Home Altri sport Motori

Mancin torna tra le porte del Colli Euganei

0
Michele Mancin
Michele Mancin - Slalom di Montemerlo 2022 (Foto Manuel Marino)

Rivà (RO)– La scomparsa del rally ad Adria e la chiusura dei cancelli dell’Adria International Raceway hanno tolto di mano, a tutto il Polesine, quelli che potevano essere considerati gli eventi di casa ed ecco che la provincia di Padova si sta rivelando una buona amica, stando vicina a tanti piloti che sono alla ricerca di un territorio fraterno.

Dopo aver preso parte alla prima edizione del Montemerlo, tenutosi a fine Giugno in quel di Cervarese Santa Croce, Michele Mancin tornerà a battere la provincia di Padova in quello che, a buon diritto, viene ormai considerato un appuntamento irrinunciabile nel proprio calendario.

I prossimi 17 e 18 Settembre andrà in scena la nona edizione dello Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, ed il pilota di Rivà sarà della partita con la consueta Citroen Saxo gruppo A.

“Da noi ormai non ci sono più occasioni per dire di correre a casa” – racconta Mancin – “ed ecco che questi due appuntamenti, il nuovo Montemerlo ed il consolidato Colli Euganei, sono diventati qualcosa di più per me. Non sono mai stato uno slalomista, preferisco la velocità pura, ma è innegabile che la vicinanza di queste manifestazioni spinga tanti piloti del mio territorio ad essere presenti ed è bello così. Al Montemerlo è andata benissimo, vincendo classe e gruppo nonché quinti in assoluta, e ci piacerebbe poter continuare questo trend positivo anche qui.”

Un Colli Euganei che ben conosce il portacolori di Gaetani Racing, supportato sul piano tecnico da Assoclub Motorsport, in virtù di una serie di partecipazioni vincenti come quella dello scorso anno, terzo di classe con la Saxo, ma anche la vittoria tra le millequattro nel 2016, colta al volante dell’intramontabile Peugeot 205 Rallye gruppo A, compagna di mille battaglie.

“Abbiamo già corso su questo tracciato” – sottolinea Mancin – “e siamo andati bene, sia con la Saxo che con la 205. Con quest’ultima abbiamo vinto nel 2016 mentre con la Saxo siamo arrivati terzi, lo scorso anno. Possiamo dire che, pur non essendo specialisti delle porte, sappiamo difenderci quindi è naturale che cercheremo di puntare al terzo risultato utile consecutivo. Ci proveremo ma siamo consapevoli che non sarà di certo una passeggiata.”

La validità per il Campionato Italiano Slalom e per numerose serie annesse, tra le quali spicca il Trofeo Veneto Trentino +, contribuirà ad arricchire un parco partenti già di sicuro prestigio.

Classico il format della due giorni, un percorso di poco inferiore ai tre chilometri che si snoderà dal cuore di Este verso l’abitato di Calaone, percorrendo la strada provinciale sessantadue.

Una sola giornata di gara effettiva, quella di Domenica, con la ricognizione del percorso prevista per le nove e mezza, ad anticipare le tre manche di gara.

“Lo scorso anno abbiamo perso la vittoria per alcune penalità” – conclude Mancin – “e partiremo agguerriti perchè vogliamo portare a casa un bel risultato anche per la nostra scuderia, la Gaetani Racing, che, essendo della provincia di Padova, giocherà in casa.”

 

Previous articleRally Sport Evolution, un’altalena dal San Martino al Torino
Next articleWorld Cup 2022 di Calcio da Tavolo: il sorteggio dei gironi in diretta streaming