Nasce la "Jaguar Excellence Academy" Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 17 Gennaio 2012 17:26
Alla ricerca dell'eccellenza nel canottaggio Nell’anno delle Olimpiadi di Londra, Jaguar sceglie il canottaggio italiano per un progetto esclusivo, relativo alla ricerca dell’eccellenza nello sport. Venti i canottieri scelti per la Jaguar Excellence Academy individuati in base ai risultati agonistici, al percorso degli studi, alle qualità relazionali e comunicative.
L'obiettivo del progetto è quello di ricercare l'eccellenza, investendo nella formazione degli atleti emergenti e, al tempo stesso, meritevoli, fornendo loro l’importante sostegno di strumenti cognitivi che li accompagneranno nella crescita sportiva e professionale.

Quest’oggi, alla conferenza stampa di presentazione tenutasi presso il Salone d’Onore del Coni, sono intervenuti il Presidente del Coni Gianni Petrucci, il Presidente federale Enrico Gandola, il Presidente Jaguar Land Rover Daniele Maver ed il Direttore generale Jaguar Land Rover Marco Santucci

“Sono molto contento per questa importante partnership siglata dalla Federazione Italiana Canottaggio, è un’ulteriore dimostrazione dell’ottimo lavoro condotto dal Presidente Gandola, dal Segretario Generale e dal Consiglio Federale – ha detto il Presidente Petrucci – Il canottaggio sta lavorando molto bene in funzione delle Olimpiadi di Londra 2012, i canottieri italiani non ci hanno mai tradito”. Il Presidente Gandola ha ringraziato il numero uno del Coni per i continui attestati di stima ed ha ribadito l’importanza del progetto. “Eleganza, potenza, tradizione e passione sono alcuni dei valori che hanno in comune Jaguar e la Federazione: ad essi va aggiunto il riconoscimento della funzione educativa e sociale di uno sport completo, come il nostro,  che se praticato con impegno e costanza dà la possibilità di ottenere successo anche nella vita”. Sulla stessa lunghezza d’onda, il Presidente Maver. “Con questa partnership, confermiamo la nostra vicinanza al mondo dello sport sostenendo il percorso di crescita  e formazione professionale dei canottieri azzurri che, come le nostre macchine, sono aggressivi e competitivi”.  Così il Direttore generale Santucci. “La Jaguar sarà il personal trainer degli atleti, aiutandoli a diventare dei leader nella vita, mantenendo i valori etico-morali sempre al primo posto”.

Jaguar Italia s'impegna a fornire ai giovani canottieri italiani gli strumenti per divenire un’eccellenza nella vita. Insieme con la Federazione intende sviluppare il talento sportivo e personale di questi atleti affinché diventino leader nella vita e ambasciatori dei valori che contraddistinguono la Federazione Italiana Canottaggio.

Sulla pagina Facebook di Jaguar verrà realizzata una pagina dedicata sulla quale saranno pubblicate le video-presentazioni degli atleti selezionati registrate nelle scorse settimane in occasione dei raduni. Le video-presentazioni appariranno anche sul sito web e sulla Facebook fan page della Federazione.
Dai prossimi giorni sarà possibile votare i video on-line. Il giudizio popolare, insieme alle valutazioni delle commissioni Jaguar e FIC a ciò preposte, determinerà la scelta dei cinque candidati che, da marzo in avanti, interverranno in qualità di testimonial nel corso d'eventi organizzati nell’ambito di manifestazioni sportive presso alcuni dei circoli remieri più prestigiosi di Roma, Torino, Padova, Napoli e Milano. 
Nel mese di settembre una successiva selezione ad opera della Commissione Jaguar designerà i due atleti che avranno diritto ai “premi” della Jaguar Excellence Academy; una borsa di studio che consentirà di arricchire la propria formazione con un  Master in management sportivo o un corso  di public speaking o self management oltre ad un corso d'inglese nella città d'appartenenza e trenta giorni in Inghilterra con il British Council.
Sette dei venti atleti hanno già qualificato la loro barca per Londra 2012: la varesina Sara Bertolasi (Canottieri Lario), il romano Andrea Palmisano (Canottieri Aniene), il napoletano Mario Paonessa, il genovese Paolo Perino, il pisano Matteo Stefanini ed il fiorentino Francesco Fossi (tutti delle Fiamme Gialle), e la comasca Claudia Wurzel (Canottieri Lario).

