Home Altro Varie

Next Vintage: 13 – 16 ottobre a Castello di Belgioioso, Pavia

Next Vintage
Next Vintage - Bustier prezioso in paillettes Dior anni '90 - Valigia Louis Vuitton con diverse borsine da sera

Quali saranno le sorprese e cosa ci riserverà l’edizione autunnale di Next Vintage al Castello di Belgioioso?
Vieni a scoprirlo personalmente, saremo aperti dal 13 al 16 ottobre con la partecipazione di espositori qualificati che hanno selezionato per voi i capi migliori per l’edizione autunnale.

Next Vintage, sin dalla sua prima edizione ha promosso e fatto conoscere ai propri visitatori il concetto di moda vintage attraverso il recupero storico del passato.

La moda vintage vive nel e del tempo della patina, traendo ispirazione e alimento da incursioni nel passato che le permettono di far rivivere più epoche contemporaneamente attraverso abiti e accessori.
Un posto d’eccezione è occupato dal vintage che coniuga passato, presente e futuro azzerando ogni dimensione temporale
La moda scrive il futuro guardando al passato e parla il linguaggio vintage suggerendo i migliori capi e accessori da avere per vestirsi mixando passato e contemporaneità.

Mai come negli ultimi decenni la moda vintage è diventata la più preziosa fonte d’ispirazione, l’abilità è quella si saper dare contemporaneità ad un capo del passato per essere unici e sostenibili. Anche questo ultimo aspetto sta condizionando le scelte della moda e, a maggior ragione riguardiamo gli archivi con maggiore curiosità e attenzione. L’interesse verso capi e accessori del passato, che con il tempo acquisiscono valore economico e un’aura quasi cult, fa tendenza nel nostro paese come nel resto del mondo.
Capi unici, simboli dello stile di un tempo, la cui caratteristica è il valore che hanno acquisito con il tempo, che hanno fatto epoca e che rivivono con le nuove generazioni.

Evento collaterale

IL CAPPOTTO: STORIA E MITO DI UN CLASSICO INTRAMONTABILE
Un tempo relegato al guardaroba elegante, il cappotto oggi sta vivendo una nuova realtà che lo vede protagonista assoluto anche di look attuali completati da un paio di sneakers coloratissime per sdrammatizzare la serietà del capo.
Classici a parte, che non tramontano mai, il cappotto donna viene scelto in base alla propria personalità e spazia tra tagli e lunghezze diverse, sperimenta le tinte e tagli conservando dettagli particolari. Insomma non ha limiti, nemmeno temporali rifacendosi spesso ai modelli e alle forme degli anni passati perché la moda è circolare.
Appunti di un capo icona intergenerazionale da Il cappotto (1952) alla moda vintage
In occasione di Next Vintage Belgioioso Pavia, il 14 ottobre 2023 alle 17,30, si terrà una lezione sul cappotto sartoriale arricchita da diversi spunti cinematografici.
C’è un filo sottinteso tra Pavia e il cappotto, grazie ad Alberto Lattuada che sceglie di ambientare il libro russo Шинель di Nikolaj Vasil’evič Gogol, ambientato a San Pietroburgo nella città lombarda. La traduzione del titolo è poco fedele, originariamente si tratta di una mantella, ma il capospalla classico riassume alla perfezione l’immagine neorealista che ci regala la pellicola del 1952.
Il cappotto rappresenta uno status, una dichiarazione che ancor prima di essere di stile è la rappresentazione di sé nella piramide sociale. Questa immagine definisce perfettamente la moda, o meglio, il costume dei primi 50 anni (o poco più) dello scorso secolo, prima della liberazione dalle regole borghesi di autoidentificazione. La tematica è stata affrontata all’interno del libro Pavia Ripresa (edito da Univers), un volume dedicato ai film girati nella sottintesa città con diversi approfondimenti, schede e interviste.
Partendo dal film ambientato a Pavia, con l’ausilio dei tre autori (Giacomo Aricò, Alessandro Peroni e Luigi Riganti), si racconterà sabato 14 ottobre alle ore 17:30, presso il Castello di Belgioioso, all’interno di Next Vintage, l’evoluzione del cappotto nelle diverse epoche partendo dalle sequenze con il protagonista Renato Rascel. Tra classici e tendenze, appunti di un capo icona che continua a segnare la storia contemporanea anche attraverso la riscoperta del vintage.

TENDENZE
Il cappotto con cintura
Elegantissimo. Fascia la figura valorizzandola, sia che sceglierete il modello over – il modello vestaglia – sia che vogliate puntare su una silhouette più sciancrata, che aderisca alla perfezione al vostro corpo.
Il cappotto oversize
La spalla che si appoggia rilassata, quasi come un cardigan, le maniche larghe ed extra-long. Il taglio ampio e comodissimo che avvolge la silhouette con una morbidezza estrema. Il cappotto oversize ha un fascino che va oltre le stagioni. Sembra rubato dall’armadio di lui, con quei rever maxi che si fanno notare. Questa stagione l’ispirazione arriva dagli Anni 80.
Il montgomery cappotto: un classico che non passa di moda
Ha origini militari il Montgomery, ma forse la caratteristica più amata di questo capo è proprio la sua aura rilassata, da outfit casual. La sua particolarità più spiccata è di certo negli alamari, ma nelle ultime stagioni sta vivendo un ritorno molto più creativo. Si gioca con le silhouette, e per la prima volta abbandona la sua idea più tradizionale per assumere forme sempre diverse.
Il loden: ecco come è fatto
La sua allure unica e affascinante ci fa fare un tuffo negli Anni 60-70. È da lì che arriva il loden. Ha un taglio ampio, il colletto, bottoni in pelle, maxi tasche e piega sul retro. Forse ricorda più una grande mantella che un cappotto, ma oggi, per quanto sia ancora ancorato alla sua vena classica, lo ritroviamo in tantissime varianti, incluse quelle con rever o super colorata.
Il cappotto lungo
Ammettiamolo: è il cappotto lungo il vero protagonista di stagione. Per l’autunno inverno 2022 2023, gli stilisti hanno concentrato la loro creatività su questo modello, esplorando tutte le soluzioni possibili. Da sfoggiare sia con orli micro che su long dress, come si è sempre fatto.
Cappotto corto donna o midi: easy con stile
Il cappotto midi resta come opzione super chic, ma la vera novità è nel corto.
Cappotto cammello e cappotto beige
I colori più richiesti e iconici? Quelli neutri. Restano i classici tagli minimalisti, sia over che aderenti, ma questa stagione regna in assoluto la creatività.
Cappotto nero donna: un passe-partout amatissimo
Il nero sta bene con tutto, non passa mai di moda e va bene per ogni occasione.

Orario
Dal 13 al 15 ottobre: orario continuato dalle ore 10 alle ore 20
Lunedì 16 ottobre: dalle 10 alle 17

Biglietti
Intero: 10 euro
Ridotto: 7 euro (6-12 anni, over 60, militari, invalidi)
Online: 8.5 euro

Segreteria Organizzativa
Ente Fiere dei Castelli di Belgioioso e Sartirana
Tel. 0382/970525
info@belgioioso.it – www.belgioioso.it/vintage

condividi
Translate »
Exit mobile version