Home Altri sport Sport Invernali Irresistibile Sofia Goggia a Cortina

Irresistibile Sofia Goggia a Cortina

0
Sofia Goggia
Sofia Goggia e Ester Ledecka - Cortina 2022 (photo Alessandro Trovati/Pentaphoto)

Era andata fortissimo nelle due prove cronometrate, è andata fortissimo in gara, mettendosi alle spalle tutte le avversarie e conquistando la sesta vittoria stagionale, la diciassettesima della carriera in Coppa del mondo. Nella discesa di Cortina d’Ampezzo, la cui partenza è stata abbassata in corrispondenza del rifugio Duca D’Aosta a causa del forte vento nella parte alta, Sofia Goggia si è confermata la regina della velocità mondiale. Suo il successo (il secondo a Cortina dopo quello, sempre in discesa, del 2018) nonostante due errori importanti.
Alle sua spalle, staccata di 20 centesimi, l’austriaca Ramona Siebenhofer (che a Cortina si impose nelle due discese del 2019) mentre a completare il podio è stata la polivalente atleta della Repubblica Ceca Ester Ledecká, poco più di un mese fa vittoriosa sulle nevi ampezzane nella Coppa del mondo di snowboard.

LA VOCE DELLE PROTAGONISTE – «Non lo so nemmeno io come ho fatto a vincere» commenta Sofia Goggia. «Vincere a una settimana di distanza dalla caduta di Zauchensee è stato qualcosa di incredibile. Oggi è stata una gara difficile, con la partenza abbassata e le folate di vento che comunque erano forti. A un certo punto non capivo più niente, ero in una nuvola bianca e non avevo riferimenti. Ho rischiato, ho fatto delle linee stravaganti e ottenuto la mia vittoria più bella in Coppa del mondo, proprio qui a Cortina: naturalmente non per la performance sciistica ma per tanti altri fattori. Ora mi concentro sul superG perché la gara più importante è sempre quella che deve venire».
«Questo risultato mi dà fiducia in vista delle Olimpiadi che prenderanno il via tra due settimane» afferma la seconda classificata, Ramona Siebenhofer. «Mi piace molto qui a Cortina, l’ Olympia delle Tofane è una delle mie piste preferite. Sofia Goggia? È in ottima forma, rimane sempre tranquilla in ogni situazione e cerca di trovare la linea più veloce».
«Mi piace molto l’atmosfera di Cortina, mi sento a mio agio qui, come dimostra la mia vittoria in Coppa del Mondo di snowboard di dicembre» sottolinea Ester Ledecká. «L’anno scorso sono arrivata due volte quarta ai Campionati del Mondo di sci alpino e questo terzo posto è per me un piccolo riscatto. Sono contenta del podio ma non troppo della mia prestazione: ho fatto diversi errori e su questi devo lavorare».

LE AZZURRE – «Condizioni di pista perfette qui a Cortina, mi si addiceva. Peccato solo per l’abbassamento della partenza» dice Elena Curtoni, quattordicesima con lo stesso tempo di Nicol Delago. «Ho provato a dare il massimo nel minuto di gara e darò il massimo anche domani nel superG».
«Potevo sciare meglio indipendentemente dal vento» così Nicol Delago. «La mia prestazione sciistica non è stata al top, dovevo stare molto più chiusa e osare molto di più. Il mio obiettivo è quello di migliorare gara dopo gara, sto rientrando da un infortunio ho tanto da imparare e tanto da migliorare».
«Fino all’ultimo intermedio ero lì a giocarmi il podio e poi ho sbagliato proprio al Rumerlo» afferma Federica Brignone, diciannovesima. «Sinceramente ieri in prova non avevo fatto un’ottima ultima parte, me l’ero studiata bene ho cercato di darle un po’ più di direzione per saltare più in alto. Poi un po’ più di vento, un po’ la mia voglia di stare stretta e sono saltata un po’ storta. Ho buttato via la gara. Bellissimo però aver ritrovato il pubblico».
«Di sicuro non sono tanto contenta di come ho sciato, un po’ passiva un po’ tanto in piedi» questa l’analisi di Nadia Delago, ventesima. «Mi dispiace perché in casa vuoi sempre sciare bene, domani cercherò di fare meglio e sono molto contenta per Sofia».

LOVE YOUR SKIN – Nella discesa di oggi le atlete hanno gareggiato con pettorali sui quali faceva bella mostra di sé lo slogan “Love your skin”. Love your skin – Proteggi la tua pelle è un invito alla prevenzione delle malattie della pelle e, più in particolare, alla protezione della pelle per chi pratica sport ad alta quota. Al tema, il comitato organizzatore di Coppa del mondo, insieme a Unifarco, azienda bellunese formata da farmacisti che propone prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up, e Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori, hanno dedicato anche un convegno di approfondimento svoltosi nella serata di venerdì 21 gennaio. Anche domani in superG il pettorale avrà il claim Love your skin.

IL PROGRAMMA –Domani, domenica 23 gennaio, si svolgerà il superG, con inizio programmato per le 11.45. Come già oggi, il pubblico accompagnerà le gare delle atlete al parterre e in tribuna. Tifosi e appassionati potranno anche giocare con Fis Ski Race Genie, un’applicazione nata dalla collaborazione tra OneSporter (FIS Project Partner) e il Comitato organizzatore della Coppa del Mondo, che proprio a Cortina ha fatto il suo debutto, applicazione con la quale un utente può cercare di indovinare il risultato della gara per vincere i premi messi a disposizione da Fis.