Home Altri sport Motori

La Scuderia Sant Ambroeus porta nel cuore di Milano le Classic della Dakar 2023

Scuderia Sant Ambroeus
Valentina Casella

Milano – Due giornate per ammirare da vicino i temerari veicoli d’epoca del Team Tecnosport, guidati dai piloti della Scuderia Sant Ambroues che hanno partecipato all’edizione 2023 della Dakar Classic. Mercoledì 8 e giovedì 9 marzo, Milano ospiterà presso la sede di Azimut Wealth Management – in Corso Venezia 48, dalle ore 10 alle 17 – una esposizione di tre vetture Nissan e di un camion assistenza Iveco, che a inizio gennaio si sono messi alla prova tra le dune dell’Arabia Saudita, per la terza edizione della gara organizzata in contemporanea di una delle competizioni più dure, spettacolari e leggendarie al mondo, il Rally Dakar (ex Parigi-Dakar).
Sei soci della Scuderia Sant Ambroeus, costituita a Milano nel 1951 dagli amici e fondatori Elio Zagato, Eugenio Dragoni, Alberto della Beffa, Franco Martinengo e Alessandro Zafferri, hanno portato l’effige ambrosiana nelle atmosfere calde e suggestive del mondo arabo, mettendo alla prova due Nissan Terrano e una Nissan Pathfinder degli anni Novanta.
I piloti e i co-piloti, Valentina Casella, Monica Buonamano, Gian Enrico Dütschler, Emanuele Spriano, Lorenzo Piolini e Franco Majno, si ritroveranno inoltre mercoledì 8 marzo per una serata su invito dedicata alla proiezione di filmati, foto, e ai racconti della loro indimenticabile avventura.
Le tre Nissan e il camion assistenza sfileranno poi venerdì mattina, 10 marzo, a partire dalle ore 10.00: da Corso Venezia arriveranno in via Monte Napoleone e rimarranno in esposizione nel cuore del quadrilatero milanese per un paio d’ore.
Con la partecipazione alla Dakar Classic la Scuderia Sant Ambroeus onora e prosegue la sua tradizione motoristica e agonistica, che fin dagli anni Cinquanta ha visto l’associazione a carattere culturale impegnata regolarmente in manifestazioni sportive in Italia all’estero, su pista e su strada: dalla Mille Miglia alla Targa Florio, e su circuiti memorabili come il Nürburgring, Le Mans e Monza, quando tra i suoi soci figuravano nomi del calibro di Elio Zagato, Giancarlo Baghetti, Ludovico Scarfiotti, Giorgio Pianta e Edoardo Lualdi Gabardi.
Un passato di passione per le corse e per le vetture dal fascino senza tempo, che si ripete e rivive grazie all’entusiasmo e all’attiva partecipazione dei soci della Scuderia Sant Ambroues agli appuntamenti più importanti dedicati alle Classic.