DG PLAST HOGS: AL LUPO AL LUPO ! Stampa
Scritto da Administrator   
Giovedì 11 Aprile 2019 15:07

Tags: DG Plast Hogs

coach rossi

Nemmeno il tempo di festeggiare il primo posto nel girone e si riparte immediatamente con le partite di ritorno di questo tostissimo girone C.


Prima chiamata la trasferta a Bologna al K-PRO Stadium di Bologna, la tana dei Braves, che 2 settimane fa a Scandiano andarono vicinissimi a sbranare i porcellini. Finì coi DG PLAST Hogs vincenti, per 37 a 33  ma solo ad un minuto dalla fine grazie al TD di Fiorillo.
Il record dei Braves dice 1 vinta e 3 perse, ma non rispecchia a pieno il loro potenziale. Il coach dei Braves  T.J. Reap sorprese i porcellini  in quella partita giocando in attacco una option read perfettamente interpretata dal QB Conticello.
Questa offense mise in difficoltà la difesa reggiana come ci conferma l’head coach Daniele Rossi:” Avevamo a disposizione per lo scouting solo l’incontro vinto dai Braves sui Vipers-dice coach Rossi-e ci siamo trovati a dover fronteggiare un’attacco molto diverso da quello visionato nel filmato. Subito sono stati inseriti degli aggiustamenti, cambiati gli assegnamenti, ma è stato un work in progress. Qualcuno dei ragazzi non aveva mai fronteggiato in partita un sistema come quello dei Braves. A prescindere da questo merito ai Braves di aver eseguito davvero bene i giochi in attacco. Il QB Conticello era sempre in perfetto timing coi suoi RB Iannotta e Bilacchi. “Leggendo” però la partita dalla parte della mia difesa, pur subendo, abbiamo tenuto il campo e non era semplice in una partita che abbiamo dovuto “improvvisare”.
A conferma della faticaccia fatta, il referto statistiche mette come primo placcatore il CB dei DG PLAST Hogs Caccialupi, con 8 tackle e quando questo succede, significa che l’attacco ne ha già fatta di strada prima di essere fermato.
L’attacco dei porcellini ha lavorato regolarmente costretto 2 sole volte al punt in tutto l’incontro. Quindi che Braves aspettarsi ? Bella domanda, visto che i bolognesi hanno nel frattempo affrontato anche i Pretoriani, perdendo per 37 a 7, ma andando al riposo sul 14 a 7 , indietro quindi di un solo TD. Anche contro i Red jackets, dal vantaggio di 14 a 0 dell’half time finirono per cedere 16 a 14.Probabilmente non sono riusciti a scendere in campo con il roster completo e come spesso accade durante la regular season si può andare incontro ad un periodo negativo, dove infortuni e doppi ruoli giocano un ruolo importante.
Di sicuro sabato sera al K-Pro Stadium i DG PLAST Hogs troveranno un gruppo che può ancora raggiungere i play off, magari con delle sorprese dell’ultimo minuto, ma dopo 4 partite non si può parlare di casualità per il primo posto nel girone C.
Vero che la formazione reggiana è una delle più giovani del campionato, ma questo dovrà essere un vantaggio: parecchi dei giocatori dei DG PLAST Hogs, che ancora non possono votare per il senato ( la stragrande maggioranza del roster) hanno sulla spalliera diversi campionati senior: sono dei “giovani veterani”, rispetto per tutti, ma paura di nessuno.

Nella foto il Coach Rossi