Home Altri sport Sport Invernali

Lindsey Vonn torna regina della discesa libera per una sola notte speciale a Kitzbühel

0

Ha vinto tutto quello che c’era da vincere in questo sport prima di ritirarsi nel 2019, ma non ha voluto farsi sfuggire la possibilità di un’ultima grande impresa: la temibile Streif di Kitzbühel, in Austria. Da sempre considerata la più grande sfida della Coppa del Mondo di sci alpino, la Vonn non ha mai potuto disputare questa iconica pista perché si tengono solo le gare di discesa maschile.

“La Streif è l’apice di tutte le discese, il percorso più difficile al mondo. Nessuno credeva che potessi farcela. Dopo tutti gli infortuni subiti, avere l’opportunità unica nella vita di realizzare il mio sogno è incredibile” – ha affermato la trentottenne americana – “Ho sempre avuto rispetto per gli uomini che hanno corso lungo la Streif, ma ora ne ho ancora di più, perché una cosa è percorrerla e un’altra è sciare per vincere; e ora posso comprendere appieno cosa significhi. Mi ha dato una prospettiva più ampia di quanto questi uomini siano davvero straordinari”.

Lindsey Vonn non correva una discesa da quattro anni, ma ha spinto per uscire dal cancelletto di partenza ed entrare nella famigerata “Mausefalle” (trappola per topi), con una pendenza dell’85%: la velocità di oltre 100 km/h raggiunta di notte ha aggiunto ulteriori emozioni ad un momento di massima tensione. Ma le imprese impossibili non hanno mai spaventato la campionessa americana, da sempre pronta a spingersi ben oltre il limite, nonostante i gravi infortuni alle ginocchia subiti in carriera. Oro olimpico e 82 vittorie in Coppa del Mondo, di cui è stata incoronata campionessa numerose volte: Lindsey Vonn è una leggenda dello sport e, quando si tratta di sfidare sé stessa, non esita a farlo.

Previous articleA Reggio Emilia riparte il Guerin Subbuteo 2023
Next articleA GRANDE RICHIESTA MADONNA ANNUNCIA LA SECONDA IMPERDIBILE DATA IL 25 NOVEMBRE A MILANO