A San Venerio si riapre coi singolari Stampa
Scritto da Administrator   
Lunedì 04 Maggio 2020 23:02

Il Circolo Tennis Spezia (sulla base dell’ordinanza 25/20 del 3/5, emanata dal Governatore regionale Giovanni Toti, da parte della Giunta della Liguria) ha riaperto i battenti, riprendendo però per ora col solo tennis al singolare e senza uso degli spogliatoi, inoltre secondo questa regolamentazione: mascherina, guanti da indossare quanto meno con la mano non dominante con cui si lancia o raccoglie la palla, se non si riesce a usare il guanto nel rovescio a due mani allora gel a ogni cambio di campo;

distanza di almeno un metro e se solo possibile cambio campo dal lato opposto rispetto all’avversario; tocco delle punte delle racchette al posto della stretta di mano come del “batti cinque”; saluto all’arbitro con la testa della racchetta; accurato lavaggio delle mani e prima e dopo una partita e appena possibile gel igienizzante; al termine di un incontro via l’ “over-grip” e suo rimpiazzo con uno nuovo in caso di altro match.
Il circolo di S. Venerio, per la sua tipologia di struttura peraltro estesa per svariati ettari con 7 campi disposti a terrazza e ben distanziati, garantisce la dovuta e adeguata sicurezza a contrasto della pandemia. Vengono obbligatoriamente utilizzati nel contesto un’entrata e un’uscita dal club di San Venerio e tutti i DPI previsti per legge.
<Purtroppo la chiusura obbligata per quasi due mesi – afferma al riguardo il presidente del circolo Alessandro Caporilli - con ancora ad oggi delle limitazioni enormi delle attività, comporta un limitato impiego del personale, con figure professionali tuttora a casa in cassa integrazione e istruttori in attesa del rimborso previsto da parte del ministero di Sport e Salute…ad ogni modo riapriamo fiduciosi in una veloce estensione a tutte le attività per tornare presto alla normalità>.
Per concludere il Cts è molto grato per la prodigata apertura all’assessore ligure allo Sport dott.ssa Ilaria Cavo e al presidente della federtennis locale, Andrea Fossati, infine non mancherà di fornire ulteriori aggiornamenti sulla base degli sviluppi della situazione.