CILIVERGHE – SAN MARINO Stampa
Scritto da Administrator   
Domenica 17 Febbraio 2019 19:08

Tags: Ciliverghe

CILIVERGHE – SAN MARINO 1-0


CILIVERGHE (4-3-1-2): Viotti; Lirli, Andriani, Minelli (16’ st Sanni), Cortinovis; Comotti (32’ st
Pizzocolo), Guerci, Sanè; Vignali; Pasotti (20’ st Careccia), Zecchinato (36’ st Joelson). A disp.:
Valtorta, Bonometti, Del Bar, Sola, Aloia. All.: Carobbio.
SAN MARINO (3-5-2): Pozzi; Guarino, Cola, Gremizzi (32’ st Massetti); D’Addario (1’ st Gasperi),
Salcuni (1’ st Rrasa), De Cristofaro, Pasquini (23’ st Battistini), Marconi; Cannoni, Spadafora. A
disp.: Benedettini, Cevoli, Del Sesto, Tamagnini, Evaristi. All.: Muccioli.
ARBITRO: Bergamin di Castelfranco Veneto.
MARCATORE: 28’ pt Zecchinato rig..
AMMONITI: Cola, Cortinovis, Comotti, Guerci, Gasperi.
In un tripudio gialloblu il Ciliverghe affronta il San Marino, accompagnato dall’intero Settore
Giovanile che ha voluto rispondere presente alla chiamata del tecnico Carobbio nel corso della
settimana partecipando in massa alla gara con bandiere e cori.
L’entusiasmo straripante di Casa Cili carica la squadra che presenta nell’undici inziale per la prima
volta Zecchinato in coppa con Pasotti mentre a centrocampo rientrano Guerci e Vignali.
La prima occasione è però di marca romagnola con il tiro di Pasquini prontamente parato al 14’ da
Viotti; immediata risposta del Ciliverghe tre minuti dopo con la deviazione sotto rete di Pasotti su
cross di Lirli bloccata da Pozzi. Al 19’ altra grande occasione gialloblù: punizione di Vignali dalla
destra e girata di testa di Andriani in area con il pallone che sfila a lato della porta.
L’intraprendenza del Ciliverghe viene premiata al 27’ ed è proprio la sorpresa dell’undici iniziale
Zecchinato ad ergersi protagonista entrando in area di prepotenza costringendo al fallo da rigore
Gremizzi . Dagli undici metri è lo stesso Zecchinato a realizzare la sua prima rete in gialloblù.
Conquistato il vantaggio il Ciliverghe congela la partita chiudendo il primo tempo in vantaggio;
nell’intervallo doppio cambio del San Marino, ma a partire forte sono i padroni di casa che al 2’
sfiorano il raddoppio: cross dalla linea di fondo di Sanè che scavalca il portiere, in spaccata dietro
l’estremo romagnolo non arriva per un soffio in spaccata Zecchinato.
Al quarto d’ora è costretto nuovamente ad alzare bandiera bianca Minelli, perseguitato dai
problemi fisici, sostituito da Sanni.
Pasotti in attacco crea scompiglio nella retroguardia romagnola, al 20’ ne beneficia Comotti che va
al cross immediato, sulla corta respinta del San Marino il tiro dal limite di Vignali termina alto.
Il San Marino si fa vedere alla mezzora con un tiro di Gasperi su cui si fa trovare pronto Viotti,
bravo a deviare in angolo. Sventata la minaccia il Ciliverghe torna subito a rendersi pericoloso:
Sanè lancia al 35’ in campo aperto Zecchinato, il numero nove stremato nel a tu per tu con Pozzi
non riesce nello scavetto vincente con l’estremo che respinge in uscita bassa. E’ l’ultima azione per
l’attaccante patavino sostituito un minuto dopo, tra gli applausi di tutto lo stadio, da Joelson. Esce
anche Comotti ed in una giornata così non poteva che essere Pizzocolo a subentrare, figlio del
vivaio gialloblù, accolto da un lungo applauso al memento dell’entrata.
I dieci minuti finali più i cinque di recupero vedono il Ciliverghe controllare la gara, sprecare
un’altra occasione per il 2-0 questa volta con Vignali sorpreso dal terreno irregolare al momento
della conclusione che termina così ampiamente a lato, e collezionare calci d’angolo.
Il Ciliverghe scavalca così il San Marino, raggiunge il Sasso Marconi in classifica ed accorcia
ulteriormente la classifica per una corsa alla salvezza che prima della sosta vedrà due incroci
importanti quali Adrense e Lentigione.
DICHIARAZIONI
Filippo Carobbio (Allenatore Ciliverghe Calcio): “E’ stata una giornata veramente emozionante,
vedere la tribuna stracolma di nostri tifosi, la presenza massiccia del vivaio che ha tifato dal primo
all’ultimo minuto con cori e bandiere è stata veramente bella. A loro va veramente un
ringraziamento speciale, questi tre punti sono anche merito loro perché ci hanno regalato una
grande carica. I cori che mi hanno fatto li ho sentiti e mi hanno emozionato, era da tempo che non
mi capitava ed è stato bello, questa è la nostra famiglia, questo è il Ciliverghe e la vittoria è stata il
coronamento perfetto di una giornata perfetta. Venendo alla partita sono felice che anche oggi si
siano concessi solo due tiri nei novanta minuti, sono tre punti pesanti, ma non possiamo rilassarci,
la strada è ancora molto lunga e irta di ostacoli ad iniziare dal derby di domenica prossima contro
l’Adrense, squadra che nel mercato invernale ha fatto una campagna acquisti importante
spendendo molto e trovando una continuità di risultati impressionante in questo girone di
ritorno”.
14’ Tiro di Pasquini para Viotti
17’ Cross di lirli, piatto di Pasotti parato
19’ Punizione di Vignali, girata di testa di Andriani a lato
27’ Rigore conquistato da Zecchinato
28’ RETE Realizza Zecchinato
2’ Cross dalla linea di fondo di Sanè, il pallone supera il portiere, ma dietro di lui Zecchinato in
spaccata non riesce nella deviazione
20’ Dal limite tiro alto di Vignali
30’ Tiro di Gasperi, si fa trovare pronto Viotti alla deviazione in angolo
35’ Sanè lancia Zecchinato in campo aperto, il numero nove non riesce a superare Pozzi che
respinge in uscita bassa.
39’ Vignali tiro dal limite sballato