C’è chi, come lo stesso Stefanini (Atene 2004), il profumo olimpico lo ha già assaporato:  due Olimpiadi, Atene 2004 e Pechino 2008, per Gabriella Bascelli (Canottieri Lazio) ed una (Pechino 2008) per la salernitana Laura Schiavone (Canottieri Irno).  Ci sono anche il romano Vincenzo Capelli (Canottieri Aniene), il varesino Pierpaolo Frattini (Canottieri Aniene) ed il trevigiano Francesco Rigon (Canottieri Sile), campioni mondiali a settembre 2011 in Slovenia, il lecchese Matteo Pinca (Canottieri Moto Guzzi), campione iridato Under 23, le tre vicecampionesse mondiali Under 23: la varesina Valentina Calabrese (Canottieri Gavirate), la torinese Gaia Palma (Sisport Fiat) e la milanese Giada Colombo (Canottieri Tritium) che, con i suoi 19 anni, è la più giovane del gruppo.
Completano il gruppo il ventenne Francesco Cardaioli (Canottieri Padova) azzurro della Nazionale Under 23; la medaglia d'argento ai Mondiali di Bled, il napoletano Livio La Padula (Fiamme Oro).
Due, invece, i campioni mondiali di coastal rowing: il pontino Andrea Tranquilli (Fiamme Gialle) ed il sanremese Giuseppe Alberti (CUS Pavia).

Tra questi venti atleti, tutti sotto i 30 anni, ci sono gli avvocati, gli ingegneri, i medici e, in generale, i professionisti del futuro che oggi riescono a coniugare perfettamente l’impegno nello sport ad alto livello e gli studi.

Ma il programma della Jaguar Excellence Academy si articolerà anche in altri appuntamenti. Sono in programmazione, interscambi con l’Università di Oxford, celebre per la tradizionale "Boat Race" con l’Università di Cambridge, e la partecipazione dei loro canottieri a gare in Italia. Infine, a sottolineare ancora di più il legame e la tradizione che unisce il marchio Jaguar al canottaggio, è prevista anche la presenza alla Henley Royal Regatta di Londra, la storica competizione che dal 1839 richiama nella capitale britannica atleti di fama internazionale.
I numeri del canottaggio in Italia (presenze, atleti, media, tesseramenti, società affiliate) sono aumentati considerevolmente negli ultimi cinque anni ed oggi la Federazione Italiana Canottaggio sta lavorando duramente per preparare le Olimpiadi di Londra 2012.

Eleganza, potenza, passione, prestazioni al limite, ma anche innovazione, design e tradizione: questa alcune delle caratteristiche comuni di Jaguar e del canottaggio italiano.
Un'eccellenza tecnologica e del design che bene si combina con l'eccellenza dello sport azzurro.
Da questa sinergia nasce l'idea della Jaguar Excellence Academy, un progetto con cui Jaguar Italia conferma la sua presenza nel mondo dello sport dove è presente tradizionalmente nel golf.

Dallo scorso anno, inoltre, Jaguar collabora con la Federazione Italiana Sport Equestri, con l'istituzione del "Jaguar Master Eccellenza Giovani", e l'organizzazione di un circuito nazionale di gare di salto ad ostacoli dedicato ai giovani atleti dai 12 ai 21 anni. Anche in questo caso l'obiettivo è quello di premiare l’eccellenza dei giovani atleti italiani.


