Home Altri sport Motori Nicola Fiore con poca fortuna al Mondiale Rally di Monza

Nicola Fiore con poca fortuna al Mondiale Rally di Monza

0
Fiore
Nicola Fiore (Foto Gabriele Lavagnini)

Un fine stagione di spessore che però non ha sortito l’effetto auspicato, quello di Nicola Fiore e Alessio Natalini i quali, nel week end appena passato, hanno preso parte all’ultima prova del Campionato del Mondo Rally, il Forum8 ACI RALLY MONZA.

Fiore e Natalini, con la consueta Skoda Fabia R5 della AutoSole 2.0 di Quarrata, portacolori della FC Competition e con l’assistenza tecnica assicurata dalla struttura bergamasca PA RACING, hanno dovuto ritirarsi nella tappa del sabato a causa di una “toccata” nella prova speciale 12 delle 16 previste in totale, la prima delle due di giornata corse dentro l’area del circuito brianzolo. Un fuori programma che ha danneggiato irreparabilmente una sospensione, non permettendo di ripartire.

Nicola Fiore e Alessio Natalini avevano sino ad allora interpretato al meglio la gara monzese anche con le prove “classiche” disputate nelle montagne del bergamasco riuscendo, nonostante due testacoda, a trovare soddisfazioni sia di sensazioni alla guida che con i riscontri cronometrici, raffrontati con i tanti piloti “non prioritari” al via della gara.

“Una esperienza emozionante, estremamente formativa – commenta Nicola Fiore – al di là della delusione per il ritiro. Tanto pubblico, sistemato al meglio ed in sicurezza, non lo avevo mai visto, un pubblico anche “caldo”. Peccato per il ritiro, una gara così deve essere onorata con la bandiera a scacchi, ma purtroppo il danno alla vettura ci ha fermati in prova, non era possibile ripartire. Ad ogni modo credo che almeno una volta nella vita chi corre i rallies debba correre una gara mondiale, è una dimensione a dir poco fantastica, da portare sempre nel cuore ed anche occasione di crescita sia per chi guida che per chi sta al fianco. Infatti, stiamo valutando, per il prossimo anno, di tornare in una competizione iridata!”.

Previous articleStrabello ai piedi del podio nella prima mondiale
Next articlePresenza di corpo estraneo nell’insaccato di suino. Lo segnala il ministero della Salute