NORTHWEST LEAGUE Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 22 Giugno 2012 12:41
IL TEAM WEST VINCE L'ALL STAR GAME

Anche in occasione dell'All Star Game 2012 sponsorizzato in questa edizione da Sportexpress, azienda leader in Piemonte e Liguria per la vendita di abbigliamento e materiale tecnico, i ragazzi della Northwest League sono riusciti a regalare spettacolo ed emozioni al discreto pubblico presente sulle tribune dello splendido stadio del baseball di Torino. Al termine dei 9 inning regolamentari il risultato ha premiato, per il secondo anno consecutivo, la squadra del Team West che, guidata dal manager degli Albisole Cubs Giulio Calcagno, è riuscita ad avere la meglio sul Team East di Maurizio “Jimmy” Calzone con il punteggio di 18 a 3. Score forse troppo severo per quello che si è visto in campo ma il baseball è un gioco che non perdona niente ed è bastato un inning incerto dei giocatori del Team East, sette punti incassati alla quarta ripresa, per scavare uno svantaggio incolmabile.

Botta e risposta tra le due squadre nel primo inning. Il Team West va subito avanti segnando 2 punti grazie alle battute valide di Edy Castro Lopez (Albisole Cubs) e Gabriel Medina Dotel (Albisole Cubs) ma nel proprio turno di attacco il Team East reagisce subito grazie alle battute di Federico Florian (Ares Farm Milano), Marco Roccabella (Genova Rookies) e William Giro (Ares Farm Milano) che portano lo score sul 3 a 2. Al secondo inning il punteggio rimane invariato con i lanciatori Robert Celiku (Riviera di Savona Mariners) e Matteo Pascoli (Cairo Wild Ducks) sugli scudi. Alla terza ripresa il Team West riesce a segnare due punti sfruttando qualche base ball di troppo ed una bella battuta valida del solito Gabriel Medina Dotel mentre il Team East va in bianco con il parziale che si porta sul 4 a 3. La partita è fin bella e vibrante con il pubblico che sottolinea con continui applausi le giocate di entrambe le squadre. Al quarto inning le cose prendono però decisamente la strada in favore del Team West, il lanciatore Sasha Bongionanni (Tiburones Fossano), entrato a sostituire Matteo Pascoli, è intoccabile e non concede nulla agli avversari mentre Mattia Figini (Ares Farm Milano), subentrato all'ottimo Robert Celiku; incappa in una giornata decisamente storta concedendo 4 basi ball consecutive prima di essere sostituito da Andrea Roccabella (Genova Rookies) che però viene toccato duro dalle mazze del Team West, battute valide di Erik Mereu (Tiburones Fossano), Andrea Dotta (Tiburones Fossano) e Davide Berigliano (Cairo Wild Ducks), che permettono la segnatura di 7 punti e portano il punteggio sull'11 a 3.

La situazione non cambia di molto negli inning successivi con Roberto Bonazinga (Torino Killball), accolto con una ovazione dal pubblico di casa, e Carlos Burgos (Albisole Cubs), sei strike out su altrettanti battitori affrontati, che non concedono più nulla agli attacchi del Team East mentre per il Team West riescono a ritagliarsi il loro momento gloria anche Alessio Bellini (Albisole Cubs), Alessandro Pasqua (Torino Killball), Simoine Dotta (Cairo Wild Ducks) e Stefano Vitale (Torino Killball) che, con una buona prestazione offensiva, riescono a rosicchiare i sette punti del definitivo 18 a 3 ai lanciatori di rilievo del Team East Silvio Siri (Riviera di Savona Mariners) e Renè Gomez (Ares Farm Milano).

Per i vincitori del Team West da sottolineare la partita di Gabriel Medina Dotel che, pur commettendo due errori, ha chiuso l'incontro con un 3 su 5 in battuta (due doppi ed un singolo), 6 punti battuti a casa ed un paio di magie difensive. Citazione speciale anche per Andrea Dotta ed Eric Mereu, giovanissimi giocatori di Fossano, autori di una prestazione davvero maiuscola. Decisamente di alto livello la prova dello staff dei lanciatori con Matteo Pascoli, Sasha Bongionanni, Roberto Bonazinga e Carlos Burgos anche se a detta di tutti i presenti l’intera squadra guidata da Giulio Calcagno si è espressa su livelli eccellenti. Per il Team East, che ha giocato decisamente al di sotto delle sue potenzialità, da segnalare la buona partita offensiva di Marco Roccabella e dei lanciatori Robert Celiku e Renè Gomez ben guidati in cabina di regia da Simon Klocker e Jesus Bastidas.


Di grande soddisfazione il commento di Marco Mannucci, uno degli organizzatori: “Il tempo ci ha regalato una splendida giornata di sole ed ha permesso di disputare un bell’evento, a dimostrazione che la formula della NWL è capace di regalare delll’ottimo baseball”.

La NWL ha regalato ancora una volta una bellissima immagine del baseball, sport multiculturale che ha pochi eguali tra le discipline sportive, i commenti del pubblico a fine partita sono stati tutti positivi, la gente si è divertita e i tifosi, abituati alle partite di Serie A della Juve '98, sono rimasti sorpresi del livello tecnico dei giocatori della nostra lega – gli fa eco Flavio Pomogranato, uno degli altri promoter della NWL -. Speriamo che la NWL possa continuare a crescere e, soprattutto, la formula NWL possa svilupparsi in altre zone del nostro paese perchè il baseball è uno sport che meriterebbe davvero di diventare popolare, come in molte parti del mondo, anche in Italia”.


Dopo la festa dell’All Star Game le squadre della NWL torneranno in campo nel prossimo fine settimana per disputare gli incontri decisivi al fine di fissare la griglia delle semifinaliste di questa stagione 2012.


Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Giugno 2012 12:41