Home Altro Varie

Natale 2023: il 17% degli italiani effettua acquisti all’ultimo momento

natale
Report sull’Alta Stagione 2023 - Packlink,

Milano – Con l’arrivo del Natale, gli italiani si preparano alle spese di regali, viaggi, cenoni. Secondo l’ultimo report realizzato da Packlink, Report sull’Alta Stagione 2023, gli italiani insieme agli spagnoli sono quelli che più ritardano gli acquisti di Natale: il 17% degli italiani infatti effettua gli acquisti di Natale durante il mese di dicembre, il dato più alto insieme alla Spagna, ed il 37% a Novembre.
Quest’anno però, complice la recessione economica, il 18,9% degli italiani ha iniziato a fare acquisti di Natale nell’ultima metà di novembre, per approfittare di sconti e promozioni, ed il 13,7% prevede di farli nella prima metà di dicembre. Un altro dato interessante è che il 39,1% degli italiani ha dichiarato che fisserà un budget massimo per gli acquisti di Natale e cercherà di rispettarlo.
Nel resto d’Europa, le spese di Natale vengono fatte con molto anticipo: in Francia e Regno Unito, ad esempio, rispettivamente il 35% e 40% dei consumatori inizia i propri acquisti di Natale prima di ottobre.

Tuttavia, la capacità di pianificare gli acquisti in anticipo differisce tra le diverse fasce d’età. Il 39% degli under 45, infatti, ammette di aver anticipato gli acquisti natalizi. Al contrario, questa percentuale scende al 28% quando si parla di Generazione X e Baby Boomers. Inoltre, l’analisi per sesso rivela che le donne sono più lungimiranti e organizzate, poiché il 40% di loro anticipa i propri acquisti per ottenere prezzi migliori, rispetto al 33% degli uomini.

Natale 2023: continuano ad aumentare gli acquisti online
Quando si tratta di scegliere il canale su cui effettuare gli acquisti natalizi, il 49,5% dei consumatori prevede di effettuare la maggior parte, se non tutti, i propri acquisti online. Tra questi in particolare i prodotti elettronici (34,5%) e i giocattoli (35,4%) sono tra le categorie che più stanno vedendo una crescita sui canali online.
I consumatori sono sempre più favorevoli a uno stile di acquisto omnicanale, in cui combinano sia i canali fisici che quelli digitali, a seconda delle loro preferenze in un dato momento. Queste cifre rafforzano il consolidamento che l’e-commerce sta attualmente vivendo. Infatti, solo l’8% dei consumatori effettuerebbe i propri acquisti solo nei negozi fisici. E soprattutto con l’arrivo del Natale, con le decorazioni e l’arredamento delle case, una delle categorie in cui i consumatori preferiscono effettuare i propri acquisti principalmente in negozio è quella dei prodotti per la casa (42%).

Recommerce: il 74% degli italiani compra su piattaforme dell’usato
L’Italia è il Paese europeo che ha acquistato di più su piattaforme di re-commerce nel 2023: ben il 74% degli italiani, infatti, ha scelto di comprare prodotti dell’usato.
Sia che prevedano di farlo o che lo abbiano già fatto nei mesi scorsi, i motivi principali per acquistare su piattaforme online e in negozi dell’usato sono: per acquistare regali a prezzi inferiori (28.3% dei consumatori), acquistare cose personali a prezzi inferiori (27.7%), avere accesso a prodotti vintage rari che non si possono trovare nei normali negozi (21.9%) ed il 20.7% per avere un impatto più sostenibile nelle proprie abitudini di acquisto.

“Con il Natale alle porte è importante pianificare le nostre spese per non cadere nella trappola degli acquisti dell’ultimo minuto, che potrebbero costarci più del previsto. Il periodo delle feste natalizie è tra i più attesi dell’anno e con le dovute accortezze possiamo risparmiare sia in termini economici che di tempo. Inoltre, è importante considerare i canali adeguati per i nostri acquisti, che sono sempre più variegati e si integrano a vicenda”, sottolinea Noelia Lázaro, direttrice Marketing di Packlink.

Translate »