Home Calcio Lisa Marchetti è il nuovo portiere del Tavagnacco

Lisa Marchetti è il nuovo portiere del Tavagnacco

0
Tavagnacco
Lisa Marchetti

Primo luglio. Il giorno numero 1 della stagione 2022-2023 del Tavagnacco è dedicato alla numero 1. Lisa Marchetti sarà il nuovo portiere gialloblù e raccoglierà l’eredità di Beatrice Beretta. Lo farà con la voglia di crescere e l’entusiasmo che emerge dalle sue parole: «Sono felice di arrivare in una società storica del calcio femminile, Udine l’ho già visitata e me ne hanno parlato benissimo, è il posto ideale per maturare. Mi sono confrontata con persone di spessore, competenti e professionali». Ha già avuto modo di parlare al telefono, infatti, con mister Recenti e con il preparatore dei portieri Vittorio Baccari con cui lavorerà in questa stagione.

La voglia di dimostrare il suo valore in Friuli è tanta, in un ruolo delicato e ricco di responsabilità che, però, non la spaventano. «Tra i pali bisogna essere efficaci, belli da vedere e sempre ben posizionati. Il gesto tecnico va curato. Quando mi riesce preciso, mi emoziono. E’ importante essere abili sia con le mani che con i piedi nel gioco moderno». Marchetti ha dimostrato di cavarsela bene in vari fondamentali, tra cui il lancio lungo e l’attacco alla palla nell’uno contro uno con l’attaccante avversario. Da perfezionare? «Tutto. Si può sempre fare meglio. Le letture sulle palle alte sono un aspetto che devo cercare di progredire soprattutto in occasioni di calci piazzati».

Lisa ha 23 anni, è toscana, originaria di Filecchio, paesino in provincia di Lucca. Innamorata del pallone fin da piccola, la parrocchia è stato il luogo in cui ha tirato i primi calci. «Avevo sempre voglia di fare partite – continua Lisa – il mio vicino di casa era un allenatore e giocavo spesso con suo figlio. Sono riuscita a convincere mia mamma a iscrivermi alla squadra di Lucca che, dopo il fallimento, è ripartita con un progetto nuovo». E’ proprio qui che la carriera di Marchetti ha una svolta con la ragazza che scopre di essere abile a difendere lo specchio della porta da estremo difensore. «Il primo anno con la neonata Filecchio abbiamo conquistato la Promozione, vinto la Coppa Toscana e infine siamo state ripescate in Eccellenza. L’annata successiva ci siamo salvate e la stagione seguente abbiamo vinto il campionato arrivando in serie C». Il periodo di lockdown causato dall’avvento del Covid-19 non ha impedito a Lisa di allenarsi da sola e di prepararsi al torneo successivo dove la Lucchese femminile è arrivata al quarto posto, anche grazie alle sue parate.