HOGS: COACH MODENA E' TORNATO IN SIDE LINE Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 08 Febbraio 2019 22:56

Ritorniamo oggi in side line e presentiamo un gradito ritorno sulla panchina reggiana. E’ infatti tornato come offensive line coach Giovanni Modena con il quale facciamo due chiacchiere veloci.





H: Buongiorno coach Modena, ben tornato in side line granata, per chi ancora non ti conosce possiamo chiederti una piccola presentazione?

M: Bonjour ho 58 anni e alleno da 30 anni in Francia prima gli Argonautes di Aix  en Provence e poi i Dauphins de Nice e GliIron Mask di Cannes. In parallelo ho allenato anche in Canada, ma sono arrivato in Italia nel 2009 con i Giaguari di Torino, poi con i Blitz di Cirie ed infine con i Mastif di Ivrea. La prima volta che ho incontrato gli Hogs è stato nella finale di Lenaf 2015 che hanno vinto contro i  Blacks che allenavo, poi nuovamente nel 2017 quando a vincere sono stati i Blacks ma io ero già in side line granata. Negli anni ho vinto qualche campionato in Francia e in Canada. A livello internazionale ho vinto 2 titoli di campione d’ Europa con la nazionale di Francia Under 19 nel 2004 e 2006 e due global junior 2005 e 2007. Con i senior blue ho poi allenato dal 1990 al 1993 .





H: Che effetto ti fa tornare agli Hogs?

M_:Mi fa piacere perche gli Hogs sono una società ben strutturata e che ha la volontà di fare crescere il movimento a Reggio Emilia. Qui ho la possibilità di lavorare con degli ottimi coach e dei dirigenti molto competenti e investititi nei loro rispettivi ruoli con molto professionalità. E poi a titolo personale ho una piccola rivincita da prendere su una finale persa all’ ultimo minuto ( 2017 ).



H: Come vedi la stagione che inizia a breve?

M: Una stagione interessante con una nuova formula di campionato a 3 gironi ma soprattutto un anno di costruzione con il 65 % di giocatori che vengono dal settore giovanile e che dobbiamo integrare ai senior nel miglior modo possibile.



H Avversarie più temute?

M:Tutti gli avversari sono da temere. Spetta a noi lavorare bene e forte per poterli affrontare con più tranquillità e serenità. In ogni caso il nostro lavoro di coach è di preparare al meglio i nostri giocatori per affrontare ogni singola partita di questo campionato.



H Gli Hogs sono famosi per il settore giovanile dove hai iniziato anche tu a collaborare. Chi tra i giovani che ha visto crescere, ma anche con tanti giovanissimi che stanno iniziando ora, ti ha colpito e chi ti ha confermato l’idea che ti eri fatto quando sei arrivato in squadra?

M: Fra quelli che conosco già ci sono diversi che confermano il loro valore e che stanno continuando a crescere: D. Raffaelli , Sabbioni , Camorani, Simula. Mentre ci sono dei buoni innesti, sono una buona scoperta Bertagnini , Marian e direi tutti i giovani della U19.



H obiettivi per questa stagione?

M: L’obbiettivo e di fare crescere i nostri giovani al massimo e poterne portarne  altri nella nostra società attraverso il lavoro che stiamo facendo nelle scuole. Potere integrare il massimo di giovani al gruppo del team senior, e delle future giovanili sono l’obiettivo che mi sono dato, perché sono certo che i risultati in questo modo arriveranno di sicuro.