fondamentale ma sicuramente l’attacco è quello dove ha più soluzioni e si prende più responsabilità. Molto forte poi anche a muro e al servizio. Dovremo lavorare bene per cercare di limitarlo.”

“Ma Santa Croce non è solo Padura”, ci tiene a sottolineare coach Spanakis. A combinare la diagonale con Padura è il regista Acquarone, uno dei palleggiatori giovani più promettenti. Gioco molto rapido ed estroso dal carattere forte e sempre spavaldo.In posto 4, fa notare Spanakis, c’è un brasiliano fortissimo, Krauchuck, che arriva dalla serie A Brasiliana, e Colli efficace sia in attacco che in ricezione , Bargi e Larizza in centro di esperienze pluriennali in A2 tra Santa Croce e Spoleto il primo e Potenza Picena il secondo,e Catania come libero, in arrivo da Leverano.

Un team che ha componenti molto pericolose e pronte a conquistare il Pala Agnelli, ma dovranno fare i conti con un ritrovato team orobico che ha nelle sue fila nientemeno che l’ex Wagner, che non si farà sfuggire l’occasione di “suonarle” alla sua ex squadra; team guidato da coach Pagliai e dal brasiliano Douglas, che conoscono il bomber orobico molto bene perchè lo hanno allenato nelle scorse stagioni, ecco le parole dell’ex Lupo Wagner: “La partita sarà molto difficile: Santa Croce in questo momento è una squadra che ha fiducia nelle proprie armi e gioca bene in campionato, tra le prime quattro, ha un sistema molto solido di muro e difesa. Ho visto qualche partita e dovremo battere molto bene per vincere, loro giocano anche molti primi tempi. Siamo carichi e stiamo lavorando bene, io sono contento ed entusiasta, mi sto impegnando a mille in questi giorni per arrivare a domenica in forma e fare una bella partita contro la mia ex squadra”.

Olimpia ha recuperato al meglio tutte le sue pedine più importanti, dopo la conferma di Cargioli a Reggio Emilia anche Tiozzo ha dato prova di alto livello, con un reparto schiacciatori al completo con anche l’ottimo Preti che nella prima parte ha fatto ferro e fuoco, e quello dei centrali rinforzato dall’acquisto del forte Signorelli, ora coach Spanakis può disporre di una vera e propria macchina del volley, di alto livello, e pronta ad affrontare qualsiasi avversario di questo difficile campionato.

Il match inizierà alle 19 al Pala Agnelli, e si candida tra le partite più spettacolari dell’ottava giornata della serie A2.

Linda Stevanato

http://www.olimpiapallavolo.it