Fight Club ok come organizzazione e risultati al "Warrior's Land" Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 19 Aprile 2019 16:18

Tags: Fight Club | “Warriors’s Land”

fight13

Un successo (oltre cinquecento gli spettatori) al Palasport dei Prati di Vezzano la 6.a edizione di “Warriors’s Land”, la “terra del guerriero” che il Fight Club della Spezia annualmente organizza come “galà” di Kickboxing, MMA e Muay Thai.


L’evento s’è svolto sotto l’egida del Fight1, la federazione degli sport da combattimento che annovera fra i propri “partner” le più grosse federazioni mondiali, nonché vi fanno capo i più famosi campioni del ramo.
La manifestazione allestita come di costume dai maestri Giuliano Cerasoli e Gianni Pintus del Fight Club coincideva quest’anno col 6.o Memorial “Davide Virdis” e il 1.o “Alessandro Giunti”, in onore dei due valorosi atleti del sodalizio organizzatore che non ci sono più, un riconoscimento è andato alle loro famiglie. Alla cerimonia commemorativa erano presenti pure la senatrice Stefania Pucciarelli e il consigliere comunale Simone Regoli. Fra gli ospiti d’onore anche Carlo Di Biasi, gran capo di Fight1, insieme agli atleti Enrico Carrara e Matteo Riccetti: “nomi” rispettivamente del Muay e delle MMA.
Nel contesto dei sessanta incontri che hanno tenuto banco in giornata si sono distinti gli atleti del Fight Club di Piazza Verdi. Vincente l’esordio di Nicolò Mazzi nel Fight Code Rules -60 kg, contatto pieno, nel Fight Code tecnica -70 kg una vittoria e un pareggio per Michele Romano; 1 vittoria e 1 pari anche per Luca Porta nei -60 kg.
Da parte sua il giovane Alessandro Ambrosini ha riportato un pari e un successo nei -65 kg, cinture blu-marroni-nere, vittorioso il medesimo Neil Mariotti nei -55 kg. Perde onorevolmente, contro avversaria assai esperta, Shakira Efeso. Più che dignitosa la stessa sconfitta di Eric Parracino, Senior -75, al debutto.
Sul fronte Muay Thai, il Fight Club ha vinto con Alessandro Ulivelli nei -86 kg, con Salvatore Cancilla nei -74. Nei -75 parità per i debuttanti Cesare Crocini e Ryan Comiti, nella Fight Code tecnica, per la gran soddisfazione del maestro Nicola Piccioli e di Fabio Luminiello al loro angolo.
Nel tardo pomeriggio infine i match-clou, con affermazione di Prario, Olcese e Benedettini nella Muay Thai e di Belluomini “per Ground and pound” nel MMA Pro. Avvincenti i confronti di Fight Code Rules con Spagnoli che ha vinto per k.o. e Bacuccoli impostosi ai punti.
Per concludere sarà Giovanni Spanu a combattere nella sezione di Savate Pro il 25 Maggio a venire Monza, a Oktagon, prossimo grande appuntamento.


Nella foto dal “galà” da sinistra: Gianni Pintus, Giulia Cerasoli, la presentatrice Donatella e Sonia (che sono rispettivamente la mamma e la moglie di Alessandro Giunti) quindi Riccardo Virdis papà di Davide e Giuliano Cerasoli

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Aprile 2019 16:50