Home Altro Minerva – A Carnevale ogni libro vale

Minerva – A Carnevale ogni libro vale

0
Copertina di "Burattini a Bologna"

Il Carnevale tra dolci e maschere della tradizione

Un’esplosione di colori: il Carnevale è la celebrazione dell’eccesso e del mascheramento, che precede il periodo di astinenza e digiuno della Quaresima.

La tavola è il primo posto dove si esprime lo spirito carnevalesco: i dolci sono i grandi protagonisti di questa Festa.

E oltre al cibo nella tradizione, il Carnevale è anche travestimento: attingendo all’antica Commedia dell’Arte, nata nel XVI secolo, il teatro popolare ha dato vita alle “maschere”, alle “marionette” e ai “burattini”, personaggi con un costume, un nome, un dialetto e una storia, che spesso li riconduce ad una specifica città italiana.

Così Arlecchino è la maschera di Bergamo, Meneghino è quella di Milano, Pantalone è veneziano, mentre Pulcinella è napoletano. E a Bologna?

Anche la nostra città vanta una sua maschera: stiamo parlando del Dottor Balanzone, emblema dell’Università e della giustizia. Saccente e spesso presuntuoso, Balanzone indossa la toga del professore, colletto e polsini bianchi e una piccola maschera che copre appena le sopracciglia e il naso.

E nella settimana dei coriandoli e dei colori, Minerva vi propone qualche titolo in tema con la festa mascherata, per guardare tutto da un’altra prospettiva….

———————————————-

BURATTINI A BOLOGNA
La storia delle teste di legno
raccontata da Riccardo Pazzaglia

Illustrata da Wolfango

L’arte burattinaia a Bologna è un elemento essenziale della cultura cittadina e non solo. Tanti aspetti noti e meno noti, nonché numerosi episodi storici che hanno visto protagonisti i burattinai della città, hanno fatto di Bologna, nei secoli passati, un riferimento indiscusso per questa forma d’arte. Il volume approfondisce queste tematiche e, grazie a schede di approfondimento illustrate racconta e descrive i burattini e i burattinai bolognesi.

Tra i contributi anche quelli di Carla Astolfi, Fausto Carpani, Giovanni Catti, Romano Danielli, Vittorio Franceschi, Luciano Leonesi, Luigi Lepri, Eugenio Riccòmini.

L’opera è impreziosita da un inserto di tavole inedite del pittore Wolfango (nate dalla sua passione per i burattini bolognesi e tratte dall’ampia produzione delle classiche teste di legno da lui illustrate) e spledide fotografie storiche che immortalano splendidi momenti di vita cittadina (bambini e adulti a teatro, il dietro le quinte dei burattinai, gli spettacoli estivi tra le vie cittadine…).

Scopri il libro : https://www.minervaedizioni.com/burattini-a-bologna.html

Vuoi sostenere l’attività dei Burattini? Iscriviti all’associazione Burattini a Bologna e potrai anche approfittare di tante promozioni!

CLICCA QUI PER SCOPRIRE DI PIU’: https://www.facebook.com/burattiniabologna/videos/506445673673871


GINO FABBRI PASTICCERE

Dolci e Talento di un Campione del mondo

di Gino Fabbri

Un ricco volume che colleziona aneddoti, fotografie e ricette.
Le aspirazioni e i sogni di un uomo che dal niente è partito per scalare le vette mondiali della pasticceria conservando la spontaneità di un ragazzo. Con garbo e determinazione Gino Fabbri è partito dalla piccola Castenaso (Bo) e, un passo dopo l’altro, è arrivato molto lontano, diventando oggi un punto di riferimento internazionale, riconosciuto e consacrato dalla vittoria all’ultimo Campionato mondiale di pasticceria a Lione. Una coppa del mondo che impreziosisce il medagliere del Made in Italy, inimitabile per eleganza, forza e ironia: per uomini come Gino.
In questo libro il Maestro si racconta, riservando a sé e alle proprie con-vinzioni un posto importate quanto quello riservato alla sua arte. Per la prima volta Gino Fabbri racconta se stesso con la propria voce, non lasciando parlare solamente la sua bravura. Un libro unico, che assomma vita all’estro gastronomico, condividendo con il lettore tutte le tappe più belle del suo percorso, scandite attraverso preparazioni tradizionali e fantasiose di cui si svelano i trucchi, le ricette, il grado di difficoltàe i metodi di preparazione: per riuscire a regalare un pezzetto di vittoria a ogni pasticcere di casa.

Scopri il libro: https://www.minervaedizioni.com/gino-fabbri-pasticcere.html

——————————————————-

L’APPENINO IN TAVOLA

Ricette della tradizione tosco-emiliana

di Lucia Antonelli

Dagli Arrosticini di cinghiale con salsa ketchup casalinga allo Zuccotto, passando per maltagliati di castagne, tortellacci d’anatra al Cognac, tortelli d’autunno ai tre ripieni, tortellini, e poi ancora tordi al tegame, cotoletta di capriolo alla petroiana e fettuccine di grano arso al prosciutto e carciofi…

Tante ricette semplici ma dal gusto deciso del nostro Appennino, una cucina fortemente identitaria di questo angolo di Emilia che profuma già di Toscana.

L’Appennino in tavola è una fotografia fedele di cosa si possa realizzare con buone materie prime e la voglia di mettersi in gioco. Anche prodotti ritenuti di complicato utilizzo e abbinamento, come selvaggina e castagne, sono una fonte d’inesauribile ispirazione per preparazioni che, seguendo le indicazioni, diventano alla portata di tutti.

Non servono grandi attrezzature, ma buon senso e amore per ciò che si sta facendo: la cucina è condivisione e passione, questa l’unica vera ricetta per la riuscita di un buon piatto. Chiedetelo a Lucia.

Scopri il libro: https://www.minervaedizioni.com/l-appennino-in-tavola.html

—————————————————

I MIEI DOLCI

di Francesco Elmi

Volto noto nel Bolognese, e recentemente anche al grande pubblico grazie alla partecipazione a trasmissioni televisive di settore, Francesco Elmi è garanzia di grande competenza,determinazione e fantasia.

Francesco Elmi fonda la pasticceria Regina di Quadri dopo una serie di successi confermati anche dal suo ingresso nell’Associazione nazionale maestri pasticceri, presieduta dal concittadino Gino Fabbri e da Iginio Massari, altri due grandi della pasticceria mondiale.

Un libro che volutamente non guarda solamente alla pasticceria tradizionale, ma dà voce anche alle tante preparazioni nate dalla voglia di sperimentare, di capire gli abbinamenti e le tecniche, dalle più semplici alle più innovative.

Una vera e propria antologia per apprendere le basi della pasticceria e imparare a riconoscerne le principali categorie: dalle colazioni al salato, dalla biscotteria alle monoporzioni e ai mignon, fino alle moderne tendenze del finger food e del food pairing: ossia lo stuzzicare con gusto sorseggiando splendidi cocktail.

Ricette di diverso livello di difficoltà, corredate da tutte le spiegazioni necessarie per fare del vostro buffet una tavola perfetta, dal dolce fino a piccole preparazioni gastronomiche.
Chi ha detto che un pasticcere è bravo solo a fare torte?

Scopri il libro: https://www.minervaedizioni.com/i-miei-dolci.html

 

 

Previous articleLiguria in zona arancione, Piana: “Intollerabile per ristoranti e agriturismi”
Next articleCortina 2021- Enel x e Audi portano la mobilita’ elettrica