Che sfida al Crankworx Innsbruck: per mezzo punto Rheeder batte Johansson Stampa
Scritto da Administrator   
Lunedì 17 Giugno 2019 14:59

Tags: Brett Rheeder | Crankworx World Tour

0a01cf6c1b-a033-4fd8-bd61-60a273f4ce20

Dopo aver conquistato Rotorua, lo scorso week end Brett Rheeder ha mosso un altro passo verso la conquista della Triple Crown of Slopestyle vincendo la seconda tappa del Crankworx World Tour, il Crankworx Innsbruck.

Il rider canadese sul tracciato austriaco ha avuto la meglio su Emil Johansson, già super al rientro dopo aver sconfitto una malattia autoimmune che lo aveva debilitato nel corso della passata stagione, e su Dawid Godziek, che a sorpresa è salito sul terzo gradito del podio al debutto in questo spettacolare circuito. Il replay integrale è disponibile su www.redbull.com insieme alle clip delle singole run dei protagonisti.
Nonostante la gara sia stata posticipata di 24 ore a causa del maltempo, il forte vento ha compromesso la prova di più atleti. In particolare il primo grande salto è stato problematico, nella prima manche lì sono caduti alcuni dei favoriti della vigilia come Nicholi Rogatkin e lo stesso Johansson. Il polacco Dawid Godziek, conosciuto per le sue capacità nella BMX, si è presentato al mondo del Crankworx con una run coraggiosa e originale che gli è valsa 83.5 punti che ha messo pressione a molti rivali, che si sono dovuti giocare il tutto per tutto nell'ultima discesa. Nella seconda run ha fatto impazzire il pubblico con alcuni tricks ispirati dai salti tipici della BMX, non riuscendo però ad andare oltre gli 89.75 punti.
A dispetto della pressione causatagli dalla caduta nella prima run, Emil Johansson ha mostrato tutta la sua classe nella seconda, nella quale si è lanciato in tricks ancora più difficili riuscendo a compierli in modo davvero pulito. Con 95 punti lo svedese sopravanza Rheeder, che nella prima run si era fermato a quota 92, a cui resta un'ultima chance per sbaragliare la concorrenza.
Il rientro alla gare dello svedese è stato ottimo ma, purtroppo per lui, non trionfale. Brett Rheeder gli ha guastato la festa con una run vicina alla perfezione, comprendente anche il suo marchio di fabbrica Flat-Drop Flip Whip, che ha convinto la giuria a premiarlo con mezzo punto in più rispetto a Johansson (95.5).
In chiave italiana da segnalare il 6° posto di Torquato "Toto" Testa, che coglie un altro buon piazzamento dopo il 4° posto nella tappa inaugurale in Nuova Zelanda. Per la classifica generale, la vittoria in Austria fa si che Brett Rheeder sia il candidato più vicino alla conquista della Triple Crown of Slopestyle in vista della terza e ultima tappa del 2019. Ad agosto deciderà tutto il Red Bull Joyride al Whistler Mountain Bike Park, in Canada.

www.redbull.com