Home Altro Varie

Le Giornate del Mediterraneo. Il Comune di Pollica al centro del dialogo

Le Giornate del Mediterraneo
Le Giornate del Mediterraneo - Pollica

Pollica – Per il terzo anno consecutivo, Pollica si conferma cuore pulsante del Mediterraneo ospitando “Le Giornate del Mediterraneo” dal 5 all’8 luglio 2024. Questo evento, curato per il Comune di Pollica dal Future Food Institute, trasformerà il paese tra i borghi di Pollica ed Acciaroli in un palcoscenico di dibattiti e riflessioni su temi cruciali come l’intelligenza artificiale, la geopolitica, la sostenibilità e il futuro del Sud e del Mediterraneo.
Le Giornate del Mediterraneo offriranno quattro giorni di dialoghi critici, dibattiti approfonditi e laboratori, creando un ponte tra l’innovazione ed i patrimoni viventi. L’evento si svolgerà in location suggestive come il Castello dei Principi Capano e il Molo di Sopraflutto della Marina di Acciaroli, coinvolgendo attivamente la comunità locale e ospiti internazionali.

Tra gli highlights dell’evento:
• 05/07 Pollica
• Convivio e Dialogo – Il Med Talk inaugurale “SEEDS: Semi di resilienza per il Futuro del Mediterraneo”, che vedrà la partecipazione di delegati da Italia, Marocco, Egitto, Tunisia e Giordania, esplorando soluzioni innovative per rafforzare le filiere cerealicole nella regione MENA.
• 06/07 Acciaroli
◦ Presentazione e Dibattito – La presentazione del libro “Cambio Vita. Vado al Sud” di Alessandro Brunello, che offrirà una prospettiva unica sul modello mediterraneo di felicità.
◦ Presentazione e Dibattito – Un dialogo sull’equilibrio tra Intelligenza Mediterranea e Intelligenza Artificiale con Davide Casaleggio, autore di “Gli algoritmi del potere”.
• 07/07 Acciaroli
• Proiezione e Dibattito – La proiezione del documentario “MICRO: La Minaccia Invisibile” di Giuseppe Barile, seguita da un dibattito.
• 08/07 Pollica
• Convivio e Dialogo – Il Med Talk conclusivo su “Mediterraneo al Centro: un Futuro Presente” a cura di Limes, che esplorerà le dimensioni economiche, commerciali e geopolitiche del Mediterraneo.

Stefano Pisani, Sindaco di Pollica, commenta: “Le Giornate del Mediterraneo confermano Pollica come cuore pulsante di un dialogo cruciale sul futuro della nostra regione. In un’epoca di sfide globali, dal cambiamento climatico alla sicurezza alimentare, il Mediterraneo emerge come laboratorio di modelli di sviluppo innovativi come quello ispirato dalla “Dieta Mediterranea”. Questo evento unisce tradizione e innovazione, esplorando temi come l’intelligenza artificiale e la geopolitica, sempre nel rispetto del nostro patrimonio culturale. Invito tutti a partecipare attivamente, per costruire insieme un futuro sostenibile che valorizzi l’intelligenza mediterranea e le nostre radici, proiettandole verso nuovi orizzonti di collaborazione e sviluppo condiviso.”

Sara Roversi, Presidente del Future Food Institute, commenta: “Le Giornate del Mediterraneo rappresentano un’opportunità per tutti noi per riflettere sul ruolo centrale del Mediterraneo nelle sfide globali attuali, dalla sicurezza alimentare all’innovazione tecnologica, passando per la sostenibilità ambientale.”

Le Giornate del Mediterraneo promettono di essere un evento capace di combinare riflessione intellettuale, scambio culturale e impegno per un futuro sostenibile, confermando Pollica come centro nevralgico del pensiero mediterraneo contemporaneo.

Pollica perla del Mediterraneo
2024 Cinque Vele di Legambiente, a Pollica premiato come il “Mare più bello d’Italia”
Una Bandiera Blu – quella assegnata dalla Foundation for Environmental Education (FEE) – svetta nel cielo di Pollica dal 1989. A questa si sono aggiunte, dal 2000, le Cinque Vele di Legambiente e Touring Club. Ogni anno l’area costiera conquista i massimi riconoscimenti legati alla qualità delle acque e all’attenzione alla sostenibilità, testimoniando l’efficacia delle politiche ambientali messe in atto dai sindaci Angelo Vassallo e Stefano Pisani e rendendo Pollica un esempio virtuoso a livello nazionale.
Siamo in una vera perla del Mediterraneo. Il porto di Acciaroli, anch’esso premiato con la bandiera blu per gli approdi, è un punto di riferimento per le grandi barche da diporto che, provenienti dal nord, si dirigono verso le Isole Eolie e la Sicilia. Questo porto turistico-peschereccio è un punto nevralgico per il turismo nautico, offrendo sicurezza e servizi di alta qualità ai naviganti.
Pollica è anche uno dei pochi luoghi dove si pratica ancora la pesca tradizionale con la menaica, che permette di catturare il pesce azzurro per eccellenza le alici, senza danneggiare l’ecosistema marino. Sono pochi i pescatori che detengono il segreto di questa tecnica antica: pescano la notte e rientrano all’alba, con un prezioso carico che viene raccolto a mano. Grazie alle loro reti speciali garantiscono una pesca sostenibile e di alta qualità, contribuendo alla biodiversità. Le alici, conservate sotto sale, mantengono intatti per almeno un anno caratteristiche organolettiche e valori nutrizionali, come se fossero state appena pescate.
Dal 1969, ogni anno a Settembre, Pollica celebra la sua tradizione marinaresca con la più antica e famosa sagra del Cilento la Sagra del Pesce Azzurro di Pioppi, dedicata a uno dei pilastri di una sana alimentazione, alla base della Dieta Mediterranea. Questo evento, molto atteso da residenti e turisti, offre l’opportunità di degustare piatti tipici a base di pesce fresco, preparati secondo ricette tradizionali che esaltano i sapori del Mediterraneo. La sagra non è solo un momento di festa, ma anche un’occasione per promuovere la cultura e le tradizioni locali, rafforzando il senso di comunità e attirando visitatori da tutto il mondo

INFO
L’evento è aperto al pubblico e gratuito.
Per partecipare alle due serate di “Convivio e Dialogo” è necessaria la prenotazione sul sito: giornatedelmediterraneo24.eventbrite.com .