Nelle immagini: Undici dei 20 ragazzi protagonisti della Jaguar Excellence Academy insieme alla Jaguar XK R-S; il Presidente Jaguar Land Rover Daniele Maver ed il Presidente della Federcanottaggio Enrico Gandola


Jaguar Excellence Academy: le voci della conferenza stampa

ROMA, 17 gennaio 2012 - Quest’oggi, alla conferenza stampa di presentazione tenutasi presso il Salone d’Onore del Coni, sono intervenuti il Presidente del Coni Gianni Petrucci, il Presidente federale Enrico Gandola, il Presidente Jaguar Land Rover Daniele Maver ed il Direttore generale Jaguar Land Rover Marco Santucci.

“Sono molto contento per questa importante partnership siglata dalla Federazione Italiana Canottaggio, è un’ulteriore dimostrazione dell’ottimo lavoro condotto dal Presidente Gandola, dal Segretario Generale e dal Consiglio Federale – ha detto il Presidente PetrucciIl canottaggio sta lavorando molto bene in funzione delle Olimpiadi di Londra 2012, i canottieri italiani non ci hanno mai tradito”. Il Presidente Gandola ha ringraziato il numero uno del Coni per i continui attestati di stima ed ha ribadito l’importanza del progetto. “Eleganza, potenza, tradizione e passione sono alcuni dei valori che hanno in comune Jaguar e la Federazione: ad essi va aggiunto il riconoscimento della funzione educativa e sociale di uno sport completo, come il nostro, che se praticato con impegno e costanza dà la possibilità di ottenere successo anche nella vita”. Sulla stessa lunghezza d’onda, il Presidente Maver. “Con questa partnership, confermiamo la nostra vicinanza al mondo dello sport sostenendo il percorso di crescita e formazione professionale dei canottieri azzurri che, come le nostre macchine, sono aggressivi e competitivi”. Così il Direttore generale Santucci. “La Jaguar sarà il personal trainer degli atleti, aiutandoli a diventare dei leader nella vita, mantenendo i valori etico-morali sempre al primo posto”.


Nella foto: il Presidente Jaguar Land Rover Daniele Maver, il Presidente del Coni Gianni Petrucci ed il Presidente della Federcanottaggio Enrico Gandola


I protagonisti della Jaguar Excellence Academy


Giuseppe Alberti. Nato a Sanremo il 20 novembre 1990, rema per il CUS Pavia e fa parte del College Remiero Universitario. Azzurro ai Mondiali Junior 2007 e 2008 (quarto nell’otto), un oro (2011) ed un bronzo (2010) ai Mondiali di Coastal Rowing. Iscritto alla facoltà d'Ingegneria Edile e Architettura.

Gabriella BascelliGabriella Bascelli. Nata a Johannesburg (Sudafrica) il 19 agosto 1982, rema per la Canottieri Lazio. Olimpica ad Atene 2004 e Pechino 2008, vanta 10 partecipazioni ai Mondiali: argento nel 1999 e nel 2000 nel singolo Junior, oro alla Coppa delle Nazioni Under 23 e bronzo ai Mondiali Assoluti in doppio nel 2002, bronzo agli Europei 2008, campionessa europea e argento nel doppio e nel quattro di coppia nel 2009. Laureata in Scienze Politiche con specializzazione in Relazioni Internazionali e Diplomazia.

Sara Bertolasi.
Nata a Busto Arsizio il 29 aprile 1988, rema per la Canottieri Lario. Quattro partecipazioni ai Mondiali Under 23 ed Assoluti, qualifica il due senza a Londra 2012 insieme a Claudia Wurzel. Bronzo agli Europei 2011 sempre in due senza. Laureata in Scienze della Comunicazione.

Valentina Calabrese. Nata a Tradate (Varese) il 23 aprile 1990, rema per la Canottieri Gavirate. Partecipa a sei Mondiali, cinque giovanili ed uno assoluto e vince due argenti: nel quattro senza Junior nel 2008 e nel quattro di coppia Under 23 nel 2011. Iscritta alla Facoltà di Biologia.

