Home Altro Varie

La rinnovata visione turistica di Cervino Ski Paradise

Cervino Ski Paradise
Cervino Ski Paradise, Breuil-Cervinia (AO)(Photo credit: Niccolò Venturin)

Progetti per lo sviluppo turistico ben delineati e nuove sfide all’orizzonte che passano dall’ammodernamento degli impianti di risalita all’ampliamento del comprensorio, fino ai grandi eventi sportivi estivi e invernali, capaci di raggiungere le case di milioni di telespettatori in tutto il mondo. Cervino Ski Paradise guarda a un futuro sempre più internazionale e lo fa con una visione comune di tutti gli attori che ruotano intorno al comparto turistico. E proprio l’unione di intenti rappresenta il fulcro delle prossime iniziative e progetti messi in atto dalla località turistica che sorge ai piedi della Gran Becca, capace di generare un forte appeal. Un nuovo inizio nel nome della sinergia nella Valtournenche, strategie condivise dall’Amministrazione comunale, dal Consorzio Cervino Turismo e da Cervino Spa che gestisce gli impianti di risalita di Breuil-Cervinia, Valtournenche, Chamois e Torgnon.

Con gli eventi estivi – sportivi e culturali – in pieno svolgimento, Cervino Ski Paradise è proiettata già alla prossima stagione invernale che, condizioni climatiche permettendo, inizierà a metà ottobre e proseguirà fino al 5 maggio 2024. Ma grazie al nuovo collegamento internazionale Matterhorn Alpine Crossing, nella Valtournenche non ci saranno più mezze stagioni perché lo sci estivo partirà già il 6 maggio: una novità assoluta che permetterà agli appassionati di sciare senza interruzioni e di vivere un’esperienza unica ad alta quota, usufruendo dello skipass internazionale Breuil-Cervinia/Zermatt. Sarà la stagione più lunga di sempre; per la prima volta infatti non ci sarà alcuna pausa tra le aperture invernali e quelle estive. In questo periodo le piste sul ghiacciaio sono aperte tutti i giorni e le condizioni sono ottimali grazie anche alle recenti nevicate.

Inaugurata la funivia Matterhorn Alpine Crossing, sul versante italiano si pensa già ai futuri impianti che collegheranno Breuil-Cervinia e Plateau Rosa. È iniziata la fase di progettazione delle funivie 3S che andranno ad ammodernare la direttrice che collega l’Italia alla Svizzera e serve gran parte delle piste del comprensorio valdostano. Via anche ai lavori per la sostituzione della seggiovia triposto Goillet.

 

Cresce inoltre l’attesa per la prima, storica, edizione di Matterhorn Cervino Speed Opening, l’unico evento transfrontaliero della Coppa del Mondo di sci alpino che parte da un paese e arriva in un altro. Sulla pista Gran Becca, dove sono già iniziati i lavori di preparazione, l’11 e 12 novembre sono previste due discese per il settore maschile, il 18 e 19 altrettante discese per quello femminile. Nei giorni scorsi è intanto stata aperta la procedura di registrazione per i volontari (https://www.speedopening.com/it/volunteers/). Fino al 15 settembre sarà possibile candidarsi per entrare nel grande team e dare un supporto nella finish area, nel settore dei media e al villaggio di Breuil-Cervinia e diventare parte attiva di una manifestazione che riscriverà la storia.

Confermata anche la Coppa del Mondo di snowboard cross, che ritornerà ancora una volta a metà dicembre come seconda tappa del circuito. Lo spettacolo il 15 e 16 dicembre 2023, pronto a far registrare ancora una volta un ritorno mediatico importante. Gara-2 dello scorso anno è stata la seconda per numero di telespettatori (3.423.734, il 18% sul totale del circuito), di un nulla dietro a quella iniziale di Les 2 Alpes.

Nuova linea, sempre nel segno della sinergia, anche per la comunicazione che per la prima volta sarà unica per l’intero comprensorio. È stata scelta l’agenzia Acmediapress di Aosta, già impegnata sul territorio della Valtournenche per curare la Coppa del Mondo di snowboard cross e la comunicazione italiana di Matterhorn Cervino Speed Opening.