Home Sport squadra Pallavolo La Uyba liquida con un netto 3-0 la pratica Firenze

La Uyba liquida con un netto 3-0 la pratica Firenze

0
unet
(Foto Bojeri Photo Sport)

Una gara in cui servivano i 3 punti per mille motivi, rimanere agganciate al treno di testa, ripartire dopo 3 sconfitte, fermare una squadra insidiosa ed in ascesa e molti altri ed i tre punti pieni sono arrivati per la Uyba che, tra le mura amiche, non sbaglia e frena la corsa del lanciato Bisonte di Bellano. Una bella prestazione ed un bel segnalale che arriva proprio e soprattutto in quello che le bianco rosse avevano fatto peggio fin ora, la volata finale dei set. Stevanovic e compagne fanno vedere tutta la loro grinta e determinazione limitando gli errori (11 contro 21) e affidandosi al braccio armato di Camilla Mingardi, ancora una volta top scorer del match (20 punti con 41%).
Di contro la squadra di Bellano sbaglia troppo e fatica a trovare soluzioni in fase di attacco con Sorokaite in seratà no (21% per lei) sono le sole Belien e Nwakalor a provare a reggere il peso sulle loro spalle ma non è abbastanza, come evidenzia il dato finale di squadra 17%.
Dopo una prima frazione combattutissima in cui, nonostante i tentativi, nessuna delle due squadre riesce a trovare lo spunto per la tranquillità. Firenze, gioca bene per oltre metà set, con la Uyba che fa contenimento, ma la chiave di volta arriva sul 20-18 con il muro di Bosetti su Sylves che lancia la Uyba nella volata finale. Traguardo che la squadra di Musso centra per prima con l’affondo di Poulter (25-21). Nella seconda frazione la Uyba viaggia sull’onda dell’entusiasmo e prova a mettere subito le cose in chiaro con un +5 guadagnato nelle prime fasi che mette in seria difficoltà le toscane. La squadra di Bellano non perde le speranze e nell’arco di qualche punto si rimette in carreggiata ad una sola lunghezza. Il rientro di Firenze costringe la Uyba ad alzare il ritmo, cosa che Stevanovic e compagne non tardano a fare prendendosi cinque chance per chiudere e capitalizzando alla seconda utile (25-20). Avvio lanciatissimo nel terzo e ultimo parziale con la Uyba che piazza subito un sonoro 7-2 che inchioda al palo le toscane. Il Bisonte non è convinto di voler cedere facilmente così ed ecco la reazione tanto attesa con il gap che si riduce a due sole lunghezze. Firenze si avvicina ad un solo passo e fa correre qualche brivido, ma i troppi errori in fase di realizzazione sanno tanto di condanna. La sentenza definitiva arriva di lì a poco, alla quarta delle sette occasioni, con Gray che mette la parola fissando il tabellone sul 25-20.

La Cronaca :

Unet e-work Busto Arsizio: 1 Poulter, 3 Olivotto, 8 Gray, 11 Mingardi, 15 Stevanovic, 16 Bosetti, 14 Zannoni (L). All. Musso, 2° Gaviraghi.
Il Bisonte Firenze: 1 Sorokaite, 2 Sylves, 3 Cambi, 7 Van Gestel, 11 Belien, 15 Nwakalor, 9 Panetoni (L). All. Bellano, 2° Cervellin

Primo set, buono spunto di Firenze che sigla per prima il mini break (2-4). La Uyba risponde subito e si tiene ad una lunghezza con il muro di Olivotto su Sorokaite (6-7). Mingardi fa doppietta e lancia le compagne che mettono la freccia per il sorpasso (10-9). Il doppio errore di Poulter spinge Musso a fermare il gioco (10-12). Alla ripresa il Bisonte prova a tenere le redini con Nwakalor che di astuzia mette a terra il pallonetto del +3 (12-15). Non è finita per le “farfalle” che rimettono di nuovo tutto a posto ed è punto a punto (18-18). Il muro di Bosetti è la svolta e la Uyba è lanciata nella volata finale (22-19). L’invasione di Sylves regala tre set ball alle avversarie che capitalizzano subito alla prima fissando il punteggio sul 25-21.

Secondo set, la Uyba trova per prima il break e Bellano prova subito a fermare la corsa interrompendo il gioco (6-4). Al rientro in campo è sempre la Uyba a guidare con il turno dai 9 metri di Bosetti che vale il +5 (12-7). Le toscane non si danno per vinte e accorciano le distanze con Sorokaite (13-12). Si gioca in equilibrio precario, ma è Stevanovic a portare avanti le compagne sul +3 (18-15). Il gap conquistato indirizza il set per le “farfalle” di Musso (22-18). Nel finale ci pensa la solita Mingardi a regalare prima cinque set ball e poi capitalizzare alla seconda occasione utile (25-20).

Terzo set, partenza sprint per la Uyba che mette subito le cose in chiaro con un sonoro 7-2. Firenze non ci sta e prova ad accorciare il gap (8-5). Il Bisonte vuole provare ancora a mettere i bastoni tra le ruote il doppio affondo di Knollema vale il -2 (13-11). La n.10 soffre però in ricezione e Nwakalor spedisce out la palla del 17-12. Belien dai 9 metri torva la zona di conflitto e Busto trema ad una sola lunghezza (18-17). I tanti errori delle toscane in fase di realizzazione sanno di condanna (23-17). Il muro su Sorokaite è la certezza di sette match ball per chiudere (24-17). Servono ben quattro occasioni, ma la parola fine arriva con l’affondo di Gray (25-20).

Roberto Bojeri

Previous articleLagonegro-Bergamo 3-0
Next articleGrande spettacolo a Châtillon per la due giorni di ginnastica ritmica