Vincenzo Capelli. Nato a Roma il 26 ottobre 1988, rema per la Canottieri Aniene. Gareggia a cinque edizioni dei Mondiali Under 23 ed Assoluti, conquistando tre ori (quattro con e quattro senza Under 23 nel 2007 e nel 2010, due con Senior nel 2011) ed un argento (quattro con Under 23 nel 2009). Iscritto alla Facoltà d'Economia e Commercio.

Francesco Cardaioli. Nato a Padova il 10 agosto 1991, rema per la Canottieri Padova. Al suo attivo, ci sono tre partecipazioni ai Mondiali Junior ed Under 23, sfiora la medaglia in doppio nel 2009. Iscritto alla Facoltà di Medicina.

Giada Colombo
. Nata a Vaprio d’Adda il 23 marzo 1992, rema per la Canottieri Tritium. All’attivo quattro partecipazioni ai Mondiali Junior, Under 23 ed Assoluti: due argenti, nel doppio Junior nel 2010 e nel quattro di coppia Under 23 nel 2011. Iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza.

Francesco Fossi. Nato a Firenze il 15 aprile 1988, rema per il Gruppo Nautico Fiamme Gialle. Campione Mondiale Under 23 nel 2008 (quattro con) e nel 2010 (quattro senza), conquista anche tre argenti: due Junior (2005 e 2006) nel quattro con, uno Under 23 (2009) ancora nel quattro con. Qualifica il quattro senza a Londra 2012 assieme ad Andrea Palmisano, Mario Paonessa e Luca Agamennoni. Bronzo agli Europei 2011 nella stessa specialità. Iscritto alla Facoltà di Scienze Politiche.

Pierpaolo Frattini. Nato a Varese il 23 febbraio 1984, rema per il Circolo Canottieri Aniene. Undici presenze ai Mondiali Junior, Under 23 e Assoluti con otto medaglie vinte: due d’oro (quattro di coppia Junior nel 2002 e due con Senior nel 2011), quattro d’argento (otto Senior nel 2005 e nel 2006, otto Under 23 nel 2005, due con Senior nel 2010) e due di bronzo (otto Under 23 nel 2006 e quattro di coppia Junior nel 2001). Iscritto alla Facoltà d'Economia e Commercio.

Livio La Padula. Nato a Vico Equense (Napoli) il 20 novembre 1985, rema per il Gruppo Sportivo Fiamme Oro. Ha all’attivo tredici partecipazioni ai Mondiali Junior, Under 23 e Assoluti. Nove medaglie nel suo palmares: tre d’oro (otto e quattro senza Under 23 pesi leggeri nel 2006, otto pesi leggeri nel 2009), due d’argento (otto pesi leggeri nel 2004 e nel 2011) e quattro di bronzo (quattro senza Junior nel 2002, quattro di coppia Under 23 nel 2004, otto pesi leggeri nel 2007 e 2010). Laureato in Scienze Politiche.

Gaia Palma.
Nata a Torino l’8 marzo 1990, rema per Sisport Fiat. In sei Campionati del Mondo, Junior, Under 23 ed Assoluti, conquista due medaglie d’argento: nel quattro senza Junior (2008) e nel quattro di coppia Under 23 (2011). Iscritta alla Facoltà di Scienze dei Beni Culturali, indirizzo Storico Artistico.

Andrea Palmisano.
Nato a Roma l’1 febbraio 1988, rema per il Circolo Canottieri Aniene. Otto presenze ai Mondiali Junior, Under 23 ed Assoluti, condite da tre titoli iridati (quattro con nel 2007 e 2008, quattro senza nel 2010) ed un argento (quattro con nel 2009). Qualifica il quattro senza a Londra 2012 assieme a Francesco Fossi, Mario Paonessa e Luca Agamennoni. Bronzo agli Europei 2011 nella stessa specialità. Laurea magistrale in Giurisprudenza.

Mario Paonessa. Nato a Vico Equense (Napoli) il 9 dicembre 1990, rema per il Gruppo Nautico Fiamme Gialle. Gareggia a sette Mondiali Junior, Under 23 e Assoluti vincendo un titolo iridato (quattro senza Under 23 nel 2010) e due argenti (quattro di coppia Junior nel 2008 e quattro senza Under 23 nel 2011). Qualifica il quattro senza a Londra 2012 assieme a Francesco Fossi, Andrea Palmisano e Luca Agamennoni. Bronzo agli Europei 2011 nella stessa specialità. Iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza.

Paolo Perino. Nato a Genova il 10 marzo 1988, rema per il Gruppo Nautico Fiamme Gialle. Cinque Mondiali all’attivo, una medaglia d’argento nel 2010 nel due con Senior e la qualificazione olimpica nel quattro di coppia insieme a Matteo Stefanini, Simone Venier e Rossano Galtarossa. Iscritto alla Facoltà di Scienze Motorie.

Matteo Pinca. Nato a Lecco il 12 ottobre 1990, rema per la Canottieri Moto Guzzi. Campione iridato nel quattro senza pesi leggeri Under 23, vince la sua prima medaglia assoluta nel 2010 nella specialità dell’otto pesi leggeri. Iscritto alla Facoltà d'Ingegneria dell’edilizia.

Francesco Rigon. Nato a Treviso il 7 gennaio 1987, rema per la Canottieri Sile. Partecipa a sette Mondiali a livello Junior, Under 23 ed Assoluto: da peso leggero, vince gli ultimi tre nel 2008 (doppio Under 23), 2009 (quattro di coppia Under 23) e 2011 (quattro di coppia). Laureato in Ingegneria Chimica.

Laura Schiavone. Nata a Napoli 13 ottobre 1986, rema per la Canottieri Irno di Salerno. Partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008 ed a dodici edizioni dei Mondiali. Vittoria nel doppio Under 23 (2005), due argenti nel singolo (2003) e doppio (2004) Junior. Sono tre le medaglie conquistate anche agli Europei: campionessa continentale 2009 nel doppio, nello stesso anno vince anche l’argento nel quattro di coppia mentre nella stagione successiva centra il bronzo nel doppio. Laureata in Ingegneria Civile.

Matteo Stefanini.
Nato a Pisa il 29 aprile 1984, rema per le Fiamme Gialle. Vanta la partecipazione alle Olimpiadi di Atene 2004 ed ad otto Mondiali. Ne vince tre (2002 quattro di coppia Junior, 2003 doppio Under 23 e 2005 doppio Under 23), a questi successi aggiunge due medaglie d’argento ancora nel doppio Under 23 (2006) e nel quattro di coppia Senior (2010). Iscritto alla Facoltà di Economia e Commercio.

Andrea TranquilliAndrea Tranquilli. Nato a Latina il 5 febbraio 1986, rema per le Fiamme Gialle.
Con i colori azzurri, partecipa a dieci Mondiali riportando la vittoria nel doppio Junior (2004), gli argenti nell’otto Junior (2002) ed Under 23 (2005), i bronzi nell’otto Under 23 (2006). Vicecampione europeo nel quattro senza Senior (2008), nel 2011, con i colori delle Fiamme Gialle, si laurea campione mondiale di coastal rowing. Laurea in Scienze Politiche.

Claudia Wurzel. Nata a Marburg (Germania) l’1 maggio 1987, rema per la Canottieri Lario. Due volte campionessa mondiale nel quattro senza Junior (2005) ed Under 23 (2008), nel 2011 qualifica il due senza ai Giochi Olimpici di Londra 2012 assieme alla compagna di club Sara Bertolasi. Con lei, nella stessa specialità, si piazza terza agli Europei 2011. Laurea in Scienze Economiche.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Gennaio 2012 17:26